Papa Francesco



23
dicembre

DMLIVE24: 23 DICEMBRE 2013. DIPENDENTI RAI DAL PAPA, NESSUN AUMENTO DEL CANONE, TOTI IN POLITICA? DECIDE DOPO NATALE

Papa Francesco

Papa Francesco

Il DM Live 24 è un post pubblicato ogni giorno (a mezzanotte circa) nel quale, tramite i commenti, vengono raccolte in tempo reale le segnalazioni degli utenti su qualunque programma in onda e, più in generale, in relazione a qualsivoglia notizia televisivamente rilevante. I più interessanti verranno pubblicati nel DM Live 24 del giorno successivo.

Nessun aumento del Canone Rai

Nessun aumento per il canone: Il Ministro dello Sviluppo Economico ha comunicato alla Rai che quest’anno non verrà concesso l’adeguamento inflattivo del canone. Il Ministro Zanonato ha inoltre informato la Rai dell’intenzione del Governo di intensificare la lotta all’evasione.

Toti in politica? Decide dopo Natale

aleimpe ha scritto alle 20:56

Giovanni Toti, direttore di Studio Aperto e Tg4: “Io in politica con Forza Italia? Decido dopo Natale”

“Un mio impegno in Forza Italia? Credo che il presidente Berlusconi abbia intenzione di tirare le fila delle molte questioni aperte dopo la pausa natalizia”. (ANSA)

Dipendenti Rai dal Papa

aleimpe ha scritto alle 09:12




17
dicembre

LE PAGELLE DELLA SETTIMANA TV (9-15/12/2013). PROMOSSI ‘L’EDIZIONE MENO VISTA DI SEMPRE’ DI X FACTOR E TELETHON, BOCCIATE LE VACANZE EXTRALARGE DI CANALE 5

papa francesco

Papa Francesco

9 a Michele Bravi. Complice talento, seguito femminile e il supporto di Tiziano Ferro, l’under uomo di Morgan conquista la settima edizione di X Factor succedendo con merito a Chiara Galiazzo. Speriamo di vederlo meno nelle pubblicità e più nelle classifiche di vendita.

8 a X Factor 7. Anche quest’anno Sky e Fremantle hanno confezionato un grande show, curato nei minimi dettagli e impreziosito dalla presenza in giuria di Mika. Megalomania a parte (a Santa Giulia sembrano convinti di fare Sanremo e non un evento per alcune centinaia di migliaia di spettatori), quella appena terminata è forse la fase live di maggior successo ma – per usare lo “Sky language” -, e checchè se ne dica, è anche la meno vista di sempre (complice la mancata messa in onda in chiaro).

7 a Telethon. Rai1 quest’anno ha saputo valorizzare il charity show con ben due serate in prime time: la prima metteva insieme i volti di punta della rete, la seconda in compagnia de L’Eredità di Carlo Conti.

6 ai progetti di fiction su Papa Francesco. Claudia Mori, Pietro Valsecchi, Lux Vide tutti interessati alla vita di Papa Bergoglio, ingolositi dallo straordinario appeal mediatico dell’uomo dell’anno. W l’originalità della fiction italiana!

Bocciati


14
novembre

PAPA FRANCESCO AL QUIRINALE: LA DIRETTA SU RAI1 E TV2000

Papa Francesco, Giorgio Napolitano

Una visita di Stato in piena regola, ma con qualche modifica al cerimoniale. In stile Papa Francesco. Stamane, per la prima volta dall’inizio del suo pontificato, il Santo Padre entrerà a Palazzo del Quirinale per un incontro con il Presidente della Repubblica Giorgio Napolitano (che aveva già conosciuto in altre occasioni). Bergoglio arriverà poco prima delle 11 nel Cortile d’onore del Palazzo presidenziale, dove lo attenderà anche il premier Enrico Letta. Seguiranno i colloqui privati, un momento di preghiera ed i discorsi ufficiali. La cerimonia verrà seguita in diretta tv.

