Rai YoYo



1
dicembre

EUTELSAT TV AWARDS 2014: RAI YOYO TRIONFA CON DMAX E GOMORRA. 4 PREMI PER L’ITALIA

Eutelsat Tv Awards - Massimo Liofredi

Eutelsat Tv Awards - Massimo Liofredi

Gli Eutelsat TV Awards 2014 sbarcano per la prima volta a Roma al Cavalieri Waldorf Astoria e l’Italia colleziona la bellezza di 4 statuette su 14 premi. Il Belpaese, riuscendo nell’impresa di strappare quattro agognati Gea, si posiziona incredibilmente in vetta alla classifica, confermandosi un paese con del potenziale anche a livello televisivo. Potenziale che però si sta esprimendo in gran parte sulle reti tematiche, ormai vera e propria fucina di novità e talenti.

Ma vediamo i premi conquistati durante la famosa “Notte dei Satelliti” tenutasi lo scorso 28 novembre.

Eutelsat Tv Awards – Categoria bambini – Rai YoYo vincitore

A vincere il premio nella categoria Bambini è stato Rai YoYo, il canale prescolare nonché il più visto dell’offerta Rai “per la capacità di produrre in proprio il 45% dei contenuti trasmessi e per la qualità delle co-produzioni internazionali”. Per Massimo Liofredi, Direttore di Rai Ragazzi, si tratta del secondo successo internazionale a distanza di pochi giorni, dopo la vittoria di Vincenzo Cantiello allo Junior Eurovision Song Contest. Entusiasta, e non potrebbe essere altrimenti, il dirigente dell’azienda pubblica:

“Sono molto orgoglioso che una manifestazione così prestigiosa come questa possa aver decretato anche il successo internazionale del Canale Rai YoYo. Questo, a riprova del fatto che l’investimento fatto dalla Rai verso i bambini e ragazzi, dedicandogli una Direzione di genere con una ricca offerta suddivisa su due canali, non solo è insito nella nostra missione di servizio pubblico ma è importante per il nostro futuro e quello delle nuove generazioni“.

Eutelsat Tv Awards – Categoria Lifestyle – DMAX vincitore

DMAX, invece, conquista la categoria Lifestyleper aver proposto concetti innovativi come il viaggio attraverso la tradizione italiana dello street food, che ha conquistato l’immediato successo del pubblico, consolidando il canale come un brand maschile fortemente riconoscibile”. A ritirare il premio, oltre a Sergio Del Prete di Discovery, anche il volto del canale e il vero vincitore, Chef Rubio.

Eutelsat Tv Awards – Categoria best programme/fiction – Gomorra (Sky) vincitore




19
novembre

MASSIMO LIOFREDI, DIR. RAI RAGAZZI, A DM: LA VITTORIA AL JESC, UNA VITTORIA DELLA RAI. OSPITEREI SU RAI GULP UN DAYTIME DI TI LASCIO UNA CANZONE E THE VOICE. NON ESCLUDO L’ARRIVO DI UNA SCUOLA…

Massimo Liofredi

Massimo Liofredi

E’ soddisfatto il direttore di Rai Ragazzi, Massimo Liofredi, per il gradino più alto del podio ottenuto dall’Italia nella versione junior dell’Eurovision Song Contest. Ancor più soddisfatto per la sua Rai Gulp che ha ospitato la manifestazione nella quale ha trionfato il nostro Vincenzo Cantiello. Una vittoria che ha acceso i riflettori sul canale giovane della tv pubblica e ha dato il la per alcune riflessioni sui canali tematici, tra nuovi progetti e mission aziendali che vedono sempre protagonisti i più giovani.

Direttore, quanto gongoli?

Sono contento per l’azienda. La vittoria al Junior Eurovision Song Contest è la dimostrazione che quando la Rai si muove in maniera pesante, con un progetto, è vincente. Ci ho messo tutta la mia professionalità e le mie capacità, perchè questi progetti devono vivere di intuizioni. Se hai l’intuizione giusta vinci e va tutto bene. Se l’intuizione è sbagliata un po’ meno. Ero preoccupato e ci ho messo tanto del mio.

