Monica Setta



23
giugno

CATERINA BALIVO TRASLOCA SUL 2 PER “RECUPERARE AUDIENCE”? RAI2 SMENTISCE ED ELOGIA LA SETTA

Caterina Balivo

Caterina Balivo senza peli sulla lingua. Dopo aver risposto per le rime a Massimo Giletti che a lei preferisce Miriam Leone (leggi qui il botta e risposta), torna a far parlare di sè per delle dichiarazioni che hanno fatto storcere il naso alla direzione di Rai2. Al settimanale “Diva&Donna” la verace Balivo orfana della sua Festa Italiana (in questo segmento dovrebbe sbarcare Paola Perego) e prossima al passaggio sul secondo canale, ha dichiarato:

Se il mio direttore mi chiede questo spostamento, vuol dire che crede in me per il recupero di audience“.

La Balivo infatti da settembre condurrà su Rai2 “Pomeriggio 2″ o “Pomeriggio sul 2″ (titolo e format ancora in via di definizione) in coppia con Milo Infante. Ma, come si evince da una nota diramata dalla rete, Caterina sbaglia a pensare che sia stata chiamata per recuperare gli ascolti della fascia oraria pomeridiana, piuttosto il suo compito sarà quello di confermare ascolti già di per sè buoni. Questo il testo del comunicato:

Rai2 legge con sorpresa e rammarico le dichiarazioni della signora Caterina Balivo rilasciate al settimanale ‘Diva e donna’ e rilanciate da alcune agenzie di stampa”. “Rai2 ricorda che, nella stagione televisiva appena conclusa, nella fascia pomeridiana ‘Il fatto del giorno’ condotto da Monica Setta ha ottenuto 7 punti percentuali in più rispetto alla stessa fascia oraria della precedente stagione, attestandosi ad una media dell’11%, risultato che ha dato così un forte contributo alla vittoria di Rai2 nel periodo di garanzia di primavera“.

Come negare che Monica Setta ha ridato linfa al pomeriggio della seconda rete, superando spesso e volentieri i diretti concorrenti dell’ammiraglia Rai. Di certo Il fatto del giorno non è stato cancellato dai palinsesti per scarsi ascolti. Ad ogni modo, che le parole di Caterina derivino da uno spostamento non gradito, o da un peccato d’ingenuità, addentrarsi in un ginepraio nei confronti del canale sul quale andrà a lavorare non è per lei la cosa migliore. Inoltre…




16
giugno

RAI2, PALINSESTO AUTUNNO 2010: UN MIX PER TUTTI I GUSTI

Mauro Masi non ha fatto in tempo a dichiarare che tutte le reti Rai, esclusa Rai1, dovranno subìre una tematizzazione, che è stato subito smentito dai fatti. La Rai2 autunnale di Massimo Liofredi sembra infatti una copia sbiadita di Rai1, con qualche piccola iniezione di “gioventù” per accontentare  probabilmente quei vertici aziendali che ancora credono nella causa.

Alle 7 si inizierà con Cartoon Flakes, palinsesto studiato per i più piccoli che prevede alcuni cartoni animati e l’Albero Azzurro con l’immancabile Dodò (affiancato da Laura Carusino). La linea passerà alle 11 a Michele Guardì e I Fatti Vostri condotto come sempre da Giancarlo Magalli, Adriana Volpe, Paolo Fox e Marcello Cirillo. Dopo il TG2 delle 13 toccherà a Caterina Balivo e Milo Infante guidarci nel primo pomeriggio della seconda rete con il nuovo Pomeriggio sul 2, programma sperimentale che “racconterà l’Italia di oggi che guarda al futuro”.

Dalle 16.15 partirà il nuovo contenitore “seriale” a tematica gialla: I Gialli sul due. Le prime due serie che vedremo saranno La signora in giallo e Numbers. Alle 19 appuntamento, probabilmente in diretta, con il daytime della quarta edizione di XFactor condotto da Francesco Facchinetti e Alessandra Barzaghi, mentre subito dopo ritroveremo la serie tedesca Squadra Speciale Cobra 11.


16
giugno

PALINSESTI RAI AUTUNNO 2010, ECCO TUTTE LE NOVITA’ CON UN’UNICA INCOGNITA: PAOLA PEREGO.