Per il servizio pubblico, il Tg1 e Rai Quirinale documenteranno la visita ufficiale di Papa Francesco a partire dalle 10.40 e fino alle 13.00 circa, con commenti e opinioni dagli studi di Saxa Rubra. I momenti salienti dell’incontro saranno seguiti e commentati live anche da RaiNews24 e dalle altre emittenti all news di Mediaset e Sky. Stavolta, però, il cerimoniale sarà leggermente diverso da quello storicamente rispettato in occasione delle visite pontificie al Quirinale.

Papa Francesco al Quirinale: niente corazzieri a cavallo

Papa Francesco, infatti, ha chiesto che venissero apportate alcune modifiche secondo il suo stile. La più evidente si percepirà al suo arrivo: ad accoglierlo, niente corazzieri a cavallo. Bergoglio sarà scortato da piazza Venezia solo dai motociclisti, nonostante si tratti di una visita di Stato. E – c’è da scommetterci – su questo aspetto si sbizzarriranno giornalisti e commentatori, spesso più attenti all’esteriorità dei gesti di Francesco che non ai messaggi da lui predicati.





23
ottobre

LA LISTA DI BERGOGLIO: CLAUDIA MORI E LILIANA CAVANI PREPARANO UN FILM SU PAPA FRANCESCO

La Lista di Bergoglio

Papa Francesco sarà presto protagonista di un film. La Ciao Ragazzi, casa di produzione di Claudia Mori, ha, infatti, acquisito i diritti del libro La Lista di Bergoglio di Nello Scavo, per realizzarne un film da destinare al grande e piccolo schermo. L’opera di Scavo, pubblicata dalla Editrice Missionaria Italiana, è un’inchiesta che rivela quanto Jorge Mario Bergoglio, negli anni settanta, allora gesuita in Argentina, fece per salvare molte persone dalle persecuzioni della dittatura militare del generale Jorge Rafael Videla, che governò il Paese sudamericano dal 1976 al 1983. A dirigere il film, che farà finalmente chiarezza sulle tante voci incontrollate uscite all’indomani della nomina di Papa Francesco, sarà la regista Liliana Cavani, che con la Mori ha già lavorato in diverse produzioni, come il recente ciclo di film tv Rai Mai per Amore. La regista ha dichiarato all’Adnkronos di essere rimasta molto colpita dal libro di Scavo:

“Quando ho letto e poi presentato il bel libro di Nello Scavo sono stata catturata dalla vicenda umana e storica che racconta. Ho provato subito il desiderio di condividerla col pubblico e con Claudia Mori che si è fatta subito coinvolgere con l’entusiasmo che la distingue per le vicende umane belle e forti. Come prevedevo Claudia ha subito amato l’idea: ha letto il libro e ne ha acquistato immediatamente i diritti per una fiction o un film. Pensiamo che per comprendere meglio la travolgente ricchezza umana di Papa Francesco e la sua lucidità questa vicenda forte e tanto umana sia molto importante”.

Il progetto è ancora in fase embrionale, e le riprese non partiranno prima della metà del 2014. L’intenzione della Cavani, intervistata dal quotidiano L’Avvenire, è quella di realizzare un film che possa essere proposto sia al cinema che in tv, ovvero con lo stesso formato utilizzato dalla regista nel 1989 per il film su San Francesco con protagonista Mickey Rourke. Proprio a riguardo del Santo di Assisi, la Cavani ormai da mesi attende di conoscere dalla Rai, se l’annunciata terza versione televisiva dedicata a San Francesco, si farà oppure no. Ad oggi la fiction sul Santo sembrerebbe essersi arenata, in quanto in contrasto con il piano editoriale varato dal direttore di RaiFiction Tinny Andreatta, nel quale le onerose fiction in costume hanno lasciato spazio a storie e contenuti di più stretta attualità o improntati sul sociale.


8
ottobre

PAPA FRANCESCO A BALLARO’: C’E’ SEMPRE SPERANZA

Papa Francesco, Ballarò

Santità c’è speranza per l’Italia? “Sempre, perché il Signore ci dà speranza. Il Signore ci dà la forza di andare avanti“. Lo ha affermato Papa Francesco davanti alle telecamere di Ballarò, in un breve scambio di battute raccolto venerdì scorso, 4 ottobre, durante la sua visita pastorale ad Assisi. Avvicinato dal cronista del talk show condotto da Giovanni Floris, il Pontefice si è fermato ed ha risposto alle domande rivoltegli. Il fuori programma è stato trasmesso questa sera su Rai3, e anticipato sulle pagine social di Ballarò.

