Giancarlo Magalli



3
febbraio

LE PAGELLE DELLA SETTIMANA TV (26/01-1/02/2015). PROMOSSI MENTANA E IL SEGRETO, BOCCIATI QUELLI CHE IL CALCIO E AVANTI UN ALTRO HOT

Giancarlo Magalli

Promossi

9 ad Enrico Mentana. Stoico, il direttorissimo del tg La7 è il volto e la voce dell’elezione del dodicesimo Presidente grazie alle lunghe cavalcate informative condotte. Plauso speciale anche alla “mitragliata” Alessandra Sardoni.

8 a Il Segreto. Mentre in Spagna El Secreto de Puente Viejo ha appena spento le 1.000 candeline, la telenovela in Italia fa segnare record in daytime e in prime time dove sfiora i 4,8 milioni di spettatori. Erano anni che il dì festivo di Canale 5 non era così acceso.

7 a Maria De Filippi. Intervenuta a Che Tempo Che Fa, per sostituire l’influenzato Maurizio Costanzo, la signora di Mediaset si racconta da Fabio Fazio in maniera semplice e diretta. La sua forza sta tutta in questi momenti in cui si racconta senza divismi di sorta, quasi intimorita dal suo interlocutore.

6 a Giancarlo Magalli. Il conduttore, a 67 anni, diventa un “fenomeno” della rete e della politica. Chissà che tanta popolarità web non riaccenda interesse su uno dei protagonisti più ironici e meno valorizzati della nostra televisione.

Bocciati




23
gennaio

LA TV CONTAMINA IL TOTO-QUIRINALE. LA PARIETTI VUOLE LA GABANELLI, RITA DALLA CHIESA SOSTIENE NANDO, MENTRE IL WEB IMPAZZISCE PER MAGALLI

Giancarlo Magalli

Giancarlo Magalli

Se due anni fa fu la prediletta del Movimento Cinque Stelle, che poi dovettero frettolosamente ripiegare su Stefano Rodotà, oggi l’endorsement alla Gabanelli come inquilino ideale del Quirinale arriva da Alba Parietti.

“I nomi fatti non mi danno emozione, tentiamo qualcosa di veramente diverso”, ha detto a Servizio Pubblico la showgirl torinese. “Perché non Milena? Una donna che mi piacerebbe, che ha dato la sensazione di avere coraggio, forza. E poi ha superato la cinquantina…”.

Ospite di Santoro assieme a Vittorio Sgarbi, la conduttrice ha rivendicato il “bisogno di speranza, di credere in qualcosa”. Per questo “serve qualcuno che abbia coraggio e che l’abbia dimostrato”. Insomma, “qualcuno che la gente consideri un garante”.

Magalli in testa alle Quirinarie del Fatto

Colle e tv: mai come stavolta il binomio ha subìto tanti intrecci, con la figura di Giancarlo Magalli divenuta ormai sinonimo di goliardia sul web all’indomani di una consultazione lanciata dal Fatto.

“La volata nel sondaggio de il Fatto Quotidiano ha provocato moltissime reazioni – ha scritto il presentatore de I Fatti Vostri in un lungo post su Facebook – a tutti ho cercato di spiegare come il nostro sia soprattutto un segnale che vogliamo lanciare, con passione ed impegno, per significare a chi di dovere che è veramente ora che qualcosa cambi. Sono stato scelto come volto di questa insurrezione sorridente avrebbero potuto scegliere molti altri volti al posto del mio e la protesta sarebbe stata egualmente efficace, perché la faccia da mettere è, sì, importante, ma quelle che contano sono le facce da togliere. Mi ha chiamato anche un giornalista de Il Fatto. Ha scherzosamente cercato di farmi dire due cose: la prima è che sarei pronto a ritirarmi dal ballottaggio, come a dire che lo scherzo è finito, e poi che i miei voti se li potrebbe prendere Rodotà che a me è persona che non dispiace.


27
aprile

DM LIVE24: 27 APRILE 2014. MAGALLI VIGILE URBANO PER LA CANONIZZAZIONE – BONOLIS RIAPPARE AD AVANTI UN ALTRO

Paolo Bonolis - Iettatore - Avanti un Altro

Paolo Bonolis - Iettatore - Avanti un Altro

Cos’è il DM Live 24

Il DM Live 24 è un post pubblicato ogni giorno (a mezzanotte circa) nel quale, tramite i commenti, vengono raccolte in tempo reale le segnalazioni degli utenti su qualunque programma in onda e, più in generale, in relazione a qualsivoglia notizia televisivamente rilevante. I più interessanti verranno pubblicati nel DM Live 24 del giorno successivo.

