22
settembre

La7, Luca Telese punzecchia ancora «gli amici di Rete4». Ma ai telespettatori che gliene frega?

Luca Telese, Otto e mezzo

Luca Telese ha un chiodo fisso. Quasi un’ossessione. Ultimamente, ogni qual volta si affaccia sugli schermi di La7, il giornalista sardo non perde l’occasione per lanciare affilate frecciatine agli “amici di Rete4, con l’obiettivo di rinfacciare a questi ultimi la primazia del canale terzopolista negli ascolti dell’access prime time. Lo ha fatto anche ieri sera a Otto e mezzo.

Nell’ambito di un dibattito cui avevano preso parte anche J-Ax e Alessandro Sallusti, Telese ha citato – senza che ve ne fosse un’apparente motivazione – “gli amici di Rete4 che inseguono con la lingua di fuori“. Fosse stata la prima volta, avremmo magari redatto un articolo che sottolineasse il tagliente riferimento del giornalista e la sua volontà di marcare il territorio. Peccato, però, che il conduttore non sia nuovo a tali frecciatine, che ormai hanno perduto d’originalità e risultano pure fuori luogo (come avvenuto, per l’appunto, ieri).

A inizio settembre, quando ancora presentava In Onda, Telese aveva stuzzicato gli “amici di Rete4 che hanno dovuto fare una Onlus senza pubblicità per inseguirci” e nei giorni precedenti li aveva chiamati in causa annunciando al pubblico la futura presenza di Alessandro Di Battista a Otto e mezzo. “Quando lo sapranno, impazziranno” aveva chiosato.

Al di là del fatto che egli abbia o meno ragione sull’atteggiamento e sulle contromosse del Biscione (effettivamente la concorrenza con La7 si è fatta più serrata), non capiamo perché il giornalista senta la necessità di riportare ogni volta all’attenzione una questione di cui ai telespettatori non frega assolutamente nulla.

Per il rispetto che si deve a questi ultimi, infatti, certe scaramucce andrebbero tenute lontane dagli schermi, che non sono certo il luogo adatto per lanciare punzecchiature estranee ai contenuti dei programmi (quelli che, effettivamente, interessano al pubblico). Perseverare, peraltro, diventa diabolico. Anzi, patetico.

I contendenti se la vedessero privatamente o sui social, che ormai sono diventati un luogo zeppo di attaccabrighe. Là si troverebbero in buona compagnia.

Condivi questo articolo:
  • Facebook
  • Twitter
  • Digg
  • Wikio IT
  • del.icio.us
  • Google Bookmarks
  • Netvibes

, , ,



Articoli che potrebbero interessarti


Lilli Gruber, Otto e Mezzo
Otto e Mezzo, Gruber apre con l’addio social tra Isoardi e Salvini. Padellaro: «Claretta Petacci non l’avrebbe fatto»


David Parenzo, Luca Telese
In Onda: Parenzo e Telese raccontano l’estate politica su La7. «Porte aperte al premier Conte»


Tiziana Panella
La7 e il girl power dell’informazione


Milena Gabanelli, Otto e Mezzo
Otto e Mezzo, Milena Gabanelli: «Dataroom era pensato per la Rai. L’addio a Viale Mazzini? Non avevo scelta»

7 Commenti dei lettori »

1. GIORGIO_80 ha scritto:

22 settembre 2018 alle 14:09

Ma ci sta anche a fare qualche battuta …
In effetti rete 4 sta cercando di copiare La7.

Creare qualcosa di nuovo anziché scopiazzare?

Mancanza di idee a Mediaset.
Hanno anche una rete All News a pezzi …. qualche ora gestita direttamente da TGCOM e altre ore che per risparmiare trasmettono in diretta il Tg5 o Studio Aperto o il Tg4.

Mediaset è fortunata ad occupare con i loro canali i tasti 4 5 e 6 del telecomando … altrimenti avrebbe ascolti molto più bassi …



2. Erodio76 ha scritto:

22 settembre 2018 alle 14:42

Mah, questione di stile direi. Alla fine è colpa un po’ di tutti se rete4 è sempre stata chiamata la cenerentola di Mediaset, anche quando realizzava il triplo degli ascolti di Canale5. Ora, con questi programmi scopiazzati da La7, è ovvio che quest’ultimi la canzonino un po’



3. CuginoSfigato ha scritto:

22 settembre 2018 alle 18:48

Vabbè io non ci trovo nulla di male, dai. I chiodi fissi ce li hanno in tanti, quello di Telese non è tra i peggiori.



4. RoXy ha scritto:

22 settembre 2018 alle 19:00

C’è da dire che la prima battuta sulla Onlus era da standing ovation, la battuta dell’anno direi.

@GIORGIO_80: condivido al 100%



5. nicola83 ha scritto:

22 settembre 2018 alle 22:26

In realtà non è vero che ai telespettatori non frega nulla. Io le trovo battute divertenti. Ed è vero che a rete 4 sono con la lingua di fuori…



6. Sanjuro ha scritto:

23 settembre 2018 alle 02:21

SLURRRRRRRRRRRRRRRRRRRRP!

‘a Lea’, io spero sinceramente che in Mediaset stiano cercando gente nuova da assumere e che ti stiano prendendo in considerazione, sennò ti sei giocato definitivamente la lingua per sempre. <3



7. Nimo ha scritto:

24 settembre 2018 alle 12:30

Sono tanti i conduttori (e conduttrici) che ogni giorno sottolineano i propri ascolti, come se agli spettatori fregasse qualcosa…



RSS feed per i commenti di questo post

Lascia un commento


Se sei registrato fai il login oppure Connetti con Facebook

Per commentare non è necessaria la registrazione, tuttavia per riservare il tuo nickname e per non inserire i dati per ciascun commento è possibile registrarsi o identificarsi con il proprio account di Facebook.