Fox



6
dicembre

THE WALKING DEAD 5 TORNA IL 9 FEBBRAIO 2015 SU FOX

The Walking Dead

Domenica 30 novembre AMC (circa 24 ore prima della messa in onda su Fox in Italia) ha trasmesso il midseason finale della quinta stagione di The Walking Dead, serie horror ispirata ai fumetti di Robert Kirkman che, nonostante la messa in onda nel week end del Ringraziamento, ha incollato alla poltrona quasi 15 milioni di americani.

Nell’episodio 5×08 dal titolo “Coda”, assistiamo al puntuale colpo di scena a cui gli sceneggiatori ci hanno abituato ogni qual volta si trovano a chiudere il primo ciclo di episodi prima della pausa invernale. Nello specifico, l’episodio termina con la morte improvvisa e cruenta della giovane Beth, uno dei personaggi cardine della serie, uccisa da un colpo partito involontariamente dalla pistola della poliziotta Down.

The Walking Dead 5: i fan si indignano per uno spoiler

Se l’addio di uno dei personaggi storici rappresenta una costante nella struttura episodica di The Walking Dead divisa in due tranches per ogni stagione, ciò che ha fatto discutere i puristi dello show, nelle principali piazze mediatiche, è la pubblicazione sulla pagina Facebook ufficiale della serie di un post con foto commemorative della ragazza, prima della messa in onda dell’atteso episodio.

Condivi questo articolo:
  • Facebook
  • Twitter
  • Digg
  • Wikio IT
  • del.icio.us
  • Google Bookmarks
  • Netvibes

, ,




31
ottobre

ALBERTO ROSSINI (VP FOX ITALY) A DM: FOX COMEDY E FOX ANIMATION, DUE CANALI NELLA NOSTRA ANIMA. LAVORIAMO AD UNA COMEDY ITALIANA AL FEMMINILE

Alberto Rossini

Parto gemellare in casa Fox. Mentre il “canale padre” è stato ribattezzato la “casa delle prime“, domani sui tasti 127 e 128 del telecomando Sky nasceranno, rispettivamente, Fox Animation e Fox Comedy, dedicati a due generi amatissimi dal pubblico di Fox. Per parlarne abbiamo intervistato Alberto Rossini, da gennaio 2014 Vice President Entertainment and Factual di Fox International Channels Italy, dove sovraintende le squadre di Programming, Production, Research e Acquisitions per i canali National Geographic e per i canali di intrattenimento. La chiacchierata è anche il pretesto per parlare dell’intero bouquet Fox, prossimamente arricchito dal ritorno della fiction italiana e dall’arrivo di nuove produzione di intrattenimento.

Alberto, debuttano Fox Animation e Fox Comedy. Come nasce l’idea dei due nuovi canali?

I nuovi canali fanno riferimento a due generi di prodotto che ci appartengono da sempre. Ci siamo resi conto che, in uno scenario televisivo in cui l’offerta è sempre più confusa e vasta, avere dei canali verticali mono-genere può rappresentare un vantaggio soprattutto per il telespettatore che, sintonizzandosi, trova esattamente il tipo di prodotto che sta cercando. Animazione e comedy, oltretutto, hanno sempre funzionato bene sui nostri canali. Per quanto riguarda l’animazione siamo depositari di tutto il prodotto americano, mentre la comedy è un genere interessante perché è sparita, o quasi, dalla tv generalista, dove sopravvive solo in alcune fasce. Da noi, invece, negli ultimi anni ha funzionato sempre di più in maniera dipendente dalle performance registrate negli Stati Uniti. In America, l’anno scorso, tre posizioni su cinque nella top five delle serie più viste erano occupate da prodotti comedy.

La nascita dei due nuovi canali non indebolisce Fox?

No, in realtà Fox sta diventando sempre più forte. Parallelamente alla nascita dei due canali, infatti, Fox è stato rilanciato con una proposizione molto importante, direi unica al mondo, che prevede una prima tv tutte le sere.

I prodotti saranno proposti in maniera esclusiva da ciascun canale?

L’unico prodotto che vedrete su entrambi i canali saranno I Simpson, trasmessi però in orari differenti. Su Fox in daytime, su Fox Animation esclusivamente dalle 21 alle 22. Per il resto troverete prodotti completamente diversi.

Qual è l’obiettivo d’ascolto?


18
ottobre

THE AMERICANS 2: SU FOX UN NUOVO TUFFO NEGLI ANNI DELLA GUERRA FREDDA

The Americans

Il sabato sera di Fox ci riporta indietro negli anni ’80, in piena Guerra Fredda. Tra le prime tv offerte dal canale, ormai ribattezzato “la casa delle prime”, quest’oggi alle 21,00 è, infatti, il turno di The Americans 2, secondo capitolo della spy-story che segue le vicende di due spie russe, due agenti del direttorato sovietico che operano all’interno degli Stati Uniti. La serie, creata dall’ex agente della CIA Joe Weisenberg (Falling Skies e Damages), è ambientata a Washington, e propone al pubblico un riuscito mix di generi tra spy-thriller e family drama.

