Enrico Mentana



20
marzo

ENRICO MENTANA INTERVISTA BEPPE GRILLO A BERSAGLIO MOBILE

Beppe Grillo

Enrico Mentana intervisterà Beppe Grillo. Lo ha annunciato lo stesso direttore del TgLa7 sul suo profilo Facebook. Il faccia a faccia verrà registrato domani, venerdì 21 marzo, e trasmesso la sera stessa nel corso della puntata di Bersaglio Mobile in onda alle 22.40 su La7. Un evento più unico che raro, vista la diffidenza del comico genovese nei confronti dei giornalisti.

Sarà un’intervista che registreremo venerdì, un’intervista a tutto campo, almeno nelle mie intenzioni” si è augurato Mentana, che è riuscito ad accaparrarsi un colloquio esclusivo con il leader del Movimento Cinque Stelle. “L’iniziativa è stata mia, l’ho cercato e questa volta mi ha detto di si” ha spiegato il giornalista, lasciando intendere che in altre occasioni il comico genovese era stato invitato a rispondere ad alcune domande. Ma senza esito.

Quella con Grillo, ha anticipato il direttore del TgLa7, sarà una “lunga intervista”. Il faccia a faccia verrà trasmesso integralmente nella puntata di Bersaglio Mobile in onda domani, mentre alcuni stralci verranno proposti nel notiziario delle 20. Altre volte (ad esempio con Sky, in tempo di elezioni) Beppe Grillo aveva concordato di rilasciare un’intervista, salvo poi cambiare idea all’ultimo minuto. Con Mentana sarà di parola?




14
marzo

ENRICO MENTANA RIMANE A LA7 PER I PROSSIMI TRE ANNI

Enrico Mentana

Con un comunicato stampa, diramato pochi minuti fa, La7 e Enrico Mentana hanno annunciato il rinnovo del loro sodalizio professionale.

LA7 ha il piacere di comunicare che oggi è stato siglato un patto di stabilità di durata triennale tra il Direttore del TG LA7 Enrico Mentana e la Società.

Enrico Mentana chiuderà su La7 la carriera da direttore

Enrico Mentana ha detto:

Sono molto contento, LA7 sarà la mia casa professionale fino alla fine del mio ciclo lavorativo.

Urbano Cairo, a poco più di un anno dall’acquisto di LA7, esprime notevole soddisfazione per l’attività svolta in questi anni da Enrico Mentana sia alla guida della sua redazione che nella conduzione del telegiornale, dei molti speciali e programmi informativi, con la certezza che negli anni a venire saprà mantenere e sviluppare le sue caratteristiche distintive di professionalità, trasparenza ed imparzialità.

Condivi questo articolo:
  • Facebook
  • Twitter
  • Digg
  • Wikio IT
  • del.icio.us
  • Google Bookmarks
  • Netvibes

,


7
marzo

CARLO FRECCERO: LA RAI E’ GIA’ RENZIANA. CON BERLUSCONI NON C’ERA QUESTO SERVILISMO

Carlo Freccero

Con Berlusconi non c’era tutto questo servilismo dell’informazione che c’è verso Renzi. E’ una cosa insopportabile“. La sferzata arriva via etere da Carlo Freccero, uno che – a proposito di liberà di parola – non le manda certo a dire. Ospite de La Zanzara di Radio24, ieri l’ex dirigente Rai e Mediaset ha commentato in tono polemico la situazione mediatica creatasi con l’ascesa politica di Matteo Renzi. Nel mirino sono finite le principali emittenti televisive, a cominciare dal servizio pubblico.

Carlo Freccero: Mentana? E’ abbastanza renziano

La Rai è già renziana ma si adegua sempre, a volte anticipa i tempi. Mi colpisce la stampa, è un inno continuo” ha dichiarato Freccero nel programma radiofonico condotto da Giuseppe Cruciani e David Parenzo. “La7? Sì, Mentana è abbastanza renziano, senza dubbio” ha chiosato l’esperto di comunicazione, aggiungendo poi: “Renzi dà il cellulare a tutti. C’è una forma di cameratismo coi giornalisti che vuol dire tante cose. Con Berlusconi non c’era, non c’era. Ci deve essere un distacco“.

Su Radio24, Freccero ha espresso il proprio giudizio anche sulla visita del neo premier alla scuola Raiti di Siracusa, dove i piccoli allievi hanno accolto Renzi con un canto in suo onore. “Una cosa da regime. Renzi sta dimostrando chi è in brevissimo tempo. Mi ha messo tristezza vedere quelle maestre che trovano in lui un nuovo salvatore, è una forma di analfabetismo” ha detto il professore.

Carlo Freccero sul Movimento Cinque Stelle





18
febbraio

BERSAGLIO MOBILE: MENTANA SU RENZI CONTRO SANREMO 2014 CON L’INCOGNITA GRILLO

Enrico Mentana

Non solo Festival. Nel prime time odierno, che su Rai1 vedrà il debutto della 64esima edizione della kermesse sanremese, La7 approfondirà la stringente attualità politica. Enrico Mentana condurrà una puntata di Bersaglio Mobile incentrata sugli ultimi avvenimenti di Palazzo. Proprio ieri, infatti, il Presidente della Repubblica Giorgio Napolitano ha incaricato Matteo Renzi di formare un nuovo governo, e l’esponente Pd ha accettato con riserva.

