Papa Francesco



8
dicembre

GIUBILEO: APERTURA DELLA PORTA SANTA IN DIRETTA TV CON PAPA FRANCESCO. GLI APPUNTAMENTI

Papa Francesco, Porta Santa

Papa Francesco sosterà in preghiera davanti alla Porta Santa, situata nell’atrio della Basilica di San Pietro. Poi i battenti si apriranno e sarà lui a varcare per primo la soglia. Così avrà ufficialmente inizio il Giubileo della Misericordia, l’anno “del perdono e della riconciliazione” indetto dal Pontefice. La cerimonia, cui prenderà parte anche il Papa emerito Benedetto XVI, si terrà oggi a partire dalle 9.30 e verrà trasmessa in mondovisione, per la prima volta con la tecnologia Ultra Hd 4K.




3
aprile

VIA CRUCIS DI PAPA FRANCESCO: SU RAI1 LA DIRETTA DAL COLOSSEO. BRUNO VESPA INTRODUCE LA SERATA

Papa Francesco, Via Crucis

Papa Francesco rispetterà la tradizione e questa sera, nella cornice del Colosseo, presiederà a Roma la celebrazione della Via Crucis, uno dei riti più caratteristici del Venerdì Santo. In mondovisione, il Santo Padre si unirà ai fedeli nella commemorazione della Passione di Gesù, in un percorso di quattordici ’stazioni’ intervallato da preghiere e riflessioni. Quest’anno, in particolare, i testi delle meditazioni sono stati preparati, per incarico del Pontefice, da monsignor Renato Corti, vescovo emerito di Novara. L’evento verrà seguito in diretta da Rai1.

Via Crucis in diretta – Lo speciale di Porta a Porta

Uno speciale di Porta a Porta, intitolato “La Croce degli altri” e dedicato ai cristiani perseguitati e minacciati dall’Isis, aprirà la serata alle 20.30. A precedere l’inizio della Via Crucis sarà una riflessione di Bruno Vespa con Domenico Quirico, giornalista e inviato de La Stampa sequestrato per 152 giorni da bande islamiche in Siria. Nel corso dell’appuntamento ci saranno anche testimonianze dell’attacco al museo del Bardo e racconti di chi ha dovuto lasciare la propria terra per l’avanzata dello stato islamico.

Via Crucis di Papa Francesco in diretta

Alle 21 inizierà il rito della Via Crucis in diretta dal Colosseo (oltre a Rai1 saranno sintonizzate anche Tv2000, canale 28 del digitale terrestre, e le reti all news). Papa Francesco assisterà alle preghiere e alle riflessioni che scandiranno il percorso di Cristo dal tribunale di Pilato, dove venne condannato a morte, fino al Calvario, luogo della crocifissione. Al termine della celebrazione, il Pontefice pronuncerà il proprio discorso e rivolgerà un saluto ai pellegrini radunati al Colosseo.

Dio vive a Napoli – Lo speciale


3
febbraio

PAPA VS PEPA, BERGOGLIO: MENO TV E TELENOVELAS, LEGGETE IL VANGELO

Papa Francesco

Papa Francesco ’spegne’ la televisione e chiede ai fedeli di accendere la preghiera. Nella Messa mattutina a Casa Santa Marta, il Pontefice più mediatico di sempre ha esortato i credenti a leggere e meditare il Vangelo ogni giorno, anche solo per pochi minuti, invece di impiegare quel tempo guardando una telenovela o ascoltando le chiacchiere del vicino. La Buona Novella meglio della telenovela.

Il Pontefice, in particolare, ha puntato l’attenzione sulla “preghiera di contemplazione” e ha osservato che “è buono pregare il Rosario tutti i giorni“. Tutte pratiche che l’uomo moderno dribbla spesso e volentieri, preso com’è dalle occupazioni quotidiane o dagli irrinunciabili appuntamenti televisivi. Ma, al riguardo, il Papa ha commentato:

Papa Francesco: ascoltare il Vangelo, non le telenovelas

“Hai tanto da fare? Ma a casa tua, quindici minuti, prendi il Vangelo, un brano piccolo, immagina cosa è successo e parla con Gesù di quello. Così il tuo sguardo sarà fisso su Gesù e non tanto sulla telenovela, per esempio. Il tuo udito sarà fisso sulle parole di Gesù e non tanto sulle chiacchiere del vicino, della vicina…”

