I Fatti Vostri



4
settembre

DM LIVE24: 4 SETTEMBRE 2009 [OCCHI PUNTATI SUL DAY TIME DI X FACTOR]

DM Live24: 4 settembre 2009

>>> Appuntamenti live del giorno

A partire dalle 18.55 seguiremo il daytime di Xfactor. Vi terrà compagnia: Andrea Landi.

>>> Dal diario di ieri… 

  • “Paolo Liguori deve morire”

Andrea Landi (aka Sanjai) ha scritto alle 14:58

Ieri sera (2 settembre, ndDM) a Matrix si parlava di Facebook. Tra gli ospiti: Alessandra Mussolini e Paolo Liguori; quest’ultimo spiegava alla prima che sebbene una persona non sia iscritta a Facebook, altri utenti possono creare delle pagine dedicate ad una persona. “Io stesso non sono iscritto, ma c’è una pagina dedicata a me e ho 75 fan”… e mentre il Direttore di Tgcom pronuncia questa frase la regia manda in onda la pagina di un gruppo Facebook “Paolo Liguori deve morire”.

  • Il furgoncino… il furgoncinooooooo!

Andrea Landi (aka Sanjai) ha scritto alle 18:55

Promo dei Fatti Vostri… ho visto il FURGONCINO! IL FURGONCINO!!!

  • XFactor, i promossi del daytime di ieri

Andrea Landi (aka Sanjai) ha scritto alle 19:44

categoria GRUPPI:
CHROUS TIME
SORROWS

categoria 16-24
LUCA TUDISCA
SONIA PAOLA CUZZOCREA
STEFANIA PANNIZZO
JESSICA MODENA
VIRGILIO BRANCACCIO

categoria over 24
DORA LEE MARCHI
ANTONINO PLATANIA

Per commenti e per un riassunto della puntata di ieri del daytime di XFactor clicca qui




16
giugno

PALINSESTI RAI 2009/2010, IL DAY TIME DI RAIDUE: INFANTE-SENETTE E AGOSTI-ROSTAGNO, LE NUOVE COPPIE DEL POMERIGGIO DELLA SECONDA RETE

Novità day time Raidue

Raidue, rete della contemporaneità, continua l’operazione di restyling editoriale per la fascia del day time, iniziata lo scorso anno, a dire il vero con risultati poco convincenti. Tra conferme e novità, si rinnova, si riesuma, si punta su volti nuovi e si “rispolverano”, allo stesso tempo, personaggi già collaudati e programmi storici della rete. Tutte le anteprime esclusive firmate DM hanno trovato conferma nei palinsesti autunnali, a partire dal pomeriggio che vedrà alla conduzione due coppie inedite, la prima formata da Francesca Senette e Milo Infante e la seconda da Lucilla Agosti e Alessandro Rostagno.

Infante, dopo la sfortunata parentesi mattutina, torna dopo l’ora di pranzo per affiancare la Senette ne l’Italia sul 2: titolo e orario vecchi (le 14.00) per il contenitore di costume e attualità. A seguire Scalo 76 Talent (dal lunedì al sabato). Padroni di casa il nuovo volto femminile della rete Lucilla Agosti e il  critico televisivo senza peli sulla lingua Alessandro Rostagno. Una coppia tutta da scoprire, alle prese con una “serrata” caccia di talenti in tutti gli ambiti dello spettacolo, dalla musica al ballo, dalla comicità alla recitazione. Non troverà spazio, invece, nei palinsesti di Raidue Ricomincio da qui, soppresso in nome di una Raidue giovane. Ma Alda d’Eusanio potrà consolarsi con l’appuntamento settimanale di Ricominciare. Le storie di chi prova a ricominciare la propria vita si spostano dalla prima serata alla domenica mattina in mezzo ai programmi di Michele Guardì, quest’ultimo stabile alla guida di tre programmi: Mattina in famiglia con Tiberio Timperi (non si fa menzione della Bianchetti), Mezzogiorno in famiglia con il nuovo trio di conduttori Amadues, Laura Barriales e Sergio Friscia, e I fatti vostri, storica trasmissione che ritorna in un’edizione rinnovata, dal lunedì al venerdì alle 11, con Giancarlo Magalli, Adriana Volpe e Marcello Cirillo.

