Vincitori



23
settembre

#TELERATTI2013: I VINCITORI. BARBARA D’URSO SPOPOLA. CLAMOROSAMENTE NESSUN TELERATTO ALLA RAI.

TeleRatti 2013 - vincitori

TeleRatti 2013 - vincitori

I Teleratti 2013 hanno finalmente nomi, cognomi e… titoli. Annunciati nel corso della serata finale del 20 settembre al Teatro Novelli di Rimini, i vincitori dei Premi alla Peggiore TV dell’anno possono ora preparare apposite mensole per accogliere i sorci catodici meno ambiti della televisione italiana.

TeleRatti 2013 – gli ospiti della Serata Finale

Aperta da Fiorello con un’Edicola Fiore Speciale TeleRatti (qui il video), la proclamazione dei vincitori ha avuto il piacere di ospitare sul palco Rita Dalla Chiesa con Marco Senise e Fabrizio Bracconeri, che hanno ricostuito lo storico trio di Forum, l’attrice Michelle Bonev che ha dedicato il suo TeleRatto a Silvio Berlusconi (“E’ il momento di ricambiare“, ha detto); e poi Serena Grandi, Laura Freddi, Enzo Miccio (che ha premiato lo Scostumato dell’Anno in ‘esterna’) e, last but not least, Maurizio Costanzo che ha dedicato un editoriale ai TeleRatti, suscitando l’approvazione del pubblico in sala.

Non ci siamo fatti mancare nemmeno l’esibizione di un ballerino sui tacchi, Emanuele Blelè e un augurio speciale dello Iettatore di Avanti un Altro a tutti i partecipanti ai TeleRatti 2013.

Un grazie speciale va a Selvaggia Lucarelli che ha condiviso con Davide il palco di questa serata sui-generis e Gianluca Neri, papà della BlogFest che ha reso possibile la materializzazione dei TeleRatti, dopo 7 anni di onorata web-carriera.

I TeleRatti preferiscono le… donne

Il primo dato clamoroso dei TeleRatti è che la Rai, pur candidata in varie categorie, non ha portato in Viale Mazzini nessun premio. Per il resto, ai Teleratti 2013, sono state assolutamente rispettate le quote rosa. Sono le donne ad aver conquistato la maggior parte delle statuette meno ambite della televisione italiana. Barbara D’Urso vince 3 statuette (quella per i 5 minuti da dimenticare, con la sua intervista Silvio Berlusconi, quella per il peggior personaggio dell’anno e l’ultima per il peggior programma della stagione, Pomeriggio 5). Dietro di lei Simona Ventura e Manuela Arcuri con due premi: la prima con Cielo che gol (peggior programma su satellite) e Cooking Simo (peggior programma culinario), la seconda con i TeleRatti per Peggior Attore di Fiction e Peggior Fiction dell’Anno (Pupetta). E poi Emma Marrone, la Scostumata dell’Anno (qui il video del teleratto virtualmente consegnato da Enzo Miccio), Cristina Parodi, il Trombato dell’Anno, e Flavia Vento, Peggior Vip sui Social. In rappresentanza del genere maschile Moreno Donadoni vince il TeleRatto per il Miracolato dell’Anno. Indirettamente presente anche Silvio Berlusconi, per l’intervista rilasciata a Barbara D’Urso e per il “ringraziamento” pubblico che gli ha rivolto Michelle Bonev, candidata nella categoria Peggior Attore di Fiction.

TeleRatti 2013 – Tutti i Vincitori

Condivi questo articolo:
  • Facebook
  • Twitter
  • Digg
  • Wikio IT
  • del.icio.us
  • Google Bookmarks
  • Netvibes

,




23
settembre

EMMY AWARDS 2013: I VINCITORI. TRIONFO DI BREAKING BAD. PREMIATO A SORPRESA JEFF DANIELS. CLAIRE DANES VINCE SU KERRY WASHINGTON

Emmy Awards 2013

Emmy Awards 2013 Breaking Bad

Si è conclusa la cerimonia di premiazione della 65° edizione degli Emmy Awards e adesso sappiamo chi sono i vincitori. Le star della televisione americana si sono date appuntamento al Nokia Theatre di Los Angeles per contendersi l’ambito riconoscimento. La serata è stata aperta dal conduttore Neil Patrick Harris, star di How I Met Your Mother per la seconda volta alla conduzione degli Emmy, insieme agli “host” del passato, tra cui Tina Fey, Jane Lynch e Jmmy Fallon.