Quali sono state le intuizioni?

Sono state tre. La prima è quella di aver chiamato Leonardo De Amicis che è un ottimo professionista, un grande maestro, una persona estremamente intelligente; la seconda, aver scelto Vincenzo Cantiello: l’abbiamo scelto subito. Chiesi al maestro chi fosse, tra i ragazzi di Ti Lascio una Canzone, quello con l’estensione più larga, che si avvicisse di più al melodico italiano. Mi ha indicato Vincenzo, ho ascoltato tutte le sue esibizioni e non abbiamo avuto dubbi. Poi ci siamo seduti io e il maestro, l’uno di fronte all’altro, e abbiamo puntato sul melodico italiano che vince sempre sui paesi dell’est che hanno un ruolo importante nell’Eurovision Song Contest. Gli chiesi di ispirarsi a Claudio Villa, Mario Del Monaco, Andrea Bocelli e Luciano Pavarotti, a quella melodia che ci carattterizza e ci ha caratterizzato per anni. E’ inutile stare sulla dance, in un campo nel quale ci massacrano. E questa è stata la terza intuizione.

Certo, sono melodie più antiche ma che strizzano l’occhio a determinati paesi…

Indubbiamente. Abbiamo lasciato a casa qualcosa ma allo stesso tempo ci abbiamo guadagnato. Era la cosa più ovvia e giusta. E come dice il buon Einstein: ‘nell’ovvio c’è sempre un punto di genio’.

Ti stai definendo ‘genio’?

(ride, ndDM) No no no. Quando si vince, si vince con un gioco di squadra. Puoi essere il presidente, l’allenatore o il capitano ma da soli non si va mai da nessuna parte. E infatti fondamentale è stata la presenza di Antonella Clerici che ha sposato il progetto. La ringrazio pubblicamente perchè è stata veramente carina: non tutti hanno l’intelligenza di capire che venendo a Rai Gulp ti spendi per il mondo dei giovani, che è una cosa estremamente nobile. Il futuro è loro. Forse dovremmo essere tutti un po’ più attenti a investire sui giovani.

Quanto ha giocato a favore di Antonella Clerici e del suo Ti Lascio una Canzone la vittoria di Vincenzo Cantiello?


19
maggio

OLIVIA: NON BASTAVA L’ONNIPRESENTE PEPPA PIG SU RAI YOYO C’E’ ANCHE LA “GEMELLA”

Olivia

Siamo abituati alle reti televisive che si fanno concorrenza a suon di programmi identici, che ognuna copia dall’altra nel tentativo di fare meglio o, semplicemente, mettere i bastoni tra le ruote all’avversaria e far apparire il suo successo poca roba, niente di speciale. Ma cosa accade quando è la stessa rete che manda in onda un clone (o pseudo tale) del suo programma di punta?

Olivia: tutti i giorni su Rai Yoyo alle 10:00 e alle 17:30

E’ quello che da qualche tempo succede a Rai Yoyo, il canale 43 del digitale terrestre tanto caro ai bambini e alle mamme. Da quando alle 10:00 e alle 17:30 fa capolino una maialina inglese di circa sei anni, sempre vestita di rosso, che vive con la mamma, il papà e il fratellino e che affronta ogni giorno tante avventure insieme ai suoi amici. Eh no, signori. Non è Peppa Pig. Peppa Pig compare alle 7:00, alle 8:00, alle 9:20, alle 11:00, alle 12:00, alle 14:20, alle 15:35, alle 17:00, alle 20:15 e alle 22:10 ma non alle 10:00 e alle 17:30. A quell’ora arriva Olivia.

I tratti in comune tra queste due maialine sono impressionanti, come impressionante è il fatto che alcune puntate dei due cartoni animati siano praticamente identiche con stesso inizio, stessa trama e stesse conclusioni (vedi quella dedicata alla capsula del tempo). Per fortuna, ci sono anche delle differenze: innanzitutto il cartoon Olivia è in 3D, quindi tutt’altro rispetto ai disegni alla moda egiziana (ovvero sempre di profilo) dell’amica Peppa; Olivia vive in un modo di soli maiali mentre Peppa è circondata dall’amico Danny Cane, da Susy Pecora, Rebecca Coniglio, Emily Elefante, Zoe Zebra, Pedro Pony e così via. Ma tali differenze non bastano ad evitare l’effetto déjà vu.

