Raffaella Carrà



28
maggio

BOOM! CONFERMATA LA CARRA’ CON CARRAMBA

Raffaella Carrà

A meno che il neo direttore, Mauro Mazza, non gradisca, Raffaella Carrà tornerà sugli schermi di Raiuno con Carramba. Da gennaio, ogni giovedi.

Prima del ritorno sull’ammiraglia, la conduttrice ripeterà, inoltre, sempre in vesti d’autrice, l’esperimento della scorsa stagione, sulla terza rete, Il Gran Concerto.




13
gennaio

DIMMI LA VERITA’… E LA BALIVO SPARA A ZERO CONTRO LA CARRA’

Dimmi la Verità @ Davide Maggio .itCaterina Balivo si riconferma una delle “Quattro Grazie” preferite di Del Noce e ritorna al timone del game show Endemol Dimmi la verità, una sorta di “Tra moglie e marito” in salsa vip in onda stasera su Rai uno.

Ospiti della prima puntata saranno quattro coppie del mondo dello spettacolo e dello sport: Simona Izzo e Ricky Tognazzi; Pamela Camassa e l’ex concorrente del Grande Fratello Filippo Bisciglia (noti al pubblico per ben altre vicende sentimentali), il pilota Giancarlo Fisichella e la compagna Luna Castellani; Monica Scattini e Roberto Brunetti, meglio conosciuto come “Er patata”.

I concorrenti dovranno dimostrare al pubblico (sia in studio che a casa) di essere la coppia più affiatata e sincera, attraverso prove di compatibilità con il partner e racconti di vita di coppia, che dovranno avere come fattore comune la verità. Il tutto con intermezzi di canto e ballo fino ad arrivare al momento topico finale, la tanto temuta macchina della verità, i cui risultati verranno interpretati dal professor Josè Fernandez De Landa, che garantisce un’attendibilità del 99%.

Scopri, nella seconda parte del pezzo, le dichiarazioni della Balivo: 


1
novembre

CARRAMBA! TRASLOCO PER RAFFA IN CERCA DI ASCOLTI?

Raffaella Carrà @ Davide Maggio .itDal ritorno di Raffaella Carrà, inutile negarlo, ci si aspettava qualcosa in più. Assente dalle scene da un paio d’anni, in seguito al flop “Amore” che però pagava il pesante scotto di portare nella prima serata del sabato di Rai1 un delicato, quanto indigesto per un varietà, tema delle adozioni a distanza, la “Raffa nazionale” è stata servita in pasto ai telespettatori accompagnata da quella ricetta che fino ad oggi, almeno in tv, ha funzionato alla grande: lacrime, sorprese, grandi ospiti e qualche giovanotto di bella presenza per strizzare l’occhio anche al pubblico femminile.

Eppure qualcosa non sta funzionando. “Carramba che fortuna!”, impeccabile marchio di fabbrica della metà degli anni novanta, scelto non senza tentennamenti da Del Noce per la corrente staffetta con la Lotteria Italia, rappresenta il più grande cruccio per i vertici della tv di stato alle prese con dati d’ascolto imbarazzantemente in calo.

Scopri i possibili spostamenti dopo il salto:





21
ottobre

RAFFICA 2, LA CARRA’ DOPO LA TV TORNA NEI NEGOZI DI DISCHI

Raffaella Carrà @ Davide Maggio .itIl 2008 non resterà l’anno del ritorno soltanto televisivo per Raffaella Carrà, ma anche di quello discografico. Contenta del ritrovato successo di “Carramba che fortuna!“, dopo un forzato esilio dalle frequenze di Rai Uno, miss Pelloni ha deciso di tentare di bissare i positivi riscontri raccolti dal cofanetto “Raffica” con la pubblicazione di un nuovo album intitolato “Balletti e duetti“, in tutti i negozi specializzati dal prossimo 31 ottobre.

Due cd, integrati da un dvd, realizzati per conto dell’etichetta Sony Music. Un attesissimo secondo cofanetto “Raffica2“, naturale proseguimento del primo, che promette al suo interno chicche televisive ed imperdibili momenti di spettacolo tratti da una delle più longeve e variegate carriere nostrane.

Una serie di iniziative, quindi, a sostegno della regina del “Tuca tuca“, ingiustamente relegata alla panchina per più di due anni. Il nuovo corso, invece, si preannuncia benaugurante: dopo le indiscusse performance come conduttrice e di quelle apprezzate come autrice e produttrice, si riapre la porta alla “Raffa cantante”.


17
settembre

CARRAMBA CHE FORTUNA: UNO SPIN OFF DI MACAO?

Carramba che Fortuna @ Davide Maggio .it

Live Comment @ Davide Maggio .it





8
settembre

RAFFAELLA CARRA’: FACCIO CARRAMBA PERCHE’ ME LO HANNO CHIESTO

Raffaella Carrà @ Davide Maggio .it

E’ ufficialmente iniziato il conto alla rovescia che separa la tv di Stato da un grande ritorno: quello della Raffaella nazionale (in vesti di conduttrice). La chioma bionda della Carrà tornerà a presidiare il palcoscenico di Raiuno mercoledì 17 settembre in prima serata con una nuova edizione di Carramba che fortuna!

