14
giugno

Pagelle TV della Settimana (11-17/06/2018). Promossi Ora o Mai Più e Barbara D’Urso. Bocciata l’intoccabile Laura Pausini

Barbara D'Urso

Barbara D'Urso

Promossi

9 al debutto di Ora o Mai Più. L’effetto nostalgia, rievocato da canzoni e storie forti di vittorie e sconfitte, declinato in salsa talent funziona e parte con con il botto (oltre il 25% di share). Malgrado un meccanismo di votazione perfettibile, il mix di tradizione e contemporaneità è promosso. Curiosi di assistere all’evoluzione nel corso delle puntate. Leggi la recensione qui.

8 a Barbara D’Urso. Il GF 15 è stata la sua vittoria. Dopo svariati anni e alcuni passi falsi, Carmelita è tornata in prime time scommettendo su un format non più in forma. Senza entrare nel merito di veri o finti moralismi o di contenuti talvolta discutibili, della conduttrice va elogiata la capacità di dominare quattro lunghissime ore di diretta. Per paura, ha commesso forse l’errore di sottovalutarsi: non aveva bisogno di determinati concorrenti e determinati siparietti per riportare il programma al di sopra del 20%. Intanto, a Mediaset cresce il suo potere.

7 a Alberto Mezzetti, vincitore del Grande Fratello 15. Il pubblico ha scelto di premiare un non famoso, in una Casa di mezzi famosi, ma anche colui che era rimasto estraneo alle dinamiche (becere) di gruppo.

6 a Grande Fratello 15. Il papà di tutti i reality è riuscito finalmente ad invertire il trend negativo. Il prezzo da pagare, però, è stato alto: deviazioni dal format originario e soglia del trash innalzata a livelli forse mai visti. Gli ascolti modesti di Mediaset Extra (rapportati al prime time) e il fatto che finale e semifinale non rappresentino gli appuntamenti più seguiti, denota che il programma è venuto meno al principio dei reality: creare affezione puntata dopo puntata. I “momenti Domenica Live”, con argomenti estranei alle dinamiche della Casa, hanno “oscurato” l’anima del GF. L’anno prossimo qualcosa, dunque, dovrà essere nuovamente rivista.

Bocciati

5 a Pino è. Tralasciando l’obiettivo meritorio di omaggiare un grande cantautore scomparso, in molti casi le performance dei cantanti hanno lasciato davvero a desiderare.

4 a FanCaraoke. E’ cambiata la rete (da Rai1 si è passati alla meno ambiziosa e più giovane Rai2), e anche il conduttore-conducente (da Giampaolo Morelli al comico Andrea Perrone), ma il programma continua a deludere. Bassi gli ascolti registrati in seconda serata a fronte di una formula parzialmente rinnovata che non ci dispiace.

3 a Top Chef Cup – La Rivincita. Più che una rivincita è stata l’ennesima disfatta. Non ha mai decollato, eppure il Nove ha deciso di chiudere la stagione raddoppiando il format culinario, riproposto con un nuovo meccanismo. Ascolti alla mano, però, il menù è ancora più indigesto. Se lo spin off serviva a chiarire le idee ai vertici Discovery su un’eventuale terza stagione, diremmo che i fornelli si spengono qui.

2 a Laura Pausini. La cantante, alle prese con il flop di X Factor in terra iberica (share calato al di sotto del 10%), se la prende con Massimo Bernardini che aveva osato criticarla su Twitter auspicando per lei una maturità artistica che passasse anche per i look. Lei lo bacchetta: è una vergogna leggere le sue opinioni che non avrebbe dovuto nemmeno esprimere sui social. Oltre 20 anni di carriera e ancora non ha imparato cos’è il diritto di critica oppure, ormai, visto il successo raggiunto, ritiene di essere intoccabile? Lascia esterrefatti che per difendersi giochi la carta del populismo tirando velatamente in ballo argomenti ben più delicati -che nulla avevano a che vedere con le parole di Bernardini- come l’odio virtuale e il sessismo. Lesa maestà.

1 alle stravaganti logiche della tv pubblica (per maggiori info clicca qui).



Articoli che potrebbero interessarti


ALberto vince Grande Fratello
Alberto Mezzetti vince il Grande Fratello 2018 – Video


Barbara D'Urso - Finale GF 15
Grande Fratello 2018, finale del 4 giugno: il vincitore è Alberto, davanti ad Alessia, Matteo, Lucia e Simone. Subito fuori Veronica


GF15 - Veronica Satti e Valentina
Grande Fratello, Barbara D’Urso risponde a Fontana: «Caro ministro, la famiglia è qualunque tipo di amore» – Video


Finalisti Grande Fratello 2018
Grande Fratello 2018: chi sarà il vincitore?