Bersaglio Mobile, speciale su Matteo Renzi

Renzi sì o no? Con questo titolo, Mentana si lancerà a capofitto nel dibattito sull’ascesa politica dell’ormai ex sindaco di Firenze, che in queste ore sta lavorando alla formazione della sua squadra di governo. Nella scaletta di Bersaglio Mobile è anche previsto un faccia a faccia tra Roberto Giachetti del Pd e Luigi Di Maio del Movimento 5 Stelle. Non solo. Durante la puntata, sarà anche trasmessa una lunga intervista a Matteo Renzi, realizzata da Alan Friedman. Il giornalista americano, tornato alla ribalta per alcune rivelazioni su un incontro tra Mario Monti e Giorgio Napolitano, sarà in collegamento con La7 assieme a Sergio Chiamparino.

Festival di Sanremo 2014: atteso l’arrivo di Beppe Grillo

Così, Enrico Mentana si appresta a scontrarsi con la première del Festival di Sanremo puntando sulla politica. Ma attenzione: il giornalista potrebbe essere bruciato sull’attualità dalla stessa kermesse di Rai1. E sai che smacco. Nella platea dell’Ariston, infatti, è atteso l’arrivo di Beppe Grillo, che nei giorni scorsi aveva annunciato una propria incursione dentro e fuori dal teatro sanremese. Il leader del Movimento 5 stelle ha regolarmente acquistato dei biglietti per assistere allo show e, salvo ripensamenti, stasera sarà lì. Potrebbe accadere di tutto.


31
ottobre

LINEA GIALLA: VOLANO STRACCI TRA SOTTILE E LERNER

Salvo Sottile, Linea Gialla

Gli zingari italiani rapiscono i bambini?“. E’ bufera sulla domanda comparsa in sovrimpressione durante la puntata di Linea Gialla in onda martedì scorso su La7. Il programma condotto da Salvo Sottile, che aveva così titolato durante un segmento dedicato ai rom, è finito nella polemica proprio a causa di quell’interrogativo, ritenuto da alcuni offensivo e politicamente scorretto. La voce più critica in tal senso è stata quella di Gad Lerner, ex pilastro di La7, che su Twitter se l’è presa con il conduttore del programma di cronaca.

Gad Lerner contro Salvo Sottile

Va bene tutto, ma il titolo in sovrimpressione ‘Gli zingari italiani rubano i bambini?’ non l’avevamo ancora visto su una tv italiana. Puah” ha twittato il giornalista, come disgustato. Pronta la replica di Sottile, che inizialmente ha ricordato a Lerner di essersi già scusato, attribuendo la responsabilità dell’accaduto a chi aveva fatto quel titolo. “In diretta un errore può succedere” ha aggiunto Salvo, che in un secondo momento ha rincarato la dose, rispondendo per le rime al suo accusatore.

Sottile replica a Lerner. Interviene Mentana

Avevamo visto di peggio in tv, quando da direttore del tg1 hai mandato in onda le immagini dei pedofili e ti sei dimesso. Puah” ha scritto il conduttore di La7. Ma quella di Lerner non è stata l’unica chiosa all’imbarazzante titolo di Linea Gialla. Poco prima, infatti, anche il direttorissimo Enrico Mentana era intervenuto sulla questione con tono infastidito, pungolando Sottile (ma assolvendolo allo stesso tempo).





22
ottobre

PATRIZIA MIRIGLIANI: MEDIASET VOLEVA CAMBIARE IDENTITA’ E NOME A MISS ITALIA

Miss Italia 2013 Patrizia Mirigliani

Giusy Buscemi e Patrizia Mirigliani (© Daniele la Malfa)

Alla fine Miss Italia ce l’ha fatta. Dopo la burrascosa dipartita dalla tv di Stato, che ha ospitato il concorso per ben 25 anni, la kermesse di Patrizia Mirigliani riparte da una nuova, e per certi versi anomala, casa mediatica: La7. E la patron Patrizia Mirigliani esordisce, questa mattina in conferenza stampa, proprio con i ringraziamenti all’emittente terzopolista, che ha aperto le porte a Miss Italia dopo i maltrattamenti subiti, alla città di Jesolo che ospiterà la manifestazione per i prossimi 4 anni, e ai conduttori Massimo Ghini, Cesare Bocci (assente perchè di ritorno “da una Mission” molto importante) e Francesca Chillemi che hanno accettato la ’sfida’.

Miss Italia 2013, i “sassolini” di Patrizia Mirigliani

Patrizia passa poi a levarsi alcuni sassolini dalla scarpa, e ne ha per tutti: comincia il suo comprensibile sfogo parlando del trattamento ricevuto dal concorso in questi ultimi mesi.

