Piero Chiambretti



22
marzo

PIERO CHIAMBRETTI A DM: NON SONO CONVINTO DI UNA PRIMA SERATA, MA SONO CONVINTO DI NON ANDARE PIU’ IN ONDA ALLE 3 DEL MATTINO.

Piero Chiambretti

Istrionico, bizzarro, mai banale e assolutamente geniale. Ma a quanto pare non pensava che qui su DM ne fossimo consapevoli, probabilmente condizionato da alcune frecciatine che non abbiamo risparmiato al Chiambretti Night. E il momento del confronto è arrivato: un confronto bollente, ma solo perchè il nostro vis-a-vis è avvenuto sotto il sole della città dei fiori alla vigilia di un nuovo progetto che si affiancherà a quello attuale e porterà il padrone di casa del night show di Canale5 dritto dritto in prime time. Ladies and gentlemen, signore e signori, Piero Chiambretti su davidemaggio.it.

Piero, tanto per iniziare, sei consapevole del blog al quale stai rilasciando un’intervista?

Ne sono consapevole. Ma adesso che ti ho visto di persona, diventa tutto comicissimo. E poi… io sono di Maggio, quindi come mese ci siamo. Anche se arrivo proprio in extremis perchè sono del 30.

Scherzi a parte, credo tu non abbia condiviso la valutazione degli ascolti che abbiamo fatto…

Si diceva che il programma andava male, che doveva essere spostato, sospeso, trucidato… quando invece andando a leggere numeri, conti, contesti, tutto quello che serve per capire un risultato, forse non era così.

Il fatto che il Chiambretti Night l’anno prossimo venga archiviato per cedere il passo ad una prima serata, non potrebbe essere una chiusura mascherata da una promozione?

La televisione italiana, quella commerciale, non è un convento di buoni samaritani. Quando una cosa non funziona, la si cancella, la si butta e la si calpesta con una facilità estrema. Che poi è una legge che non condivido perchè uno può anche sbagliare un programma ma rimanere un grande professionista. Purtroppo si bollano le persone dopo una o due puntate di un programma andato male. Fortunatamente non è il mio caso e non solo rilancio perchè il Chiambretti Night tornerà probabilmente in prima serata, ma in seconda battuta  il fatto che mi sia stata data la possibilità di pensare anche ad un secondo programma rafforza, in un certo senso, il rapporto tra me e loro.

Ma tu hai la consapevolezza di essere un numero 1?

No.

E allora il problema è forse questo. Quando qualcuno valuta Piero Chiambretti lo fa con un occhio ancor più critico proprio per le potenzialità che ci sono.  Un 17% di questi tempi non si butta via, ma magari uno dice “Arriva Chiambretti in seconda serata, siamo pronti a fare il botto”.

Guarda cosa fanno i Vespa o i Matrix che hanno un collaudo di tanti anni alle spalle. E poi hanno la possibilità di parlare di tutto. Noi, invece, non possiamo parlare di nera, non possiamo parlare di cronaca o anche solo di politica. Se poi si confrontano gli ascolti, non mi sembra ci sia tanta differenza.

Gli investimenti, però, credo siano diversi.

Su questo possiamo parlare a lungo. Innanzitutto non credo realmente che spendiamo quanto viene sostenuto. Non so nemmeno quale sia una vera cifra. Ma mettiamo pure il caso che sia così: se una rete commerciale – quindi non soldi dei contribuenti, che avevo sul collo in Rai – ti dà dei soldi per costruire uno spettacolo di qualità, creatività ed estetica dov’è il problema!?! Fosse per me spenderei tre volte, sempre nel bene di un’idea che io credo sia funzionale a quell’orario. Dove trovi un programma che riesce a mixare la musica da discoteca con quella classica attraverso delle interviste e dei documenti che vanno verso La Storia siamo Noi piuttosto che Sfide, tanto per fare dei nomi di programmi che mi piacciono?!? Tutta questa roba, però, costa. Un minuto di televisione di qualità costa e noi ne facciamo 150.

Condivi questo articolo:
  • Facebook
  • Twitter
  • Digg
  • Wikio IT
  • del.icio.us
  • Google Bookmarks
  • Netvibes

,




22
marzo

INTERVISTA A PIERO CHIAMBRETTI. OGGI ALLE 14, SU DM.