20 Commenti dei lettori »

1. marco urli ha scritto:

14 giugno 2018 alle 13:13

Pausini è una finta umile da sempre. Ora è anche patetica.



2. Sabato ha scritto:

14 giugno 2018 alle 13:50

Quando ho visto che a Barbara D’Urso era stato assegnato un 8, ho strabuzzato gli occhi. Poi ho letto la giustificazione del voto (“Senza entrare nel merito di veri o finti moralismi o di contenuti talvolta discutibili, della conduttrice va elogiata la capacità di dominare quattro lunghissime ore di diretta”) ed ho compreso e condiviso la piena promozione. La D’Urso è una vera maestra della conduzione e, nelle prime (ed uniche) puntate del GF che ho seguito, l’ho trovata perfetta. Penso tuttavia che la pessima gestione degli scandali che hanno caratterizzato questa nuova edizione del GF (mi riferisco al bullismo e ad altri comportamenti inaccettabili da parte di molti, ma soprattutto alcuni, concorrenti) abbia nociuto alla conduttrice in termini di credibilità: se prima del GF la ritenevo una conduttrice “con le palle”, che non avrebbe mai soprasseduto su alcune cose e che avrebbe gestito eventuali “inconvenienti” (?!) in modo esemplare e trasparente, ora non ne sono più così convinto.



3. Pongo&Peggy ha scritto:

14 giugno 2018 alle 14:33

Leggo i vostri articoli da tanti anni ma credo di non essere mai rimasta tanto basita per un voto delle pagelle settimanali quanto per l’8 a Barbara D’Urso, non credevo ai miei occhi. Non commento oltre perchè non saprei da dove cominciare, e finirei per scrivere da qui a domani. Mi limito a dire che di conduttori in grado di dominare molte ore di diretta ce sono tanti, e lo fanno senza bisogno di metter su baracconi indecenti. E certamente, “dominare” un gruppo di nullità ammaestrate dagli autori non si può nemmeno paragonare, che so, a presentare un Festival di Sanremo.

Sarei d’accordo con il 2 a Laura Pausini, anche se con un ma che specificherò. Sono d’accordo perchè ho seguito la vicenda quando è accaduta e sono rimasta basita quasi quanto per l’8 che avete dato alla D’Urso. Bernardini era stato tra l’altro estremamente sobrio ed educato nella sua critica, come è suo costume, e la reazione è stata a dir poco infantile, e rivelatrice di quel carattere capriccioso e di quel divismo che lei si sforza tanto di nascondere nell’ansia di apparire come “una di noi”. Purtroppo lei si fa anche forte di un esercito di follower acerebrati e pronti a scatenare una shitstorm senza precedenti su chiunque non sia di gradimento alla loro beniamina. Ne sa qualcosa l’ex moglie del suo compagno. E infatti Bernardini, vista la piega che prendevano le cose, ha battuto rapidissamamente in ritirata. Mi ero anche meravigliata che non aveste scritto un articolo sull’accaduto.

E vengo al ma: la Pausini è certamente intoccabile, egocentrica, egoriferita, e tutto quel che si vuole. A me non è mai piaciuta nè come cantante nè come persona. E tuttavia, non è certamente più intoccabile, egocentrica, egoriferita della D’Urso, che querela a man bassa chiunque dica cose che non le aggradono, e arriva persino a negare la fuga degli sponsor. E tuttavia la Pausini ha quantomeno alle spalle un successo planetario che ha pochi uguali, e non solo in Italia. La D’Urso, proprio non direi. Allora perchè a una 2 e all’altra 8? Solo perchè una è la vostra beniamina e l’altra vi sta sui cosiddetti?



4. RoXy ha scritto:

14 giugno 2018 alle 14:49

0 (zero) a Gabriele Corsi: davvero pessima la sua conduzione di Reazione A Catena. Impossibile seguirlo, con quei dentacci strorti che sbeccano dalla bocca e quelle smorfie facciali che fa di continuo. Non parliamo poi quanto mi urti i nervi il modo con cui pronuncia la “C”, ma fatti vedere da un bravo dentista anzichè invadere la TV senza avere alcun talento. Che ridere quando ha detto che è stato scelto come conduttore per la sua dialettica, adesso si dice così “raccomandazione politica”?



5. soralella ha scritto:

14 giugno 2018 alle 16:05

8 a Barbara D’Urso. A lasciare me senza parole ce ne vuole, ma voi ci siete appena riusciti.



6. Rosanna ha scritto:

14 giugno 2018 alle 17:19

Su 4 promossi 3 sono riferibili al grande fratello…non ho parole. Chi ha fatto questa classifica ha seri problemi di gusto



7. aaaaa ha scritto:

14 giugno 2018 alle 17:42

promuovono in toto il GF, lasciano gli insulti e le minacce rivolte verso di me ma cancellano i post di gente che discute del nulla.

vi voglio tanto bene.



