Il Commissario Ricciardi



14
agosto

Lino Guanciale: «Il mio 2020 tra La Porta Rossa, L’Allieva e una nuova produzione internazionale»

Lino Guanciale

Lino Guanciale

Era il 2012 quando il pubblico televisivo l’ha iniziato a conoscere ed apprezzare (precedentemente c’era stata la poco fortunata serie Il Segreto dell’Acqua) nella fiction Una Grande Famiglia. Da quel momento per Lino Guanciale è cominciata una escalation di ruoli tale da renderlo oggi uno dei volti di punta della fiction italiana. Da Che Dio ci aiuti a La Dama Velata passando per L’Allieva, Non Dirlo al Mio Capo, La Porta Rossa, in questi anni Guanciale non si è mai fermato.




7
giugno

Lino Guanciale sarà il Commissario Ricciardi, ed è già polemica

Lino Guanciale è Il Commissario Ricciardi

Lino Guanciale è Il Commissario Ricciardi

Lino Guanciale ha scelto la via del paranormale. Dopo il grande successo de La Porta Rossa, fiction nella quale ha vestito già per due stagioni i panni di un poliziotto “fantasma”, l’attore si appresta ad interpretarne un altro che ha un dono speciale, quello di vedere e sentire le ultime cose che hanno visto e sentito i cadaveri in cui si imbatte. Si tratta de Il Commissario Ricciardi, protagonista della nuova fiction tratta dai romanzi di Maurizio De Giovanni, già padre de I Bastardi di Pizzofalcone.