Piero Chiambretti

OGGI ALLE 14.00

SU DAVIDEMAGGIO.IT

L’intervista è disponibile CLICCANDO QUI

Condivi questo articolo:
  • Facebook
  • Twitter
  • Digg
  • Wikio IT
  • del.icio.us
  • Google Bookmarks
  • Netvibes

,


15
marzo

PIERO CHIAMBRETTI DAL PROSSIMO AUTUNNO IN PRIMA SERATA?

Piero Chiambretti

L’allungamento di sei serate per il Chiambretti Night, con chiusura il 9 aprile anziché il 19 marzo (pensate, chiusura il 19 marzo!) è notizia di qualche giorno fa, ma per Piero Chiambretti le novità sembrano non finire qui. “Pierino la peste” dalla prossima stagione potrebbe, infatti, approdare in prima  serata. La notizia, ancora non confermata ma neppure smentita, lanciata da Maurizio Caverzan rappresenterebbe una nuova sfida in casa Mediaset per Chiambretti e c’è già chi è pronto a parlare di promozione visto il successo del programma.

Sfuggono, in verità, i motivi di una ‘promozione sul campo’. Se infatti il Chiambretti Night è sicuramente un prodotto gradevole e ben confezionato, non si può parlare di successo guardando gli ascolti del programma. Il night show, partito nel 2009 su Italia 1 ed in seguito trasferito su Canale 5, dopo aver cambiato diversi giorni di messa in onda si è assestato, con esito alterno, nelle serate del venerdì e del sabato (nell’ultima puntata di sabato scorso è stato superato, seppur di poco in valori assoluti, dall’Italia Mia di Maurizio Costanzo, programma dai costi certamente imparagonabili).

Risultati in grado di far riflettere i vertici Mediaset decisi forse a sfruttare maggiornamente un personaggio istrionico come Chiambretti e ad archiviare, al tempo stesso (ci sembrano queste le reali ragioni), un format che non rende quanto dovrebbe. Pierino potrebbe quindi approdare in uno show in prime time, in onda su Italia 1 o su  Canale 5, che rappresenterebbe una scommessa importante per l’azienda e per lo stesso Chiambretti, abituato sin dai tempi di Chiambretti c’è, alla night line.

Per il conduttore valdostano, ma piemontese d’adozione, sarebbe un ritorno nello slot più prestigioso a distanza di oltre 3 anni dallo sfortunato Festival di Sanremo condotto in coppia con Pippo Baudo. Festival a parte, per trovare Chiambretti in prima serata, dobbiamo tornare indietro al 1999, quando alla domenica, in una Rai 2 diretta da Carlo Freccero,  insieme agli ”avvocati” Giampiero Mughini e Aldo Busi, era il padrone di casa  dello show  Fenomeni.





16
gennaio

CHIAMBRETTI TORNA E TRASLOCA NEL WEEKEND. SERVIRA’ IL TRAINO DELLA CORRIDA E DI ZELIG PER IL RILANCIO DEL NIGHT SHOW DI CANALE5?

Chiambretti Night, Piero Chiambretti e Pamela Anderson

La promozione su Canale5 era stata presentata come uno degli eventi televisivi dell’anno, al punto che si parlava di “revoluciòn de la television” negli straordinari promo in onda durante il periodo estivo. Ma sono bastati tre mesi di programmazione, ascolti sotto le aspettative e pochi ospiti di grido per  retrocedere il Chiambretti Night nelle gerarchie dell’ammiraglia Mediaset.

Il successo di Kalispèra, appuntamento del mercoledì, e l’irrinunciabile approfondimento giornalistico di Matrix (confermato al martedì e al giovedì) hanno lasciato al Pierino nazionale poche alternative. Il “locale più cool della televisione” aprirà al pubblico nel weekend (venerdì e sabato).

Certo, la collocazione non convince per la semplice considerazione che il target al quale il programma si rivolge – quello dei giovani, già fidelizzato durante le edizioni in onda su Italia1 – tende a non rimanere davanti alla tv durante il fine settimana, ma è pur vero che lo show di Chiambretti potrà contare su un traino forte come quello di Zelig (al venerdi) e de La Corrida di Flavio Insinna (al sabato).