The Americans – Trama

Elizabeth e Philip, due spie russe del KGB interpretate da Keri Russel e Matthew Rhys, dopo un duro addestramento per diventare americani, vengono spedite negli USA come agenti dormienti sotto copertura. I due diventano così i coniugi Jennings, una normale famiglia americana dei sobborghi di Washigton. Il loro matrimonio, durante il quale hanno anche avuto due figli, è solo una finzione, ma a complicare la situazione c’è il crescente senso di appartenenza di Phillip ai valori e allo stile di vita americani.

A complicare ulteriormente il quadro i figli che non sanno nulla della vera identità dei genitori e l’arrivo di un nuovo vicino, Stan Beeman (Noah Emmerich), un agente dell’FBI che sta indagando proprio su infiltrazioni del KGB negli Stati Uniti. Nel finale della prima stagione di The Americans, Elizabeth e Philip riescono a scappare dall’FBI, ma la prima viene colpita da una pallottola nello stomaco.

The Americans 2 – Foto





17
ottobre

HOMELAND 4: C’E’ UNA NUOVA MINACCIA IN MEDIO ORIENTE. DA STASERA SU FOX AL VIA L’ERA POST BRODY

Homeland 4

C’è una nuova minaccia in Medio Oriente“. Recita così il promo Fox che annuncia il ritorno di Homeland, da stasera alle 21 con gli episodi inediti della quarta stagione. E, invero, ci troveremo di fronte ad un nuovo inizio. Il finale shock della terza stagione, con la morte di Brody, comporta un inevitabile rimescolamento delle carte e accende la curiosità sul futuro di Homeland, privato del personaggio e di una storyline chiave. Se da un lato i cambiamenti potrebbero dar linfa ad una serie che deve mantenere alta l’asticella della tensione (la terza stagione si salva solo grazie all’epico finale), dall’altro il rischio è quello di allontanare il pubblico che di fatto si ritrova con una sorta di spin off dell’originale Caccia alla spia o che semplicemente non riesce ad elaborare il lutto per l’addio del marine interpretato da Damian Lewis.

Homeland 4: trama e anticipazioni. Tra Carrie e Quinn sarà amore?

Homeland 4 riprende la narrazione sei mesi dopo la fine della precedente: Carrie Mathison (Claire Danes) è stata assegnata a una base della CIA in Asia meridionale per svolgere un pericoloso incarico a cavallo tra Afghanistan e Pakistan. Soffre ancora per la morte di Brody e ha deciso di lasciare la figlia nata dalla relazione con Brody alle cure della sorella Maggie.

Nella quarta stagione ritroveremo Saul Berenson (Mandy Patinkin) e Peter Quinn (Rupert Friend). Il primo, dopo aver abbandonato la CIA nel finale della scorsa annata, lavora nell’intelligence privata “abbracciando la causa” di un’importante compagnia con base a New York; mentre il secondo si sta velocemente trasformando in una mina vagante fuori controllo. Anni di omicidi a sangue freddo lo hanno infatti portato a chiedersi per la prima volta se sia davvero dalla parte dei buoni. Fortunatamente per Quinn, tra lui e Carrie potrebbe nascere un rapporto in grado di aiutare entrambi. Nuovo amore in vista?

Homeland 4: nuovi personaggi


15
ottobre

AGENTS OF S.H.I.E.L.D. 2 DA STASERA SU FOX

Agents of Shield 2

Agents of Shield 2

Se su TheCW impazza la DC-Comics mania, su Abc si punta tutto su Marvel. L’acquisizione di Disney della nota casa editrice sta iniziando a dare i primi tutti sul territorio statunitense e pare evidente che Agents of S.H.I.E.L.D. sarà solo l’apripista di un genere che diverrà assoluto protagonista in futuro sul piccolo schermo. Ideata da Joss Whedon, già mente degli Avengers, con il fratello Jed e Maurissa Tancharoen, la serie che vede al centro della sceneggiatura l’organizzazione spionistica dei fumetti Marvel, arriva da stasera su Fox, in contemporanea con gli States, con la seconda stagione.

Seconda stagione che ripartirà a tutti gli effetti dall’adrenalinico finale della prima, e si concentrerà sulla rinascita dello Shield dopo la vittoria di Hydra. Hydra che, comunque, rimarrà una minaccia da sconfiggere, anche per il nuovo Direttore dell’organizzazione, l’agente Coulson (Clark Gregg), pronto a ricostruire l’agenzia e dare del filo da torcere al nemico.

Mentre Ward Grant rimarrà in secondo piano poiché arrestato per tradimento, Coulson dovrà necessariamente fare affidamento su una nuova squadra. Chloe invece sarà impegnata a combattere il proprio passato, visto che il padre ha scoperto che non è affatto deceduta. Insomma, se i nemici sono sempre in agguato, anche in questa seconda stagione vale la regola che a togliere le castagne dal fuoco non sempre possono essere i super eroi.





