28
febbraio

MORTA LA MAMMA DI MILLY CARLUCCI. LA CONDUTTRICE SARA’ A NOTTI SUL GHIACCIO

Milly Carlucci

Ieri è morta la madre di Milly Carlucci. Ad annunciarlo la stessa Milly che, malgrado il lutto, stasera sarà regolarmente alla guida della seconda puntata di Notti sul Ghiaccio, in onda in prima serata su Rai1.

Milly Carlucci: la lettera al suo pubblico in cui parla della morte di sua mamma

Questa la lettera postata sul blog dalla conduttrice:

Cari amici e care amiche,

che mi seguite sempre con grande affetto, sento il bisogno di condividere con voi questo momento per me terribile. Da ieri la mia mamma non c’è più e io sono devastata dal dolore.

Ieri ho lasciato le prove in mano ai miei colleghi, ma stasera sento il bisogno di stare con voi e di condurre comunque la puntata di Notti sul ghiaccio, perché mia madre mi ha fatto così. Mi ha sempre spronato a non mollare, mi ha messo sui pattini quando ero bambina, e mi ha insegnato tutto quello che so.

Mi ha insegnato l’amore per questo meraviglioso sport, il rispetto e il
senso di responsabilità. Ora sono qui negli studi per rispetto del lavoro di tutti, per il pubblico a casa e per mia madre che quando era in ospedale mi diceva “che ci fai qui vai a lavorare”.

E alla fine anche per me, perché essendo in studio avrò un po’ la speranza, un po’ l’illusione che sia da qualche parte a guardarmi.

Un abbraccio

Milly

Condivi questo articolo:
  • Facebook
  • Twitter
  • Digg
  • Wikio IT
  • del.icio.us
  • Google Bookmarks
  • Netvibes

, , ,



Articoli che potrebbero interessarti


federica-sciarelli-notti-sul-ghiaccio
CHI L’HA VISTO?: LA “SCIOCCANTE TELEFONATA” DI MILLY CARLUCCI


Valeria Marini
NOTTI SUL GHIACCIO 2015: VALERIA MARINI CONCORRENTE?


Elton John - Andrea Bocelli Show
Colosseo di Roma, Andrea Bocelli Show: su Rai 1 l’evento benefico condotto da Milly Carlucci. Cast stellare: ecco gli ospiti


Alba-Parietti-ballando-grimilde
Alba Parietti: «A Ballando con le Stelle mi sono sentita usata. Milly Carlucci mi ha voltato le spalle». E su Selvaggia Lucarelli…

16 Commenti dei lettori »

1. alberto ha scritto:

28 febbraio 2015 alle 18:46

Grandissima donna che questa sera sicuramente sarà in onda col sorriso. Forza Milly



2. nico93 ha scritto:

28 febbraio 2015 alle 18:55

Della serie:” senza andare in tv non resisto”…. Non’era meglio far condurre alla mitica Simona Ventura? Cmq sentite condoglianze a Milly …..



3. Davide Maggio ha scritto:

28 febbraio 2015 alle 19:58

nico93: a volte sarebbe meglio tacere.



4. alberto ha scritto:

28 febbraio 2015 alle 20:03

nico93: ma possibile che dobbiate sempre vedere del marcio su TUTTO? Ma basta!



5. alfio ha scritto:

28 febbraio 2015 alle 20:06

vergognati



6. ellis ha scritto:

28 febbraio 2015 alle 20:38

io non so se ce l’avrei fatta ad andare in onda, ma se lei ha deciso cosi’ vuol dire che questo e’ meglio x lei.
stare a casa a distruggersi non le servira’ e comunque ogniuno soffre a modo suo.
x l’acido commentatore aggiungo che non e’ detto che chi si veste di nero da capo a piedi soffra di piu’ di chi non lo fa…



7. no-sense ha scritto:

28 febbraio 2015 alle 20:52

io avrei evitato di condurre il giorno dopo che tua madre muore,infondo la tv e meno importante della famiglia…..



8. rien ha scritto:

1 marzo 2015 alle 00:39

Che vergogna certi commenti,
quando non si ha il rispetto neanche il dolore per la morte.



9. Red ha scritto:

1 marzo 2015 alle 00:54

No sense, in questo caso per una migliore figura io fossi in te starei zitto, anche per rispetto della tua intelligenza



10. pina ha scritto:

1 marzo 2015 alle 09:20

Il dolore è un espressione personale (esperienza recente) ognuno lo esprime a suo modo Milly l’ha espresso andando in onda e non si può giudicare.



11. grilloparlante ha scritto:

1 marzo 2015 alle 11:13

L’esternazione del dolore non è mai un metro di giudizio della sua profondità. Chi affronta la sofferenza con misura e dignità mi commuove molto di più di chi si straccia le vesti, e la lettera di Milly mi ha commossa. Solo chi non ha attraversato momenti come questi può scrivere certe sciocchezze.



12. no-sense ha scritto:

1 marzo 2015 alle 12:11

red io la penso così ed esprimo il mio giudizio…poi ogniuno fa quello che vuole…se lei si sentiva meglio ad andare in onda buon per lei…però ridere e fare finta di niente non mi piace(parere personale e quindi lo esprimo)poi tu bada alla tua di intelligenza grazie e ciao



13. beppe ha scritto:

1 marzo 2015 alle 14:43

Condoglianze alla Signora Carlucci io però non condivido io ci sono passato come tanti purtroppo x ben 2 volte e dal lavoro ho dovuto assentarmi perché oltre al grande dolore ci sono anche delle questioni pratiche e materiali da affrontare quando viene a mancare un familiare e io non avevo nessuno a cui delegare e oltre a non potermelo permettere non avrei mai affidato ad altri ciò che spettava a me come figlio. ..questo è il mio pensiero che credo vada rispettato come la scelta della signora Milly



14. Lupo ha scritto:

2 marzo 2015 alle 05:58

Sorridere mentre sei devastato dentro è una cosa difficilissima. E infati sabato a tratti mi è sembrato di vedere una Milly sottotono. Tutto questo la rende una grande professionista. E poi lavorare quando sei a terra può essere terapeutico, perchè aiuta non pensare. Con i miei genitori che stanno invecchiando penso a quando capiterà a me, a come reagirò, e ho molta paura. Tutta la mia solidarietà a lei e a tutte le persone che hanno subito una perdita così grande.



15. Fra X ha scritto:

2 marzo 2015 alle 14:21

Sentite condoglianze.



16. Mary ha scritto:

2 marzo 2015 alle 16:26

Sono anche io dell’idea “senza tv non ci sto”. Credo che per rispetto alla sua mamma almeno sabato sera non doveva andare in onda.
Non è umanamente possibile andare in onda e far finta di nulla quando tua madre è morta il giorno prima.

Chi ti credi di essere??????



RSS feed per i commenti di questo post

Lascia un commento


Se sei registrato fai il login oppure Connetti con Facebook

Per commentare non è necessaria la registrazione, tuttavia per riservare il tuo nickname e per non inserire i dati per ciascun commento è possibile registrarsi o identificarsi con il proprio account di Facebook.