Bonolis riappare ad Avanti un Altro

xxxxxxxx ha scritto alle 00:44

Bonolis mercoledi ha fatto una veloce apparizione ad Avanti Un Altro insieme allo iettatore, imitandolo. I due hanno attraversato velocemente lo studio senza dire nulla.

Magalli vigile urbano per la canonizzazione

Giuseppe ha scritto alle 20:51

Magalli torna a fare il vigile urbano. In occasione della canonizzazione dei due Papi, Paolo Giovanni II e Giovanni XXIII, il corpo di Polizia municipale di Roma ha reclutato Giancarlo Magalli per gestire il grande afflusso di pellegrini e turisti in arrivo per la cerimonia di oggi.





26
settembre

I FATTI VOSTRI: FRA REVIVAL E SAGRA PAESANA

I Fatti Vostri

I Fatti Vostri

Una piazza colorata e ricca di ospiti costellata in lontananza dai monumenti più famosi del Belpaese, il classico stacchetto musicale che ci fa compagnia da più di vent’anni, un Comitato sempre all’erta e un Giancarlo Magalli pronto a coinvolgere il pubblico mattiniero della seconda rete Rai facendosi i “fatti nostri”. L’atmosfera rassicurante e familiare de I Fatti Vostri torna ad invadere il piccolo schermo con timide novità, ma tanta voglia di divertirsi.

E ai Fatti Vostri ci si diverte davvero: l’equipe che da anni anima la Piazza più famosa d’Italia è complice, compagnona, pronta a scavare i meandri del passato con quella vena nostalgica e compiaciuta di chi quegli anni li ha vissuti sulla propria pelle. Lontani dagli stratosferici montepremi offerti dalla concorrenza, il programma di Michele Guardì continua a puntare su pesci piccoli, su quei 500 euro che non cambieranno di certo la vita, ma che in tempo di crisi è sempre meglio racimolare in attesa di pagare l’ultima tassa sui metri cubi di aria respirata imposta dal Governo Monti. C’è sempre la telefonata a un ignaro signore di mezza età che, se rispondesse alla chiamata con “Fatti Vostri” e non con il canonico “Pronto”, si porterebbe a casa la piccola fortuna messa in palio da Magalli: peccato che quasi nessuno si azzardi a sostituire la consueta formula di rito di apertura della telefonata con quell’espressione poco gentile che potrebbe inimicarci la suocera, disperata per il mancato funzionamento dello scaldabagno e turbata dal misterioso funzionamento del salvavita Beghelli.

C’è sempre la pungente ironia di Magalli, c’è sempre la statuaria Adriana Volpe che si improvvisa annunciatrice di rete, c’è sempre la voce chiara e pulita di Marcello Cirillo intento a riproporre i grandi successi della musica italiana come “Il cuore è uno zingaro” e c’è sempre Paolo Fox e la sua druidica conoscenza astrale in grado di illuminarci sui perché della nostra indole ribelle e melanconica. Nuovo acquisto della squadra è la folta chioma ormai argentea di Demo Morselli che, dopo anni di militanza alla corte di Maurizio Costanzo, approda in piazza proponendo i classici del suo repertorio ormai stantio.

Condivi questo articolo:
  • Facebook
  • Twitter
  • Digg
  • Wikio IT
  • del.icio.us
  • Google Bookmarks
  • Netvibes

,


24
settembre

I FATTI VOSTRI: AL VIA SU RAI 2 CON LA NEW ENTRY DEMO MORSELLI. CLAMOROSE NOVITA’ SUL CASO ANGELA CELENTANO

I Fatti Vostri

Riapre su Rai 2 la piazza più famosa del piccolo schermo. A partire dalle 11.00 – dal lunedì al venerdì – torna I Fatti Vostri, storica trasmissione condotta da Giancarlo Magalli e giunta alla ventitreesima edizione. Confermati al fianco del conduttore Adriana Volpe e Marcello Cirillo, insieme a Paolo Fox e al meteorologo Massimo Morico.

La novità nel cast è rappresentata dall’arrivo in piazza del Maestro Demo Morselli, che dirige l’orchestra, mentre ritroviamo Luciano Onder e la sua rubrica sulla salute. Ancora consigli su fiori, piante e ortofrutta da parte di Luca Sardella, mentre torna lo spazio dedicato alla cucina con il gioco Piatto ricco, quest’anno affidato allo chef Fabrizio Sepe. Immancabile il tradizionale gioco della telefonata.

