Cuochi e Fiamme



1
giugno

Cuochi e Fiamme: un programma rimasto troppo fedele a se stesso

Simone Rugiati

Simone Rugiati

Quello di Cuochi e Fiamme è stato un ritorno gradito a prescindere: il programma, da due anni in onda con le sole repliche, ha debuttato con una nuova edizione lunedì 22 maggio 2017, riportando su La7 quello schema semplice e piacevole che in passato lo ha distinto nel ricchissimo panorama culinario della tv nostrana. La sensazione, però, è che purtroppo l’appuntamento condotto da Simone Rugiati non abbia fatto molto per stare al passo con quel panorama in continua evoluzione.




18
maggio

Cuochi e Fiamme riparte su La 7 con Simone Rugiati. Ecco la nuova giuria

Cuochi e Fiamme - Rugiati, Barù, Csaba, Rossi

Riccardo Rossi, Simone Rugiati, Csaba Dalla Zorza, Barù

La7 riapre le cucine di Cuochi e Fiamme. La nuova edizione del cooking game condotto da Simone Rugiati sta per approdare nei pomeriggi dell’emittente terzopolista. La data fissata per l’esordio è quella di lunedì 22 maggio, alle ore 16.20. Mentre lo chef pisano è stato riconfermato al timone del programma, rinnovato è invece il parterre della giuria.


19
gennaio

5 SHOW TELEVISIVI PER AFFRONTARE IL “BLUE MONDAY”, IL GIORNO PIU’ TRISTE DELL’ANNO

Blue Monday

Blue Monday

Lunedi 19 gennaio: benvenuti nel  “Blue Monday”, il giorno più triste dell’anno. Le condizioni climatiche, il livello del debito, il tempo passato dal Natale, i bassi livelli motivazionali… sono tutti fattori tipici di questo periodo che inducono ad un livello di umore piuttosto basso. Lo psicologo Cliff Arnall, colui che ha individuato questo fenomeno studiandolo in tutte le sue sfaccettature, afferma che il Blue Monday, di norma, tende a presentarsi il terzo lunedì di Gennaio, ovvero quando l’euforia per le feste di Natale è già andata via e si arriva alla consapevolezza che c’è ancora un lungo anno da affrontare.

Avete notato qualche sintomo? Vi siete resi conto che il vostro morale è a terra? Siete tentati di andare nella credenza e fare scorpacciate di cioccolato senza limiti? Bene! Il “Blue Monday” deve aver colpito anche voi. Qui di seguito, per darvi una mano, vi prescriviamo una ricetta caratterizzata da cinque show televisivi che magari potrebbero aiutarvi a superare questa giornata con qualche stimolo in più.

Cuochi e Fiamme ( La7d – ore 11:00): il cibo come compensazione per i vuoti psicologici

La7d e Simone Rugiati offrono il primo “farmaco televisivo” in grado di compensare quelle mancanze psicologiche che danno tanta frustrazione. Il cibo così diventa uno dei primi strumenti di cui si dispone per colmare i vuoti che altrimenti non troverebbero appagamento. Attraverso un’esplosione di colori e di allegria, Cuochi e Fiamme accompagna lo spettatore all’ora di pranzo con una serie di leccornie atte a stimolare l’acquolina e ad appagare le fantasie fagiche.

Quattro Matrimoni USA (Real Time – ore 16.45): l’abito bianco che ti fa sognare





1
dicembre

CUOCHI E FIAMME PROMOSSO SU LA7. DALL’8 DICEMBRE IN PRESERALE

Cuochi e fiamme

Cuochi e fiamme

Simone Rugiati gongola. Dopo aver pregato Cairo di confermare l’unica produzione sopravvissuta su La7d, per una strana coincidenza si ritrova a distanza di pochi mesi addirittura promosso sulla sorella maggiore. Ebbene sì, Cuochi e fiamme – il cooking game di La7d – dall’8 dicembre lascia a sorpresa la piccola rete tematica per sbarcare in pompa magna su La7 in una delle fasce più importanti: quella del preserale. Per l’ammiraglia del gruppo si tratta di una scommessa ma soprattutto di un ritorno al passato, alla ricerca di un target sempre piuttosto distante dalla rete terzopolista.

