22
settembre

L’Isola di Pietro, Scheri: «Stiamo già pensando ad una seconda stagione» – Trama

L'Isola di Pietro

Segreti inconfessabili e colpi di scena. Sorrisi e lacrime. La trama de L’Isola di Pietro appare come coinvolgente ed intensa: abbiamo visionato un’anteprima della nuova fiction di Canale5 e possiamo garantirvi che il mix di emozioni non manca. Quella di aggiungere pathos alle vicende di questa serie tv, del resto, sembra sia stata una scelta precisa del regista Umberto Carteni, che ha provato a dare alle scene un taglio cinematografico. Se ne accorgerà il pubblico che, dal 24 settembre e per sei puntate, potrà seguire la storia interpretata – tra gli altri – da Gianni Morandi (qui la nostra video intervista), protagonista delle vicende ambientate nel borgo sardo di Carloforte. 

L’Isola di Pietro, “qualcosa di profondo e nazionalpopolare”. Lo dice l’AD di Lux Vide

Una vicenda, come dicevamo, intensa sin dalle prime scene, al punto che – durante un’anteprima proiettata per i giornalisti – abbiamo visto gli stessi attori commuoversi rivedendo quelle sequenze. “Sono entrato direttamente nel racconto. Mi ha travolto” ha affermato il direttore della fiction Mediaset Daniele Cesarano. E anche Matilde Bernabei, Presidente di Lux Vide (che ha coprodotto la serie con Rti), ha espresso soddisfazione per il progetto nel corso della conferenza stampa tenutasi ieri a Milano.

Siamo molto contenti di essere tornati a lavorare con Mediaset” ha dichiarato. Poi, rivolgendosi a  Morandi: “I tuoi valori sono vicini a quelli della Lux, cioè la speranza, la fiducia nei giovani. Sei stato sempre propositivo”.

Sulla stessa linea d’onda anche l’AD della società di produzione, Luca Bernabei, che precisa:

Abbiamo cercato di mettere insieme, noi e Gianni, due mondi diversi ma affini, qualcosa di profondo e di nazionalpopolare, parola che qualcuno rifugge ma la fiction per funzionare bene deve essere così. Le nicchie le fanno gli altri…” (applausi, ndDM).

E il direttore di Canale5, Giancarlo Scheri, che pure si è detto orgoglioso per il ritorno di Morandi sull’ammiraglia del Biscione, ha risposto ai giornalisti in merito alla sfida televisiva che da domenica 24 settembre vedrà contrapposta L’Isola di Pietro con il debutto su Rai1 di Che tempo che fa.

Le valutazioni (su cosa mandare in onda, ndDM) si fanno pensando prima al nostro prodotto, ma è chiaro che una serata senza fiction su un’altra generalista per noi potrebbe essere buona. Abbiamo deciso di mettere questo prodotto con una grandissima star come Morandi in una serata in cui c’è voglia di racconto. Questa è la nostra convinzione al di là della concorrenza“.

Al contempo, Scheri ha anticipato che si sta pensando ad una seconda serie per L’Isola di Pietro. La fase creativa e di scrittura sarebbe già iniziata.

L’Isola di Pietro – Trama

Carloforte è «L’Isola di Pietro», un pediatra che è il punto di riferimento di quella piccola comunità in cui tutto sembra immobile. All’alba di un giorno qualunque, Pietro (Gianni Morandi), corre con il suo cane Mirto sulla spiaggia, quando un rumore richiama la sua attenzione: si tratta di un’esplosione alla Vecchia Tonnara, dove si sta svolgendo una festa organizzata dagli studenti dell’ultimo anno del liceo. Pietro si lancia nel luogo in fiamme, cercando di soccorrere quanti più ragazzi possibili, fino a quando non rimane ferito anche lui. Intanto a Milano, la figlia trentenne del protagonista, Elena (Chiara Baschetti), vicecommissario di polizia, sta organizzando il suo trasferimento a Londra con il compagno, il cinquantenne Giovanni (Cesare Bocci), noto criminologo forense. Mentre i due sono intenti ad ultimare gli scatoloni, Elena riceva una telefonata: è Ines (Cecilia Dazzi), la preside del Liceo di Carloforte ed amica di famiglia, che la informa di quanto successo a Pietro. La ragazza si precipita a Carloforte, dopo quindici anni di assenza. Elena, infatti, era andata via dall’isola subito dopo la morte della madre.

Accertatasi che il padre sta bene, Elena vorrebbe lasciare l’isola, ma un evento imprevisto la spinge a trattenersi e a partecipare alle indagini sull’incendio alla Tonnara. Il vicecommissario incaricato delle indagini, Alessandro (Michele Rosiello) – primo amore di Elena, che lei aveva lasciato senza spiegazioni quindici anni prima – scopre che l’incendio è doloso e che potrebbe esservi coinvolta Caterina (Alma Noce), una ragazzina di quindici anni, figlia di Enrico (Ninni Bruschetta) e Grazia (Clotilde Sabatino), la direttrice sanitaria dell’ospedale, cara amica di Pietro e della sua defunta moglie. Caterina è fuggita di casa ed Elena decide di rimanere sull’isola per ritrovarla. Aiutata da Pietro, rintraccia la piccola fuggiasca a Cagliari e riesce a riportarla a casa. Caterina confida ad Elena un segreto che cambierà per sempre la sua vita e quest’ultima decide di dare ospitalità alla ragazza, che non si sente ancora pronta a tornare a casa e a rivelare tutto ai genitori. La presenza di Caterina smuove in Elena drammatici ricordi e la spinge a rivelare al padre la verità sul motivo perché ha abbandonato, tanti anni prima, l’isola di Carloforte.



Articoli che potrebbero interessarti


L'Isola di Pietro 3403_Cosima Coppola
L’Isola di Pietro: tutti i personaggi. Il cast su DavideMaggio.it – Video


Gianni Morandi, L'Isola di Pietro
Gianni Morandi a DM: «L’Isola di Pietro è una storia che mi sento addosso. Baglioni a Sanremo? Una grande scelta» – Video


L'Isola di Pietro - da Facebook
L’Isola di Pietro: Gianni Morandi sfida Fabio Fazio dal 24 settembre


Cenerentola
E INTANTO LUX VIDE NON SBAGLIA UNA FICTION

2 Commenti dei lettori »

1. RoXy ha scritto:

22 settembre 2017 alle 16:15

Un flop travolgente, dalla prima puntata. E loro cosa faranno? Il solito Scheri lancerà il suo ridicolo comunicato e ci farà fare delle sonore risate, replica il giorno dopo su Rete4 al pomeriggio, poi lo sposteranno in settimana. Fazio gongola e Morfeo lo lancia per Sanscemo 2018. Amen.



2. Luca ha scritto:

22 settembre 2017 alle 18:21

Cioè fatemi capire
Stanno già pensando ad una seconda serie ancora prima di capire se avrà successo la prima ?
E’ un comportamento un tantinello azzardato che tira dietro come minimo un bel po’ di sfiga
E poi Morandi a 73 anni che fa il gggiovane dinamico non rischia di prendere la strada dell’isola del ridicolo ?
E poi con quei capelli tinti ….ma almeno faccia un mix con il grigio



RSS feed per i commenti di questo post

Lascia un commento


Se sei registrato fai il login oppure Connetti con Facebook

Per commentare non è necessaria la registrazione, tuttavia per riservare il tuo nickname e per non inserire i dati per ciascun commento è possibile registrarsi o identificarsi con il proprio account di Facebook.