8
luglio

BOOM! Simona Ventura a Il Collegio e la domenica a mezzogiorno su Rai 2

Simona Ventura

Simona Ventura raddoppia sul due. Ma senza esagerare. Siamo in grado di anticiparvi che, nella prossima stagione televisiva di Rai2, la popolare conduttrice sarà impegnata in due nuovi progetti in onda, rispettivamente, nel daytime domenicale e in prima serata. Simona tornerà ad una sua grande passione, lo sport: la domenica presenterà un nuovo programma sportivo. Inoltre – rullo di tamburi – sarà la nuova voce narrante de Il Collegio.

Ad otto anni dal suo addio a Quelli che il Calcio – avvenuto nel 2011 – la Ventura tornerà a parlare di sport su Rai2. La conduttrice è stata infatti destinata dal direttore di rete Carlo Freccero ad una nuova esperienza: un programma sportivo tutto suo in onda la domenica dalle 12 alle 13, quindi – con buona pace di Adriana Volpe – al posto del defunto Mezzogiorno in Famiglia.

E non è tutto. Davidemaggio.it vi anticipa infatti che Simona sarà la nuova voce narrante de Il Collegio, al posto di Giancarlo Magalli. Nella prossima stagione, il docu-reality ’scolaresco’ di Rai2 sarà ambientato negli anni ‘80 (non nel periodo fascista, come ipotizzato inizialmente), epoca in cui la conduttrice muoveva i suoi primissimi passi davanti alle telecamere. Per lei, insomma, si tratterà di un tuffo nel passato.

Invece, resta ancora da confermare il ritorno della presentatrice alla guida di The Voice, circostanza auspicata dal direttore Freccero alla vigilia della finale dell’edizione 2019 del talent.

Condivi questo articolo:
  • Facebook
  • Twitter
  • Digg
  • Wikio IT
  • del.icio.us
  • Google Bookmarks
  • Netvibes

, ,



Articoli che potrebbero interessarti


Collegio Rai2 Bergamo
IL COLLEGIO DAL 2 GENNAIO 2017 SU RAI2


Il Collegio
BOOM! IL COLLEGIO DI RAI2 RIMANDATO AL 2017


That'll teach 'em
RAI2 SI AFFIDA AL… PENSIONATO: IL REALITY DEGLI INSEGNANTI “ALL’ANTICA”. PRODUCE MAGNOLIA (!)


Simona Ventura
SIMONA VENTURA: ALTRE DEBACLE CI FANNO BEN SPERARE PER XFACTOR

8 Commenti dei lettori »

1. Mauro ha scritto:

8 luglio 2019 alle 16:57

Insomma… purtroppo niente di bello per lei neanche sto giro neanche in Rai. Peccato. Da suo estimatore mi sento di dire che poteva anche continuare a non condurre niente piuttosto di queste cosette. Oramai non c’è speranza di vederla in un bel programma da conduttrice in prima serata. Vabbè ha fatto comunque bene a lasciare quel covo di vipere che è ormai diventata Mediaset.



2. Carlo ha scritto:

8 luglio 2019 alle 17:42

Come si fa a non capire il suo potenziale… Mi spiace solo che lei accetti queste briciole….



3. Z ha scritto:

8 luglio 2019 alle 19:02

La mattina della domenica farà peggio di Mattino in famiglia. Il collegio non vive di narratore. Insomma perché prestarsi a fare queste cose?

Ma la vera domanda è: che cosa ha fatto per meritarsi tutto questo?



4. Carlo ha scritto:

8 luglio 2019 alle 21:43

Cosa ha fatto simo per meritare questo? Mi spiace davvero simo…



5. Angelo ha scritto:

8 luglio 2019 alle 23:01

La sustituta della Volpe, che carriera…fra un anno vendera` le pentole..la cattiveria non paga…ha rotto le palle a tutti..ha tanti nemeci mi sa.



6. Francisca Jacoba Maria Sienot ha scritto:

9 luglio 2019 alle 13:07

Come presentatrice e BRAVISSIMA



7. Socrate ha scritto:

10 luglio 2019 alle 10:52

Era meglio stare a casa come la Clerici. Non può continuare a svendersi così. Ma chi la consiglia?



8. Socrate ha scritto:

10 luglio 2019 alle 10:57

La domenica dalle 12 alle 13 davanti alla tv ci sono le casalinghe che preparano il pranzo, il tipico pubblico di Mezzogiorno in Famiglia, con l’oroscopo di Paolo Fox e tutto il resto. Pensare di metterci un programma sportivo è demenzialità allo stato puro. Ma che sta succedendo a questa Rai? Di questo passo gli ottimi ascolti del sabato e della domenica mattina diventeranno un lontano ricordo.



RSS feed per i commenti di questo post

Lascia un commento


Se sei registrato fai il login oppure Connetti con Facebook

Per commentare non è necessaria la registrazione, tuttavia per riservare il tuo nickname e per non inserire i dati per ciascun commento è possibile registrarsi o identificarsi con il proprio account di Facebook.