Monica Setta



3
novembre

MONICA SETTA A DM: “APPRENDO LA NOTIZIA DA DM. UN PLAUSO ALLA RAI, MA MI RISERVO DI ACCETTARE O MENO”

Monica Setta

Monica Setta è soddisfatta. Pochi minuti dopo la pubblicazione della nostra anteprima sulla conferma del nuovo show di Rai2, la giornalista – contattata da DM – dichiara:

Apprendo la notizia da DM e mi fa moltissimo piacere. Questo significa che abbiamo a che fare con una RAI fatta da persone per bene e confermo la mia stima nei confronti del Direttore Generale al quale, proprio pochi giorni fa, avevo inviato una lettera”.

Non nasconde però le sue perplessità in merito al progetto:

“Mi riservo di accettare o meno visti i rallentamenti che ci sono stati e che non so se siano recuperabili. Per me i tempi non ci sono più, abbiamo perso anche un autore e il progetto originario era diverso: non quattro ma otto puntate, che sarebbero dovute andare  in garanzia. Solo per amore non è un programma sperimentale.“.

In realtà le perplessità di Monica Setta sarebbero legate ad alcuni diverbi avuti tempo addietro con il direttore di rete Massimo Liofredi. Per questo motivo, stando a quanto apprendiamo, la giornalista avrebbe chiesto che ad occuparsi del programma fosse il Vice Direttore Generale Antonio Marano.




3
novembre

BOOM! MONICA SETTA TORNA IN ONDA SOLO PER AMORE. CONFERMATO LO SHOW DI RAIDUE, ECCO LE DATE DELLA MESSA IN ONDA.

Monica Setta

Fermi tutti. L’epurata Monica Setta ce l’ha fatta. Proprio pochi giorni fa, vi avevamo segnalato come la giornalista fosse sul piede di guerra per la cancellazione del suo show in prima serata su Raidue come aveva annunciato dalle pagine de Il Giornale . Le cose, nel frattempo, sono cambiate.

Talmente cambiate che a DM risulta che per il programma sia stata aperta la matricola Rai che permette la produzione e la messa in onda del nuovo appuntamento con la cerimoniera dei clamorosi scoop del pomeriggio di Raidue. Solo per amore dunque andrà regolarmente in onda e possiamo annunciarvi anche le date: il 14, 21, 26 dicembre e il 2 gennaio.

Raidue ci regala quindi un pacco natalizio da scartare, dapprima al martedì poi alla domenica.  Qualcuno dirà non se ne sentiva la mancanza, altri erano in astinenza catodica dalla bombastica conduttrice. La Setta sta per tornare e non è una minaccia.

Per leggere le dichiarazioni di Monica Setta clicca qui.


31
ottobre

LE PAGELLE DELLA SETTIMANA TV (24 -30/10). PROMOSSI QUELLI CHE IL CALCIO E IL BUNGA BUNGA DI ELIO. BOCCIATI GILETTI SUL CASO SCAZZI E FILIBERTO IN ONDA

Pagelle della settimana: Ricostruzione della confessione di Michele Misseri a L'Arena

10 a Quelli che il Calcio sul caso Scazzi. La squadra di comici capitanata da Simona Ventura riesce sapientemente a satireggiare la calca mediatica su Avetrana coniugando intrattenimento e ascolti. Una boccata d’ossigeno nella domenica da morbosi.

9 a Elio e le Storie Tese. Il loro Waka Waka in versione Bunga Bunga (qui il video), presentato a Parla con Me, impazza sul web. Elio capo band supera Elio giudice.

8 a Fabio Caressa. Il signor Cotto e Mangiato riesce questa settimana a fare record d’ascolti su Skyuno con un programma sull’Afghanistan che ha ben poco in comune con la sua fama da telecronista. Bravo.

7 a la coppia di In Onda Luisella Costamagna e Luca Telese. Giovani, competenti e simpatici: il loro programma ha poco da invidiare a più blasonati talk d’informazione. Peccato che, ospiti a Tv Talk, trasudino un pizzico di presunzione.

6 d’incoraggiamento alla sfortunata Monica Setta. Fino a qualche mese fa era la regina del daytime di Rai2 per poi essere appiedata senza motivi televisivamente validi; ora, la storia si ripete e ad essere cancellata è la sua prima serata. Lei grida all’epurazione, qualcun altro direbbe Karma. Chissà.