Che, poi, alla fine viene da chiedersi “che cosa è stato detto in più rispetto a ciò che già si sapeva?”. La risposta è probabilmente “nulla” ma alla fine “toccare” con mano i protagonisti della prossima stagione televisiva è sempre meglio che “sfogliarli” sui giornali o, virtualmente, sulle pagine dei blog.

Ed anche questa volta è andata. I palinsesti RAI per il prossimo autunno sono stati presentati e trovano sostanzialmente conferma tutte le anteprime che si sono susseguite nel corso delle ultime settimane con un’unica grande incognita attorno alla quale ruotano, poi, tutte le altre conseguenti variazioni di palinsesto. L’incognita risponde al nome di Paola Perego.

Nella presentazione di ieri sera, infatti, l’unico programma presentato ma non “abbinato” ad alcun conduttore è stato Festa Italiana. Ed il mistero sarebbe rimasto tale se non si fosse potuto fare affidamento su una clip nella quale veniva introdotto un nuovo programma (o contenitore di più programmi?) chiamato Pomeriggio sul 2 ed affidato a Caterina Balivo e Milo Infante (in coppia o da soli, ancora non è dato sapere).  Se, dunque, la Balivo passa a Raidue, l’unica soluzione possibile per Paola Perego è prendere il timone dello slot che va dalle 14.50 alle 16.15 tra Maurizio Costanzo (Bontà Loro) e La Vita In Diretta (Lamberto Sposini e Mara Venier). Annozero è confermato al giovedi, stando alla cartella stampa in nostro possesso.

Ma vediamo nel dettaglio le principali novità per ciascuna rete.

TUTTE LE NOVITA’ DOPO IL SALTO. CLICCA SU “CONTINUA A LEGGERE”





7
giugno

RAI, AGGIORNAMENTO SUI PALINSESTI 2010/2011

Mai come quest’anno i palinsesti della TV di Stato sembrano una lotteria. Tra cancellazioni, nuovi arrivi, riduzioni e raddoppi il quadro è tutt’altro che definito. Proviamo, tuttavia, con tutti i “se” e tutti i “ma” del caso, a fare un quadro della situazione. Procedremo per macrocategorie.

CONFERMATI

 

CANCELLATI

 

NUOVI ARRIVI

  • Mara Venier: la conduttrice affiancherà Lamberto Sposini a La Vita in Diretta in un segmento autonomo che occuperà la metà del contenitore pomeridiano di Raiuno;
  • Lorella Cuccarini: unica conduttrice della prossima edizione di Domenica In. A far da corollario una serie di personaggi secondari (ad esempio Massimiliano Ossini, previsto anche a La Prova del Cuoco).
  • Paola Perego: la conduttrice prenderebbe il posto in day time occupato da Monica Setta. Esclusa una partecipazione a Domenica In. In forse una nuova edizione de La Talpa su Raidue.
  • Michele Guardì: il noto regista sposterà su Raiuno i suoi programmi del week end.

 

DIRETTORI DI RETE

Se fino a qualche giorno fa sembrava certo l’arrivo di Gianvito Lomaglio al posto di Massimo Liofredi, c’è chi è pronto a riaccreditare per la poltrona di Direttore di Raidue Susanna Petruni.


4
giugno

SALVATE IL “SOLDATO” MONICA SETTA: I POLITICI SCHIERATI CONTRO LA PRESUNTA CHIUSURA DE “IL FATTO DEL GIORNO” DI RAI2

Monica Setta

Le notizie corrono veloci ai piani alti della politica. Anche se si tratta delle ultime riguardo i futuri palinsesti Rai. Come sappiamo, Il fatto del giorno di Raidue potrebbe essere cancellato e la conduttrice Monica Setta ritrovarsi disoccupata. Ma alcuni politici, sopprattutto di sinistra, non ci stanno e nelle ultime ore hanno rilasciato dichiarazioni incredibilmente pro Setta e il suo programma. Partiamo dalla giovane ma tenace Debora Serracchiani (Pd):

”Se dovesse corrispondere al vero, la chiusura del ‘Fatto del giorno’ sarebbe una brutta notizia’. Sono stata ospite un paio di volte al Fatto del giorno  e ho trovato una produzione attenta e volonta’ di fare informazione. Forse non c’era l’aplomb della Bbc, ma c’era senz’altro la capacita’ di tradurre nella lingua di ogni giorno questioni delicate e complesse. Inoltre – ha aggiunto Serracchiani – per quanto ne so, al costo di 7mila euro a puntata, in quello studio si faceva approfondimento e share”.

