16
novembre

DIMARTEDÌ, TROPPI APPLAUSI: ORA IL VIZIETTO È FASTIDIOSO

diMartedì, applausi

Applausi per Bruno Vespa. Ma anche per Maurizio Crozza, Alessandro Di Battista, Matteo Salvini, Corrado Augias. E ce n’è pure per il ministro Poletti. Insomma: applausi per tutti. A profusione e, a volte, pure a casaccio. Quello di diMartedì è un vizio ormai incontrollato, tanto frequente quanto irritante e dannoso per il programma stesso. Nel talk show di La7, i battimani sono diventati una vera ossessione, al punto da scattare persino quando non ve ne sia alcun bisogno.

Il fenomeno non è certo nuovo, ma ora ha assunto forme grottesche. Ormai, infatti, a diMartedì gli applausi partono quando meno te l’aspetti. Tecnicamente parlando: vanno ‘a capocchia’. Capita addirittura che i battimani coprano il ragionamento di un ospite o lo interrompano, costringendo il pubblico ad uno sforzo uditivo non certo piacevole. Il clap clap ad intermittenza alla lunga dà sui nervi e per questo non se ne comprende un tale abuso.

Nella puntata di ieri sera, il primo ospite a subire (assieme al telespettatore) gli applausi eccessivi di diMartedì è stato Bruno Vespa. Il giornalista, ad esempio, stava parlando delle baby pensioni e di una signora ritiratasi dal lavoro a 29 anni: proprio su quella affermazione è partito l’applauso. Ma perché mai? Poi è arrivato Maurizio Crozza, che l’esuberante pubblico – opportunamente azionato – ha più volte interrotto. E il comico, che stava imitando Renzi, sul più bello ha implorato: “non applaudite adesso, fatemi finire…“.

Di seguito, via alla parte politica con Alessandro Di Battista e Matteo Salvini. Anche per loro, applausi spesso senza un apparente motivo. Il battimani compulsivo non ha risparmiato neanche il nutrizionista Marcello Ticca, ormai presenza fissa nella parte di programma dedicata all’alimentazione, ai batteri, alle truffe (ah, come cambiano i talk show politici!). “Prevenire l’anemia è importante nelle donne in età fertile e nelle adolescenti” ha spiegato il professore. E vai, un bell’applauso. Era necessario?

E’ evidente che l’applauso contribuisca a tenere alta l’attenzione del pubblico a casa e a creare coinvolgimento, ma proprio per questo andrebbe usato con parsimonia. Il vizietto di diMartedì, invece, risulta insopportabile e rischia di compromettere la godibilità del programma stesso, visto che il telespettatore è continuamente infastidito. Proponiamo a Giovanni Floris di condurre un’intera puntata senza applausi: a quel punto, saremmo noi stessi a spellarci le mani per il sollievo uditivo concessoci.

Condivi questo articolo:
  • Facebook
  • Twitter
  • Digg
  • Wikio IT
  • del.icio.us
  • Google Bookmarks
  • Netvibes

, ,



Articoli che potrebbero interessarti


Luigi di maio
Di Maio annulla il confronto TV con Renzi


Giovanni Floris
Giovanni Floris: «Farei un appello per avere la Gabanelli a La7». Torna diMartedì con la copertina di Gene Gnocchi


Bianca Berlinguer, Cartabianca
Cartabianca: Berlinguer non decolla e insegue Floris. Rai3 e l’azzardo del martedì


Giovanni Floris, Salini, Ghigliani
DIMARTEDÌ: FLORIS TORNA CON MASSIMO GIANNINI OSPITE FISSO. “È STATO CORAGGIOSO A BALLARÒ”

6 Commenti dei lettori »

1. BohBeh ha scritto:

16 novembre 2016 alle 13:15

e poi certa gentaglia va su tutte le furie se gli si fa notare il fatto della CLAQUE.



2. Marco ha scritto:

16 novembre 2016 alle 13:51

Applausi a questo articolo



3. Michele ha scritto:

16 novembre 2016 alle 23:05

Gli applausi che non seguono i tempi del comico di turno sono quanto di più fastidioso ci possa essere.
Detto questo, il pubblico nei talk non ha più senso. Specie se deve applaudire tutti a prescindere e con un occhio al timer per evitare disparità.



4. Michele ha scritto:

17 novembre 2016 alle 20:41

A causa degli applausi non seguo più il programma.



5. Luca ha scritto:

6 dicembre 2016 alle 21:28

Applausi ogni 15 secondi, gli stessi applausi a pro e contro lo stesso politico, non è serio.

Basta applausi



6. vittno ha scritto:

2 novembre 2017 alle 19:10

basta con questi applausi fastidiosi e irritanti e ipocriti: applaudono tutto e il contrario di tutto! non ne possiamo più! la soluzione: cambiare canale! capito floris?



RSS feed per i commenti di questo post

Lascia un commento


Se sei registrato fai il login oppure Connetti con Facebook

Per commentare non è necessaria la registrazione, tuttavia per riservare il tuo nickname e per non inserire i dati per ciascun commento è possibile registrarsi o identificarsi con il proprio account di Facebook.