Anche Benedetta Parodi, che per due anni ha presidiato la fascia preserale con I Menu di Benedetta (riproposti ora in replica su La7d), ha dovuto abdicare e passare a Real Time, cosciente che non sarebbe riuscita nell’impresa di attirare il pubblico di riferimento dopo due anni di messa in onda. Ora tocca di nuovo al genere cooking, con l’obiettivo di far meglio di qualsivoglia Commissario in replica.

La speranza è di rilanciare uno slot cruciale per Urbano Cairo, poiché traina non solo il TG delle 20 – nell’ultimo periodo un po’ in affanno – ma anche l’intera prima serata. Dopo aver puntato su un cavallo di razza come Giovanni Floris, la cui striscia quotidiana 19e40 dopo le prime avvisaglie di flop è stata cassata, si ritorna al genere intrattenimento (a costo zero), anche se gli insuccessi del passato (non solo la Parodi ma anche la Cucciari) non sembrano promettere nulla di buono.

Condivi questo articolo:
  • Facebook
  • Twitter
  • Digg
  • Wikio IT
  • del.icio.us
  • Google Bookmarks
  • Netvibes

, ,


2
ottobre

CUOCHI E FIAMME: IN GIURIA LA FIGLIA DI BEPPE GRILLO CON TIZIANA STEFANELLI E MICHELE LA GINESTRA

Valentina Scarnecchia, figlia di Beppe Grillo, con Tiziana Stefanelli

Valentina Scarnecchia, figlia di Beppe Grillo, con Tiziana Stefanelli

Nuova stagione e tante novità per Cuochi e fiamme: il cooking game condotto da Simone Rugiati, oramai un caposaldo di La7d, torna con una nuova edizione, a partire dal 13 ottobre alle 20. Una collocazione piuttosto infelice per l’unica produzione superstite del canale “femminile” di Cairo Communcations, anche perché si scontrerà con i telegiornali delle generaliste, che all’ora di cena come consuetudine fanno il pieno di spettatori.

Partiamo comunque delle novità. La prima riguarda il conduttore: Simone Rugiati abbandonerà, seppur temporaneamente, i panni dell’arbitro per vestire quelli dello chef, tornando finalmente dietro ai fornelli. La seconda riguarda invece i giudici, tra i quali non si trova nessuno giurato della precedente edizione. Faranno il loro ingresso tre new entryTiziana Stefanelli, Valentina Scarnecchia e Michele La Ginestra.

Cuochi e fiamme, giudici – Valentina Scarnecchia figlia di Beppe Grillo

Proprio la Scarnecchia è la più anomala: ai più non dirà nulla, ma Valentina è la figlia 33enne (acquisita) di Beppe Grillo. Pedagogista da Dado, asilo da lei fondato, ha partecipato a La terra dei Cuochi, il cooking-talent condotto da Antonella Clerici due anni fa su Rai1, dove si è classificata seconda, ed è stata anche concorrente di Cuochi e fiamme lo scorso anno. Redattrice presso il suo blog di cucina, la Scarnecchia sostituirà la blogger Chiara Maci. Una scelta un po’ discutibile, a nostro avviso.

Cuochi e fiamme, giudici – Tiziana Stefanelli da Masterchef





31
dicembre

DMLIVE24: 31 DICEMBRE 2013. EMANUELE, DA CUOCHI E FIAMME A BAKE OFF ITALIA

Emanuele - Cuochi e Fiamme

Emanuele - Cuochi e Fiamme

Il DM Live 24 è un post pubblicato ogni giorno (a mezzanotte circa) nel quale, tramite i commenti, vengono raccolte in tempo reale le segnalazioni degli utenti su qualunque programma in onda e, più in generale, in relazione a qualsivoglia notizia televisivamente rilevante. I più interessanti verranno pubblicati nel DM Live 24 del giorno successivo.