Papa Francesco: preoccupazione per i contenuti televisivi

Condivi questo articolo:
  • Facebook
  • Twitter
  • Digg
  • Wikio IT
  • del.icio.us
  • Google Bookmarks
  • Netvibes

,





18
gennaio

PAOLO BROSIO A DOMENICA LIVE: LIBERATORIA A SCHERZI A PARTE DOPO AVER PARLATO CON BONOLIS. LE IENE APPOGGERANNO UN MIO PROGETTO SU MEDJUGORJE

Paolo Brosio - Domenica Live

Paolo Brosio - Domenica Live

L’avevamo lasciato, davvero provato, nella puntata di Scherzi a parte di lunedì scorso, in cui era stato vittima di un tiro davvero crudele da parte delle Iene. Paolo Brosio, giornalista che qualche anno fa ha trovato la fede, è caduto in pieno nella rete della produzione che, con uno stratagemma, gli ha fatto credere di ricevere una chiamata direttamente da Papa Francesco. La recita e l’imitazione sono state così ben architettate che sul momento Brosio, in lacrime, ha davvero creduto di parlare con il Santo Padre, mettendo in difficoltà con la sua incontenibile emozione gli stessi autori dello scherzo che, non poco imbarazzati, sono stati costretti a gettare la maschera ancor prima del gran finale.

Appresa la cruda verità, Brosio è caduto nello sconforto più profondo e, con sguardo fisso e disorientato, ha mandato via le Iene, in dubbio se concedere la liberatoria o meno. Gli utenti dei social in questi giorni si sono scatenati sul servizio con commenti, tweet e discussioni, particolarmente colpiti dall’ingenua naturalezza della reazione avuta dal giornalista, dividendosi tra chi ha criticato la crudeltà dello scherzo e chi, invece, ne è stato divertito. Alcuni hanno addirittura lanciato appelli al Papa affinché chiamasse sul serio il devotissimo giornalista. Questo pomeriggio Paolo Brosio è tornato a parlare dell’accaduto a Domenica Live:

Questo scherzo è stato registrato molto tempo fa, il 18 settembre 2013. Ero in dubbio se concedere la liberatoria, ma poi qualche mese fa mi ha chiamato Paolo Bonolis e ho fatto un incontro con lui“.

E’ stato quindi l’intervento di Bonolis a convincerlo a firmare per la messa in onda dello scherzo, una trappola particolarmente dolorosa per lui, dato che ha dichiarato di sentirsi da sempre legato al nuovo Papa. Nel corso dell’intervento di questo pomeriggio sono state rimandate in onda le sequenze dello scherzo e dal volto di Brosio si poteva intuire che la delusione scotta ancora un pò.


24
dicembre

NATALE CON PAPA FRANCESCO IN DIRETTA TV: GLI APPUNTAMENTI. SU SKY LA SANTA MESSA E’ IN 3D

Papa Francesco

Non solo filmoni evergreen e concerti tradizionali. Nel periodo delle imminenti feste, i palinsesti tv daranno spazio anche alle celebrazioni religiose proprie del Natale. L’attenzione mediatica, come sempre accade, sarà rivolta al Vaticano e in particolare ai riti presieduti da Papa Francesco, che recentemente ha auspicato un Natale autentico, “libero da ogni mondanità”. Le sue parole torneranno a farsi sentire proprio in questi giorni: ecco gli appuntamenti per seguire in diretta tv il Pontefice, che stasera inaugurerà le solennità in prime time.

Natale su Rai1: la Messa di Papa Francesco in prime time

Alle 21.15 Rai1 trasmetterà la Santa Messa della Notte di Natale celebrata da Papa Francesco nella Basilica di San Pietro. A seguire, andrà in onda un’intervista di Lorena Bianchetti al cardinale Angelo Bagnasco, Presidente della Conferenza episcopale italiana, il quale porterà un messaggio di speranza a tutti gli italiani. Il 25 dicembre A Sua Immagine sarà in onda su Rai1 alle 10.30 per la speciale puntata natalizia in cui Lorena Bianchetti, con i suoi ospiti, racconterà il Natale e le tradizioni del presepe. Dopo la S. Messa dalla Basilica S.Maria in Trastevere in Roma, verrà trasmesso in diretta il messaggio Urbi et Orbi di Papa Francesco, da Piazza San Pietro, a cura del Tg1.