Papa Francesco a Ballarò

Nello scambio di battute, l’inviato di Rai3 ha anche domandato al Papa: “cosa dobbiamo fare per avere speranza?“. E lui, alzando il pollice in segno di approvazione, ha risposto: “cercatela voi che il Signore vi ispirerà“. Non è la prima volta che il Santo Padre si concede alle telecamere rilasciando brevi dichiarazioni. Era accaduto anche a Rio, durante la Gmg, e poi a Roma, dove il Pontefice aveva fatto rallentare la sua auto utilitaria per salutare i cronisti e, in particolare, gli inviati di Tv2000 che lo stavano riprendendo in diretta. Stavolta è toccato a Ballarò, ed è sembrata così lontana l’ormai celebre telefonata di Giovanni Paolo II a Porta a Porta, che fece commuovere il conduttore Bruno Vespa.

Ballarò: i temi della puntata

Questa sera, il programma di Giovanni Floris si occupava della possibile decadenza di Berlusconi da senatore e della sua intenzione di richiedere l’affidamento ai servizi sociali. Il talk show ha affrontato anche la situazione interna al Pd, con uno sguardo alle scelte in materia di economia, politica e giustizia che potrebbero far saltare le larghe intese.





4
ottobre

PAPA FRANCESCO AD ASSISI, IN DIRETTA TV. ECCO GLI APPUNTAMENTI

Papa Francesco

Ad Assisi è tutto pronto per l’arrivo di Papa Francesco. Per la prima volta dall’inizio del suo pontificato, il Santo Padre visiterà la città umbra che diede i natali al “santo dei poveri”, di cui egli stesso porta il nome. E sarà un evento storico: Bergoglio, infatti, si fermerà in preghiera nei luoghi di San Francesco e, secondo indiscrezioni, pronuncerà anche un discorso forte sul tema della povertà nella Chiesa. Con ogni probabilità, il pensiero del Pontefice tornerà anche alle vittime della tragedia di Lampedusa, e a recepire le sue parole ci saranno le principali emittenti italiane, che seguiranno la giornata con appuntamenti dedicati. Eccoli:

Alle 10.10, Rai1 aprirà il collegamento con Assisi per documentare la visita del Papa alla chiesa di Santa Maria maggiore e poi alla basilica superiore di San Francesco. La trasmissione, a cura di Tg1 e Rai Vaticano, proseguirà poi con la Santa Messa che il Pontefice celebrerà alle 11. Al termine del rito sacro, avrà luogo la cerimonia dell’offerta dell’olio per la lampada votiva a San Francesco Patrono d’Italia.

Un’ampia copertura della visita pastorale verrà offerta da Tv2000 (canale 28 del digitale terrestre). L’emittente della Cei, nell’ambito del programma “Nel cuore dei giorni”, aprirà la diretta da Assisi già alle 7.30, per trasmettere le immagini dell’arrivo in elicottero del Santo Padre. A seguire, con il commento di Dino Boffo, l’incontro di Bergoglio con i bambini disabili e gli ammalati – previsto per le ore 8.00 – la visita ai poveri assistiti dalla Caritas (ore 9.00), il confronto con la comunità religiosa locale (10.15), la Santa Messa (ore 11.00) e la preghiera silenziosa dinanzi al Crocifisso di San Damiano nella chiesa di Santa Chiara (16.15). 


7
settembre

PAPA FRANCESCO: VEGLIA PER LA PACE IN DIRETTA SU TG4 E TV2000

Papa Francesco

Mentre spirano minacciosi venti di guerra, da Roma si leva forte l’appello di Papa Francesco contro ogni forma di violenza. Per oggi, sabato 7 settembre, il Pontefice ha indetto una giornata di digiuno per la pace in Siria e in Medio Oriente, che culminerà in serata con una veglia di preghiera celebrata in Piazza San Pietro. All’evento religioso, che avrà inizio alle 18.30, parteciperanno non solo i fedeli cattolici, ma anche alcuni ministri del Governo italiano e – a distanza – le diocesi sparse per il mondo. Il momento, significativo anche dal punto di vista mediatico, sarà seguito in diretta tv da alcune emittenti.