Se però di Peppa Pig, vero e proprio idolo dei piccolissimi, sappiamo ormai tutto, Olivia è ancora poco nota. E dire che è stata creata ben quattro anni prima della sua parente più famosa.

Chi è Olivia?

Condivi questo articolo:
  • Facebook
  • Twitter
  • Digg
  • Wikio IT
  • del.icio.us
  • Google Bookmarks
  • Netvibes

, ,





18
aprile

WINNIE THE POOH: RAI YOYO FESTEGGIA LA PASQUA CON QUATTRO FILM DISNEY IN PRIMA TV

T come Tigro... e tutti gli amici di Winnie the Pooh

Con oggi – venerdì 18 aprile 2014 – sono ufficialmente iniziate le vacanze pasquali e la tv non poteva restarne immune. Se Rai 1 ha spostato a ieri la quarta puntata de La Pista per lasciare il prime time del venerdì Santo alla via Crucis, in palinsesto arrivano molti altri appuntamenti religiosi nonché programmi specifici per i bambini, come avviene sempre durante le festività. Rai 2 ha tenuto in serbo per questa sera il film Disney Herbie – Il supermaggiolino e nel giorno di Pasqua alle 7.18 ci sarà lo Speciale Disney La casa di Topolino – Caccia grossa all’uovo di Pasqua.

Rai Yoyo: oggi alle 18:00 T come Tigro e tutti gli amici di Winnie the Pooh

Ma è Rai Yoyo ad aver preparato la sorpresa più grande, ovvero quattro cartoon Disney in prima tv con protagonista l’orsetto Winnie the Pooh, che verranno trasmessi uno al giorno da oggi a lunedì 21 aprile alle ore 18:00. Si parte con un lungometraggio del 2000 intitolato T come Tigro e tutti gli amici di Winnie the Pooh, il secondo ambientato nel Bosco dei Cento Acri ad essere uscito nelle sale cinematografiche. L’avventura comincia con Tigro, grande amico di Winnie, che si rende conto di non aver mai conosciuto nessuno della sua specie e così si mette alla ricerca della sua famiglia, per poi scoprire che l’unica famiglia che conta sono i suoi amici: Winnie, naturalmente, ma anche l’asinello Ih-Oh, il gufo Uffa, il coniglio Tappo, i canguri Cangu e Ro e il maialino Pimpi.

Rai Yoyo: gli altri film in programma

E’ a quest’ultimo che è dedicato il film in programma per domani, sabato 19 aprile, ovvero Pimpi piccolo grande eroe del 2003: mentre il primo ha come tema la famiglia, questo sarà invece incentrato sull’eroismo quotidiano e sul fatto che anche i più piccoli ed apparentemente indifesi, al momento opportuno sanno tirare fuori il coraggio e trasformarsi in eroi.


14
febbraio

ART ATTACK: SU RAI YO YO E’ TORNATO IL PROGRAMMA PIONIERE DEL GENERE TUTORIAL

Giovanni Muciaccia

Utile a stimolare il potenziale artistico dei più piccoli, e a trasformare con un po’ di fantasia in un’opera d’arte tutto ciò che si ha in giro per casa, Art Attack è diventato un appuntamento cult ed imperdibile per tanti bambini. La trasmissione a marchio Disney è ripartita lo scorso 8 febbraio con una nuova stagione in onda il sabato e la domenica alle 8.30 su Rai YoYo. Alla guida ancora una volta l’inossidabile Giovanni Muciaccia che, in un’intervista al Tv Radio Corriere, spiega il successo di un programma in onda da ben 15 anni.

“Il segreto del suo successo sta proprio nel fatto che è seguito sia dai piccoli che dai grandi. Una trasmissione che è riuscita ad appassionare anche i genitori e fasce di pubblico che non ci aspettavamo. Ho delle testimonianze quotidiane di ragazzi sopra i vent’anni che mi seguivano da bambini e che, se capita, mi guardano ancora oggi.”