29
ottobre

MONICA SETTA E’ LA NUOVA “EPURATA” RAI. DOPO IL FATTO DEL GIORNO CANCELLATA ANCHE LA SUA PRIMA SERATA

Monica Setta, cancellata la sua prima serata

Dopo il primo rinvio ne avevamo avuto il sentore ma il fatto che la produzione avesse ripreso a lavorare ci aveva convinto sull’effettiva realizzazione del programma. E, invece, a poco più di un mese dalla partenza (prevista per il 7 dicembre): Solo per Amore, la prima serata prevista per Monica Setta su Rai2, è stato cancellato. Ad annunciarlo è la stessa giornalista dalle pagine del Giornale: il suo programma targato Endemol è stato soppresso per motivi di budget.

Un nuovo fulmine a ciel sereno, dopo la cancellazione del Fatto del Giorno, per la Setta che ora rivendica di essere l’unica vera epurata dalla Rai nonostante, verrebbe da dire, un buon rapporto con il direttore di Rete Massimo Liofredi e una vicinanza al centro-destra. Dichiara la neo-epurata Monica: « Dovendo scegliere su quale capo far cadere la scure, si è scelta la persona più debole.  Non sono certo né Santoro né Saviano».   Adesso, neanche a dirlo, la conduttrice ha scritto una lettera ai dirigenti Rai: «Questa vicenda per me è un danno di immagine ed economico. Io ho un contratto con il minimo garantito fino al prossimo agosto, invece mi tengono in stand by senza farmi lavorare. Ho scritto una lettera al direttore generale in cui chiedo spiegazioni. Attendo risposta per poi valutare quali passi compiere per tutelarmi». 

Il nuovo programma (in otto puntate, quattro a dicembre e altrettante a gennaio) doveva affrontare le storie familiari delle persone attraverso la chiave del perdono: in sostanza cosa sarebbero disposti a fare genitori, figli, coniugi per riottenere l’affetto dei propri cari. Per esempio, fare a piedi da Napoli a Roma o accettare che la propria neo sposa si esibisca come ballerina nei night. La Rai non è certo nuova a questi repentini terremoti catodici e la Setta non sarebbe neanche la prima conduttrice pagata per non fare nulla (citofonare Alda D’Eusanio e Francesca Senette). Ciò che indubbiamente stupisce è come una conduttrice, sulla carta avvantaggiata da ascolti e direzione, venga lasciata in panchina.


4
ottobre

ANTONIO VERRO CONTRO TUTTE: NEL MIRINO DEL CONSIGLIERE DEL CDA RAI LA CLERICI E LA SETTA

Antonio Verro vs Antonella Clerici & Monica Setta

Ne ha per tutti il consigliere di amministrazione Rai Antonio Verro, intervistato da La stampa. Anzi per tutte, perchè si è scagliato soprattutto verso le conduttrici donne dell’azienda. Un nome su tutte? Antonella Clerici. Alla padrona di casa de La Prova del cuoco, ”rea” di percepire uno stipendio altissimo (ma in linea con i suoi colleghi), Verro non perdona il calo di ascolti di Ti lascio una canzone:

E’ sceso il pubblico di Ti lascio una canzone (meno 10 punti) e persino della Prova del cuoco. Le sue lamentazioni sono tutte orientate verso la difesa dei privilegi. I suoi contratti sono al di fuori d’ogni logica. Guardi che La prova del cuoco con la brava Isoardi faceva gli stessi ascolti e lei prendeva il 90% in meno. Da sola“.

Continuano, dunque, le polemiche di Verro su cachet e ascolti, anche se il consigliere non ha ben presente i dati auditel. Se è vero che il baby talent ha subito un calo di ascolti è allo stesso tempo vero che il prime time del sabato è ben diverso da quello del mercoledi; ma è il discorso relativo agli ascolti de La prova del cuoco a non reggere: lo show del mezzogiorno di Rai1 cresce di oltre 2 punti percentuali rispetto alla gestione Isoardi (ieri al 21.9% con il debutto a Linea Verde). Chiuso il capitolo Clerici, Verro non le manda a dire neppure a Simona Ventura (“ha perso smalto e ascolti ma è pur sempre brava“) e a Monica Setta, orfana del day time e in procinto di sbarcare in prime time a dicembre con Solo per amore:

«La sua trasmissione fu criticata in cda; falsi scoop, abbigliamento non consono e superficialità nel trattare argomenti delicati. Condivido l’idea di tagliarla, molto meno quella di darle un programma di prima serata. Spero sia più sobria».