3
gennaio

LE PAGELLE DELL’ANNO 2010. PROMOSSI MENTANA E CLERICI, BOCCIATI TELESCAZZI E CHIAMBRETTI

Enrico Mentana voto 10

10 ad Enrico Mentana. Dopo mesi di lontanza forzata dal video l’ex mattatore di Matrix è tornato in grande stile.  D’un tratto la sua presenza ha reso popolare quella che era una nicchia. Una missione impossibile stravinta, con buona pace di Antonello Piroso (voto 6).

9 ad Antonella Clerici. Il 2010 è stato l’anno della sua ascesa nell’Olimpo della televisione. Quanti avrebbero scommesso sul successo del suo Sanremo? Pochi. E invece, non solo ha retto, ma nel confronto a distanza ha avuto la meglio nientepopodimenoche su Paolo Bonolis (voto 7). Il tutto viene reso indimenticabile dal tanto agognato ritorno alla Prova del Cuoco. Avrebbe guadagnato la lode solo se la Rai non avesse insistito con Ti Lascio Una Canzone.

8 a Fabio Fazio e Roberto Saviano. Vieni Via Con Me è stato l’evento televisivo dell’anno, e il merito va al neonato connubio tra il conduttore e lo scrittore. I due hanno saputo raccogliere spettatori su spettatori intrattenendo e cavalcando abilmente polemiche e critiche.

7 Uomini e Donne. La trasmissione più disprezzata dai critici ha spiazzato tutti. Accanto ai tronisti dai bicipiti scolpiti, sono spuntati arzilli vecchietti alla ricerca dell’anima gemella. Una rivoluzione copernicana che ha ridato smalto e ascolti al dating.

6 a Simona Ventura. Un anno sottotono, quello della regina di Rai2, condizionato da un’Isola dei famosi debole. Proprio l’annata sventurata, però, potrebbe essere lo stimolo per nuovi e importanti cambiamenti. Il 2011 potrebbe rappresentare per lei una nuova nascita sotto il segno del Biscione.





23
dicembre

DM LIVE24: 23/12/2010. PIPPO E’ CONFUSO, LA PULEDRA E’ INCAPPONATA, LA PEREGO E’ RIMBRAMBILLITA, FAZIO E’ UN MAGGIORDOMO, TROIANO E’ TROISI

Diario della Televisione Italiana del 23 Dicembre 2010

>>> Dal Diario di ieri…

  • Beh vabbè!

lauretta ha scritto alle 12:33

Dopo uno spettacolo in cui era ospite anche Ivana Spagna, Pippo Baudo nel backstage la invita a cena: solo che non era lei ma Wanda Fisher, corista e sosia della cantante. Come se non bastasse, anche Amanda Lear l’ha scambiata e le ha proposto un duetto: Wanda si è eclissata per lasciare posto alla vera Ivana, anche lei presente alla serata. (da Chi)

  • Incapponatela!

ciottolina ha scritto alle 12:41

La Clerici alla Prova del cuoco si dispera perchè ha scoperto che il cappone non ha una vita sessuale e dice: “ora che lo so mi dispiace mangiarlo, non ha goduto niente della vita, poverino. Proprio na brutta vita sto cappone!”.

  • Rimbrambillita!

Alessandro ha scritto alle 15:42

A casa di Paola un’ospite annuncia alla conduttrice che è arrivato il ministro Brambilla. La Perego si rivolge agli autori spaesata: “Ma è vero? E’ arrivata?”. Alla fine il ministro è veramente lì e la Perego le offre il consueto caffè.

  • Maggiordomo

ciottolina ha scritto alle 18:39

Mentre Maxim lo incorona “uomo dell’anno”, Piero Chiambretti si toglie qualche sassolino dalle scarpe e attacca Fabio Fazio durante il programma di Radio2 Un Giorno da Pecora. “E’ un damerino, il maggiordomo di una serie di personaggi”, critica. Ma con il conduttore di “Che tempo che fa”, Chiambretti ha il dente avvelenato perché gli ha “strappato” come ospite il segretario del Pd Pier Luigi Bersani.(Tgcom)

  • Troiano e’ Troisi

ciottolina ha scritto alle 18:40

Una fiction su Massimo Troisi che sarà interpretata da Fabio Troiano e una serie tv sull’incontro-scontro fra Nord e Sud (“Famiglia italiana”). Sono due progetti importanti che il produttore Pietro Valsecchi sta preparando per il 2011 per Mediaset. “Quando mi hanno offerto il ruolo mi sono commosso”, racconta Troiano. (Tgcom)


