Bestemmia



23
gennaio

GRANDE FRATELLO 12, 14ESIMA PUNTATA: UN CONCORRENTE A RISCHIO SQUALIFICA.

Daniel Mikongo - Grande Fratello 12

Quattordicesimo atto per il Grande Fratello 12: nella puntata in onda stasera su Canale 5 la casa di Cinecittà sarà più trafficata che mai. Per l’annunciato scontro tra vecchie glorie e matricole, Ferdinando Giordano e Margherita Zanatta affronteranno in duello i concorrenti del GF12. La prova, che decreterà il budget settimanale per la spesa, si svolgerà in un set dell’antica Roma ricostruita nell’arena e richiederà ai protagonisti destrezza e velocità.

Seri provvedimenti sono invece annunciati per uno dei concorrenti: il Grande Fratello sta prendendo visione dei filmati relativi ad un episodio che si è verificato nelle scorse ore, in cui uno dei concorrenti avrebbe pronunciato espressioni gravemente offensive per la sensibilità del pubblico. La produzione inoltre sta valutando la possibilità di  squalificare e allontanare dal gioco il concorrente la cui identità rimane ignota anche se tutti gli indizi portano a pensare che si tratti di Daniel, il sosia di Jonny Deep entrato da appena due settimane. La produzione specifica che la squalifica potrebbe costare ai concorrenti una decurtazione di 10.000 euro dal montepremi finale.

Sembrava chiuso il capitolo delle penitenze d’amore di Rudolf: nella scorsa puntata Alessia Marcuzzi aveva strappato al rugbista la promessa di non pensare alla fidanzata Francesca e di darsi da fare per continuare la sua avventura al meglio. Eppure dopo una settimana di tensione, stasera Rudolf verrà messo di fronte ad una scelta per poter entrare in contatto con l’amata. Sembra infatti che quest’ultima abbia qualcosa da comunicare al suo (ex?) ragazzo. Francesca non sarà l’unica a togliersi i sassolini dalle scarpe: Monica, la ragazza australiana alle prese con la passione per Fabrizio, avrà infatti un confronto con l’ormai ex fidanzato.




17
marzo

DM LIVE24: 17 MARZO 2011. 5 ANNI E NON… VOLERLI, BESTEMMIA A FORUM, LORY DEL SANTO CHI?, MARIA CARMELA VIA DALL’ITALIA?

Diario della Televisione Italiana del 17 Marzo 2011

>>> Dal Diario di ieri…

  • 5 anni e non volerli

AnTo ha scritto alle 11:26

Flavio Insinna, conduttore de “La Corrida” per la quale percepisce 120mila euro a puntata, si confessa a Diva e Donna. “Lavoro per una rete commerciale e non sono andato a trattare con la pistola in pugno. Ci siamo accordati sulla cifra in un minuto d’orologio. Ci sono voluti, invece, per accordarci sulla fattura del programma. Volevano farmi un contratto di cinque anni. Non ho voluto. Ho detto: ‘Facciamo la Corrida e poi ci rivediamo’”. Sul passaggio da Rai a Mediaset: “Ho avuto una grande accoglienza. Pier Silvio Berlusconi – racconta l’attore – mi ha telefonato una volta per farmi i complimenti: ‘Sapevo di aver fatto un bell’acquisto, ma non pensavo così tanto’”. E sul premier Silvio Berlusconi dice: “Faccio mia la frase di Napolitano: spero che lui possa chiarire tutto, ha gli strumenti e l’occasione per farlo”.

  • Bestemmia

lauretta ha scritto alle 12:06

Bestemmia in diretta durante la prima causa di Forum, da parte di un contendente. La Dalla Chiesa allibita chiede mille volte scusa poi chiude immediatamente la causa chiamando il giudice con la sentenza.

