3
maggio

Tiki Taka News, Pardo a Briatore: «Ci sono i poveri a Montecarlo?». E Flavio sbotta – Video

Tiki Taka News, Flavio Briatore vs Pierluigi Pardo

Calcio di inizio a dir poco movimentato per il nuovo Tiki Taka News. L’approfondimento quotidiano presentato da Pierluigi Pardo nel preserale di Italia1 ha esordito ieri con una sfuriata in diretta di Flavio Briatore. ‘Ccezionale, avrebbe detto un noto telecronista Mediaset. A scatenare le ire dell’imprenditore è stata una domanda (peraltro in buonissima fede) del conduttore, che gli aveva chiesto: “Ci sono i poveri a Montecarlo?“. Non l’avesse mai fatto.

Di fronte all’inaspettato assist del giornalista sportivo, Briatore ha reagito malissimo ed è andato su tutte le furie.

Queste cose ricchi-poveri sono tutte caz*ate che ogni volta tirate fuori. Intanto cominciate a guadagnare per potervi permettere Montecarlo e non rompete sempre i maroni con ’ste robe qui, perché io prendo mi alzo e me ne vado. Non ha nessun senso poveri-ricchi, ma siamo ancora lì? Siamo degli ignoranti, dei rancorosi” ha sbottato l’ex boss di The Apprentice.

Senza sosta, Briatore si è poi rivolto direttamente al conduttore e lo ha pungolato così: “Ma fai il tuo lavoro bene. Quanto guadagni al mese? Sei povero o sei ricco?“.

E Pardo: “Io sto abbastanza bene“.

L’imprenditore, che evidentemente non aveva colto lo spirito della domanda iniziale di Pardo, ha poi proseguito la sua intemerata.

C’è sempre questa invidia sociale (…) Ma perché venite a rompere i maroni a me? Parlate tra di voi. Volete cercare i poveri? A Montecarlo non ci sono, non li fanno neanche entrare. Dovete smetterla con questi discorsi da rancorosi, perché siete dei rancorosi“. Poi la botta finale: “ma di che caz*o parlate? Ma quanti posti di lavoro create voi?“.

A nulla è valso il tentativo del conduttore (al quale va un plauso per il self-control) di stemperare la tensione con una domanda calcistica.

Mi avete fatto incazzare, parla con qualcun altro, chiamami fra cinque minuti” gli ha replicato Briatore.

Sfuriata a parte, nella sua prima puntata Tiki Taka News si è distinto per lo stile ritmato – e quindi piacevole – imposto da Pardo, ma anche da una scaletta ancora da rodare ed equilibrare tra la componente sportivo-giornalistica e quella di intrattenimento. Buono l’innesto ironico degli Autogol: peccato però che fosse registrato. In vista delle fasi finali della Champions e del Campionato, il programma potrebbe dare soddisfazioni alla rete.

Condivi questo articolo:
  • Facebook
  • Twitter
  • Digg
  • Wikio IT
  • del.icio.us
  • Google Bookmarks
  • Netvibes

, , ,



Articoli che potrebbero interessarti


Pierluigi Pardo, Tiki Taka News
Tiki Taka News: lo ’sportainment’ di Pieruigi Pardo diventa quotidiano. Simona Ventura e Massimo Giletti tra gli ospiti


Gerry Scotti The Wall palle luminose
The Wall: Gerry Scotti mostra il funzionamento delle palle luminose – Video


Jimmy Fallon piange
Jimmy Fallon si commuove ricordando sua madre morta: «Non smetterò mai di provare a farti ridere» – Video


STEFANO BETTARINI, SIMONA VENTURA, NICCOLO' BETTARINI
Maurizio Costanzo Show riparte su Canale 5. Ospiti Ventura, Bettarini e il loro figlio maggiore – Foto e video

3 Commenti dei lettori »

1. Tv ha scritto:

3 maggio 2017 alle 07:32

Briatore è solo da denuncia lui non c’entra niente con questo programma ,vi ricordate che la Puglia non è sua vuole fare solo un posto per ricchi lui ,quando ho visto sua faccia su striscia la notizia, mi haffatto molto arrabbiare ma che si crede essere , lui che parla tanto , dovrebbe andare zappare terra , poi sua moglie anche più antipaca di lui visto che lavora in Rai che soldi nostri ,



2. Tv ha scritto:

3 maggio 2017 alle 07:35

Con i soldi nostri (mi sono dimenticato il con i soldi nostri ) , no a Briatore in tv, dove va va va fa solo danni .



3. T87 ha scritto:

3 maggio 2017 alle 15:06

Va bene che ci siano persone ricche, ma che almeno evitassero di fare i cògliòni come sta facendo Briatore ultimamente. Mantenessero un profilo basso e evitassero di ostentare la loro ricchezza.



RSS feed per i commenti di questo post

Lascia un commento


Se sei registrato fai il login oppure Connetti con Facebook

Per commentare non è necessaria la registrazione, tuttavia per riservare il tuo nickname e per non inserire i dati per ciascun commento è possibile registrarsi o identificarsi con il proprio account di Facebook.