Miss Italia dimostra che il merito in Italia è un reato. Dopo 74 anni senza pettegolezzi e scandali pensavo che, non dico io, ma mio padre meritasse una medaglia. (…) Sono stata ferita e per certi versi umiliata e mi dispiace che sia stato proprio il mondo femminile a non sostenermi.”

Si intuisce un riferimento anche a Laura Boldrini, la Presidente della Camera alla quale Patrizia ha chiesto un incontro per ben tre volte ottenendo solo una risposta ad una sua lettera privata. Pare che nella missiva – il cui contenuto deve rimanere top secret per una precisa richiesta dell’ufficio stampa dell’alta carica dello Stato – la Boldrini mostrasse stima per la storia del concorso. Patrizia si augura che la donna, verso la quale non nutre nessun attrito, possa partecipare a Miss Italia perchè la sua presenza sarebbe un arricchimento per la ragazze.

Patrizia Mirigliani: in Rai mi hanno attaccata per accaparrarsi il marchio


27
agosto

LE PAGELLE DELLA SETTIMANA TV (19-25/08/2013). PROMOSSI SUSAN FLANNERY E IL PROMO DI X FACTOR 7, BOCCIATI L’OVERDOSE DA ROSAMUNDE PILCHER E MENTANA

Promo X Factor

X Factor 7 promo (dal sito ufficiale)

Promossi

9 a Peppa Pig. L’estate 2013 segna la consacrazione per il maialino rosa, divenuto un fenomeno di costume, capace di trainare il merchandising a livelli record e di far volare gli ascolti di Rai Yo Yo oltre il 6% di share (per altre info sulla Peppa Pig mania clicca qui).

8 a Susan Flannery. L’attrice ha lasciato Beautiful dopo 25 anni di onorata carriera, un addio sofferto ma rincuorat0 dai tanti apprezzamenti ricevuti nel corso degli anni sia dalla critica che dal pubblico (qui il nostro ironico saluto al personaggio). Voto 1 invece a come Canale 5 ha trattato le puntate evento, mandate con l’”acceleratore” in estate, senza un briciolo di promozione.

7 al promo di X Factor 7 (per maggiori info clicca qui). Non c’è che dire, a Sky si confermano maestri nell’infiocchietare i loro prodotti. Peccato per le tante, troppe note di autoreferenzialità (voto 0) e per l’improbabile Simona Ventura in versione Kylie Minogue.

6 alla scelta della “quasi famosa” Lorella Boccia e della pressochè sconosciuta Olga Kent al fianco di Paolo Ruffini nella nuova edizione di Colorado. Aria nuova in cucina sì, ma il programma, che si trova a dover sostituire Belen Rodriguez e ad invertire il trend negativo negli ascolti, corre più di un rischio (per maggiori info clicca qui).

Bocciati


27
agosto

DMLIVE24: FIORELLO VS MENTANA PER MISS ITALIA 2013, DOPO MORANDI… I MODA’ ALL’ARENA

Miss Italia 2013 - Fiorello VS Mentana

Miss Italia 2013 - Fiorello VS Mentana

Il DM Live 24 è un post pubblicato ogni giorno (a mezzanotte circa) nel quale, tramite i commenti, vengono raccolte in tempo reale le segnalazioni degli utenti su qualunque programma in onda e, più in generale, in relazione a qualsivoglia notizia televisivamente rilevante. I più interessanti verranno pubblicati nel DM Live 24 del giorno successivo.

Fiorello attacca Mentana su Miss Italia

tania ha scritto alle 17:40

«Ma come Mentana? Non vuoi Miss Italia? Non è possibile questa cosa. Ricordiamo a tutti che la moglie di Mentana ha vinto Miss Italia nell’87. Mentana! Dai! Ricordati ogni tanto che se non ci fosse stata Miss Italia non avresti conosciuto tua moglie». Così Fiorello sul suo canale Youtube, nel suo video quotidiano Colazione nel Laos, ha bacchettato il direttore del TgLa7 per aver espresso la sua contrarietà al passaggio del concorso di bellezza sulle frequenze dell’emittente di Urbano Cairo. «No, Mentana -ha concluso Fiorello- siamo amici, ma io qui dissento».

Modà – 9 ottobre all’Arena di Verona

I Modà raddoppiano e aggiungono una nuova data nell’esclusiva cornice dell’Arena di Verona: dopo il tutto esaurito fatto registrare per la data di giovedì 10 ottobre sono aperte le prevendite per lo spettacolo di mercoledì 9 ottobre. Dopo 20 concerti sold out in tutta Italia e oltre 150.000 biglietti venduti per la prima fase del “Gioia Tour 2013” i Modà continueranno a calcare i palchi di tutta Italia ad ottobre. I biglietti per tutte le date del “Gioia Tour 2013”, organizzato e prodotto da F&P Group e Ultrasuoni, sono disponibili su www.ticketone.it e in tutte le prevendite abituali.

Gioia Tour 2013 – le date