Il talk politico del pomeriggio più volte finito nella bufera mediatica ha saputo coniugare approfondimento e ottimi ascolti, rivitalizzando una fascia del pomeriggio in crisi per il secondo canale. Ma il budget esiguo e il 10% di share in media non sono gli unici punti fermi su cui si sofferma Giorgio Merlo (Pd), vicepresidente della Commissione Vigilanza Rai e più volte ospite del programma di Rai2:

Nella definizione del prossimo palinsesto pare che su Rai2 vengano cancellate trasmissioni come “Il fatto del giorno” di Monica Setta e “l’Italia sul due” di Milo Infante e Lorena Bianchetti. La curiosità della notizia, se confermata, e’ dovuta al fatto che sono trasmissioni che hanno registrato in questi mesi significativi ascolti e con un basso costo di produzione. Sempre secondo indiscrezioni, il tutto dovrebbe essere sostituito da un contenitore curato, pare, da un professionista in arrivo da Mediaset. Se il tutto dovesse rispondere al vero, sarebbe altrettanto curioso conoscere le ragioni editoriali, economiche e finanziarie che portano l’azienda a penalizzare format di successo in termini di ascolti e di budget con altre esperienze che, ne siamo certi, avrebbero costi di gran lunga superiore. È questa la strada per contenere i costi e rilanciare la qualita’ nell’azienda di servizio pubblico?”.

Quelle di Merlo e Serracchiani, non sono le uniche voci a farsi sentire. Anche Matteo Colaninno (Pd) ha voluto dire la sua.





3
giugno

PALINSESTI RAI AUTUNNO 2010: LA SETTA RISCHIA, PRESTA TRATTA (PER LA PEREGO) E LIOFREDI SLOGGIA

Massimo Liofredi e Monica Setta

E’ stata, nel bene e nel male, la rivelazione televisiva di questa stagione. Partita in sordina con un talk politico disimpegnato, Monica Setta è diventata popolarissima a tal punto da diventare scomoda per i vertici Rai. Saranno state le sue dichiarazioni strabordanti (come il suo decollete), le liste di nomi e cognomi annunciate che hanno fatto tremare vip e politici, oppure i presunti scoop annunciati e mai divulgati, ma stando agli ultimi rumors da Viale Mazzini la Setta potrebbe essere cancellata dal prossimo palinsesto del secondo canale. Risultati d’ascolto e modesta retribuzione, più volte sbandierati dalla stessa conduttrice, potrebbero non bastare.

Per il DG Masi questa sarà la settimana decisiva. I palinsesti autunnali, infatti, devono essere sottoposti entro pochi giorni al CdA e, dopo l’approvazione, essere presentati ufficialmente (15 giugno a Milano, 16 a Roma). I tasselli da sistemare, però, non sono pochi. Per una Setta che se ne potrebbe andare, seppur sotto contratto ancora per un anno (ma tanto, in questo caso, la Senette ha fatto scuola), potrebbe esserci una Perego (Paola) che avanza. Ma se sino a qualche giorno fa sembrava pronto il “pacchetto Perego” per Raidue come vi abbiamo svelato in anteprima, la chiacchierata e, stando ai più, già decisa sostituzione di Liofredi con Lomaglio unitamente alle trattative (naufragate?) di Santoro avrebbe fatto succedere il patatrac.

