Bestemmia



22
gennaio

GRANDE FRATELLO 10: E’ AUTENTICA CACCIA ALLA BESTEMMIA DI MASSIMO SCATTARELLA (VIDEO)

Che Massimo Scattarella non sia un accademico della Crusca è ben noto alle cronache, ma farlo passare per bestemmiatore anche quando non ci sono gli estremi è davvero esagerato. Troppi segugi sguinzagliati a cercare – da ieri - l’improperio scandaloso al Grande Fratello, messi lì con il bicchiere sullo schermo per sentire meglio: qualcuno spieghi che è un altro il gioco che fa vincere il vitalizio. Ed in effetti una perifrasi certamente molto discutibile di Pitbull c’è stata, e anche un pò lesiva delle sensibilità più attente, ma nel corso di questo GF c’è stato di peggio e nonostante la bestemmia, il caso si è concluso (lo scorso ottobre) con quello che gli arbitri chiamano avvertimento verbale.

Certo che anche un caso bestemmia fa brodo nell’edizione forse più ‘esagitata’ della storia del Gf, tra amorazzi e stravaganze varie. Ma colui che si autodefinisce troglodita non ha mai pronunciato gli appellativi già fatali a Mirko Sozio e Guido Genovesi. Nel dialogo con la esuberante Veronica (capace di ridere come un’ossessa dopo il mezzo misfatto) solo un eccesso di adrenalina nell’ennesimo discorso mirato a chiarire la sua tattica di difesa del territorio nella tutela delle donne di famiglia. A proposito, Massimo farebbe bene a non pronunciare mai lo ‘zio’ prima che per consonanza qualcuno equivochi e proponga per lui l’ergastolo.

Le orecchiette e le cime di rapa della sua Bari, per quanto ci riguarda, possono dunque attendere ancora. Nella casa poi gli occhi sono puntati tutti sull’ eliminazione che ruberà già alla casa sicuramente un personaggio forte, con relative ripicche di Sarah sul cattivello Mauro che ne ha combinata un’altra delle sue mettendo contro le due “amiche speciali”. Patate da pelare o mobili scartavetrati, probabilmente per dare soddisfazione alle segnalazioni il Pit espierà così il suo eccesso verbale.




16
novembre

DM LIVE24: 16 NOVEMBRE 2009

DM Live24: 16 Novembre 2009

>>> Dal Diario di ieri…

  • Sapete niente?

genofleffo ha scritto alle 13:00

Passando di fronte alla tv in salotto, accesa su Canale 5, in diretta dal GF ho appena sentito il palestratone (Massimo) che diceva ad altri lì intorno “stanotte ha addirittura bestemmiato quindi mò se ne va”. Sapete niente?

  • Bertè VS D’Urso

gioelisa ha scritto alle 15:51

Bisticcio in diretta tra Loredana Berte’ (a casa di Lele Mora) e la Bislacca!

  • Matteo Guerra.? Ecchissenefrega!

Marco82 ha scritto alle 22:14

POTETE DIRE A BARBARA D’URSO ED IL SUO STAFF CHE A NOI DELLA VITA DI MATTEO GUERRA NON C’E NE’ PUO’ FREGRARE UN EMERITO CXXXXO!!!


15
novembre

BESTEMMIA A DOMENICA CINQUE? (VIDEO)

Barbara D'Urso (Domenica Cinque)La promessa di Barbara D’Urso non è stata interamente mantenuta. Dopo il Maometto pedofilo della scorsa settimana, le risse che imperversano nel salotto di Domenica Cinque continuano a manifestarsi senza sosta.  E il copione sembra sempre lo stesso: prima si scatena la telerissa, contestualmente scattano le dissociazioni da parte dello staff e a posteriori c’è il rinnovo della promessa di una domenica pomeriggio non trash. In poche parole, la solita filastrocca trita e ritrita.

Nella puntata odierna di Domenica Cinque, in un dibattito che, nonostante affermazioni molto forti, ha mantenuto – è giusto dirlo - un clima sicuramente più disteso del solito, si è verificato l’ultimo tassello che è andato a completare il puzzle delle nefandezze televisive: una sospetta bestemmia.