Nel preserale Raidue conferma la fortunata formula che vede alle 19.00 la striscia quotidiana di X Factor (dal 31 agosto) e alle 19.35 il telefilm Squadra speciale Cobra 11, prima del Tg2 delle 20.30. Al sabato pomeriggio torna X Factor – Il processo con Francesco Facchinetti e gli esperti musicali per il pelo e contropelo ai talent in gara e subito dopo Scalo 76 talent con la strana coppia Agosti-Rostagno impegnata sei giorni su sette. Verso le 17 confermato Sereno Variabile, il programma ormai trentennale condotto da Osvaldo Bevilacqua.


10
giugno

GIANCARLO MAGALLI A DM: MI RIPRENDO IL MEZZOGIORNO DI RAIDUE CON “I FATTI VOSTRI”

Giancarlo Magalli - I Fatti Vostri

Ci eravamo prefissati una mission e la portiamo avanti: “far passare” su DM tutti i protagonisti del nuovo daytime di Raidue con la speranza di poter arrivare primi nell’annunciare l’arrivo di nuovi programmi, il ritorno di vecchie glorie, l’approdo di nuovi volti o la conferma di nomi storici per bocca dei diretti interessati. E così dopo Milo Infante che ci ha dichiarato in anteprima la soppressione di Insieme sul 2 (oltre al contestuale arrivo di un “nuovo mezzogiorno” di Guardì e un suo nuovo progetto per il primo pomeriggio di Raidue), Francesca Senette che ci ha parlato della sua riconferma all’Italia allo Specchio, Lorena Bianchetti che ha smentito un suo coinvolgimento su Raidue e Lucilla Agosti che ha annunciato, sempre in anteprima, i suoi impegni futuri (Scalo 76 Talent e la seconda edizione di Academy), è arrivato il momento di fare quattro chiacchiere con Giancarlo Magalli che, senza alcun filtro, è stato pronto a trasformare alcuni rumors in certezze relativamente al nuovo programma di Michele Guardì che lo vedrà protagonista dal prossimo settembre. Lo abbiamo sentito telefonicamente questo pomeriggio.

  • Allora Giancarlo, quando i telespettatori potranno ridarti il bentornato al mezzogiorno di Raidue?

A quanto pare dal prossimo settembre. Intorno al 15.

  • Si torna in “Piazza”?

Si, a meno che non metta sotto Silvio Berlusconi, condurrò il programma di Michele Guardì che prenderà il posto di Insieme sul 2.

  • Si parla di un ritorno, anche nel titolo, de “I Fatti Vostri”.

Ti confermo anche questo. Michele (Guardì, ndDM) avrebbe piacere a riproporre il programma storico del mezzogiorno di Raidue, mantenendo invariato anche il titolo. Spero, però, che ci siano delle novità. Anche, e soprattutto, nei giochi.

  • Camioncino?

Oddio, mi verrebbe un colpo se ci fosse ancora il camioncino.

  • Stessa rete, stessa ora?

Si, credo proprio dalle 11 alle 13.

  • Il ritorno di un programma come I Fatti Vostri è indice del fallimento di un progetto che mirava allo svecchiamento della rete?





8
giugno

DM LIVE24: 8 GIUGNO 2009

DM Live24 - 8 Giugno 2009
Live Comment on davidemaggio.it

Non sai cos’è DM Live24? Leggi qui

Dal Diario del week end…

  • Il Mercante in Fiera

CeleTheRef ha scritto alle 01:35

Venerdi, durante la Ruota, hanno mandato il promo del Mercante in Fiera!

  • I Fatti Vostri

AleJonica ha scritto alle 12:25

Mezz’ora fa durante “Mezzogiorno in famiglia” su Rai Due ho sentito Magalli e Volpe cantare la musica della sigla dei “I Fatti vostri” e poi Tom Sinatra ha suonato in sottofondo la sigla de “I Fatti vostri” nel momento in cui è stato annunciato il nuovo programma quotidiano su Rai Due da settembre…


9
marzo

PIAZZA GRANDE : L’OBSOLETA TV DI MICHELE GUARDI’

Piazza Grande @ Davide Maggio .it

Sono 17 anni che il mezzogiorno di RaiDue è monopolizzato da “I Fatti Vostri” prima, “Piazza Grande” poi.