  • Lory Del Santo chi?

lauretta ha scritto alle 12:38

Domenica 13 marzo a Milano, al ristorante Giannino alle 23.00, Silvio Berlusconi insieme ad alcune star del Milan e con l’amico Vittorio Sgarbi, è entrato nel locale dopo aver partecipato al party per i 25 anni della presidenza rossonera. Una signora si è avvicinata e gli ha detto: “Le ho scritto una poesia”. E Berlusconi: “La ringrazio, lei è una donna del popolo”. E la signora: “Veramente io sono Lory Del Santo, non si ricorda di me? Strano”. (da Chi)


27
gennaio

GRANDE FRATELLO 11: ESPULSIONE IMMEDIATA PER NATHAN LELLI

Nathan Lelli, concorrente espulso dal GF 11

Evidentemente l’espulsione collettiva di Pietro Titone, Massimo Scattarella (in spregio alla formula giuridica del “ne bis in idem“, per la quale un soggetto non può essere giudicato due volte per lo stesso fatto) e Matteo Casnici non ha avuto l’effetto deterrente che l’editore si augurava: anche per Nathan Lelli è stata decretata l’espulsione immediata dal Grande Fratello. Il motivo, manco a dirlo, è sempre lo stesso. Questa volta, a differenza del caso precedente, non si aspetta la puntata settimanale. Ed in effetti, nessuno di noi vorrebbe essere al posto della Marcuzzi.

Il muratore bolognese ha pronunciato la frase blasfema mentre stava organizzando uno scherzo con altri concorrenti: immediata la decisione della produzione prontamente ufficializzata attraverso un comunicato stampa:

A causa di un deprecabile episodio (ma oltre all’imprecazione in se è vietato anche pronunciare la parola “bestemmia”? ndr) accaduto all’interno della Casa nelle ultime ore, Grande Fratello ha annullato il televoto settimanale tra i concorrenti in nomination e, già in serata, Nathan Lelli verrà eliminato dal gioco“.

L’inappellabile sentenza si ripercuote sul televoto settimanale, dal momento che Nathan – della cui presenza ci ricorderemo solo per l’ignoranza mostrata in materia di verbi e coniugazioni – era in nomination insieme a Roberto e Biagio: l’ovvia conseguenza è il rimborso di tutti coloro i quali hanno già votato per eliminare uno dei tre concorrenti. A questo punto ci domandiamo se Nathan sarà sostituito con un altro concorrente: se così dovesse essere consigliamo alla produzione di scegliere un seminarista. Sempre che non se ne vada poi lui dalla casa.





11
gennaio

GRANDE FRATELLO BOOM BOOM! L’EDITORE NON PUO’ PIU’ CHIUDERE UN OCCHIO DAVANTI AL CAPOLAVORO DEL TRASH

Grande Fratello 11, Massimo Scattarella durante la comunicazione dell'espulsione

Era dalla leggendaria notte dei braccialetti sonanti che il Grande Fratello non scatenava così grande spaccature nell’opinione pubblica, e con la puntata di ieri sera, grondante di trash da ogni poro, l’araba fenice sembra risorgere ancora una volta riattestandosi a livelli di ascolto ottimi, considerando i tempi di magra generale. Merito, si fa per dire, della pericolosissima mina vagante della bestemmia? Fatto sta che la serata di ieri sera rimane nella storia della tv: il Gf come un cane che si morde la coda deve ammettere pubblicamente di aver oltrepassato il limite, di non poter più restare seduto in disparte, ma pappalardianamente ricominciare! Allora nuova (si fa per dire visto che vi avevamo svelato già tutto) carne al fuoco, sperando che l’ormone arrivi dove non può la parola o la ragione.

L’immagine che sicuramente resterà più scolpita nel moto di indignazione collettivo, che ha unito per un momento tutte le voci del programma, è l’ultimo atto di elemosina di popolarità di Massimo Scattarella, che non ci ha lesinato l’estremo atto di sfida al senso del pudore, consumatosi con quella sua versione discotecara del Santo Rosario, tenuto in mano per tutto il tempo della recriminazione contro il verdetto. Pietro non fa una grinza e non avanza retoriche di perbenismo, consapevole dei suoi limiti; chi avrebbe voglia di sprofondare invece è Matteo, attorno al quale si raccoglie quell’Italia profondamente dispiaciuta per la degenerazione dei fatti che ha reso necessaria un’operazione repulisti totale che non ha potuto tener conto di alibi, contestualizzazione e giustificazioni.