10
ottobre

SALEM: DAL 13 OTTOBRE SU FOX ARRIVANO LE STREGHE

Salem

Tremate, le streghe sono tornate o meglio stanno per tornare. Da lunedì 13 ottobre, alle 21.55 in prima visione su Fox, andrà in onda Salem, il nuovo supernatural-drama a tinte horror ambientato nell’America del diciassettesimo secolo. La serie, che prende il nome dal villaggio passato alla storia per il processo alle streghe del 1692, si presenta con un look sinistro e conta su un cast di giovani attori come Shane West (Nikita, ER), Janet Montgomery (Entourage), Seth Gabel (Fringe), e Ashley Madekwe (Revenge).

Salem – Trama

La trama ruota tutta intorno al villaggio di Salem, ritratto perfetto di un’America profondamente puritana in cui la paura per le streghe è sconfinata in pura ossessione. Nessuno a Salem può considerarsi al sicuro: l’accusa di stregoneria rischia di abbattersi su chiunque nel paese agisca in maniera inusuale. Salem diventa così il crocevia di una guerra senza sosta tra puritani e streghe vere o presunte, che porterà alla condanna a morte di 19 donne e alla tortura di altre 55 sospettate.

Le vicende prendono il via dall’arrivo di John Alden (interpretato da Shane West), un reduce di guerra che torna nella sua città natale per riabbracciare l’amata Mary (Janet Montgomery). Ma Mary non è una donna come tutte le altre: è una potentissima strega in grado di manipolare le menti dei suoi concittadini. Nel mentre, una congrega di “vere” streghe cerca di nascondersi e sopravvivere alla follia e all’orrore che inizia a dilagare nella piccola comunità.

Salem – Foto

Condivi questo articolo:
  • Facebook
  • Twitter
  • Digg
  • Wikio IT
  • del.icio.us
  • Google Bookmarks
  • Netvibes

, ,


9
ottobre

RAKE: SU FOX IL LEGAL DRAMA DALLE TINTE COMICHE CON GREG KINNEAR

Rake

Questa sera, giovedì 9 ottobre, alle 21.00 in prima visione su Fox, prende il via Rake, un nuovo legal drama che racconta le vicende umane e private dell’avvocato penalista Keegan Deane. Se vi aspettate l’ennesima serie legal in giacca e cravatta, con uno sfondo fatto di tristi e grigie aule di tribunale, vi sbagliate. Rake è, infatti, una serie piuttosto atipica, che nasce per divertire il pubblico.

La serie stravolge, infatti, gli stereotipi del genere, presentando un eroe fuori dal comune: Keegan Deane, un avvocato pasticcione, un uomo dalle mille risorse, ma con una vita personale travagliata e un’attitudine alquanto autodistruttiva. Il suo stile di vita precario lo porta puntualmente a indebitarsi pesantemente, e a dover così fare favori a chiunque, dall’ex moglie ai giudici con cui lavora, rendendo anche il lato lavorativo un vero rompicapo.

Rake è un remake americano dell’omonimo serial australiano, entrambi a firma dello stesso creatore Peter Duncan. A dare il volto a Keegan è l’attore Greg Kinnear, già visto in Modern Family e Little Miss Sunshine, che di Rake è anche produttore. Nel cast figurano inoltre Miranda Otto, nel ruolo della ex-moglie di Keegan, di professione psichiatra, Necar Zadegan (Emily Owens M.D.), e Tara Summers (Boston Legal, Ringer).

Rake – Foto

Condivi questo articolo:
  • Facebook
  • Twitter
  • Digg
  • Wikio IT
  • del.icio.us
  • Google Bookmarks
  • Netvibes

, ,


21
settembre

THE LISTENER: DA QUESTA SERA SU FOX LA QUINTA E ULTIMA STAGIONE

The Listener

The Listener, la serie che mescola medical, crime e paranormale, è pronta a tornare da questa sera alle 21,00 su Fox con 13 nuovi episodi. I fan del serial, creato da Michael Amo e prodotto e trasmesso dall’emittente canadese CTV in collaborazione con Fox, hanno però ben poco da festeggiare, la quinta stagione sarà, infatti, l’ultima. Protagonista della serie è ancora una volta Craig Olejnik nei panni del giovane Toby Logan. Toby è un paramedico di 30 anni che nasconde un segreto, è in grado di sintonizzarsi con i pensieri degli altri e di leggerne la mente. Un dono che non ha chiesto, difficile da accettare, ma che, pur complicandogli la vita, lo rende unico.

The Listener – Anticipazioni quinta stagione

Nella nuova stagione Toby si trova ad affrontare un nuovo capo dell’unità IIB con cui avrà un rapporto piuttosto burrascoso, e che spesso sospetterà di lui all’interno delle indagini. Per Toby non ci saranno solo problemi con un superiore, ma anche con un rivale che afferma di avere il potere della telepatia. Indagine dopo indagine si scaverà sempre più a fondo nella vita decisamente criptica di Toby che, grazie alla sua ragazza, sarà costretto spesso e volentieri a mettere da parte la sua proverbiale serietà per lasciarsi andare e provare a vivere una vita più normale.

The Listener – Foto

Condivi questo articolo:
  • Facebook
  • Twitter
  • Digg
  • Wikio IT
  • del.icio.us
  • Google Bookmarks
  • Netvibes

, ,