Monica Setta



22
dicembre

MONICA SETTA A DM: SOLO PER AMORE RIFUGGIRA’ DALLA SPETTACOLARIZZAZIONE PUNTANDO SULLA VERITA’. ECCO COSA VEDRETE DOMANI

Monica Setta

Continua la nostra intervista a Monica Setta. Se ieri abbiamo dato un’occhiata al passato, oggi puntiamo a scoprire qualche tassello in più di Solo per Amore, show in partenza domani, alle 21 su Rai2, che segna il ritorno in video della padrona di casa de Il Fatto del Giorno. Qualora aveste perso la prima parte dell’intervista, potete recuperarla cliccando qui.

Domani è il giorno del debutto. Tanto per incominciare, che effetto ti ha fatto apprendere della partenza dello show da DM?

Io sono una vecchia cronista non padronissima del new business legato al web, ma quando mi hai chiamata per comunicarmi la partenza, mi sono detta che è proprio vero che la rete, come direbbero gli americani, arriva “just in time”. Sei stato il primo a darmi la notizia quando pensavo, tra l’altro, che il programma non si facesse più.

Abbiamo parlato di Busi, ma c’è un altro epurato di Rai2. Morgan.

Morgan torna da noi. Vedrete un Morgan che parla d’amore e si racconta, per la prima volta, dopo la famosa intervista a Max sull’uso terapeutico della cocaina. Parlerà del suo amore per la figlia, del suo amore per Asia Argento ma anche delle altre donne che gli sono state affiancate: Maddalena Corvaglia ed Elisabetta Canalis. Poi racconterà naturalmente il suo nuovo amore per Monica Riva, primadonna del Bagaglino e canterà “Meraviglioso” di Domenico Modugno.

Il parterre si completerà con?

Ci saranno Michele Placido, che parlerà del suo essere un latin lover sui generis (lui nega di essere un playboy) e Valerio Scanu che, tra l’altro, canta la nuova canzone.

Com’è strutturato il programma?

E’ incentrato sulle storie ma è un superamento della tv in cui ci si ferma all’emozione del momento. In Solo per Amore la valutazione la fai sulla base di una prova d’amore concreta che metti in uno scrigno. Ti faccio un esempio: la prima storia di domani sera riguarda Tiziana, una donna che a causa del suo peso ‘lievitato’ è entrata in crisi con il marito. Nello scrigno, come promessa concreta del suo dimagrimento, metterà il piano terapeutico della dieta. Ci sarà, poi, una ‘giuria’ chiamata a valutare l’attendibilità delle storie.

Da chi sarà composta?




22
dicembre

STRENNE NATALIZIE: RAI E MEDIASET SERVONO IL GRAN MENU’ DELLE FESTIVITA’ 2010-2011

La bella addormentata nel bosco

Non c’è Natale senza strenne. Tradizionali come il pandoro e i frittelli, concerti, veglioni e film natalizi condiscono come ogni anno, il menù “catodico” delle festività. Tra classici, fiabe, show e tanta musica, il palinsesto festivo 2010 – 2011 regala a quei telespettatori che non rinunciano alla tv neppure durante le feste, non solo repliche ma anche tante gustose novità.

La vigilia di Natale prevede il consueto appuntamento con il Concerto di Natale su Raidue, condotto per il terzo anno consecutivo da Mara Venier. Tra i partecipanti Gigi D’alessio, Mario Biondi, Max Gazzè in duetto con la star maltese Ira Losco e Antonella Ruggiero. A completare il ricco cast, i  ragazzi maltesi di Voices. Su Raiuno invece Fabrizio Frizzi con il suo Soliti Ignoti – Speciale Natale farà da traino alla Santa Messa in onda alle 21.55. Come ogni anno, immancabile su Raitre l’appuntamento con il Festival del Circo di Montecarlo condotto da Cristina Chiabotto e giunto alla sua 34° edizione. Sulle reti Mediaset invece a farla da padroni nella notte della vigilia, saranno i film: Canale5 trasmetterà Mrs Miracle – Una Tata magica, su Italia1 andrà in onda Una poltrona per due, mentre Rete4 riproporrà il più classico dei classici, Il piccolo Lord.