I fiumi di lacrime però non cancellano il galoppo dell’esagerazione che ha tenuto banco ancora una volta per tutta la sera. Come la Penelope omerica questo Gf di giorno ordisce le trame e di notte scuce la tela, trovandosi poi nei guai non appena lo sfregamento delle pietre, sapientemente accostate, comincia a produrre scintille. Del resto basta sguinzagliare per mezz’oretta Guendalina, indiscussa regina del trash, che al confronto Floriana Secondi era un fiorellino di campo, per far succedere l’imponderabile. Ogni volta che qualcuno osa contestarne il fascino (ha affermato di essere la più richiesta di Roma, sic, ma non vi diciamo il perché secondo Pittbull) o i ragionamenti si scatena una sagra di insulti penosi, o peggio ancora, come durante la diretta di ieri sera, con la minaccia proferita a denti stretti dinanzi al cavalier Baroncini che le dava con grande bonton dell’arrivista disposta a tutto pur di guadagnare senza spaccarsi la schiena, diciamo così.


10
gennaio

BOOM! MASSIMO SCATTARELLA, PIETRO TITONE E MATTEO CASNICI COME DM ANTICIPATO ESPULSI DAL GRANDE FRATELLO 11

GF11, Pietro Titone nella tredicesima puntata

La notizia è di quelle che scottano. Come da Dm anticipato il Grande Fratello ha deciso di togliere le castagne roventi dal fuoco e fare piazza pulita. In un solo colpo fuori tutti: Matteo Casnici, Massimo Scattarella e Pietro Titone. Intercalari, scivoloni involontari o vizi degeneri non importa. Nessuna pietà per i peccatori: d’ora in poi in casa stiano attenti anche al minimo sussurro. Gf non può perdonare più, considerato il polverone mediatico che ha suscitato la reintegrazione di Pittbull per pareggio di bestemmia.

Che si fosse oltrepassato il livello di guardia della decenza si era capito dalla proliferazione di video di presunte imprecazioni. Tutti mettono benzina sul fuoco e ogni decisione, che non comporti l’azzeramento del delicato precedente, è oggetto di forti polemiche. Migliaia di spettatori non aspettano altro che sgranocchiare popcorn sull’immagine di Scattarella ri-espulso, protagonista com’è del più paradossale verdetto della storia. A fare le spese di questo baratro dello spettacolo anche Matteo e Pietro, decisione che alimenterà inevitabilmente nuovi scontri nell’opinione pubblica.

Grande Fratello annozero del resto ha individuato dei sostituti che possono riattizzare il fuoco e spegnere lo sdegno di coloro che si sono indignati per il messaggio lanciato dagli autori, un dileggio libero molto pericoloso per un programma fortemente generalista e popolare. Ai posteri l’ardua sentenza.





8
gennaio

FERMI TUTTI: GRANDE FRATELLO ANNULLA IL TELEVOTO SETTIMANALE.

Grande Fratello 11 annullato il televoto

A DM fischiano le orecchie. Non è stato ancora ufficializzato ma con ogni probabilità è la nostra rivelazione di ieri, su una bestemmia pronunciata da Pietro Titone (per maggiori info clicca qui), ad aver portato il Grande Fratello ad un clamoroso provvedimento.

Il televoto che vedeva protagonisti il “bestemmiatore”, Olivia Lechner e Giuliano Cimetti, è stato annullato, e il motivo è un non precisato ma deprecabile episodio avvenuto all’interno della casa. Il comunicato, diramato pochi minuti fa, recita testualmente:

“A causa di un deprecabile episodio accaduto all’interno della Casa nelle ultime ore, Grande Fratello ha annullato il televoto settimanale tra i concorrenti a rischio eliminazione.  La vicenda verrà spiegata in ogni dettaglio nella puntata del programma di lunedì 10 gennaio in prima serata.  Tutti i telespettatori che hanno partecipato al televoto di questa settimana saranno integralmente rimborsati

Bravi. Così si fa.


