27
maggio

Flavio Insinna replica a Striscia: «Attacco per distruggermi. Ce l’hanno con me perché ho risposto al tapiro»

Flavio Insinna replica a Striscia in diretta su Facebook

Flavio Insinna replica a Striscia in diretta su Facebook

E’ passato dal silenzio più totale alle dichiarazioni senza filtri. Ed ora ci ha messo pure la faccia. In un video, Flavio Insinna è tornato a parlare degli ormai noti fuori onda divulgati da Striscia la Notizia. Dopo aver affidato al social network un primo messaggio di scuse scritte, ieri il conduttore è apparso de visu su Facebook per rincarare la dose e rilasciare nuove dichiarazioni a ruota libera. Sul programma di Antonio Ricci, stavolta, non si è trattenuto; ed è partito lo sfogo.

La barba incolta, i capelli arruffati, gli occhialetti inforcati per vederci meglio: Flavio Insinna si è mostrato così nel suo primo video dopo la polemica sui fuori onda di Affari Tuoi. Pronto a scaternarsi in un profluvio di parole, l’attore ha dapprima ripetuto le sue scuse ed ha fatto una precisazione sullo sfogo dai lui riservato ad una concorrente del game show di Rai1 (apostrofata in sua assenza come “nana di merd*“).

Io mi scuso con la concorrente, non con la signora. Si dovrebbero scusare altri con la signora, perché quelle parole lei non le ha sentite mai. Perché, come sanno quelli che frequentano Affari Tuoi, i concorrenti dopo la puntata vanno tutti via. E io mai davanti ad una signora avrei detto quello. L’ho detto di una concorrente parlando con la mia straordinaria squadra di autori, che adesso fanno i Soliti Ignoti che tutte le sere batte Striscia…” ha detto Insinna, aggiungendo che il suo sfogo fu pronunciato in una zona riservata tra le stanze dello staff e i camerini.

Poi il conduttore ha parlato del proprio carattere ed ha affermato di essere stato spinto ad intervenire da chi “dall’altra parte mi vuole distruggere come persona“. “Non è più un attacco ad Affari Tuoi, che c’è dal 2003, è solo un attacco per distruggere me” ha proseguito. Un modo, questo, per arrivare a parlare direttamente di Striscia la Notizia. Stavolta – e a differenza di quanto fatto in precedenza – in maniera esplicita.

Dal 2003 Affari Tuoi, conduceva Paolo Bonolis, viene martellato tutte le sere dagli amici di Striscia in maniera sempre più volgare, con insulti (…) e montaggi fatti ad arte, perché abbiamo un’unica colpa: quella di andare in onda alla stessa ora di Striscia. Cos’è questa battaglia che vedete e che mi fa una tristezza infinita? E’ solo una roba di qualche punto di share. Poi però siamo scesi di livello e siamo passati a me. Perché ce l’hanno con me tanto? Perché sono l’unico che in tutti questi anni, quando è arrivato il tapiro e hanno cercato di darmelo, invece di fare qualche sorrisetto di circostanza io ho sempre risposto. Perché sono uno onesto, pago le tasse tutte, sempre, pago i miei errori, ma non mi si può dire (…) che imbroglio” ha dichiarato Insinna.

Il riferimento è alla consegna del tapiro in cui il conduttore rispose per le rime all’inviato di Striscia, chiamando in causa Ezio Greggio ed i suoi passati contenziosi col fisco. Il filmato non andò mai in onda ma DavideMaggio.it riuscì a renderlo pubblico in esclusiva (guarda qui). Ne parlarono tutti, ma ora Insinna non si ricorda di citarci. Quella sua reazione davanti al tapiro alimentò le ire del tg satirico di Canale5 e oggi ci tocca subire le conseguenze di un annoso duello in cui entrambi i contendenti hanno ormai superato la linea del contegno.

Da una parte c’è Striscia, che sfodera l’ennesimo colpo basso ai danni dell’ex competitor con metodo aggressivo. E dall’altra c’è un conduttore che – dopo essere stato fregato da chi gli stava accanto ai tempi di Affari Tuoi – si ritrova a giustificarsi di una figuraccia con un fiume di parole e di considerazioni anche non richieste (ha parlato, ad esempio, del proprio impegno in favore dei bisognosi: non era necessario). E poi, dopo quattro giorni di polemica – ma in realtà la faccenda dura da anni – uno si scoccia pure: a pensarci bene, infatti, quelli più che Affari Tuoi sono tutti affari loro.

