20
gennaio

L’ANGELO DI SARAJEVO: ANTICIPAZIONI SECONDA PUNTATA – 21 GENNAIO 2015

L'Angelo di Sarajevo

Ad un anno di distanza dal film tv L’Oro di Scampia (seguito da 6.802.000 spettatori con il 23,85% di share), e a due anni da Volare – La Grande Storia di Domenico Modugno (10.742.000 spettatori con il 36,6% di share), Beppe Fiorello è tornato su Rai1 con L’Angelo di Sarajevo. Nella miniserie, prodotta da Picomedia per RaiFiction, l’attore interpreta il ruolo di un giornalista inviato di guerra che, nel 1992 a Sarajevo, durante il conflitto serbo-bosniaco, incontra una bimba di pochi mesi e, tra mille difficoltà, decide di adottarla. La fiction, come ampiamente annunciato, è liberamente tratta dal romanzo Non chiedermi perché di Franco Di Mare, giornalista Rai, già inviato di guerra e protagonista della storia (vera) in questione. E’ proprio Di Mare, attuale padrone di casa di UnoMattina, a scherzare durante la conferenza stampa di presentazione della fiction:

“Non essendo un santo, un cantante o un martire, mi ha fatto una certa impressione vedermi interpretato da Beppe Fiorello. E non muoio nemmeno. Vedrò la fiction insieme a mia figlia. Le ho detto di preparare i fazzoletti perché si piange come vitelli.”

Chi invece “gongola” è Eleonora Andreatta, direttore di RaiFiction, che sottolinea ancora una volta l’importante e fortunato sodalizio che lega Beppe Fiorello alla fiction Rai:

Se c’è una fiction che incarna fortemente i valori del servizio pubblico è questa. Con Beppe ormai abbiamo un rapporto che va oltre quello con l’attore, e che contempla anche l’individuazione di storie. E’ stato lui a portarmi questa storia con il produttore Roberto Sessa di Picomedia. Una storia intensa tra guerra e paternità cui teniamo particolarmente anche perché è stata scritta da un giornalista della Rai”.

Sfuggita alla concorrenza del redivivo Scherzi a Parte, la prima puntata della miniserie si è scontrata questa sera con Zelig Remix, appuntamento con il meglio del cabaret di Canale5, che non dovrebbe creare alcun problema sul fronte degli ascolti. Più difficile la serata di domani quando la seconda ed ultima parte della fiction dovrà fare i conti con uno speciale appuntamento in prime time della soap Il Segreto, e con l’immarcescibile Chi l’ha visto?, in onda puntuale come ogni settimana su Rai3. Riuscirà Beppe Fiorello a mantenere inalterata la fama di re della fiction italiana?

L’Angelo di Sarajevo – Anticipazioni Seconda Puntata – 21 Gennaio 2015

Quando, durante un servizio sull’orfanotrofio bombardato, Marco trova quella piccola bambina, sente nascere dentro di sé un desiderio di paternità mai provato. Con un gesto irrazionale il giornalista decide di salvare Malina e portarla in Italia. Le difficoltà, naturalmente, non mancheranno: la situazione della città sotto assedio, il pericolo di un micidiale cecchino, gli ostacoli dell’ambiguo colonnello Babic (Adnan Haskovic) e l’insicurezza di riuscire a fare il padre.

Marco andrà comunque avanti coinvolgendo nella sua crociata personale l’amico cameraman Romano (Luca Angeletti), il driver Kemal (Radoje Cupic) e la giornalista responsabile dell’Eurovisione Karen (Thekla Reuten) trovando una validissima collaborazione anche nell’istituzione umanitaria di Maria Teresa Giovannelli (Emanuela Grimalda). Senza chiedersi perché e sfidando ogni pericolo, Marco andrà alla ricerca dei genitori di Malina avventurandosi in un viaggio doloroso verso il villaggio di Visegrad, dove insieme a Romano e a Kemal saranno testimoni delle barbarie perpetrate dalle milizie.



Articoli che potrebbero interessarti


Sotto Copertura - La Cattura di Zagaria
Sotto Copertura 2: anticipazioni seconda puntata di lunedì 23 ottobre 2017


Amici 2017 - Morgan e Elisa
Amici 2017: anticipazioni seconda puntata Serale. Gli ospiti e l’eliminato di sabato 1° aprile (Foto)


I Fantasmi di Portopalo 8
I Fantasmi di Portopalo: anticipazioni seconda ed ultima puntata di martedì 21 febbraio 2017


C'era una Volta Studio Uno
C’era Una Volta Studio 1: anticipazioni seconda ed ultima puntata di martedì 14 febbraio 2017

1 Commento dei lettori »

1. Antonella ha scritto:

21 gennaio 2015 alle 22:40

Un films molto bello
Che spiega molto bene gli orrori
Di una guerra senza senso
Con uomini sbagliati
Crudeli



RSS feed per i commenti di questo post

Lascia un commento


Se sei registrato fai il login oppure Connetti con Facebook

Per commentare non è necessaria la registrazione, tuttavia per riservare il tuo nickname e per non inserire i dati per ciascun commento è possibile registrarsi o identificarsi con il proprio account di Facebook.