Enrico Mentana



22
maggio

DM LIVE24: 22 MAGGIO 2014. MENTANA: RENZI PIU’ REATTIVO, BERLUSCONI PIU’ TONICO ALLA SERA – CAMPIONATO EUROPEO DI BEACH VOLLEY 2014 SU FOXSPORTS 2 HD

Enrico Mentana e Silvio Berlusconi

Enrico Mentana e Silvio Berlusconi

Mentana: Renzi più reattivo, Berlusconi più tonico alla sera

Enrico Mentana, che ieri sera ha ospitato a Bersaglio Mobile sia Renzi che Berlusconi, oggi al programma di Radio2 Rai ‘Un Giorno da Pecora’ ha spiegato chi dei due gli è apparso più ‘in forma’. “E’ ovvio che Renzi sia più reattivo, visto che ha la metà degli anni di Berlusconi”, ha esordito Mentana. E Berlusconi? “Il Cavaliere lo avevo visto in un’altra trasmissione, l’Aria che Tira, al mattino. E, devo dire, che lui è più tonico alla sera…”.

Campionato Europeo di Beach Volley 2014 su FoxSports 2HD

Arriva in esclusiva su FoxSports 2HD il Campionato Europeo di Beach Volley 2014. Da venerdì 6 a domenica 8 giugno, il canale 213 di Sky trasmetterà le ultime fasi del campionato che vedranno protagoniste le migliori coppie europee impegnate nelle semifinali e finali maschili e femminili. Il commento degli incontri è affidato a Stefano Locatelli




24
aprile

AGCOM, RICHIAMO AL TGLA7: TROPPO SPAZIO A MATTEO RENZI

Matteo Renzi ed Enrico Mentana

Troppo spazio concesso al premier Matteo Renzi: e così, il TgLa7 si è beccato un richiamo dall’Agcom. In base al vigente regolamento sulla par condicio, l’Autorità per le garanzie nelle comunicazioni ha ordinato al notiziario un riequilibrio per gli eccessivi tempi di parola fruiti dal Presidente del Consiglio dei Ministri. Chissà che beffa per il direttore Enrico Mentana, sempre così attento a rilevare l’imparzialità della propria testata e a rigettare certe accuse di filo renzismo rivoltegli recentemente.

I dati presi in esame dall’Agcom, in particolare, sono relativi al monitoraggio sul pluralismo tv politico e istituzionale nel periodo dal 5 al 18 aprile. E La7 non ci sta. In una nota, l’emittente terzopolista ha fatto sapere che il dato contestato riguardante la sovraesposizione di Renzi è stato “fortemente condizionato” dalla messa in onda di uno Speciale condotto da Enrico Mentana trasmesso il 18 aprile dalle 17.51 per circa due ore, “che non rientra quindi tra le edizioni del TG, oggetto della specifica rilevazione di Agcom nel periodo di par condicio“.

Par condicio, la replica di La7

“La diretta in oggetto era interamente dedicata alla conferenza stampa del Presidente del Consiglio, nella quale il Premier illustrava i provvedimenti intrapresi dal Governo in materia fiscale. Un evento che La7 ha trasmesso per dare ai propri telespettatori un’informazione tempestiva, come accade normalmente su tutti i fatti di estrema rilevanza che interessano il nostro Paese. La7 ritiene pertanto che la rilevazione alla base del richiamo avrebbe dovuto tener conto della natura straordinaria dell’evento oltre che della rilevanza informativa dello stesso e conferma la propria linea di equilibrio nei confronti di tutti i soggetti politici ed istituzionali” si legge nel comunicato di La7.

Studio Aperto, Rainews e Sky: poco spazio al Movimento 5 Stelle

Condivi questo articolo:
  • Facebook
  • Twitter
  • Digg
  • Wikio IT
  • del.icio.us
  • Google Bookmarks
  • Netvibes

, ,


15
aprile

ENRICO MENTANA CONTRO LETTA: MI DIMETTO SE TROVA UNA NOTIZIA INVENTATA DAL TGLA7

Enrico Mentana

Enrico Mentana ha messo la propria testa sul piatto in risposta alle accuse inoltrategli da Enrico Letta. Lo ha fatto ieri sera, sfidando pubblicamente l’esponente democratico durante il notiziario delle 20. Il giornalista lo ha invitato a trovare entro un mese una notizia falsa divulgata dal TgLa7 sul suo conto: se l’ex premier dovesse riuscirci, il Mitraglietta lascerà la direzione del notiziario.