La notte di San Silvestro su Canale5 un’inedita Barbara d’Urso versione ballerina, accompagnata dal maestro di ballo Samuel Peron festeggerà con Capodanno 5 la fine dell’anno, ripercorrendo gli eventi più importanti del decennio. Maria Carmela, però, dovrà vedersela con Mara Venier e Pino Insegno, che su Raiuno traghetteranno i telespettatori verso il nuovo anno con L’Anno che Verrà. Fra gli ospiti della serata i Pooh, Loredana Bertè, Patty Pravo, Noemi e Nevruz. Su Raitre, invece, si brinderà ancora una volta con il Festival del Circo di Montecarlo.


21
dicembre

MONICA SETTA A DM: I FALSI SCOOP? UN MODO DRAMMATURGICO PER ACCATTIVARMI TELESPETTATORI. MI SONO TAGLIATA LE MANI DA SOLA A CAUSA DELLA MIA VIS COMICA.

Monica Setta

Ha animato i pomeriggi della seconda rete della Tv di Stato per un’intera stagione in cui ha rivelato “tutto, ma proprio tutto” ai telespettatori di Rai2. Nonostante gli ottimi risultati, il suo Fatto del Giorno non ha trovato, quest’anno, conferma nei palinesti della rete diretta da Massimo Liofredi. Adesso, però, è pronta a tornare in video Solo per Amore. Abbiamo fatto due chiacchiere con Monica Setta per saperne di più del nuovo show che prenderà il via giovedi, ma anche per far chiarezza su una cancellazione da tanti desiderata, da altri, invece, considerata inspiegabile.

Monica, tanto per incominciare, cosa ti ha portato in televisione? Vanità?

No, mi ha portato un caso. Era il 2002 ed ero appena diventata caporedattore della redazione romana di Io Donna (riaprirono in quel periodo le redazioni romane dopo anni di chiusura). Poichè i Direttori non amavano apparire in televisione, mi affidarono il compito di presenziare a dibattiti televisivi su temi legati al costume per rappresentare la testata. Per caso andai ospite a La7 e lì, per assoluta casualità, c’era Antonello Piroso che stava organizzando Omnibus; voleva un piccolo spazio che poi si chiamò “C’è modo e modo” per rivisitare le regole del bon ton. E la prima cosa che ho fatto in televisione è stata proprio questa. Facevo la parte della signora che doveva insegnare le buone maniere. Dopo questa esperienza arrivò, sempre su La7, Donne allo Specchio che pensò e scrisse per me Maurizio Costanzo.

Che ne pensi di Costanzo?

Io ritengo che sia il più grande. L’ultima volta che l’ho visto, mi ha rimproverato in maniera affettuosa e burbera di fargli troppe dichiarazioni di affetto. Ma sono dichiarazioni sincere, lo considero il più grande uomo di televisione, persona di grande sensibilità e un grande adattatore con la stoffa dello sceneggiatore.

Continuiamo l’excurcus…

Dopo Donne allo Specchio ci fu Vite allo Specchio, programma prodotto da Endemol e aperto ai politici. Fu una sorta di apripista dell’esperienza a Domenica In. Andò bene, ma La7 nel 2004 cambiò “gestione”. Si passò da Beppe Parrello, bravo AD che veniva dalla siderurgia, ad Antonio Campo dall’Orto, tutta un’altra antifona. Andammo via sia io che Irene Pivetti, che Catherine Spaak, le tre donne che la rete scelse nella gestione Costanzo-Parrello. Io andai a Rai2 perchè avevo conosciuto Antonio Marano che voleva realizzare un programma di economia sul made in Italy. Nacque così Contatto Diretto, programmino di grandissimo successo, andato in onda nell’estate del 2004 per 6/7 puntate la domenica mattina. Poi però Marano andò via e lasciò il testimone a Ferrario e quindi nel 2005, sotto la gestione Ferrario, feci un altro programmino, Bye bye Baby, ma dopo due puntate passai il testimone a Giancarlo Magalli perchè avevamo idee editoriali divergenti. Era dedicato ai divorzi e alle separazioni.

E poi arriva Mara…

Si. Nel 2005 fui chiamata per caso da Mara Venier. Faceva una Domenica In particolare di Gianni Boncompagni, ma dopo una prima puntata che non andò bene, ebbe questa intuizione di virare in rosa. Volle chiamare sia il mio autore (Paolo Palmarocchi) che me in qualità di consulenti. Poi mi chiese di far parte del cast fisso.