La sostituzione del Direttore di Raidue, che i beninformati sostengono dipendesse unicamente dal voto di un consigliere indeciso, avrebbe fatto si che le certezze di qualche settimana fa si trasformassero in punti interrogativi. Non a caso, è notizia dell’ultimora quella secondo la quale sarebbero stati confermati Milo Infante e Lorena Bianchetti all’Italia sul 2. Per questo motivo l’unica alternativa per la Signora Presta sarebbe quella di occupare lo slot della Setta. Ma anche in questo caso, vi sono tutt’altro che punti fermi. Non è neanche in questo caso una casualità che si sia accennato ad un ipotetico approdo di Paola Perego a Raiuno al posto di Caterina Balivo, per la quale si parlava di un contestuale trasferimento a Raidue. In questo caso, ad ostare pare ci sia stata la volontà di non “sistemare” Mara Venier insieme a Lamberto Sposini a La vita in Diretta, preferendo alla Perego, se mai si fosse scelto di “spodestare” la Balivo, proprio la procace conduttrice veneta.


19
maggio

DM LIVE24: 19 MAGGIO 2010

>>> Dal Diario di ieri…

  • Dispetti!

lauretta ha scritto alle 14:40

La Setta al Fatto del Giorno racconta che ha avuto qualche problema per un servizio mandato in onda il giorno precedente sulle ‘donne dei potenti’. ”E io siccome sono una brava giornalista, oggi lo rimando in onda!”. Dispettosa però ‘l’impiegata della Rai’.

  • Senilità

lauretta ha scritto alle 14:58

U&D Rosetta ad Angela la cubista: “Ammazza che bel culo!”.

  • Oscuramenti

lauretta ha scritto alle 15:31

Malgioglio a Festa Italiana parlando di Lady Gaga, sua presunta cugina di terzo grado: Lei ha oscurato addirittura Madonna, io in Italia invece chi posso oscurare? Al massimo la Balivo!

  • La Rodriguez balla

carjochina ha scritto alle 20:13

Da le Chicche di Chi: Sono iniziati i provini per far parte del cast del nuovo programma “Io ballo”, che Federica Panicucci condurrà, per otto prime serate, il prossimo autunno, su Mediaset. Primo acquisto (come concorrente ballerina) è Cecilia Rodriguez, sorella della più famosa Belen.


14
maggio

MONICA SETTA VUOLE ANCORA PIU’ SPAZIO SU RAIDUE E “SPARA” SULLA VENTURA.

Monica Setta

E’ la mantide dei pomeriggi di Raidue. La musa del senzionalismo a tutti i costi, la promotrice dello scoop fatto in casa e delle “scottanti rivelazioni” puntualmente promesse ad ogni lancio del blocco pubblicitario. Stiamo parlando della vera rivelazione di questa stagione televisiva, Monica Setta, personaggio capace di far leva su “quello che passa il convento” e su un’innata e indiscutibile capacità di saper calcare l’onda della notizia che non c’e', dello scoop che viene smentito al primo quarto d’ora di trasmissione e dalla polemica creata ad arte per tenere incollata la casalinga di turno.

Doti queste che hanno fatto della Setta un cavallo vincente della seconda rete di Stato, la donna del momento che ama definirsi, da aziendalista dell’ultim’ora, “l’impiegata di Via Teulada”, capace di portare con una trasmissione “da 7000 euro al giorno” ascolti soddisfacenti e introiti pubblicitari di tutto rispetto. E come se non bastasse anche i suoi pruriginosi “Peccati” notturni del giovedì riescono a tenere incollati davanti al teleschermo un numero considerevole di telespettatori, tanto da far pensare ad una riconferma per la prossima stagione.

Alla luce di questi dati la nuova signora di Raidue parte all’attacco in una dichiarazione rilasciata al Giornale, in cui risponde con veemenza alle accuse di chi giudica eccessiva la sua presenza in video: “Se fossi in Liofredi darei ancora più spazio a Monica Setta, anzi, ce ne vorrebbero dieci come me: perchè faccio risparmiare l’azienda”. Non si può di certo dire che la leopardata giornalista non abbia le idee chiare sul suo attuale ruolo nell’azienda e proprio per questo non le manda a dire. Un messaggio ben chiaro all’attuale direttore di rete che ha fortissimamente voluto il suo spazio nel day time della seconda rete difendendo, contro tutto e tutti, la sua scelta e che non ha certo nascosto, nel corso dei mesi, la sua stima professionale per la giornalista non lesinandole fiducia incondizionata e complimenti a tutto spiano.