7
gennaio

FERMI TUTTI! ORE 4.04 NUOVA BESTEMMIA AL GRANDE FRATELLO.

GF 11: Pietro Titone con la fidanzata Ilaria (via Corriere.it)

Ormai sembra una barzelletta. Roba da poter mettere in piedi un bel reality con i soli bestemmiatori reduci dal Grande Fratello. Con l’eccezione, ovviamente, di quelli già reintegrati (citofonare Massimo Scattarella che ha ricevuto in premio – pensate un po’ – l’ingresso nella casa).

Questa notte, alle 4.04, spunta la nuova “perla”. Il bestemmiatore risponde al nome di Pietro Titone che, parlando delle gesta compiute nei primi 80 giorni di permanenza nella casa, si sarebbe lasciato andare ad un liberatorio ‘XXX maiale‘. Ma tanto, ormai, la bestemmia può rappresentare di diritto una seconda chance per i “morti di fama”.

Ha ragione una ex concorrente del GF che sulla sua pagina Facebook sentenzia: “Mi dispiace non aver tirato un bestemmione dentro al gf.. ora forse avrei una nuova possibilità anch’io!! Uffina.. Mannaggia a mia madre che mi ha insegnato ad essere educata! maledetta!! Ma pork!”


28
dicembre

GRANDE FRATELLO 11: TRA CAVALIER SPOCCHIA A PROCESSO E SCATTARELLA RINVIATO A GIUDIZIO, ARRIVA JIMMY. FUORI FRANCESCA E DAVID. IN NOMINATION ROSA E NANDO.

Grande Fratello 11: Davide Baroncini nel tugurio

Seratone gagliardo come non si vedeva da un bel po’ al Grande Fratello. E’ bastato mettere con le spalle al muro Monsiuer Spocchia, alias Davide, quel giusto cocktail irritante tra il Principe Leonard e il Cumenda Mercandalli, per scatenare l’inferno. Tanto il fango in cui il baroncino si ‘inzaccherava’ minuto dopo minuto che persino l’amico di ‘bullismo’ Titone prendeva le distanze, avvertendo l’orlo del precipizio proprio dietro al suo tallone. L’asse di ferro, capace con una tracotanza da record di far esplorare alla Marcuzzi i bassi della voce, causa stizza, si consegna al destino delle razze in via di estinzione nella casa.

Tante parole ma anche tanti avvenimenti. Due eliminazioni (David e Francesca), un nuovo ingresso (Jimmy Barba), ma soprattutto due verdetti che se avevano lo scopo di sanare la disputa giurisprudenziale sulla bestemmia non fanno altro che ingarbugliare tutto di nuovo. Per il redivivo Scattarella prima una conferma del discrimine che ha influito sulle diverse sentenze, poi un nuovo scenario. Quando tutti pensavamo di non doverlo vedere mai più il colpo fatale tra capo e collo: un televoto pilatesco sul reintegro di Pittbull, per attribuire ogni responsabilità al plebiscito popolare. In compenso Massimo dovrà sopportare una settimana di tribolazioni tra ratti, galline e un giaciglio da campeggio oratoriale (una sorta di ultima spiaggia versione Gf?). E se adesso i vari bestemmiatori chiedessero anche per loro giustizia è prevedibile un girone dei bestemmiatori nelle latomie di Cinecittà? La Gialappa ha già lanciato una campagna per impedire il rientro facendo partire live il primo sms di dissenso.

A fare le spese del gradimento bassissimo è la salentina Francesca, che perde al ballottaggio con Inutilimoto Andrea, sul quale pesa l’onta di filosofeggiare troppo e limonare zero. Nel gioco delle coppie cosa se ne fanno gli autori di un contemplatore dotato di raziocinio e accondiscendente nel cucinare per tutti gli altri che invece passano il tempo a strombazzare variamente e a fare la sauna? Votazione sul filo di lana fatale alla fidanzata di Matteo, che come sottolineano i Gialappi un record l’ha battuto: l’esorbitante numero di chili che ha assunto in questi tre mesi di pigrizia assoluta.