8. Pongo&Peggy ha scritto:

14 giugno 2018 alle 17:50

aaaaa almeno i vaffa li hanno levati …. :D
comunque tutta la mia solidarietà, per quel che vale …



9. tommaso ha scritto:

14 giugno 2018 alle 17:50

per barbara d’urso andava bene anche voto 1 in quanto la trasmissione era inguardabile. grande fratello rielaborato cosi’ ha perso il suo vero motivo di esistere.



10. Nina ha scritto:

14 giugno 2018 alle 18:48

aaaa: ti sono vicina,anche io purtroppo ho dei vessatori che puntualmente fanno gli gnorri e rigirano lafrittata.



11. giusé ha scritto:

14 giugno 2018 alle 19:48

Ho capito che nella bella stagione i programmi tv manchino, per cui diamo voti (un tanto al chilo) anche i personaggi (piu che concorrenti) del GF. Ma dare 9 all’operazione nostalgia di Ora o Mai Piu mi pare esagerato. Se poi si continua con l’8 a Barbara D’Urso, di certo tanto brava a condurre 4 ore di diretta, quanto a condurre per le stesse 4 ore un programma che è iniziato male e si è concluso nel piu totale disinteresse, allora veramente qualcosa non torna.

Voto ai voti della pagella: 5.
Ha visto troppa televisione brutta, merita le vacanze estive! :)))



12. xxxxx ha scritto:

14 giugno 2018 alle 23:47

Non condivido affatto la promozione del Grande Fratello, e non condivido del tutto nemmeno la promozione di Barbara D’Urso.
Quest’edizione del Grande Fratello è stata eccessivamente di cattivo gusto (con episodi di apologia di fascismo e quasi violenza che speravo di non vedere in un programma del genere), con cast improponibile (che oltretutto non forniva nemmeno dinamiche interessanti) e idee autorali fuori luogo (vorrei sapere cosa cazzo me ne frega dei problemi di Bobby Solo o dell’aborto di Nina Moric se decido di vedere il GF NIP, ad esemio), quindi non merita affatto la promozione. E gli ascolti non sono nemmeno così alti come si vuole far credere, basti pensare che il programma da 4.7 milioni di telespettatori (cifra molto buona per un programma di Canale 5) è CROLLATO nelle ultime settimane a meno di tre milioni e mezzo (salvo poi risalire, ma non poi moltissimo, in occasione della finale), e nelle ultime settimane gli ascolti della live dalla casa erano flop. Il fatto che questa edizione in ascolti sia andata leggermente meglio della precedente non vuol dire automaticamente che abbia avuto successo.
Con l’Isola dei Famosi, che in ascolti è andata più che bene e che è stata sicuramente meno brutta (per quanto comunque orribile) siete stati più critici. Rendetevi conto.
Per quanto riguarda la D’Urso, va dato atto che in programmi del genere è sicuramente meno scarsa rispetto alla Marcuzzi, ma comunque siamo ben lontani dalla decenza: essendo lei anche autrice, avrebbe dovuto, per rispetto del proprio pubblico che in teoria lei dovrebbe tenere nel cuore (!), parlare di varie cose gravi successe nella casa che si sono viste, ma che sono state deliberatamente taciute (come le frasi fasciste di Luigi Mario Favoloso e i suoi tatuaggi inneggianti al nazismo). Non venga più a dire che non “svicola” adesso, sarebbe più credibile una laurea in lettere di Franco Terlizzi.
Inoltre, è sicuramente generoso da parte sua fare così tante ore di trasmissione, ma la bravura di una conduttrice non si vede da ciò, altrimenti dovrei dire che Belen Rodriguez ha condotto egregiamente Italia’s Got Talent, Sanremo, Colorado e altri svariati programmi in cui continuavano a infilarla fino a tre o quattro anni fa (periodo in cui era peggio del prezzemolo). Squallidissimo anche Ricci, che pur di non ammettere di aver fatto (anche) critiche non fondate nei confronti di Magnolia e della Marcuzzi difende la D’Urso e sorvola sulle stronzate che accadono nel programma.



13. Ada ha scritto:

15 giugno 2018 alle 07:40

0.000 a Pausini, senza talento, non sa cantare, non ha voce, antipatica, senza personalita`, pompata da da chi non so….maleducata e arrogante??



14. CuginoSfigato ha scritto:

15 giugno 2018 alle 08:37

La sezione “promossi” della pagella è surreale, a meno che questo non sia il fan club di Barbara D’Urso. Si certo, lei è una capace di fare ascolti anche (forse sarebbe meglio dire: solo) montando un caso su una lite tra vaiasse in sala trucco, ma è un merito?
A parte che di “grande successo” del GF ho visto parlare solo su questo blog, se vogliamo metterci le fette di prosciutto sugli occhi sugli ascolti ok, ma non si può ignorare il fatto che questa donna è capace di fare ascolti solo con fenomeni da baraccone, psicolabili, e morti di fama che sfrutta con cinismo aizzandoli in liti da cortile (vedi le ultime dichiarazioni rilasciate da Baye Dame). Per me, il merito e la bravura sono altro.



