9
dicembre

«Donna nanak tutta Tanak»: polemica sul telecronista di Rai Sport. Le scuse della testata

Lorenzo Leonarduzzi

Una battuta imbarazzante, di quelle che non fanno manco ridere, ha scatenato la bufera su e in particolare sul telecronista Lorenzo Leonarduzzi. Domenica scorsa, al termine del rally di Monza, il giornalista aveva pronunciato un imbarazzante gioco di parole sul nome del pilota estone Ott Tänak, dicendo: “Donna nanak tutta Tanak“. Una freddura cretina, evitabilissima (ma nulla di più), che però ha fatto scattare polemiche e accuse di sessismo. 

Me ne hanno detta oggi una, mi vogliono far vincere 100 euro se la dico. Mi hanno detto una battutaccia che io riferisco: ‘Donna nanak tutta Tanak‘, l’hanno cambiata così in brianzolo o in fiorentino non l’ho capita. Chiedo scusa ma era un po’ simpatica, abbiamo rifatto un adagio, non c’è nessun intento sessista, ho il massimo rispetto per le donne

aveva affermato Leonarduzzi durante la diretta su Rai Sport. Parole che hanno fatto indignare la senatrice Pd Valeria Fedeli, la quale ha rilanciato sui social il video della battutaccia da bar, ed ha tuonato:

Possibile che su ⁦RaiSport⁩ un giornalista si lasci andare a battute di pessimo gusto, volgari, sessiste, diseducative, vantandosi anche di averci vinto una scommessa da 100 euro? Mi auguro che la Rai avvii subito un procedimento disciplinare“.

Giudizio oltremodo severo, quello dell’esponente dem (il sessismo in questo caso c’entra davvero poco), anche se è pur vero che il telecronista in questione non è nuovo ad uscite improvvide. Nel 2018 Leonarduzzi fu travolto dalle polemiche per aver fatto gli auguri su Facebook ad Adolf Hitler nel giorno del suo compleanno.

Intanto, in una nota, il direttore di Rai Sport Auro Bulbarelli si è scusato a nome della testata per l’episodio consumatosi in diretta.

Tutta Rai sport e io personalmente ci scusiamo con il pubblico e con gli utenti per l’inqualificabile battuta pronunciata domenica da Lorenzo Leonarduzzi in occasione della telecronaca dell’Aci Rally Monza, del tutto estranea ai valori della testata. E’ un episodio per cui lo stesso giornalista si è scusato con me ma che non trova giustificazioni tantomeno in Rai che mette al centro i valori del Servizio Pubblico in cui non hanno e non troveranno spazio battute sessiste e diseducative. Rai Sport e la Rai sono altro, sono informazione di qualità, rispetto, parità  di genere, inclusione

ha scritto il giornalista.

Condivi questo articolo:
  • Facebook
  • Twitter
  • Digg
  • Wikio IT
  • del.icio.us
  • Google Bookmarks
  • Netvibes

,



Articoli che potrebbero interessarti


Fabrizio Salini
Rai Storia e Rai Sport salvi: Salini scongiura chiusure o accorpamenti dei canali Rai


argentero
Pagelle TV della settimana (12-18 ottobre 2020). Promossi Doc e Carlucci. Bocciati la chiusura di Rai Sport e Jasmine Carrisi a The Voice Senior


RaiSport
Salini propone la cancellazione di Rai Sport e l’accorpamento di Rai 5 e Rai Storia


Giro d'Italia 2020
Giro d’Italia 2020: a Monreale scatta la 103° edizione. Diretta TV e tappe

2 Commenti dei lettori »

1. @napoliforever77 ha scritto:

9 dicembre 2020 alle 17:52

Ma dirigenti e direttori Rai potrebbero dire ai vari giornalisti, telecronisti, opinionisti di non dire cazzate e di attenersi al proprio lavoro?



2. Giuseppe ha scritto:

10 dicembre 2020 alle 14:24

Io sono decisamente contro ogni forma di guerrieri della giustizia sociale.



RSS feed per i commenti di questo post

Lascia un commento


Se sei registrato fai il login oppure Connetti con Facebook

Per commentare non è necessaria la registrazione, tuttavia per riservare il tuo nickname e per non inserire i dati per ciascun commento è possibile registrarsi o identificarsi con il proprio account di Facebook.