Condivi questo articolo:
  • Facebook
  • Twitter
  • Digg
  • Wikio IT
  • del.icio.us
  • Google Bookmarks
  • Netvibes

,



Articoli che potrebbero interessarti


Nino Frassica replica a Striscia la Notizia
Striscia la Notizia: «Dopo Fiction seguito solo dai parenti di Insinna». Nino Frassica replica: «I parenti sono quasi il doppio dei telespettatori di Canale 5»


Insinna
Ricci vs Insinna, lotta continua: «Striscia ha sempre avuto dei competitor, da Biagi a Ventura, da Clerici a Frizzi… ma erano brave persone»


Flavio Insinna, Carta Bianca
Flavio Insinna torna ospite a Carta Bianca dopo la polemica con Striscia


Ezio Greggio
Ezio Greggio replica a Flavio Insinna: «Mai evaso le imposte, frasi diffamatorie». E Striscia rincara la dose

24 Commenti dei lettori »

1. T87 ha scritto:

27 maggio 2017 alle 11:25

sulla questione bisognosi ne hanno parlato ieri sera a Striscia, attenzione. una signora voleva avvicinarsi a lui per una roba di beneficienza e lui l’ha quasi mandata a quel paese, indicando dei bambini Down come “persone che non saranno mai felici”.



2. RoXy ha scritto:

27 maggio 2017 alle 11:31

Ha fatto bene Insinna a precisare sulle scuse del suo primo comunicato, che sono state eccessive e assolutamente non dovute. Lui nfatti non ha offeso nessuno, si è sfogato privatamente con il suo gruppo di lavoro. Sono le bestie di C5 che rilanciando quell’audio rubato hanno danneggiato l’immagine della ignara concorrente. Come mai la magistratura e l’AGCOM non intervengono contro Striscia? Si sono superati tutti i limiti della decenza, sono stati commessi dei reati, perchè Mediaset consente al megalomane canuto di utilizzare la rete a suo uso e consumo personale, danneggiando l’immagine di un artista che in passato ha anche lavorato a Mediaset?



3. Daniela ha scritto:

27 maggio 2017 alle 11:53

Ahahahaha. Roxy ma che dici? Insinna urlava quelle bestialità in studio davanti a tutti. Hai visto il servizio di ieri dove bestemmiava in studio?
E Insinna con queste scuse finte si rende ancora più ridicolo



4. Giovanni ha scritto:

27 maggio 2017 alle 11:55

RoXy, la magistratura?



5. Fix ha scritto:

27 maggio 2017 alle 12:00

Insinna ha sbagliato,ma anche il comportamento di striscia non è certo dei migliori che secondo me ne esce male tanto quanto Insinna.



6. RoXy ha scritto:

27 maggio 2017 alle 13:11

@Daniela: no, io non ho sentito nessuna bestemmia. Ho solo sentito che quelli che ascoltavano ridacchiavano ed uno di loro ad un certo punto ha insinuato che Insinna avesse bestemmiato. Tra il dire e pensare che abbia detto ce ne passa! Non si ha la certezza che lo abbia fatto, e anche quelli di Striscia, che hanno insinuato ed interpretato a modo loro le immagini in quel televisore, non ne hanno dato conferma.

@Giovanni: si la magistratura, perché sono stati commessi dei reati. Hanno registrato e diffuso una conversazione privata, hanno registrato di nascosto quindi spiato Insinna. Hanno esposto la povera signora protagonista delle sfuriata di Insinna al pubblico ludibrio, violando la sua privacy. Hanno utilizzato il mezzo televisivo per distruggere l’immagine di Insinna, interpretando a loro piacimento le sue parole, i suoi gesti e persino i suoi pensieri. Dov’è l’AGCOM? Per cose molto più insignificanti è sempre intervenuta, ed adesso? Tutti tacciono. Hanno paura del megalomane canuto?
Perché questo signore può permettersi di spadroneggiare in Mediaset come fosse di sua proprietà?



7. totino ha scritto:

27 maggio 2017 alle 13:21

La colpa è di tutti anche della signora che poteva denunciare iltutto al momento del fattaccio , quindi è chiaro che non ne sapeva niente , ma l’infame che ha dato le tracce audio a Striscia evidentemente ora lavora a Mediaset e quindi è stato facile per Ricci sputtanarlo , bella vigliaccata ma gon Greggio sono ststi usati due pesi e due misure . Bbisogna lavorare a Mediaset per non essere toccati da Striscia ? Bonolis non lo torturano più a causa di Affari tuoi e anche Insinna che lo aveva sostituito una prima volta , quando è andato a Madiaset , non lo hanno torturato , ma poi al ritorno in Rai gli hanno presentato il conto .