Mara Venier ti ha descritto in un’intervista che ci ha rilasciato (leggi qui) come una persona dolce e fragile…

Si. Sono vere le due cose. Ho una patina di aggressività ma è più che altro una difesa.

Difesa da che?





20
dicembre

DM LIVE24: 20/12/2010. LA SETTA E’ RICOSTRUITA, LA DALLA CHIESA TRADITA, LA DEL SANTO SENZA VERGOGNA.

Diario della Televisione Italiana del 20 Dicembre 2010

>>> Dal Diario di ieri…

  • Ricostruzioni

lauretta ha scritto alle 09:08

A Mattina in Famiglia, Gianni Ippoliti, durante la sua rassegna stampa di gossip, mostra il settimanale Dipiù e aggiunge: “In copertina troviamo la ricostruzione al computer di Monica Setta. Qui vedete, ci sono gli occhi”.

  • Senza vergogna

Raffa ha scritto alle 11:51

Ieri a Verissimo, la Del Santo alla domanda della Toffanin se le piace Alberto di Monaco, chiede quanto è alto. Alla rispostra di mt 1,78 dice di no, che un uomo per essere bello deve essere almento mt. 1,90 ma per fortuna è ricco. Mi piacerebbe che la Toffanin la prossima volta le chiedesse cosa ne pensa di PierSilvio.

  • Nuova tappa del Vespa Italian Tour

Francy_Ca ha scritto alle 12:16

Il tour ‘Bruno Vespa on the stage’ continua oggi a Domenica In.

  • Tradimenti

Phaeton ha scritto alle 15:47

A L’Arena è ospite Frizzi e viene mandato un messaggio di Rita Dalla Chiesa che racconta che nonostante il dottore (Berlusconi) gli avesse fatto una grande offerta per passare a Mediaset lui la Rai non l’ha mai tradita, ma Rita chiosa nel finale: “Alla Rai non la hai mai tradita a me si invece”.


17
dicembre

MONICA SETTA TORNA SU RAI2 “SOLO PER AMORE”: MORGAN OSPITE DELLA PRIMA PUNTATA

Monica Setta conduce Solo per Amore

Nella scorsa stagione televisiva ci siamo ampiamente occupati, nel bene e nel male, di Monica Setta. Come non ricordare la duplicazione degli ascolti del Fatto del giorno, le profonde scollature e i finti scoop che le sono costati la soppressione del programma del pomeriggio di Rai2. Ora, passato qualche mese, la Setta è pronta a tornare in video, Solo per amore. Prima soppresso, poi rimesso in palinsesto, infine rinviato di qualche settimana (leggi qui il districato iter), il nuovo programma del secondo canale può partire.

La data ufficiale di partenza è giovedì 23 dicembre, serata lasciata libera da Santoro in vacanza col suo Annozero. Sono previste quattro puntate per il nuovo programma sulle prove d’amore, che prova a distaccarsi dai modelli Stranamore e C’è posta per te. Quattro puntate spalmate su quindici giorni di programmazione: Solo per amore, infatti, dopo la premiere di giovedì prossimo, dovrebbe proseguire domenica 26 dicembre, domenica 2 e lunedì 10 gennaio. Una collocazione ballerina, che potrebbe inficiare il risultato della trasmissione.

Per ovviare a ciò, la Setta ha pensato di convocare nel suo show ospiti che fanno notizia e un parterre di opinionisti niente male. Gli ospiti (famosi e non) dovranno cimentarsi in una prova d’amore e una giuria composta da Barbara De Rossi, Luca Ward, Maria Grazia Cucinotta e Povia dovrà valutare se la prova è vera o no. Ospite della prima puntata, oltre a Valerio Scanu e Michele Placido, il pirata Morgan.





4
novembre

FERMI TUTTI! SFONDRINI VA DA SIGNORINI E SALVATI DALLA SETTA.

Marco Salvati, autore di Paolo Bonolis, sarà capo progetto di Solo per amore

Solo questo pomeriggio avevamo scritto dell’uscita del capo progetto Chicco Sfondrini dal programma di Monica Setta Solo per Amore (maggiori info qui). Ma potevamo non preoccuparci delle sorti dell’ex Amico di Maria? Certo che no. E possiamo annunciarvi che l’autore “mariano” è già al lavoro su un nuovo progetto: il nuovo programma della seconda serata di Canale5 che vedrà debuttare il direttore di Tv Sorrisi e Canzoni, Alfonso Signorini, nelle vesti di conduttore.