Il dibattito che fa da apripista al contenitore televisivo di Canale 5, come consuetudine, riguarda un argomento di scottante attualità: oggi si è trattato dell’omicidio di Emanuele Fadani, un giovane di Alba Adriatica assassinato da due persone facenti parte della comunità Rom. In questi giorni, gli abitanti della cittadina abruzzese hanno scatenato una vera e propria rivolta contro i rom della loro zona, dando vita ad una forma di giustizia “fai da te” che può essere in parte giustificata dalla rabbia, pur rimanendo, senza dubbio, deleteria.

E come è stato dimostrato oggi, la rabbia dei cittadini non si è ancora placata e dalla distruzione di abitazioni si è passati a quella che sembra una bestemmia in diretta nazionale. (Video dopo il salto)





28
ottobre

GRANDE FRATELLO 10, ALL’IMPROVVISO… LA BESTEMMIA (VIDEO)

Sembra, ormai, che la caccia alla bestemmia sia diventato uno degli “sport” più appassionanti per i telespettatori di qualunque reality che si rispetti. Non per altro, ma per sondare le reazioni dei real-produttori, pronti a trasformarsi in intransigenti censori e celeri esplusori.

E poteva, secondo voi, esserne indenne il Grande Fratello 10? A quanto pare, no. Non c’è stato nemmeno il tempo di far iniziare alle telecamere un duro lavoro lungo 5 mesi che, nella notte di ieri, un concorrente non meglio identificato (oltre al toto-trans, apriremo anche il toto-bestemmiatore) ha pensato bene di pronunciare qualche parolina inopportuna. Ascoltatela…

 

Ebbene, vuoi perchè l’indicibile non è stato detto nel corso della diretta televisiva sulla generalista, vuoi per averla detta a metà, Grande Fratello, fine uditore, si è limitato, questa volta, ad inviare una “missiva” di richiamo. E la “copertura” dei coinquilini è prontamente scattata.

Ma l’interrogativo è uno: chi avrà bestemmiato?

Il video della consegna della “missiva”, nella seconda parte del post:


5
marzo

DM LIVE24: 5 MARZO 2009

DM Live24 - 5 Marzo 2009
Live Comment on davidemaggio.it

Non sai cos’è DM Live24? Leggi qui

Dal diario di ieri…

  • Bislaccate Quotidiane

davide83 ha scritto alle 22:32

Stamattina a Mattino Cinque la Bislaccata quotidiana è avvenuta con l’arrivo sul mitico divano delle 3 playmate italiane e Barbarona sfogliando la rivista Playboy ha guardato le pagine interne dicendo di non poterle mostrare. Peccato che dall’altro lato c’era una donna tutta nuda ben visibile all’occhio della telecamera.

  • Noblesse Oblige

ANnuccia ha scritto alle 16:37

Ospite di Mattino Cinque, il nobile Tommaso (GF, ndDM). In collegamento c’è l’altro “snob” della tv Tonon, ma Tommaso non sentendo di avere affinità con l’ex partecipante della Fattoria dice: “Ed io che c’entro con lui? Mica vendo le poltrone”. Tonon evidentemente risentito definisce il nobile “il fratello meschino del piccolo lord”.

  • All’improvviso… la bestemmia

Gioelisa ha scritto alle 21:17

Sul web gira voce che Marcello del GF (Carismio) abbia bestemmiato. Terza espulsione in arrivo? (la bestemmia sarebbe stata trasmessa nella diretta su Sky, ndDM).





9
aprile

GRANDE FRATELLO : UN REALITY ALLA DERIVA?

Alessia Marcuzzi @ Davide Maggio .it

Dal 2000 è cambiato il modo di fare televisione.

Con l’arrivo del Grande Fratello, i professionisti dello spettacolo hanno dovuto cedere il posto a chi, pur non avendo alcuna professionalità in ambito televisivo, è riuscito a calamitare l’attenzione del pubblico.

La gente comune, così viene definita, ha iniziato a diventare parte attiva del piccolo schermo dando vita ad un nuovo corso che, non ancora giunto ad un punto d’arrivo, fa si che la nostra televisione sia, ancora oggi, in un periodo di transizione.

Scoperte le potenzialità di questo nuovo trend, la tv italiana (così come quella degli altri paesi) è stata tutta un pullulare di people e reality show, diventati croce e delizia dei telespettatori nostrani.

Si poteva contare sull’impareggiabile effetto procurato dall’immedesimazione del “pubblico a casa” nelle storie portate in televisione dalla gente comune. Pubblico curioso, e al tempo stesso felicemente sadico, di vedere una parte di se stesso, forse la più intima e la più vera, in un mondo normalmente patinato come quello dello spettacolo.