18
novembre

IL PIERINO FURIOSO: CHIAMBRETTI NON CI STA AL PAVENTATO DIMEZZAMENTO DEL SUO SHOW

Piero Chiambretti

UPDATE – 19.24 del 18 novembre
Dopo la pubblicazione di questo post riceviamo una telefonata di Tiberio Fusco, autore di Piero Chiambretti, che ci tiene ad annunciare che per la prossima stagione sono previste delle sorprese che tenderanno a valorizzare il prodotto. Si tende ad un miglioramento – ci dice – perchè gli ascolti soddisfano. Abbiamo anche avuto l’onore di battere qualche volta Bruno Vespa pur essendo in onda da soli tre mesi. D’altronde – continua – un cartello annuncia che nel nostro show non ci sono collegamenti con Avetrana. Abbiamo anche provato ad ottenere un collegamento telefonico con il grande depositario della verità Roberto Saviano in occasione della puntata in cui ospitammo Nicolai Lilin (il “Saviano Russo”) ma non c’è stato verso di averlo. Il nostro palco è aperto a tutti. Vi terremo aggiornati.

Dicono stia puntando i piedi. D’altronde se lo chiamano la peste ci sarà pure un motivo. Piero Chiambretti non avrebbe affatto preso bene le novità sui palinsesti primaverili Mediaset. Secondo quanto diramato da Publitalia, infatti, il Chiambretti Night con l’anno nuovo si dimezzerebbe: da due ad una sola puntata settimanale (per maggiori info clicca qui).

Un vero e proprio smacco che il conduttore non si aspettava e sul quale,  come siamo in grado di rivelarvi, pare non intenda soprassedere. ”Tutto o Niente” avrebbe tuonato; in poche parole se le due serate non fossero ripristinate, Pierino sarebbe pronto a non andare in onda. Una presa di posizione forte che malcela un pizzico di nervosismo. Come dargli torto alle prese com’è con ascolti barcollanti, seppur sempre ben accolti – quanto meno pubblicamente da Mediaset, e  l’incombere di un nuovo “avversario”.

Si potrebbe azzardare che “a togliere il sonno” al conduttore sia altresì il prossimo approdo in night line, su Canale 5, dell’amico di un tempo, Alfonso Signorini (l’ha lanciato proprio Chiambretti). Se le puntate  dello show di Signorini superassero il test, il direttore di Tv Sorrisi e Canzoni potrebbe entrare a pieno titolo al tavolo della spartizione delle seconde serate dell’ammiraglia del Biscione.


14
novembre

LE PAGELLE DELLA SETTIMANA TV (7-13/11). PROMOSSI BENIGNI E GLI EX FACTOR; BOCCIATI IL SUCCESSO DI CHIAMBRETTI E I PALADINI DI FAZIO E SAVIANO

Pamela Anderson e Piero Chiambretti

10 a Roberto Benigni. E’ stato il protagonista della settimana catodica, nel marasma di Vieni Via Con Me è  l’unica nota positiva senza macchia. Divertente, spiritoso e gratis, ha dato un contributo decisivo al successo della trasmissione. Unico neo: il suo intervento è stato un tantino lungo ma dubitiamo che la colpa sia solo sua.

9 a il ritorno degli ex giudici a  XFactor. Se il galà del sabato ci aveva deluso, quello del martedi ci ha galvanizzati. Un’ottima mossa che ha vivacizzato le dinamiche del prime time del talent. E pazienza se la musica non è la sola protagonista. Amici docet.

8 a Marco Mengoni che ha vinto l’European Best Act agli Mtv Europe Music Awards. Lo diciamo subito, il premio non è certo tra quelli più prestigiosi conferiti dal network ma poteva vincerlo chiunque. E invece l’ha vinto lui. Complimenti.

7 Vieni Via Con Me. La trasmissione ha deluso in alcuni contenuti ma non negli ascolti, merito anche di Benigni e di una controprogrammazione debole. Si godano il risultato Fazio e Saviano perchè difficilmente sarà ripetuto, soprattutto se la caratura degli ospiti e le polemiche caleranno.

6 a Trasformat. Gli ascolti della prima settimana sono stati positivi anche se il trend è decrescente. Buona la trovata dell’inserimento di Katia Follesa nel cast ma rimangono i dubbi sul meccanismo ripetitivo del gioco che, puntata dopo puntata, rischia di annoiare.