Divertimento, consigli ma anche tanta attualità. Il programma pone l’accento sui principali fatti di cronaca che hanno scosso il Belpaese, con ospiti in studio e in collegamento da varie città italiane. Si parte oggi dalle clamorose novità riguardo al caso di Angela Celentano, la bambina di appena 3 anni scomparsa il 10 agosto 1996 sul Monte Faito; i genitori mostrano in escluisiva a I Fatti Vostri alcune mail e una foto arrivate dall’America che potrebbero aprire nuovi scenari sulla vicenda, ancora oggi irrisolta.





12
giugno

I FATTI VOSTRI: IL PROGRAMMA RIMANE NELLE MANI DI MAGALLI

Michele Cucuzza

UPDATE delle 18.27 – Abbiamo approfondito la notizia riportata in questo post, a seguito di alcune voci che volevano la conferma dello status quo della ‘Piazza’ televisiva di Rai 2. Possiamo confermarvi, in effetti, che la conduzione de I Fatti Vostri rimarrà salda nelle mani di Giancarlo Magalli con la partecipazione di Adriana Volpe. Al tempo stesso, però, vi confermiamo che risponde(va) al vero l’idea di una sostituzione della coppia al timone dello show. Pare, infatti, che il regista e autore Michele Guardì avesse pensato a Claudio Lippi, Michele Cucuzza e Laura Barriales per il suo programma del mezzogiorno della seconda rete. L’ipotesi è poi naufragata per volere della stessa Rai, in considerazione del contratto in essere con l’attuale padrone di casa. Ci risulta, altresì, che la Barriales avesse già rifiutato l’offerta, preferendo il giocoso contesto di Mezzogiorno in Famiglia con Amadeus.

Potrà puntare la sveglia con qualche ora di ritardo il buon Michele Cucuzza. Dalle levatacce di Uno Mattina al più rassicurante mezzogiorno, il giornalista e conduttore siciliano, secondo Tv Sorrisi e Canzoni, potrebbe tornare sulla seconda rete Rai – dove è stato uno dei volti più popolari del Tg per ben dieci anni, fino al 1998 – per prendere il posto di Giancarlo Magalli alla conduzione de I Fatti vostri.

Ma c’è di più. Stando all’indiscrezione del settimanale diretto da Aldo Vitali infatti, a cambiare sarà tutto il cast della trasmissione con Laura Barriales e Claudio Lippi che affiancheranno Cucuzza mentre Adriana Volpe – per la quale si ipotizza un ritorno al weekend di Mezzogiorno in Famiglia, ovviamente sotto l’ala protettiva del suo pigmalione Guardì – e Marcello Cirillo lascerebbero il programma.

Stupisce l’abbandono di quest’ultimo, ormai nel cast della trasmissione da diversi anni e promosso dal ruolo di menestrello a quello di co-conduttore. A Magalli, invece, toccherebbe accontentarsi de Gli Spietati. Il nuovo format di candid camera del prossimo autunno di Rai1 lo vedrà, infatti, con ogni probabilità protagonista insieme  a Miriam Leone, Tullio Sollenghi, e ironia della sorte Claudio Lippi.


18
maggio

MI GIOCO LA NONNA: DA STASERA IL RITORNO DI GIANCARLO MAGALLI SU RAI1

Mi gioco la nonna: Debora Salvalaggio, Giancarlo Magalli ed Elisa Silvestrin

Non sarà facile ripetere il successo di Tale e quale show, ma da stasera ci proverà una vecchia volpe della televisione italiana. A ricevere l’eredità del venerdì sera è, infatti, Giancarlo Magalli di ritorno su Rai1 con un nuovo programma dal curioso titolo Mi gioco la nonna. “E’ un’atmosfera che mi ricorda ‘Giochi senza frontiere‘”, così Magalli ha presentato il nuovo game show adatto a tutta la famiglia.

Con tre appuntamenti, i successivi sono previsti per venerdì 25 e mercoledì 30 maggio (l’1 giugno andrà in onda un’amichevole dell’Italia), il gioco consiste in sette prove che vedranno sfidarsi due famiglie, composte da padre, madre, due figli e nonna per incrementare o perdere il budget iniziale accumulato con la prima prova. Con il gioco finale le squadre potranno raddoppiare o perdere del tutto il montepremi. La nonna costituisce il jolly da giocare per avere delle agevolazioni durante una prova considerata difficile. Niente vip, nessuna giuria (leggi qui l’intervista di DM a Magalli) ma solo gioco, divertimento e buoni sentimenti.

Il gioco finale, denominato 5 piccoli porcellin, concretizzerà o meno il montepremi accumulato: un concorrente bendato, con l’aiuto dei familiari, dovrà rompere i porcellini, utilizzando un meccanismo di puntamento. A un primo sguardo del regolamento, i giochi sembrano molto facili e poco accattivanti ma chissà che l’atmosfera giocosa non possa garantire lunga vita al programma e quindi un ritorno stabile di Magalli sulla rete ammiraglia.