Muoio d’ansia – ha raccontato a Grazia nel numero in edicola domani – Non dormo la notte. La prima volta è la più facile. Hai solo le tue speranze. Adesso ho addosso gli occhi di tutti“, ammette chiarendo: “Lo faccio perché me lo hanno chiesto. Io sono pigra. Faccio tutto per obbedienza“.

E su un eventuale flop della trasmissione ha dichiarato: “Un mio fallimento sarebbe il fallimento di una parte di me. La mia vita é molto altro oltre che la tv“. “Cos’altro mi piacerebbe fare in tv? Vorrei avere un talk show tutto per me, di interviste: 20 minuti per rubare l’anima a una persona. Ce la farei“, ha rivelato la Carrà, aggiungendo : “Preparerei una accuratissima scaletta di domande, e poi magari non la leggerei neppure. Mi limiterei a guardare negli occhi l’intervistato per fare uscire quello che vedo. Non so perché, ma io riesco sempre a far parlare la gente, con dolcezza, senza forzature“.


5
settembre

IL GRAN CONCERTO

Il Gran Concerto @ Davide Maggio .itUn piccolo Beethoven sul podio che dirige dal vivo l’Orchestra Sinfonica Nazionale della Rai per “La Marcia Turca”. Le note di “Quadri di un’esposizione” di Musorgskij che diventano un balletto interpretato dai bambini. La musica della “Cenerentola” di Čajkovskij che si anima, e da vita a un principe e ad una principessa, giovanissimi. Un gioco, ma non solo.

E’ “Il Gran Concerto”, il nuovo programma di Raitre – condotto da Alessandro Greco e firmato da Raffaella Carrà e Sergio Japino con Loredana Lipperini e Caterina Manganella – che si propone di “far entrare” i più giovani nella musica classica.

Il programma, del cui arrivo vi avevamo informato in anteprima, segnerà il ritorno in Rai della Carrà (ancor prima di Carramba che Fortuna) e del suo pupillo (Alessandro Greco), che torna in video dopo anni di assenza per condurre le tredici puntate in onda da domenica 7 settembre alle 9.10.


21
giugno

IL RITORNO DI ALESSANDRO GRECO. CONDURRA’ “MA CHE MUSICA MAESTRO”

Alessandro Greco (Ma che Musica Maestro) @ Davide Maggio .it

Mentre il resto dei media si affannava a caccia di indiscrezioni e dettagli relativi all’annunciato ritorno di un pilastro della televisione italiana come Raffaella Carrà, all’interno di questo sito si andava ben oltre, offrendone addirittura un inatteso prologo. In assoluta esclusiva, infatti, veniva annunciato che “Miss Tuca Tuca”, ancora prima di tornare in video tra lustrini, intrattenimento e Lotteria Italia, rispolverava una sua vecchia passione, quel ruolo di autrice poco sfruttato e, tutto sommato, a suo tempo svolto senza grandi pretese ma con risultati soddisfacenti. E, pure questa volta, Raffa non sembra smentirsi firmando un lavoro autorale in collaborazione con l’orchestra sinfonica della Rai di Torino per una trasmissione incentrata sulla musica classica e la cui messa in onda, prossimamente, troverà spazio nella domenica mattina di Rai Tre. Nome previsto? “Ma che musica Maestro!”, titolo di un’intramontabile sigla-cult della soubrette, tanto per calcarne ulteriormente quel filo d’appartenenza che, in fin dei conti, resta il principale punto di forza su cui i vertici di viale Mazzini puntano per decretarne un successo.

Ma a chi andrà il compito di dirigere l’orchestra?

Stando al conduttore in pole position per la firma del contratto è facilmente ipotizzabile che la Pelloni abbia accuratamente rovistato tra gli scheletri del suo armadio, ripescando la “promessa mancata” Alessandro Greco. Al conduttore tarantino, persosi per strada dopo il travolgente successo di “Furore” (firmato appunto dalla premiata ditta Carrà-Japino) seguito da una repentina serie di flop per ‘Mamma Rai’, un’infinità di imbarazzanti televendite sulle emittenti locali, un’occasione mancata a livello contrattuale con Mediaset (ridottasi alla sola, e non certo indimenticabile, partecipazione al reality show “La Talpa”) ed una collaborazione radiofonica con RTL 102.5, dovrebbe ora spettare il ruolo di divulgare il fascino del ‘bel canto’ ai bambini. Un ruolo inedito, per certi versi non facile che potrebbe tuttavia ridare lustro ad un personaggio che, negli ultimi anni, ha oscillato vorticosamente tra gli status di “meteora” ed “eterno emergente”.

Due i quesiti. “Raffa-autrice” riuscirà nuovamente a convincere ancor prima della “Raffa-show girl”? Ma, soprattutto, riuscirà a miracolare per la seconda volta Alessandro Greco? Premettendo che quest’ultimo avrà ben poco da perdere e tanto da sperare, è più che mai evidente che per la prossima stagione la Carrà auspica di non dover ripreparare le valigie per la Spagna.