I premi hanno parzialmente stupito il pubblico, perchè a parte l’annunciato trionfo di Breaking Bad tra le serie drama e quello di Modern Family tra le serie comedy, ci sono stati dei vincitori inaspettati, come Jeff Daniels per il ruolo del giornalista Will McAvoy in The Newsroom che ha battuto sia Bryan Cranston, star di Breaking Bad, sia il fascinoso Jon Hamm di Mad Men. Tra le donne invece confermata Claire Danes miglior attrice di serie drammatica per Homeland. Niente premio quindi per Kerry Washington candidata nella stessa categoria della Danes per il ruolo di Olivia Pope in Scandal e per cui noi, lo confessiamo, facevamo il tifo. Delusione anche per House of Cards, l’acclamatissima serie con protagonista Kevin Spacey. Premio meritatissimo invece per Carrie Preston, miglior attrice guest in una serie drammatica, per la sua interpretazione dell’apparentemente svampita Elsbeth Tascioni in The Good Wife.

Michael Douglas vincitore come miglior attore in una miniserie o film per la tv, per il ruolo del pianista omosessuale Liberace in  Behind The Candelabra ha dedicato il premio a Catherine Zeta Jones, riaprendo così i pettegolezzi sul loro divorzio. Momenti commoventi, com’era prevedibile, sono stati quelli delle commemorazioni. Eddie Falco non è riuscita a trattenere le lacrime ricordando James Gandolfini suo marito ne I Soprano e una composta Jane Lynch ha ricordato invece Cory Monteith, definendolo un ragazzo non perfetto di cui però non potevi fare a meno di innamorarti. Dopo il salto, in grassetto tra le nomination, il vincitore di ogni categoria.

Condivi questo articolo:
  • Facebook
  • Twitter
  • Digg
  • Wikio IT
  • del.icio.us
  • Google Bookmarks
  • Netvibes

,


20
settembre

#TELERATTI2013, IL GALA’ CON LA PROCLAMAZIONE DEI VINCITORI (VIDEO)

“TeleRatti is magic, TeleRatti forever…!”. Scusateci, ma l’euforia di staccarci dai nostri sorcetti preferiti per assegnarli ai legittimi proprietari è talmente forte da spingerci a cantare come le cinciallegre nella calda stagione. E così, dopo la Segnalazioni, le Battaglie e le Votazioni, siamo finalmente arrivati alla Notte dei Teleratti 2013, la cerimonia che potrete seguire qui in streaming e che premierà il peggio della tv (e subito dopo la diretta, anche come in differita).

Un vero onore è sicuramente per noi puntare su una diretta streaming di Youtube riservata, fino ad oggi, solo a Fiorello e alla sua Edicola Fiore che, fra l’altro, apriranno la serata con una divertentissima clip riservata ai premi più trash del piccolo schermo. Molte saranno le sorprese che si consumeranno sul palco del Teatro Novelli di Rimini, quando il nostro Davide Maggio e la “perfida” Selvaggia Lucarelli daranno vita a esilaranti siparietti e accoglieranno alcuni dei protagonisti del nostro scatolone preferito, da Rita Dalla Chiesa affianco di Fabrizio Bracconeri e Marco Senise, a Laura Freddi, passando per un editoriale di Maurizio Costanzo, una categoria premiata in esterna da Enzo Miccio, fino anche a Michelle Bonev, in nomination come Peggior Attore di Fiction.

Chi sarà il personaggio peggiore del tubo catodico? Quale il programma d’intrattenimento più aberrante? E quello divulgativo e culturale? E il peggior programma in assoluto? Scopritelo con noi stasera seguendo la diretta streaming su Youtube della Notte dei Teleratti 2013. Il ratto è tratto ed entrerà nei vostri pc dalle 22.00, “se vi va” (cit.).





26
agosto

MTV VIDEO MUSIC AWARDS 2013: ECCO I VINCITORI

Mtv Video Music Awards 2013

Robin Thicke e Miley Cirus

MTV Video Music Awards 2013 i Vincitori.