14
maggio

GIANCARLO MAGALLI A DM: MI GIOCO LA NONNA, PROGRAMMA SENZA VIP, SENZA GIURIA, SENZA UN CXXXO DI QUELLO CHE C’E’ IN TUTTI I PROGRAMMI. SPERO CHE LA GENTE SI SORPRENDA!

Giancarlo Magalli - Mi gioco la Nonna

E’ pronto a riappropriarsi della prima serata di Rai 1 dopo un’assenza di oltre due lustri. Giancarlo Magalli, ironico presentatore della celebre Piazza di Michele Guardì, si gioca la nonna sull’ammiraglia della Tv pubblica. Questo venerdi, infatti, dopo la fortunata esperienza di Tale e Quale Show, Rai 1 vedrà Magalli, accompagnato da Debora Salvalaggio e Elisa Silvestrin, cimentarsi in un game show in prima serata: Mi Gioco la Nonna, formato tedesco ma adattamento tutto italiano che il conduttore racconta a DM, senza omettere alcuni interessanti ‘dietro le quinte’ sulla nostra televisione.

Ultimamente, Giancarlo Magalli contro tutti…

In parte sono stato frainteso perchè alcune cose non le ho proprio dette.

Ad esempio?

Non ho mai detto che Max Giusti non va bene nell’access prime time. Avevo detto che dopo l’andata via di Bonolis, Affari Tuoi si era ripreso con l’arrivo di Insinna prima e Giusti poi. Quindi, esattamente il contrario. Di Del Noce ho detto quello che dico sempre e cioè che quando è arrivato ha esercitato il suo diritto di non farmi lavorare. Però i miei programmi, che con me andavano bene, affidati ad altri sono stati chiusi uno dopo una puntata, l’altro dopo due.

Quali?

Fantastica Italiana e i Cervelloni. Il primo fu dato a Lopez e venne chiuso dopo una puntata; il secondo fu dato a Simona Ventura con un altro titolo (Colpo di Genio, ndDM) e dopo due puntate fu chiuso anche quello. Forse era meglio se continuava a farli fare a me. Mi sono sempre limitato a dire questo. Che poi a Del Noce riconosco anche di aver fatto delle scelte positive, come la rivalutazione della Clerici che all’epoca era bistrattata e tenuta un po’ in seconda fila. Ricordo, ad esempio, un programma delizioso, Campioni per Sempre, andato in onda nel 2000 nel quale la volli vicino perchè ne sapeva di sport. E ricordo anche che poco prima di andare in onda la chiamarono per dirle che le avrebbero tolto un programma al quale teneva molto. Insomma, la trattavano così. Del Noce ha avuto anche la benemerenza di insistere su Giletti che si è portato da Rai 2 a Rai 1 sino ad arrivare all’Arena che è diventato un bel programma, che lui fa benissimo. Quindi non è che Del Noce abbia sbagliato tutto ma le prime scelte che fece, appena approdato a Rai 1, di far fuori me, Baudo, Frizzi e la Carrà non è che siano state premiate. Baudo l’ha dovuto riprendere per fare Sanremo che era andato malissimo senza di lui; Frizzi l’ha dovuto riprendere e gli ha fatto fare ‘I Soliti Ignoti’ e con la Carrà ci sono state delle trattative che non hanno dato risultati. A me, su spinta di altri, mi furono date quelle 5 miserabili puntate di Mister: un programma senza lancio, senza una riga sui giornali, senza preavviso e la gente si ritrovò nell’access qualcosa di difficile da capire che si scontrò con il debutto di Ficarra e Picone a Striscia la notizia. Loro fecero il 29%, ma io feci il 24%, un risultato ricordato come una disfatta ma oggi pagherebbero oro per fare quei risultati.

Frizzi, Carrà, Baudo e te. Con l’esclusione di Frizzi, siete di personaggi difficili con i quali trattare…

Fabrizio è anche troppo accondiscendente. E’ tornato e si è messo a disposizione; ha fatto bene I Soliti Ignoti e per la sua generosità gliel’hanno spremuto come un limone. E’ aziendalista, generoso, anche se a volte è meglio essere un po’ più duri. Baudo lo capisco perchè a volte faccio degli errori che richiamano i suoi; Pippo è la televisione, è lì da 50 anni, ha fatto tutto, ha visto tutto, sa tutto… certe volte le trattative con gente appena arrivata nei posti di comando, che sa meno di lui ma che a volte ha una certa arroganza, lo infastidiscono. E quindi risponde, si fa dei nemici. E’ una cosa che in piccolo riesco a fare anche io (sorride, ndDM).

In piccolo? La tua è un’ironia che sa far male…