8. Nina ha scritto:

27 maggio 2017 alle 13:34

Trovo francamente patetico il modo di giustificarsi del sig. Insinna. L’hai detto? Assumiti le tue responsabilità.
@Roxy: sai che ti trovo molto acuta, ma purtroppo tendi (nel modo di commentare ovviamente, non come persona non mi permetterei mai) ad assomigliare al sig. Ricci, con questa pesantezza, quest’insistenza. Mi permetto invece di chiederti di evitare affiancare le persone che disprezzi a quei volgari epiteti che non so nemmeno come ti vengano in mente. Dimostra ciò che pensi di loro spiegando PERCHE’ non ti piacciono. I tuoi scritti risulteranno senz’altro più gradevoli.



9. Fra X ha scritto:

27 maggio 2017 alle 13:51

In questo assonnato finale di stagione in cui ormai si aspetta penso solo la finale di champions ecco il colpo di coda di SLN ad AT, trasmissione che sembra aver ormai fatto il suo tempo!

“quando è andato a Madiaset , non lo hanno torturato , ma poi al ritorno in Rai gli hanno presentato il conto”

Stavo giusto pensando a cosa potrà aver detto nel caso Insinna ai concorrenti della corrida! XD



10. Nina ha scritto:

27 maggio 2017 alle 14:15

Finiamola con questa storia della signora “esposta” da Striscia. Lei non ha nulla di che vergognarsi, si deve vergognare chi le ha dato della “demente”.



11. Giovanni ha scritto:

27 maggio 2017 alle 14:23

RoXy, quanto a riservatezza in riferimento a faccende ben più serie i Tribunali e in generale chi indaga non brillano…..



12. xxxxx ha scritto:

27 maggio 2017 alle 15:13

RoXy: io non mi fido granché di queste associazioni che si ergono a protettrici dei telespettatori, perché spesso intervengono per delle cagate e non per cose serie: lo stesso AGCOM (insieme ad altre associazioni) era intervenuto per il finale aperto della prima stagione di Una grande famiglia generando una baraonda assurda, ma stiamo scherzando?????? Anche il Moige, scusate se mi permetto, ma lavora quasi sempre un po’ a cazzo di cane (quando c’era l’Isola si lamentavano dei doppisensi di Malena ma non di Moreno che faceva e diceva le peggiori minchiate, imponevano ai comici di Colorado di non parlare di svariati argomenti e altro ancora). Fosse per me, l’unica cosa da fare è smettere di vedere Striscia, così probabilmente smetteranno di fare stronzate simili. E la cosa sono felice di vedere che sta già succedendo.



13. Luca ha scritto:

27 maggio 2017 alle 15:47

@ Roxy
Sinceramente non riesco a comprendere la tua difesa ad oltranza dell’Insinna,anche concentrandomi molto…
Rispetto la tua posizione ma veramente non la capisco
Insinna in questi anni in Rai si è fatto odiare da molti e qualcuno tra questi gliel’ha fatta pagare registrando le sue follie
Follie private tu scrivi ? Sbagli perchè sono assolutamente pubbliche in mezzo a decine di persone
NON sono conversazioni private in una casa privata
Alla fine come quasi sempre bisogna ringraziare il lavoro di Striscia che smaschera truffe e rivela al pubblico il vero volto di certi personaggi televisivi
La magistratura certamente dovrà intervenire ma non certo in soccorso dell’Insinna



14. totino ha scritto:

27 maggio 2017 alle 15:49

xxxxx concordo con te e aggiungo che nonostante tutto il polverone di questi giorno , gli ascolti non stanno premiando Striscia che perdono comunque contro I soliti ignoti e perdono anche in numero di spettatori , mentre a Fra X voglio dire che riguardo La corrida evidentemente non hanno nulla forse perchè non sono riusciti a corrompere nessuno dei collaboratori CORIMA azienda della moglie di Corrado proprietaria del format .