Pioniere in qualche modo del genere tutorial, tanto di moda oggi in tv, Art Attack ha fatto della manualità la sua missione.

“La missione è quella di trasmettere ai giovani la manualità, una pratica che sta scomparendo sempre di più. E’ anche una questione sociale. Oggi come oggi, le macchine fanno tutto. E’ possibile che in futuro anche questo aspetto della vita sia rivalutato. Si ritornerà al “mestiere”. Inoltre, vogliamo aiutare i nostri telespettatori a capire il senso all’arte, a vedere le cose in un altro modo, a trasformare gli oggetti, a cambiare la loro destinazione d’uso.”

Per Muciaccia sviluppare la manualità, ma anche la fantasia e la creatività dei bambini, rimane un aspetto centrale del programma.

“E’ importantissimo. Il nostro programma è nato in un periodo in cui i ragazzi erano già subissati dai videogiochi e dai computer. Quindi è stata una scommessa. Ma ha avuto subito un’enorme risposta. Questo significa che la manualità è una cosa che attira, che piace. Mostriamo dei lavoretti che i ragazzi possono realizzare al momento, davanti ai lori occhi. Probabilmente ha a che fare con un aspetto profondo della vita, quasi genetico. E’ per questo che ha tanto successo.”

Il conduttore, che ha debuttato in tv nel 1992 con la trasmissione Disney Club, ricorda come è cominciata la sua lunga avventura ad Art Attack.





19
gennaio

PEPPA PIG: SU RAI YOYO ARRIVA IN PRIMA TV LA SESTA SERIE

Peppa Pig

Amatissima dai bambini, Peppa Pig, la maialina antropomorfa protagonista dell’omonima serie di cartoon, continua ad inanellare un successo dietro l’altro. Basti pensare che lo scorso weekend Peppa, vacanze al sole ed altre storie, ovvero dieci nuovi episodi del cartone animato riuniti e distribuiti al cinema da Warner Bros Entertainment Italia, ha incassato in soli due giorni qualcosa come 1.327.218 euro. E molto probabilmente bisserà il risultato in questo secondo week end di programmazione.

I tanti bambini che non sono riusciti ad apprezzarla sul grande schermo possono però stare tranquilli: i dieci episodi trasmessi al cinema, più i restanti 16 che compongono la sesta serie del cartoon, approderanno a grande richiesta da domani tutti i giorni su Rai YoYo, alle 7.00 e alle 14.15, e nella versioni originale in lingua inglese e con i sottotitoli alle 20.10. La nuova serie continuerà naturalmente a narrare la vita quotidiana della famigliola di maialini, composta oltre che da Peppa, dal fratellino George, da Mamma Pig e Papà Pig. Con loro tutta la variopinta comunità di animali, composta da Rebecca coniglio, Suzy pecora, Danny cane, Zoe zebra, Pedro pony, Emily elefante e tanti altri.

La maialina, recentemente protagonista di una videochat su Rai.tv, e di un’ospitata da Fiorello nella sua Edicola, viene seguita quotidianamente su Rai YoYo da circa 500 mila spettatori, e dal prossimo mese di febbraio approderà a teatro con lo spettacolo Peppa Pig e la caccia al tesoro, curato da Claudio Insegno. Un successo senza precedenti, che ha dato vita ad un imponente merchandising, che va dai tre milioni di copie di libri, alle app per tablet e telefoni, dai videogiochi alle riviste, ed ancora giochi, abbigliamento, accessori e prodotti alimentari.

Peppa Pig – Foto

Condivi questo articolo:
  • Facebook
  • Twitter
  • Digg
  • Wikio IT
  • del.icio.us
  • Google Bookmarks
  • Netvibes

, ,


23
dicembre

NATALE 2013: TUTTA LA PROGRAMMAZIONE RAI DEDICATA AI BAMBINI

Peppa Pig - Natale Rai 2013

Le feste di Natale sono da sempre le più amate dei bambini. Anche quest’anno la Rai ha voluto riservare un palinsesto ricco di offerte che, da oggi – 23 dicembre 2013 – fino al giorno dell’Epifania, su Rai1, Rai2, Rai3, Rai Gulp e Rai YoYo, terrà compagnia ai piccoli telespettatori con tante trasmissioni e speciali pensati appositamente per il Natale.