VIDEO OF THE YEAR
“Mirrors,” Justin Timberlake

BEST MALE VIDEO
Bruno Mars, “Locked Out of Heaven”

ARTIST TO WATCH
Austin Mahone

SONG OF THE SUMMER
One Direction, “Best Song Ever”

BEST VIDEO WITH A SOCIAL MESSAGE
Macklemore & Ryan Lewis, “Same Love”

BEST FEMALE VIDEO
Taylor Swift, “I Knew You Were Trouble”

BEST HIP-HOP VIDEO
Macklemore & Ryan Lewis, “Can’t Hold Us”

BEST COLLABORATION
P!nk featuring Nate Ruess, “Just Give Me A Reason”

BEST ROCK VIDEO
30 Seconds to Mars, “Up in the Air”

BEST POP VIDEO
Selena Gomez, “Come and Get It”

BEST CINEMATOGRAPHY
Macklemore & Ryan Lewis feat. Ray Dalton, “Can’t Hold Us”

BEST ART DIRECTION
Janelle Monae feat. Erykah Badu, “Q.U.E.E.N”

BEST DIRECTION
Justin Timberlake, “Suit and Tie”


16
giugno

MTV AWARDS ITALIA: BENE EMMA E MENGONI. MATTEO RENZI PREMIA GIANNA NANNINI

Marco Mengoni (foto di Francesco Prandoni)

Anche gli Mtv Awards Italia hanno i loro vincitori…in linea di massima abbastanza prevedibili! La serata condotta da Ubaldo Pantani e Virginia Raffaele, nelle duplici vesti di conduttori e imitatori (il primo ha rotto il ghiaccio con un collegamento in versione Sindaco di Firenze e ha poi assunto le sembianze di Lapo Elkann, la seconda ha divertito (s)vestendo i panni di Belen Rodriguez), coadiuvati da Omar Fantini, si è svolta ieri a Firenze al cospetto di un pubblico numeroso che ha gremito Piazzale Michelangelo.

I premi più ambiti vanno a Marco Mengoni ed Emma. Il primo continua dunque il suo anno d’oro conquistando ben due riconoscimenti: nominato infatti “Superman” delle note, ha avuto la meglio perfino su Alessandra Amoroso nella categoria Artist Saga. Sulle note di “Amami” invece Emma si è portata a casa il titolo di “Wonder Woman”.

Il premio Pepsi Best New Artist è andato a Baby K mentre Emis Killa è stato eletto re di Twitter, Fedez a sua volta di Instagram. Grande momento rock, con tanto di premiazione da parte di Matteo Renzi, quello regalato da Gianna Nannini che ha conquistato il premio Mtv Rock Icon. Tra gli altri premiati gli One Direction e i video di “Call me maybe” e “#thatPOWER”. Il premio come miglior hashtag è andato giustamente a #italialovesemilia, mentre il best tweet a Justin Bieber. Infine premiati anche  Ginnaste – Vite Parallele, e la sua protagonista Carlotta Ferlito, e il film Breaking Dawn.





15
giugno

53° MONTECARLO TELEVISION FESTIVAL: I VINCITORI. ITALIA FUORI DAL PODIO DELLE SERIE TV, PREMI A BREAKING BAD E BEAUTIFUL

Monte-Carlo Television Festival

È terminata ieri sera a Monaco con la consegna dei Golden Nymph Awards al Grimaldi Forum la 53^ edizione del Monte-Carlo Television Festival. Un’edizione che ha visto trionfare l’Ungheria con il film tv Aglaja. Il tv movie, ispirato alla biografia di Aglaja Veteranyi, scrittrice rumena proveniente da una famiglia di artisti circensi morta suicida nel 2002, ha, infatti, portato a casa ben quattro premi.

Sul fronte delle serie tv, a trionfare per la categoria Comedy sono state Modern Family e Fresh Meat, mentre tra i drama hanno avuto la meglio Breaking Bad e Borgen III. Premi per gli ottimi ascolti sono andati invece a The Mentalist, The Big Bang Theory e, per la categoria soap, all’inossidabile Beautiful. Niente da fare per l’Italia, presente in gara con la miniserie Rai Altri Tempi, prodotta dalla 11 Marzo Film.

Il nostro Paese non è però rimasto a bocca asciutta, portandosi a casa lo speciale premio intitolato al Principe Ranieri III grazie al documentario diretto da Marco Preti e prodotto dalla SD Cinematografica, Sulle Tracce dei Ghiacciai: Missione in Caucaso (On The Trails Of The Glaciers: Mission To Caucasus)

Di seguito la lista completa dei vincitori.


15
giugno

DAVID DI DONATELLO 2013: TRIONFANO TORNATORE E MASTANDREA, STECCANO LILLO E GREG

David di Donatello

Si è svolta ieri sera – 14 giugno – agli Studi Dear in Roma la cerimonia di consegna dei David di Donatello 2013, il premio cinematografico finalmente tornato in prima serata così da dare maggiore rilievo e attenzione al nostro cinema. Certo, l’evento non ha mai catalizzato l’attenzione mediatica quanto fa normalmente il Premio Oscar americano, ma per gli addetti ai lavori ha sempre il suo valore.