Un esempio praticamente perfetto di televisione soporifera e sempre uguale a se stessa che, però, per il fatto di non dar fastidio a nessuno, riesce ad andare in onda ininterrottamente dal 1990.

E il bello è che genera anche…fratelli! Se, infatti, il programma di cui parliamo va in onda dal lunedi al venerdi, nel weekend i nostalgici telespettatori di RaiDue potranno rifarsi con Mattina In Famiglia e Mezzogiorno in Famiglia.

Tutti prodotti televisivi di Michele Guardì, l’emblema, a mio giudizio, di una televisione vecchia, obsoleta e, proprio per questo, da ringiovanire.

Di innovazioni, però, Michele Guardì pare non voglia sentirne parlare.

Se, nelle intenzioni, il regista ha idealizzato una televisione “educata” che ”entri in punta di piedi nelle case dei teleascoltatori”, bisogna ammettere che si può entrare educatamente nelle case degli italiani anche con un pizzico di allegria e di brio.

Ed invece no! Piazza Grande propone una formula invariata dal 1990 e le novità introdotte sono state quasi impercettibili.

D’altro canto, basta dare un’occhiata ai giochi proposti nel corso del programma. Le cifre in palio rispecchiano una “televisione delle lire” che non si è adattata ai cambiamenti (radicali) degli ultimi anni. Cifre che, in tempi in cui il milione di Euro la fa da padrona nei quiz televisivi, fanno davvero sorridere e riescono, a mala pena, a ”rimborsare” il telespettatore della spesa telefonica sostenuta per partecipare.

Per non parlare naturalmente di svegliette, radiosveglie e orologi che rappresentano più un’offesa che un premio.

Non posso pensar altro che a tentare la “fortuna” siano persone anziane bisognose di compagnia e di qualche stimolo che renda un po’ ”friccicarella” una giornata che, altrimenti, sarebbe sempre uguale a se stessa, come la trasmissione! 

Ma se è vero che il target di riferimento per questa fascia oraria non è di sicuro giovane, è al tempo stesso indiscutibile che l’età media del telespettatore del mezzogiorno non è necessariamente over 60.

Ma questo pare che il regista siculo non voglia capirlo. Stesso discorso vale per la Radio Televisione Italiana che continua a credere in programmi come questi.

Il metro di giudizio è, neanche a dirlo, la solita colonnina dell’auditel che, però, in questo caso è fuorviante. In assenza di una varietà scelta e soprattutto di una valida concorrenza, gli ascolti sono quasi… obbligati!

Mi sono chiesto se non sia proprio il mezzogiorno in quanto tale a non avere possibilità di successi che vadano oltre una certa soglia di pubblico. Mi sono tornati in mente gli innumerevoli tentativi (tutti senza successo) della concorrente Mediaset che ha cercato di “strappare” il primato della Rai in questa fascia oraria.

Nonostante un prodotto simpatico come Non è La Rai  prima versione (condotta da Enrica Bonaccorti) e altri flop come Ore 12 condotto da Gerry Scotti, il biscione ha dovuto far marcia indietro e rinunciare ad un’impresa che sembra impossibile. Poi, però, ho pensato alla Prova del Cuoco di Antonella Clerici e mi son dovuto ricredere. Un programma di successo che merita gli ascolti che totalizza giornalmente proponendo una formula adatta al pubblico di riferimento affidando la conduzione ad una frizzante presentatrice che svecchia il mezzogiorno di RaiUno.

Sorte diversa per i conduttori di Michele Guardì che vengono colpiti da una specie di sindrome da “Piazza Grande”.

Nonostante la bravura di alcuni di loro, sembra che, salvo rari casi, siano ”condannati” ad un triste futuro televisivo che non vede altre chance al di fuori delle trasmissioni di cui parliamo che non rappresentano di sicuro una “vetrina di prestigio” per i lavoratori del mondo dello spettacolo.

Speriamo che il 17° anno di programmazione rispecchi la superstizione legata al numero. In numeri romani, anagrammando il numero (17) XVII vien fuori VIXI, cioè sono vissuto, dunque sono morto (questa è l’origine secondo la quale il 17 porti male)! Speriamo che sia giunta l’ora per Piazza Grande. La vedo dura! 

[A proposito di mezzogiorno, non perdete l'appuntamento di domani con i "Momenti da (non) Dimenticare"]