Ma chi prenderà il “comando” dello show della prima serata di Rai2? Ci giunge notizia che lo scorso venerdi sia stato chiamato da Endemol Italia nientepopodimeno che il pagatissimo Marco Salvati che affiancherà Anna Gori in qualità di capo progetto. Lo stesso Salvati, tra l’altro, lanciò Monica Setta sul piccolo schermo, come opinionista della prima edizione de La Talpa.

I conti in effetti tornano. Salvati, infatti, attualmente impegnato in Chi ha incastrato Peter Pan, sarà libero sino a gennaio quando inizierà a preparare la nuova edizione de Il Senso della Vita, la cui collocazione in palinsesto non è stata ancora definita. Auguri!


4
novembre

SOLO PER AMORE: L’OCCASIONE MANCATA DI CHICCO SFONDRINI

Chicco Sfondrini con Luca Zanforlin

Monica Setta sarà pure attualmente titubante nell’accettare o meno il suo Solo per amore ma non è l’unica vittima del bistrattamento del programma. Lo show di Raidue avrebbe dovuto segnare anche il ritorno di un personaggio che i talent-maniaci conoscono molto bene e che all’ultimo, come dichiarato dalla stessa padrona di casa, non fa più parte del progetto. Chi di voi, in questi mesi, non si è chiesto che fine abbia fatto Riccardo Sfondrini in arte Chicco? Lo storico autore Mediaset, dopo anni di militanza in programmi di successo, era diventato l’ombra preferita della Sanguinaria.

Le sue temutissime note disciplinari disturbavano le notti degli allievi del talent di Cinecittà, il suo proverbiale aspetto da severo coordinatore lo aveva reso una figura quasi essenziale e in molti ne hanno rimpianto la presenza. Il suo stile era, probabilmente, meno invasivo di quello del suo erede Luca Zanforlin e forse più pertinente ad un contesto scolastico e formativo. Il suo addio al talent era stato vissuto con non pochi sospetti e aveva creato, inevitabilmente, delle classiche leggende catodiche.

Qualcuno sosteneva avesse litigato con la produzione, qualcun altro fossero nati dei problemi. Di fatto però Sfondrini figurava nel team di autori di C’è posta per te, togliendo ogni adito di sospetto a queste ipotesi. Poi la sparizione mediatica per nuovi progetti familiari e l’approdo ad Endemol, dove si sarebbe dovuto occupare proprio del nuovo programma della Setta. Solo per amore è dunque un’occasione mancata. Quanto dovremo riattendere per rivedere all’opera uno degli autori che, nel bene o nel male, ha segnato l’ultima generazione di teenager?


3
novembre

MONICA SETTA A DM: “APPRENDO LA NOTIZIA DA DM. UN PLAUSO ALLA RAI, MA MI RISERVO DI ACCETTARE O MENO”

Monica Setta

Monica Setta è soddisfatta. Pochi minuti dopo la pubblicazione della nostra anteprima sulla conferma del nuovo show di Rai2, la giornalista – contattata da DM – dichiara:

Apprendo la notizia da DM e mi fa moltissimo piacere. Questo significa che abbiamo a che fare con una RAI fatta da persone per bene e confermo la mia stima nei confronti del Direttore Generale al quale, proprio pochi giorni fa, avevo inviato una lettera”.

Non nasconde però le sue perplessità in merito al progetto:

“Mi riservo di accettare o meno visti i rallentamenti che ci sono stati e che non so se siano recuperabili. Per me i tempi non ci sono più, abbiamo perso anche un autore e il progetto originario era diverso: non quattro ma otto puntate, che sarebbero dovute andare  in garanzia. Solo per amore non è un programma sperimentale.“.

In realtà le perplessità di Monica Setta sarebbero legate ad alcuni diverbi avuti tempo addietro con il direttore di rete Massimo Liofredi. Per questo motivo, stando a quanto apprendiamo, la giornalista avrebbe chiesto che ad occuparsi del programma fosse il Vice Direttore Generale Antonio Marano.