In particolare, il Tg4 diretto da Giovanni Toti prolungherà l’edizione delle ore 18.55 e cederà la linea allo speciale “Scoppi la Pace”, dedicato proprio alla veglia di Papa Francesco. L’appuntamento sarà a cura di Claudio Gelain. Poi, dalle ore 19.35 alle 20.40, Benedetta Corbi seguirà in diretta l’evento religioso, riportando e commentando le parole del Pontefice con ospiti in studio e in collegamento. Tra questi, il vaticanista Saverio Gaeta e il direttore di Tgcom24 Alessandro Banfi. Completano lo speciale, servizi di Gabriella Simoni, Giuliana Fiorentino, Gabriele Barbati da Gerusalemme e Maria Luisa Rossi Hawkins da New York.

Tv2000 (canale 28 del digitale terrestre e 142 di Sky), sarà invece in onda con una puntata speciale di ”Nel cuore dei giorni” a partire dalle 17.30. L’emittente della Cei, in prima linea nel racconto della vita ecclesiale, darà spazio alle immagini in arrivo da piazza San Pietro per raccontare la meditazione e in seguito la preghiera del Pontefice. In studio, fino alle 23.00, ci saranno il direttore di Tv2000, Dino Boffo, insieme ai conduttori Monica Di Loreto e Gennaro Ferrara.


29
luglio

TV2000: CON LA GMG VOLANO GLI ASCOLTI. E’ L’EFFETTO BERGOGLIO

Papa Francesco GMG 2013

Lo chiamano già «effetto Bergoglio»: una vera e propria benedizione per gli ascolti tv. Tutto merito di Papa Francesco e di quel suo stile affabile, capace di catalizzare l’attenzione mediatica trasformando ogni evento religioso in occasione di pubblico interesse. Lo abbiamo constatato anche con la Giornata Mondiale della Gioventù appena conclusa, nel corso della quale le parole ed i gesti del Pontefice hanno trovato ampio risalto sul piccolo schermo. A beneficiarne sono stati soprattutto i canali che hanno seguito da vicino il meeting di Rio de Janeiro ed in particolare Tv2000, l’emittente della Cei, che per vocazione racconta ogni giorno la vita della Chiesa.

Con uno sforzo mediatico degno di nota, la rete diretta da Dino Boffo non ha mai spento i riflettori sulla GMG e l’«effetto Bergoglio» non ha tardato a manifestarsi. Nel corso della settimana appena conclusa, infatti, il numero dei contatti giornalieri dell’emittente è salito a 4 milioni ed il trend positivo è cominciato proprio in concomitanza con l’avvio dell’evento religioso. Lunedì scorso, 22 luglio, sono stati sono oltre due milioni e 500 mila i telespettatori sintonizzati su Tv2000 per seguire lo speciale dedicato all’arrivo di Papa Francesco in terra carioca. In serata, il programma ”Nel cuore dei giorni” ha registrato uno share del 3,06% con picchi che, intorno alle 23.00, hanno toccato il 4,49%. Dati sicuramente significativi.

Gli ascolti più importanti, però, sono stati registrati nel fine settimana, in occasione delle principali celebrazioni della GMG 2013. Sabato 27 luglio scorso, lo speciale “Nel cuore dei giorni” dedicato alla veglia sul Lungomare di Copacabana – trasmesso tra le 0.30 e le 2.00 – ha avuto uno share del 6,90% con picchi che hanno toccato l’8,46%. Tali risultati hanno permesso a Tv2000 di ottenere il primo posto in quella fascia oraria, sorpassando le principali reti generaliste. E’ dunque evidente come negli ultimi giorni l’emittente della Cei abbia acquistato nuovi utenti, con ogni probabilità attratti proprio dall’eco mediatica di Papa Francesco.