Natale 2013 – L’offerta per i più piccoli di Rai1

Su Rai1 durante tutte le feste tanti ever green dell’animazione targati Disney, speciali natalizi, e film per ragazzi. La maratona si aprirà lunedì 23 dicembre alle 21.10 con il film Lilli e il Vagabondo. Venerdì 24 dicembre alle 16.00, si rinnoverà il consueto appuntamento dall’Antoniano di Bologna, con Natale da ama…re, lo speciale della Vigilia condotto da Amadeus. Musica, racconti in compagnia di Elisa Silvestrin, Valerio Scanu, del duo del pianista Walter Proni e della soprano Claudia Garavini. Con loro la musica del Piccolo Coro Mariele Ventre. Alle 17.15 andrà in onda, invece, il Tv Movie in prima visione, I Fantastici 5, diretto da Mike Marzuk.

Il 25 dicembre, alle 9.35 ci sarà La Grande Magia del Natale, lo speciale condotto da Veronica Maya dall’Antoniano di Bologna. Il primo gennaio alle 14,15 andrà invece in onda il film Heidi con Emma Bolger, Max Von Sidow e Geraldine Chaplin. Sempre il 1° gennaio, in prima serata, alle 21.30 verrà proposto il film La Carica dei 101. Sabato 4 gennaio alle 14.30 sarà la volta del sempre verde Pomi d’ottone e manici di scopa, diretto da Robert Stevenson e interpretato da Angela Lansbury e David Tomlinson. Il giorno della Befana alle 17.00, infine, sarà proposto il film Le avventure di Huckleberry Finn, diretto da Hermine Huntgeburth.


25
novembre

MOFY: ARRIVA SU RAI YOYO LA CONIGLIETTA CHE HA FATTO IMPAZZIRE IL GIAPPONE

Mofy

Riuscire ad eguagliare il successo ottenuto da Peppa Pig non è certo facile, ma Mofy sembra avere tutte le carte in regola per conquistare in breve tempo il pubblico dei più piccoli. Mofy è una coniglietta, protagonista della nuova serie prescolare tratta dalla collana di libri di successo dell’illustratrice giapponese Aki Kondo. Le sue avventure, partite lo scorso 4 novembre in prima tv su Rai2 alle 7.25, dal lunedì al venerdì, all’interno del contenitore del mattino Cartoon Flakes, approdano da quest’oggi, con un doppio appuntamento, anche su Rai YoYo alle 18.50.

La serie Mofy, composta da ventisei episodi di cinque minuti ciascuno, è una coproduzione italo-giapponese di Rai Fiction con la Sony Creative Products, interamente realizzata in Italia dallo Studio Misseri di Firenze, con la particolare tecnica dell’animazione del cotone. In Giappone ha raggiunto ottimi consensi tra il giovane pubblico, ed ha dato vita ad un grande successo editoriale, grazie a diverse collane di accessori e pupazzi.

Obiettivo principale della serie è quello di lanciare dei messaggi positivi, che incoraggino i bambini a superare le difficoltà e a relazionarsi con gli altri in modo corretto. Ogni episodio vede protagonista Mofy, il suo migliore amico Kerry, un ranocchio che sogna di diventare un grande compositore, e numerosi compagni d’avventura come la talpa-postino Mogu, e gli scoiattoli Lele e Sioux. Con loro anche la luna, che dal cielo dispensa utili consigli e suggerimenti.

Mofy – Foto

La serie, di cui è già in produzione una seconda stagione composta di altri ventisei episodi, si svolge in un mondo soffice e dalle tonalità pastello. I protagonisti attraversano paesaggi fantastici, e affrontano avventure che li portano a vivere sentimenti ed emozioni come la solitudine, la gioia, la tristezza, la paura e il coraggio.

Condivi questo articolo:
  • Facebook
  • Twitter
  • Digg
  • Wikio IT
  • del.icio.us
  • Google Bookmarks
  • Netvibes

, ,