Il contenzioso tra i due era deflagrato l’altro ieri sui social network, quando Letta – smentendo le indiscrezioni di Libero su un suo passaggio al Nuovo Centro Destra – aveva accusato il TgLa7 di divulgare notizie inventate. A stretto giro, il giornalista aveva invitato l’ex premier a recuperare la sua “antica pacatezza”, rimandando la replica più sferzante a ieri sera.

Davanti alle telecamere, Mentana ha contrattaccato così:

“…La correttezza del nostro lavoro è il nostro pane, senza un riconoscimento della nostra correttezza non potremmo andare avanti. Quindi sfidiamo pubblicamente l’onorevole Letta a trovare entro un mese, da oggi, una volta sola in cui questo telegiornale ha inventato una notizia. Se la trova, lo dico già da oggi, mi dimetterò da direttore di questo telegiornale. Spero che se invece non la troverà penserà lui a come fare fede alla mancata parola”.





14
aprile

ENRICO LETTA CONTRO IL TGLA7: INVENTA NOTIZIE SU DI ME. MENTANA REPLICA

Enrico Letta

Ogni tanto, anche i democristiani perdono la pazienza. E, quando capita, è per loro un’occasione per togliersi qualche sassolino dalla scarpa. Ieri, a tradire la sua proverbiale pacatezza, è stato Enrico Letta, che sui social network ha rifilato una stoccata ad Enrico Mentana e al suo TgLa7. In particolare, l’ex premier ha accusato il notiziario del Mitraglietta di divulgare spesso notizie prive di fondamento sul suo conto. La replica del giornalista non si è fatta attendere.

Prima di sfogarsi su Facebook, l’esponente Pd era stato interpellato da alcuni internauti sulle indiscrezioni riguardanti un suo possibile passaggio al Nuovo Centro Destra. Il rumor in questione era stato lanciato dal quotidiano Libero e poi ripreso dal TgLa7 in un servizio. Infastidito da queste voci di corridoio, Letta ha risposto ad una utente, prendendosela direttamente col telegiornale di Mentana (ma non con il quotidiano milanese):

“Qui su facebook Pinuccia Banfi mi ha chiesto se intendo entrare nel NCD. Tranquilla… è notizia inventata dal #tgla7, priva di fondamento come spesso capita quando il tg di Mentana parla di me”

ha scritto l’ex premier. Un episodio analogo si è ripetuto su Twitter. E, a stretto giro, Mentana ha replicato.

TgLa7: Mentana replica a Letta


23
marzo

BERSAGLIO MOBILE, ENRICO MENTANA SOGNA LA PRIMA SERATA? IL GIORNALISTA SMENTISCE: VOGLIONO METTERMI CONTRO SANTORO

Enrico Mentana

Enrico Mentana, sotto sotto, gongola assai. Il suo Bersaglio Mobile, da poco posizionato nella seconda serata del venerdì di La7, sta superando bene la prova degli ascolti. Nell’ultima puntata, ad esempio, grazie ad un’intervista esclusiva a Beppe Grillo, il programma d’approfondimento del Mitraglietta ha totalizzato il 10.7% di share, battendo Canale5 in quella fascia. E per il futuro le previsione sembrano rosee: all’orizzonte ci sono infatti le elezioni europee ed il racconto della politica renziana al governo. Una buona calamita per il pubblico.

Mentana al posto di Santoro? Il direttore smentisce

Tale scenario galvanizzerebbe non poco il direttore del TgLa7, che – secondo indiscrezioni – potrebbe persino pensare in grande. Come ipotizza Il Giornale, infatti, qualora Bersaglio Mobile si consolidasse negli ascolti sinora raggiunti, per Mentana potrebbe paventarsi la possibilità di una promozione in prima serata. Fantasie? Forse. Del resto, si tratta solo di suggestioni. Secondo il quotidiano diretto da Alessandro Sallusti, Mentana avrebbe persino valutato la possibilità di conquistare il prime time del giovedì, attualmente occupato da Servizio Pubblico. Ma, con un messaggio pubblicato sul suo profilo Facebook, il giornalista ha smentito tale ipotesi:

Stamattina il Giornale cerca di mettermi contro Santoro. Non ci riuscirà. Michele è il numero uno nei programmi giornalistici di prima serata della tv italiana. Punto” ha scritto il direttore del TgLa7.