1
settembre

GHOST WHISPERER: MELINDA, EREDE DELLE “STREGHE”, E’ LA REGINA DELL’ESTATE MA NON DITELO A MONICA SETTA

Ghost Whisperer

Non dite a Monica Setta che Rai 2 la mancanza del suo Fatto del Giorno proprio non la sente. Ebbene solo per questa volta la clamorosa rivelazione, lo scoop, come direbbe la preferita dai camionisti, lo facciamo noi, perchè Ghost Whisperer-Presenze, nello stesso slot in cui Monica aveva raddoppiato gli ascolti, fa meglio de Il Fatto del Giorno. Un confronto a distanza tra la donna che sussurava ai fantasmi e la  donna che gridava agli scandali che nel complesso premia la prima.

Analizzando i dati d’ascolto, in un periodo sufficientemente ampio (un mese), scopriamo che Ghost, dal 12 luglio (giorno in cui le avventure di Melinda Gordon dalle 14.40 sono state anticipate alle 14) al 12 agosto, ha  totalizzato, con le repliche,  il 10.18% di share, con 1.324.000 spettatori di media, mentre Il Fatto del Giorno, nell’ultimo mese di messa in onda (maggio), ha avuto uno share del 9.95% con 1.514.000 spettatori. La differenza si acuisce se si guarda al target commerciale, quello che per Rai 2 dovrebbe essere un diktat: tra i 15-64 Ghost Whisperer ha segnato l’11.95%, con picchi del 17.37%,  mentre lo spazio d’approfondimento si è fermato all’8.05%, con picchi in negativo del 6.23%. 

Se non si tengono, invece, in considerazione i dati di agosto, mese in cui il leader di fascia CentoVetrine non era in onda, vediamo che il dato del telefilm con Jennifer Love Hewitt risulta inferiore di un punto nel totale individui (8.92%) a quello segnato dal Fatto del Giorno in maggio (da sottolineare che Ghost era stata appena posizionato alle 14) , mentre nel target commerciale rimane saldamente in vetta (10.49%).  Ad ogni modo sono eccellenti i risultati ottenuti da Ghost Whisperer soprattutto se sommati al fatto che le puntate inedite, ma solo in chiaro, in prime time hanno registrato sinora una media del 12.55% con un picco in valori assoluti di 3.020.000 di spettatori.  E pensare che pochi avebbero scommesso su un telefilm dal titolo così complicato e con una storia paranormale. Possiamo affermare, allora, che Melinda va a raccogliere quel pubblico di Rai 2 assettato di storie di demoni e fantasmi e orfano di Streghe, telefilm tra i più visti nella storia della rete.  


16
agosto

DM LIVE 24: 16 AGOSTO 2010.

Diario della TV Italiana del 16 Agosto 2010

>>> Dal Diario di ieri…

  • Una poltrona per due

lauretta ha scritto alle 13:09

Dalle pagine di Vanity Fair, Lamberto Sposini: “A dire il vero appena la Rai mi ha comunicato l’idea di affiancarmi una conduttrice donna, sono rimasto perplesso. La Vita in Diretta è sempre andata bene. Solo, ho vinto, e con largo margine, la concorrenza. Poi mi hanno spiegato che è un arricchimento, per dare più peso al programma. Ne ho preso atto e dividiamo la poltrona: io mi occuperò più della parte politica e sociale, delle emergenze e della cronaca nera, Mara di quella leggera, la cronaca rosa e lo spettacolo (…). Non è un lavoro di serie B, io ci metto tutto l’impegno, anche se agli occhi dei più fa poco prestigio. Un giorno dal niente mi telefona Del Noce, con cui avevo lavorato quando era corrispondente in America. Ci siamo visti: ”Fai la Vita indiretta” mi dice, e io :”Perchè no?”. Per quanto riguarda la possibilità di un riavvicinamento con Mentana, racconta: “Abbiamo rischiato di ricomporre il tandem. La pensiamo allo stesso modo su come dovrebbe essere l’informazione in Italia. Per me Enrico resta il numero uno. Ho avuto colloqui con la rete, poi sono state fatte scelte diverse”.