15. Mattia Buonocore ha scritto:

15 giugno 2018 alle 09:00

Di solito quando finisce un reality dedichiamo l’intera pagella al reality in questione. Può non piacervi quello che fa ed essere discutibile, ma Barbara D’Urso è brava. E non è brava solo quando fa cose definite trash ma anche ad esempio quando scherza con Alberto. Dopo anni in cui si parlava del nulla, quest’anno la puntata era piena (certo alcune scalette si potevano scrivere settimane prima dell’inizio…). Barbara ha segnato questa edizione e ora a Mediaset conta molto più di prima. E attenzione qui nessuno ha detto che gf15 è stato un successo strepitoso. E’ innegabile, però, che sia andato meglio degli ultimi anni e che sia in qualche modo tornato in auge.



16. Sabato ha scritto:

15 giugno 2018 alle 09:40

Mattia, capisco più l’8 alla D’Urso che il 6 al GF. Se la D’Urso è innegabilmente brava e merita una piena promozione per quanto riguarda la sua capacità sul palco (Marcuzzi, Blasi e tanti altri ne devono ancora mangiare di cereali sottomarca…), il GF è stato oggettivamente imbarazzante, in primis per il comportamento dei concorrenti. Ma è su un altro aspetto che mi vorrei concentrare, ovvero la morte del reality: sono stati scelti diversi concorrenti già conosciuti, dei “semivip”, ed anche i pochi sconosciuti proprio sconosciuti non erano. Lo stesso vincitore Alberto, uno dei pochi “non famosi”, ha diverse amicizie VIP, quindi mi interrogo sulla “casualità” della sua scelta: fra migliaia di persone che hanno sostenuto il provino, perché è stato scelto proprio lui? Sarà l’ennesimo ragazzo di belle speranze, sostenuto da agenzie e amicizie importanti? Ricordo che, fra gli altri nip inclusi nel cast, vi erano Patrizia e Mariana, anche loro non completamente sconosciute in quanto ex fidanzate di Gianluca Vacchi; Alessia, ex concorrente di Miss Italia; e Danilo, di cui lessi che aveva fatto qualcosa in TV (non ricordo cosa, ma no, non è un semplice elettricista come è stato presentato). Non solo: i concorrenti hanno portato nella casa questioni già ampiamente note al pubblico. Tu stesso, Mattia, affermi candidamente che “alcune scalette si potevano scrivere settimane prima dell’inizio” (dal telegatto della Bramieri al fidanzamento di Simone Coccia, dalla coppia Favoloso-Moric al rapporto Veronica-Bobby Solo). E’ chiaro quindi che il genere reality sia ufficialmente morto e rimpiazzato da una specie di varietà, che la D’Urso è bravissima a presentare e confezionare, ma che, di per sé, non può meritare una promozione.



17. giusé! ha scritto:

15 giugno 2018 alle 10:12

Ma veramente Barbara D’Urso dopo un gf stralunato come l’ultimo, con ascolti che hanno premiato piu Aida che lei, e sponsor che hanno avuto piu riscontri pubblicitari con i post sui social che con lo share della trasmissione, conta piú di prima a Mediaset? Ma veramente?

Il successo strepitoso di cui parli mi é sfuggito…



18. tommaso ha scritto:

15 giugno 2018 alle 10:42

ma vi rendete conto dello squallore dei contenuti del grande fratello? le storie raccontavano il niente, senza valori come la famiglia, senza ideali, solo gossip e personaggi rasenti youporn. ho guardato le prime due puntate e poi ho cambiato registro.



19. Pongo&Peggy ha scritto:

15 giugno 2018 alle 12:14

La frase “a Mediaset cresce il suo potere” aveva lasciato parecchio perplessa anche me, per i motivi perfettamente sintetizzati da giusé!, e anche a me verrebbe da chiedere: ma ne siete proprio sicuri?



20. silvia ha scritto:

16 giugno 2018 alle 06:44

brava barbara…tanti nemici tanto onore((((perché ce l’avete con barbara???))))fatela finita perché nessuno critica la parodi???perché nessuno critica la clerici che fa finta di commuoversi??perché non criticate quella maestrina((carlucci))???? ecc,ecc,



RSS feed per i commenti di questo post

Lascia un commento


Se sei registrato fai il login oppure Connetti con Facebook

Per commentare non è necessaria la registrazione, tuttavia per riservare il tuo nickname e per non inserire i dati per ciascun commento è possibile registrarsi o identificarsi con il proprio account di Facebook.