Un modo per avvicinarsi e sentirsi parte di un ambiente ritenuto irraggiungile. Un modo per sentirsi più simile agli altri.

Pian piano, le lacrime hanno iniziato ad allagare i nostri tubi catodici, le risse da bar ad entrare nelle case degli italiani e le discussioni da pianerottolo a diventare discussioni da… piccolo schermo.

Grazie alla gente comune, dicono.

Se, però, può risultare agevole definire “gente comune” quella che affolla i people show in cui, grazie alla sapiente opera del conduttore, vengono portate a galla storie singolari e spesso recondite, riesce difficoltoso poter fare altrettanto quando si parla di reality show; programmi in cui il ruolo dei protagonisti diventa evidentemente più attivo a differenza di quello del conduttore che diventa spettatore anch’esso della realtà televisiva che presenta. 


1
marzo

SANREMO 2007 : BESTEMMIA IN DIRETTA

Settimana ricca di curiosità televisive quella sanremese.

Proprio durante il Festival, ieri sera, si è replicato lo sgradevole inconveniente accaduto a L’Isola dei Famosi qualche mese fa.

Se la bestemmia in diretta sembra un prerogativa dei reality show, bisogna ricredersi.

Qualche istante prima dell’esibizione di Elsa Lila si è sentito, live, un sonoro “Porco …”.

E’ caccia aperta al bestemmiatore misterioso!

Perchè Sanremo è Sanremo!


19
ottobre

L’ISOLA DEI BESTEMMIATORI SQUALIFICATI

Massimo Ceccherini @ Davide Maggio .it

Continuo a chiedermi come mai riesca ancora a suscitare stupore l’allontanamento dal video di un personaggio per il fatto d’esser “reo” d’aver pronunciato una bestemmia in pubblico.

Pensavo che episodi eccellenti come quelli accaduti a Mastelloni, Roberto da Crema, Guido del GF & Co c’avessero abituato a queste situazioni di bigottismo intrinseco di una TV che, pur tollerando situazioni di gran lunga più deplorevoli, di fronte a frasi come quelle pronunciate da Massimo Ceccherini, non può, anzi non deve rimanere inerte.

In un paese in cui una censura ufficiale non esiste, la bestemmia fa ergere direttori di rete e produttori a giudici censuratori che, in questa maniera, riescono a incidere su un diritto personalissimo di ogni cittadino, quello inerente la libertà religiosa. 

In uno stato laico, non è accettabile!

Badate bene, chi Vi scrive, oltre ad essere cattolico, prova una sorta di epidermico fastidio nei confronti di chi utilizza un vocabolario come quello “sfoggiato” nella scorsa puntata dell’Isola dei Famosi dal naufrago espulso ma, non per questo, è pronto a crocifiggere una persona per il sol fatto d’aver bestemmiato.

Mai come in questo caso, avrei ritenuto equo e giusto il ricorso ad uno strumento che si propone d’essere espressione di una democrazia televisiva diretta, il televoto.

Gli spettatori, in questo modo, avrebbero avuto la possibilità di giudicare (e forse sanzionare) un comportamento poco gradito senza dover subire passivamente, per l’ennesima volta, le scelte di coloro che si fanno interpreti, molto spesso sbagliando, dei gusti, delle abitudini e delle tendenze di chi la televisione la guarda.

Sarebbe stato di sicuro responsabile rimettere al pubblico la decisione della questione e, allo stesso tempo, un eventuale esclusione avrebbe sortito sicuramente maggiore  effetto sul blasfemo concorrente.   

Detto questo Vi lascio al video della tanto discussa bestemmia in attesa di ritornare a parlare dell’Isola. Questa volta, però, per una situazione ben diversa che è sfuggita ai più.

Buona Visione


Dai commenti…

Mary scrive :

Stato laico sì, ma pare che la Rai non lo sia. E nemmeno Mediaset, in passato. E allora la mia proposta per il cast dei nuovi concorrenti è l’inserimento di persone stimate come:

Suor Germana, Don Mazzi, Cardinal Ruini, Claudia Koll ( ora è stata beatificata ), Padre Fedele, Frate Indovino. I collegamenti anziché con i Parenti li faranno con la Santa Sede e il vantaggio sarà che ovunque potremo seguire le gesta dei nostri eroi su Radio Maria.

I telespettatori avranno uno sconto sui loro peccati se televoteranno.