  • Mengoni sì, Scanu no

lauretta ha scritto alle 17:03

Enrico Ruggeri da Vanity Fair :”(…) Mengoni è più vicino ai miei gusti. Alle prese con David Bowie me lo immagino, Scanu no. La scorsa settimana, però, ad un festival di Perugia ho cantato Quello che le donne non dicono con Alessandra Amoroso. Me lo aveva chiesto il direttore Beppe Vessicchio. A me non sarebbe mai venuto in mente, ma è andata bene (…)”.

  • La Setta Miracolata

lauretta ha scritto alle 18:40

Monica Setta intervistata da Dipiù parla del suo nuovo programma ‘Solo per amore’:”(…) Si parlerà di grandi passioni: racconteremo quelle tra genitori e figli, tra moglie e marito, che magari hanno superato un periodo difficile ma continuano a vivere insieme da sessant’anni. E anche di storie impossibili tra amanti clandestini. Tutte vicende vere che la nostra squadra di autori sta cercando in queste settimane in giro per l’Italia. A me il compito di raccontarle in studio con un nutrito gruppo di ospiti (…). Quando me l’hanno proposto non volevo crederci. Ci sono colleghe che aspettano magari tutta una vita professionale e magari non riescono ad arrivarci alla prima serata. A me è capitato dopo pochi anni di televisione. Un miracolo. Soprattutto perchè io mi considero una giornalista della carta stampata prestata al piccolo schermo (…). E a volte mi sono anche chiesta:”Forse Monica, sarebbe il caso di ricorrere a un lifting prima che i segni del tempo inizino ad avere la meglio”. Ma poi, paura degli aghi a parte, mi sono data una risposta semplice:” Io offro la mia professionalità”, spero possa bastare (..)”.


5
agosto

DM LIVE24: 5/8/2010. MARIA DE FILIPPI E IL “FIDANZATO SPECIALE”, MONICA SETTA E MASSIMO LIOFREDI, GIORGIO GORI E IL GRANDE FRATELLO.

Diario della Televisione Italiana del 5 Agosto 2010

>>> Dal Diario di ieri…

  • Un figlio per fidanzato

lauretta ha scritto alle 12:31

Ad Amici è la ‘mamma’ di tutti i , ragazzi e ragazze impegnati a dimostrare il loro talento, ma in privato, Maria De Filippi é solo la mamma di Gabriele, il figlio ormai ventenne, adottato da lei e Maurizio Costanzo nel 2004. “Una buona madre” dice Costanzo, “attenta, non ossessiva e severa. Più di me”. Una mamma che di suo figlio dice:” È un fidanzato speciale per me”… (Chi)

  • La Direttrice ombra

mcooo ha scritto alle 13:26

Dopo che Liofreddi, Direttore di Rai2, non ha menzionato la Setta nell’intervista al Corriere della Sera in cui parlava dei successi di Rai2, lei risponde: “Meno male che non mi ha menzionato, almeno i maligni la finiranno di dire che sono il ‘direttore ombra’ di Raidue. Un’accusa falsa. Tutto, nei miei contenuti editoriali, è stato deciso in accordo con la linea editoriale della rete. Ospiti e contenuti, dal giudice Ingroia fino alla Lecciso”. “E pensare – aggiunge – che io, all’inizio della scorsa stagione, avevo chiesto al direttore di fare la spalla di Milo Infante oppure un posto tranquillo e poco esposto, e invece Liofredi ha insistito ‘Solo tu, e da sola, puoi fare un programma di politica’. Avrei anche fatto a meno delle tante incursioni di gossip ma, per fare digerire la pillola a due milioni di persone, era indispensabile. Sa, la richiesta della direzione era quella di battere quotidianamente la concorrenza…”.

  • Avvisate Dago che Gori non è il produttore del GF

lauretta ha scritto alle 14:20

Da Dagospia : Avvisare Giorgio Gori, produttore del Grande Fratello, che ad Olbia, durante una selezione per i provini del suo programma, a 5 ragazzi è stata chiesta una tangente di 10 euro a testa per poter partecipare alla selezione. “Peccato” hanno raccontato i ragazzi al quotidiano locale La Nuova Sardegna “che il tutto fosse gratis e per questo noi c’eravamo presentati. Non abbiamo pagato e ci hanno esclusi”. Partite varie denunce, Gori intervenga.