15. Enrick81 ha scritto:

27 maggio 2017 alle 16:35

X roxy Bonolis non viene torturato fa ricci perché ricci, Bonolis e presta si sono riappacificati visto che l’azienda della moglie di Bonolis ha tra l’altro gestito i casting di cultura moderna



16. Giuseppe ha scritto:

27 maggio 2017 alle 17:17

Chi si scandalizza per Insinna è un po’ ipocrita e buonista come l’Insinna di CartaBianca a cui preferisco decisamente l’Insinna furioso.



17. Nina ha scritto:

27 maggio 2017 alle 17:38

No, no Giuseppe. Ti sbagli. A parte che non “ci si scandalizza”, certamente la violenza delle sue parole non può passare inosservata.



18. Vince! ha scritto:

27 maggio 2017 alle 18:34

Una vicenda squallida che per fortuna è stata ignorata dalla maggior parte del pubblico che si è rivelato più maturo delle parti in causa.
In passato con vicende simili Ricci faceva numeri da nazionale di calcio…



19. Giuseppe ha scritto:

27 maggio 2017 alle 19:47

Certe cose dette da Insinna fanno specie perchè la sua immagine pubblica era di uomo molto pacioso e garbato e non irascibile, questo lo ha fregato.



20. Nina ha scritto:

27 maggio 2017 alle 20:15

Giuseppe: non credo, credo invece non si sia colta la cattiveria fino in fondo. Qui non si tratta di politicamente scorretto!



21. RoXy ha scritto:

27 maggio 2017 alle 20:30

@Luca: attenzione, io non sto difendendo Insinna, io sto condannando Striscia! Insinna non ha nessuna colpa e non ci sono ragioni per cui io debba difenderlo. Io sto accusando Striscia e la loro condotta ai limiti della legalità, della morale e della deontologia professionale.

@Giuseppe: “ipocrita e buonista come l’Insinna di CartaBianca a cui preferisco decisamente l’Insinna furioso”: mi hai letteralmente letto nel pensiero e la penso esattamente come te.

@xxxxx: d’accordo con te su AGCOM. Io quelli dell’AGCOM li chiamo in causa, ma so benissimo di che pasta sono fatti e soprattutto quanto siano doppiopesisti.

@Nina: ti ringrazio per le tue parole e la stima è contraccambiata. Ma questa sono io, non posso cambiare.



22. Nina ha scritto:

27 maggio 2017 alle 20:49

Cara Roxy, puoi cambiare sotto questo aspetto, non sarebbe tradire te stessa anzi, diciamo che sarebbe solo maturità. Ok?



23. Luca ha scritto:

28 maggio 2017 alle 11:10

Non mi piacciono i buonisti ma nemmeno i politically correct a tutti i costi
Ma l’Insinna dicendo le cose che ha detto e con quanta veemenza ,dimostra una cattiveria di fondo e oserei dire una malvagità d’animo,una intolleranza anzi razzismo verso persone che non posseggono parametri morfologici a lui più congeniali
Capisco in parte la sua veemenza per far funzionare meglio il programma dei pacchi ,ma dire ,riferito ad una concorrente : nana di MERDA che va colpita al basso ventre è ASSOLUTAMENTE INACCETTABILE
Chi lo difende non coglie forse questi elementi fondamentali
Striscia certamente sta cavalcando anche con insistenza il caso in questione ma solo in questo modo ,come in passato ,l’effetto sarà più clamoroso ed efficace



24. Legion ha scritto:

29 maggio 2017 alle 12:18

Insinna non mi è mai stato simpatico, ha sempre recitato la parte del politicamente corretto pro immigrazione e mondialismo, quando la situazione contemporanea è solo un disastro utile ai partiti sinistri per dichiarare nefandezze contro gli italiani. In questo caso però ha in parte ragione, la concorrente “valdaostana” era impresentabile con le dita in bocca come gli infanti e la Rai è un covo di raccomandati che non vedono l’ora di staccare o di scioperare con stipendi enormi rispetto a quelli di un semplice operaio,infatti il canone Rai del tutto rubato serve solo per far mandare avanti una baracca ormai fatiscente con programmi insulsi ed inutili.Inoltre l’Italia è quella dei brogli come lo fu durante il referendum storico Monarchia-Repubblica degli anni 40′ post conflitto,il problema che il presentatore poteva evitare di usare certi termini troppo triviali.



RSS feed per i commenti di questo post

Lascia un commento


Se sei registrato fai il login oppure Connetti con Facebook

Per commentare non è necessaria la registrazione, tuttavia per riservare il tuo nickname e per non inserire i dati per ciascun commento è possibile registrarsi o identificarsi con il proprio account di Facebook.