Tv2000: la programmazione tv natalizia

La Santa Messa della vigilia di Natale e la Benedizione Urbi et Orbi verranno seguite e commentate anche da Tv2000. Ma l’emittente della Cei trasmetterà anche altri appuntamenti: venerdì 26 dicembre, giorno di Santo Stefano, alle ore 12.00 il canale 28 del digitale terrestre darà spazio all’Angelus del Papa. Mercoledì 31 dicembre, dalle 17.00 alle 18.30, andrà in onda in diretta dal Vaticano la recita dei Vespri e il Te Deum. L’ultimo giorno dell’anno, alle ore 22.30, verrà trasmessa la Santa Messa in occasione della  Marcia della Pace di Vicenza. Il 1° gennaio alle ore 10.00 andrà in onda la Santa Messa presieduta dal Santo Padre dalla Basilica Vaticana mentre il 6 gennaio alle ore 10.00 la celebrazione eucaristica dell’Epifania sempre dalla Basilica Vaticana.

Sky: Messa di Natale di Papa Francesco in 3D

Condivi questo articolo:
  • Facebook
  • Twitter
  • Digg
  • Wikio IT
  • del.icio.us
  • Google Bookmarks
  • Netvibes

, ,





10
dicembre

SUOR CRISTINA INCONTRA PAPA FRANCESCO: IN REGALO IL SUO CD. LA RELIGIOSA PREGA “SANREMO”?

Suor Cristina, Papa Francesco (© EPA | Osservatore Romano)

Il cd di Suor Cristina in regalo a Papa Francesco. A consegnare il particolare dono al Santo Padre è stata la stessa suora canterina, presente in Piazza San Pietro per l’udienza generale del mercoledì tenuta dal Pontefice. Stamane, all’ombra del Cupolone, la vincitrice di The Voice of Italy si è trovata faccia a faccia con il Papa e gli ha regalato il suo cd Sister Cristina con apposto un piccolo fiocco rosso. Una stretta di mano come tra amici e via: visibilmente emozionata, suor Cristina Scuccia ha realizzato il proprio desiderio di offrire Santo Padre una copia della sua prima fatica musicale.

Suor Cristina e Papa Francesco: l’incontro

La religiosa ha anche scambiato qualche battuta con il Pontefice, probabilmente informandolo sulle sue avventure mediatiche e canore. Divertita l’espressione di Papa Francesco, che ora nella tranquillità di Casa Santa Marta potrà ascoltare la versione di Like a Virgin eseguita da Sister Cristina (sulla quale anche J-Ax ebbe da dire). Dopo l’incontro di stamane, Suor Cristina continuerà a ‘bazzicare’ in Vaticano e limitrofi ancora per qualche giorno: il 13 dicembre la suora sarà tra i protagonisti del Concerto di Natale insieme alla cantante americana Patty Smith.

Suor Cristina al Festival di Sanremo?

E chissà che, approfittando dell’occasione, sister Cristina non abbia anche chiesto al Pontefice una benedizione speciale per intercessione di un “santo” altrettanto particolare: Sanremo. Negli ultimi giorni, infatti, fanno sempre più insistenti le voci secondo cui la vincitrice di The Voice of Italy potrebbe essere tra i 16 Big in gara al prossimo Festival di Sanremo condotto da Carlo Conti. Del resto, di recente la stessa religiosa non aveva escluso una propria partecipazione alla kermesse. “Io a Sanremo? Potrei accogliere la possibilità, aspetto un invito, siamo aperte a tutto” aveva detto in un’intervista rilasciata a Che tempo che fa di Fabio Fazio.


23
ottobre

CHE DIO CI AIUTI 3: ANTICIPAZIONI SESTA PUNTATA – GIOVEDI 30 OTTOBRE 2014

Che Dio ci aiuti 3

Fiction e religione. Un connubio perfetto che, con Don Matteo prima e con Che Dio ci aiuti dopo, rassicura e fa impazzire il pubblico di Rai 1 che premia ogni puntata con ascolti record. Il quarto appuntamento con la terza stagione dedicata a Suor Angela ha tenuto incollati allo schermo circa sei milioni e mezzo di telespettatori ed è terminato con una telefonata a sorpresa ricevuta… da Papa Francesco!

Che Dio ci aiuti 3 e la “presenza” di Papa Francesco

Nella storia si festeggiavano infatti i cinquant’anni di noviziato di Suor Costanza (Valeria Fabrizi) e gli sceneggiatori hanno deciso che il Pontefice in persona doveva chiamarla per farle gli auguri. Un passaggio ambizioso che rispecchia però i sentimenti già espressi da Elena Sofia Ricci in un’intervista a Tv Sorrisi e Canzoni circa un mese fa, nella quale non è riuscita a nascondere il desiderio di poter spiegare e mostrare a Papa Bergoglio l’importanza del lavoro fatto con la sua Suor Angela.