Emanuele, da Cuochi e Fiamme a Bake Off Italia

matteomatwo ha scritto alle 10:22

Emanuele, concorrente di bake off Italia, non è nuovo dello schermo televisivo: è già stato concorrente di Cuochi e Fiamme su La7d, nella replica di questa mattina (ieri, ndDM).


27
febbraio

KATIA FOLLESA A DM: PORTEREI UN PO’ DI COMICITA’ A MASTERCHEF. MI HANNO NEGATO UN LAVORO PER DARLO A UNO CHEF

Katia Follesa

Katia Follesa

Dal palco irriverente di Zelig alla conduzione di programmi di successo come Scherzi a parte, dalla sfida al dimagrimento perseguita con tenacia al Cristina Parodi Live senza tralasciare l’inedito ruolo di giudice nella nuova edizione di Cuochi e Fiamme. Non ne sbaglia una Katia Follesa che, dalla separazione dalla sua compagna artistica Valeria, ha riscoperto il talento culinario e la consistenza degli alimenti nel programma di Simone Rugiati e nella nuova edizione di Attenti al cibo, in onda da marzo su DeASapere, a fianco di suo marito Angelo Pisani dei Pali e Dispari.

Sei il nuovo volto di Cuochi e Fiamme: come sta andando?

Bene, per quanto non sia una tv generalista so che gli ascolti stanno andando bene. Io sono entrata in una famiglia che era già composta, ma sono stata accolta benissimo, ho trovato un bel clima, tutti simpatici, tutti molto carini, dall’assistente di studio all’autrice, ai miei colleghi di programma Chiara Maci e Andrea Grignaffini. Un’esperienza davvero molto bella che mi ha lasciato un bel ricordo e la soddisfazione di aver conosciuto delle belle persone.

Come sei arrivata a sostituire Riccardo Rossi?

Sono stata chiamata per fare il giudice e non ho fatto altro che essere me stessa portando la mia ironia e la mia spontaneità: non ho fatto nient’altro. Noi siamo chiamati a giudicare mangiando, immagina la sofferenza! (ride ndDM) Registravamo almeno quattro puntate al giorno e per ogni concorrente c’erano quattro prove da superare e tre da assaggiare, quindi puoi immaginare come ne sia uscita: con una gran voglia di cucinare.

Quanto conta l’ingrediente comicità nei programmi di cucina?

Non credo conti parecchio in un programma di cucina, ma io un po’ di comicità a Masterchef gliela porterei. Sono talmente rigidi che una ventata di freschezza non guasterebbe. I concorrenti hanno il terrore dei giudici, non tanto di Barbieri quanto, piuttosto, degli altri due. Irromperei lì a sorpresa.

Il personaggio del cattivo in tv funziona sempre…


3
febbraio

SIMONE RUGIATI CONTRO BASTIANICH, BENEDETTA PARODI E RAI

Simone Rugiati

La domanda nasce spontanea. Lo pensa veramente o rosica? Avrà mangiato qualcosa di acido Simone Rugiati, cuoco e animatore di Cuochi e Fiamme la cui nuova stagione debutta domani alle 18.10 su La7d con una novità in giuria: l’arrivo di un nuovo critico enogastronomico. Ma le critiche più feroci il concorrente di Pechino Express le ha riservate ad alcuni colleghi.

In un’intervista a Libero, alla domanda sui giudici di MasterChef, Rugiati manifesta una particolare disistima nei confronti di Joe Bastianich:

“Cracco è uno dei migliori chef al mondo, Barbieri un mio amico, Bastianich non sa nemmeno cucinare. Ha tanti ristoranti, è stato bravo. Ma non dite che è uno chef perchè mi viene da ridere“.

Va precisato che in effetti il giudice del talent show di Skyuno non è uno chef ma un gestore di ristoranti. Tuttavia i toni utilizzati fanno pensare che più che un giudizio tecnico in Rugiati si sia insediato uno dei sette peccati capitali.


  • Pagina 1 di 2
  • 1
  • 2
  • »