Molti gli ospiti, chiamati a premiare i vincitori, per prima un’emozionatissima Elena Sofia Ricci che ha aperto le danze consegnando la prima statuetta, quella come Miglior attore non protagonista a Valerio Mastandrea. Che poco dopo ha preso un secondo premio, stavolta come attore protagonista, da Inés Sastre. E ancora Carlo Verdone, Asia Argento, Rocco Papaleo, Enrico Brignano, Gabriella Pession (ubiqua: era anche su Rai 2 con Crossing Lines), Max Gazzé e poi Roberto Benigni, giunto insieme a Nicola Piovani per ritirare il premio speciale vinto da Vincenzo Cerami e che, come facilmente ipotizzabile, ha tenuto banco per parecchi minuti con un monologo dei suoi.

In una cornice di feste ed emozioni, la conduzione stentata e senza la minima spontaneità di Lillo e Greg ha regalato lo stesso brivido di un pezzo di gesso passato sopra una lavagna: battute scritte e scontate, nessuna capacità di improvvisazione tanto da restare muti e imbarazzati davanti alle battute di Brignano perché non c’era il gobbo a suggerire la risposta. E poi Inés Sastre che diventa Sartre, come il filosofo. Paradossalmente la poco simpatica battuta di Asia Argento, che arrivando sul palco li ha apostrofati “buffoni”, non sembrava campata per aria. Nulla di sorprendente, lo avevamo immaginato, ma non possiamo non chiederci nuovamente perché affidarsi a Lillo e Greg per un evento di rilievo che per rilanciarsi in prima serata aveva bisogno di professionisti (e in giro ce ne sono tanti) capaci di padroneggiare il palco e far parlare i media. I due comici infatti, oltre a non essere popolarissimi tra il pubblico di Rai1, non hanno mai dimostrato particolari abilità nella conduzione. Non stupiscono dunque i fallimentari dati d’ascolto (per maggiori info clicca qui).

Quantomeno, il ritmo di premiazione è stato veloce non inciampando in tempi morti, eccezion fatta per i momenti di indecisione dei conduttori. Ecco, a seguire, tutti i vincitori dei David di Donatello 2013.


13
marzo

PREMIO TV 2013: TUTTI I VINCITORI. MESSA IN ONDA: 27 MARZO

Premio TV 2013

Premio TV 2013

Habemus Papam Franciscum, ergo Praemium tv MMXIII non habemus.

Lo sapevamo! Se fosse stato eletto il nuovo Papa, gli Oscar Tv sarebbero stati rinviati nonostante lo spettacolo sia, mentre scriviamo, in corso di registrazione.

Per evitarvi la straziante attesa (il programma verrà trasmesso mercoledì 27 marzo), ecco i vincitori della 53esima edizione, ovvero i 10 programmi scelti dall’Accademia all’interno della top 20 decretata dalla Giuria del Premio. Il premio principale, da scegliere tra i 10 premiati, ovvero quello al Miglior Programma dell’Anno, verrà decretato dal pubblico tramite televoto durante la messa in onda del programma. I risultati, impossibili da comunicare in diretta a causa della differita, saranno annunciati nel corso del TG1 della notte, immediatamente successivo alla trasmissione.

Ah, prima di procedere ringraziamo la Nibbio Eventi – società produttrice dello show -  per quella che, a nostro parere, è stata una pessima accoglienza al Teatro Ariston.

63^ Festival di Sanremo – Rai 1
Avanti un Altro – Canale 5
Domenica In… l’Arena – Rai 1
Italia’s Got Talent – Canale 5
Le Iene Show – Italia 1
L’Eredità – Rai 1
Striscia la Notizia – Canale 5
Tale e Quale Show – Rai 1
Tv Talk – Rai 3/Educational
X Factor – Skyuno

Personaggio Femminile: Luciana Littizzetto
Personaggio Maschile: Fabio Fazio
Personaggio Rivelazione: Virginia Raffaele
Miglior Fiction: Volare
Miglior TG: Tg La7
Evento Straordinario Tv dell’Anno: La più bella del Mondo
Oscar Speciale: Concerto per l’Emilia

Condivi questo articolo:
  • Facebook
  • Twitter
  • Digg
  • Wikio IT
  • del.icio.us
  • Google Bookmarks
  • Netvibes

,