“Voglio scrivere a papa Francesco e mandargli i dvd. Ci terrei molto che vedesse la serie e mi dicesse che sto facendo un buon lavoro. Perché io voglio fare un prodotto divertente e familiare, ma anche far passare il messaggio di Cristo e dell’amore che Dio ha per ciascuno di noi. In fondo, io sono Suor Angela da prima che Bergoglio diventasse Papa.[...]Mi riferisco al cambiamento che ho avuto da quando abbiamo iniziato a lavorare a “Che Dio ci aiuti”. Perché durante le riprese della prima stagione ho conosciuto una suora che mi ha cambiato la vita.[...]Il mio incontro con questa suora è stato come quello di tanta gente che, grazie a papa Francesco, ha scoperto la Chiesa e le tante persone straordinarie che vi sono al suo interno. Prima di conoscere questa suora ero agnostica: ritenevo impossibile avere certezze in materia religiosa, ma sentivo comunque un grande bisogno di trovare la fede. Sono sempre stata attratta da Cristo e, diciamo così, avevo lasciato aperto uno spiraglio.[...]E’ cambiato il mio modo di recitare. Ai primi tempi di “Che Dio ci aiuti” trovavo grandi difficoltà nelle scene in cui Suor Angela parlava con il Signore: certe frasi mi sembravano molto retoriche, chiedevo agli sceneggiatori di cambiarle. Poi invece ho capito che avrei potuto parlare con Gesù con la stessa confidenza che ho con mio marito

A seguire le anticipazioni della prossima puntata di Che Dio ci aiuti 3, in onda giovedì 30 ottobre 2014 su Rai 1.

Che Dio ci aiuti 3 – Anticipazioni sesta puntata – 30 ottobre 2014


17
ottobre

PAOLO VI, LA BEATIFICAZIONE IN DIRETTA RAI. ECCO GLI SPECIALI DEDICATI

Paolo VI

Traghettò la barca di Pietro verso il mondo moderno attraversato da sconvolgimenti sociali e fermenti rivoluzionari. Inaugurò l’epoca dei viaggi apostolici e concluse il Concilio Vaticano II, indetto dal suo predecessore. Ora la Chiesa lo eleva agli onori degli altari. Papa Paolo VI verrà proclamato beato domenica prossima, 19 ottobre, in conclusione del Sinodo dei Vescovi, istituzione creata proprio da Giovanni Battista Montini. A pochi mesi dalla santificazione di Giovanni XIII e Giovanni Paolo II, sarà Papa Francesco a presiedere il rito della beatificazione in diretta tv. Come accaduto per Roncalli e Wojtyła, il piccolo schermo dedicherà spazio all’evento religioso.

Paolo VI beato: la programmazione Rai

La programmazione speciale Rai è iniziata oggi oggi, venerdì 17 ottobre. Uno Mattina ha riservato alla beatificazione uno spazio d’approfondimento con immagini e ospiti. Alle 13.10 sarà invece Rai3 a ricordare la figura di Montini con uno speciale de Il Tempo e la Storia “Paolo VI: un Papa contro tutti” a cura di Rai Cultura. Il documento verrà trasmesso in replica su Rai Storia alle 20.50 e sabato 18 ottobre alle 6.00 e alle 9.00 va in onda. Verrà presentato il profilo di un Papa, Montini appunto, in cerca del dialogo, capace se necessario di tornare anche sulle proprie decisioni.

Sabato 18 ottobre, nel pomeriggio di Rai1 A Sua Immagine mostrerà il profilo di Papa Montini come uomo privato e come Pontefice. Spesso malamente interpretato, Paolo VI ha dato invece un grande impulso alla presenza della Chiesa nel mondo. Nella vita privata è stato uno zio presente, affettuoso, speciale. Lorena Bianchetti, insieme al nipote di Montini, racconterà alcuni aneddoti e mostrerà il volto umano del Papa beato. Alle 18.00 su Rai3 andrà in onda il documentario Paolo VI grande timoniere, coprodotto da Rai Vaticano assieme alla terza rete. Il docufilm farà conoscere meglio un Pontefice definito da alcuni amletico, dubbioso, incerto. Attraverso i suoi discorsi e con testimoni oculari, come i cardinali Poupard ed Etchegaray, emergerà tuttavia un profilo inedito di Montini.

Paolo VI beato in diretta su Rai1