7
dicembre

Sanremo Giovani 2019: controlli su Einar e Laura Ciriaco per la presunta irregolarità dei loro brani

Einar

Il caso delle presunte irregolarità tra le canzoni finaliste di Sanremo Giovani 2019 si fa serio. Dopo le voci al riguardo, circolate nei giorni scorsi in riferimento ai brani di Laura Ciriaco (L’inizio) e di Einar (Centomila volte), che violerebbero il regolamento, ora l’organizzazione della rassegna musicale e la direzione di Rai1 hanno avviato i necessari controlli per valutare eventuali esclusioni dalla gara dei suddetti artisti. Per la Ciriaco il problema sarebbe un plagio; la canzone di Einar, invece, non sarebbe inedita e sarebbe anche già stata eseguita in pubblico.

L’Organizzazione del Festival-Direzione di Rai1, in accordo con il Direttore Artistico Claudio Baglioni – a seguito delle segnalazioni e delle notizie apparse sulla stampa in merito a presunte irregolarità di brani interpretati da Artisti partecipanti al contest Sanremo Giovani – sentito il parere dell’ufficio Legale aziendale, ha avviato i necessari controlli, per valutare se ricorrano le circostanze per eventuali esclusioni dalla manifestazione

si legge in una nota diramata nelle scorse ore. Al vaglio degli organizzatori ci sono espressamente i brani diventati oggetto di alcune segnalazioni e di accuse di plagio.

Nel caso della finalista Laura Ciriaco e della sua canzone L’Inizio, ritenuta un presunto plagio del brano I won’t give up di Jason Mraz, la Rai ha affidato ad una perizia dei propri settori tecnici e musicali il compito di verificare la reale rispondenza dei due brani. Se comprovata, la copiatura musicale comporterebbe la perdita della caratteristica di novità richiesta ai brani partecipanti e la conseguente esclusione dell’artista.

Accertamenti in corso anche su Einar, terzo classificato di Amici 2018 e finalista a Sanremo Giovani. Il suo brano, Centomila volte, non risulterebbe inedito in quanto sarebbe già stato eseguito e diffuso prima dell’iscrizione a Sanremo Giovani. Nello specifico, secondo le segnalazioni, una canzone con il medesimo titolo (e, a quanto pare, parecchio somigliante) era stata incisa dai Vanima, band di cui era leader Ivan Bentivoglio, che è l’autore della canzone presentata ora da Einar. Il singolo sarebbe stato poi pubblicato sulla piattaforma Vevo nel dicembre 2016 (ma ora non è più disponibile) e presentato ad Area Sanremo 2017 dagli stessi Vanima. Secondo alcuni, infine, questo brano sarebbe stato eseguito dal vivo in più occasioni, tra cui una performance al “Fiat Music” di Red Ronnie ed un live al Carnevale di Ivrea.

Al riguardo, la Rai informa di aver dato inizio a tutte le approfondite verifiche del caso, anche se ad oggi, in base alla documentazione in possesso dell’Azienda, non appare possibile individuare con puntualità l’avvenuta diffusione del brano.

Si attendono quindi i risultati delle perizie disposte dagli organizzatori del Festival, che potrebbero rimettere in discussione la lista dei 24 finalisti ammessi alle fasi successive della rassegna musicale. Già nelle scorse settimane, in realtà, la gara di Sanremo Giovani era stata segnata dalla squalifica del gruppo Cobalto, la cui canzone – Fuorigioco – non possedeva il requisito di novità richiesto dal regolamento a motivo di una precedente esecuzione in pubblico.



Articoli che potrebbero interessarti


Claudio Baglioni a Radio2 Social Club
Sanremo Giovani: ecco i 24 finalisti


Einar Ortiz
Sanremo Giovani: ecco i 69 cantanti selezionati


Claudio Baglioni
Claudio Baglioni: «Pippo Baudo e Rovazzi alla conduzione di Sanremo Giovani? Li abbiamo incontrati»


Claudio Baglioni
Sanremo Giovani: il regolamento

Lascia un commento


Se sei registrato fai il login oppure Connetti con Facebook

Per commentare non è necessaria la registrazione, tuttavia per riservare il tuo nickname e per non inserire i dati per ciascun commento è possibile registrarsi o identificarsi con il proprio account di Facebook.