20
marzo

ENRICO MENTANA INTERVISTA BEPPE GRILLO A BERSAGLIO MOBILE

Beppe Grillo

Enrico Mentana intervisterà Beppe Grillo. Lo ha annunciato lo stesso direttore del TgLa7 sul suo profilo Facebook. Il faccia a faccia verrà registrato domani, venerdì 21 marzo, e trasmesso la sera stessa nel corso della puntata di Bersaglio Mobile in onda alle 22.40 su La7. Un evento più unico che raro, vista la diffidenza del comico genovese nei confronti dei giornalisti.

Sarà un’intervista che registreremo venerdì, un’intervista a tutto campo, almeno nelle mie intenzioni” si è augurato Mentana, che è riuscito ad accaparrarsi un colloquio esclusivo con il leader del Movimento Cinque Stelle. “L’iniziativa è stata mia, l’ho cercato e questa volta mi ha detto di si” ha spiegato il giornalista, lasciando intendere che in altre occasioni il comico genovese era stato invitato a rispondere ad alcune domande. Ma senza esito.

Quella con Grillo, ha anticipato il direttore del TgLa7, sarà una “lunga intervista”. Il faccia a faccia verrà trasmesso integralmente nella puntata di Bersaglio Mobile in onda domani, mentre alcuni stralci verranno proposti nel notiziario delle 20. Altre volte (ad esempio con Sky, in tempo di elezioni) Beppe Grillo aveva concordato di rilasciare un’intervista, salvo poi cambiare idea all’ultimo minuto. Con Mentana sarà di parola?


14
marzo

ENRICO MENTANA RIMANE A LA7 PER I PROSSIMI TRE ANNI

Enrico Mentana

Con un comunicato stampa, diramato pochi minuti fa, La7 e Enrico Mentana hanno annunciato il rinnovo del loro sodalizio professionale.

LA7 ha il piacere di comunicare che oggi è stato siglato un patto di stabilità di durata triennale tra il Direttore del TG LA7 Enrico Mentana e la Società.

Enrico Mentana chiuderà su La7 la carriera da direttore

Enrico Mentana ha detto:

Sono molto contento, LA7 sarà la mia casa professionale fino alla fine del mio ciclo lavorativo.

Urbano Cairo, a poco più di un anno dall’acquisto di LA7, esprime notevole soddisfazione per l’attività svolta in questi anni da Enrico Mentana sia alla guida della sua redazione che nella conduzione del telegiornale, dei molti speciali e programmi informativi, con la certezza che negli anni a venire saprà mantenere e sviluppare le sue caratteristiche distintive di professionalità, trasparenza ed imparzialità.

Condivi questo articolo:
  • Facebook
  • Twitter
  • Digg
  • Wikio IT
  • del.icio.us
  • Google Bookmarks
  • Netvibes

,


7
marzo

CARLO FRECCERO: LA RAI E’ GIA’ RENZIANA. CON BERLUSCONI NON C’ERA QUESTO SERVILISMO

Carlo Freccero

Con Berlusconi non c’era tutto questo servilismo dell’informazione che c’è verso Renzi. E’ una cosa insopportabile“. La sferzata arriva via etere da Carlo Freccero, uno che – a proposito di liberà di parola – non le manda certo a dire. Ospite de La Zanzara di Radio24, ieri l’ex dirigente Rai e Mediaset ha commentato in tono polemico la situazione mediatica creatasi con l’ascesa politica di Matteo Renzi. Nel mirino sono finite le principali emittenti televisive, a cominciare dal servizio pubblico.

Carlo Freccero: Mentana? E’ abbastanza renziano

La Rai è già renziana ma si adegua sempre, a volte anticipa i tempi. Mi colpisce la stampa, è un inno continuo” ha dichiarato Freccero nel programma radiofonico condotto da Giuseppe Cruciani e David Parenzo. “La7? Sì, Mentana è abbastanza renziano, senza dubbio” ha chiosato l’esperto di comunicazione, aggiungendo poi: “Renzi dà il cellulare a tutti. C’è una forma di cameratismo coi giornalisti che vuol dire tante cose. Con Berlusconi non c’era, non c’era. Ci deve essere un distacco“.

Su Radio24, Freccero ha espresso il proprio giudizio anche sulla visita del neo premier alla scuola Raiti di Siracusa, dove i piccoli allievi hanno accolto Renzi con un canto in suo onore. “Una cosa da regime. Renzi sta dimostrando chi è in brevissimo tempo. Mi ha messo tristezza vedere quelle maestre che trovano in lui un nuovo salvatore, è una forma di analfabetismo” ha detto il professore.

Carlo Freccero sul Movimento Cinque Stelle