BBC



22
febbraio

DM LIVE24: 22 FEBBRAIO 2012. NINA ZILLI VS BELEN, ATTACCHI DI PANICO PER NOEMI, BBC VINCE RICORSO VS MEDIASET, NIENTE BIKINI PER MISS ITALIA 2012

Diario della Televisione Italiana del 22 febbraio 2012

>>> Dal Diario di ieri…

  • Nina Zilli VS Belen

AnTo ha scritto alle 15:59

“Credo che Belen a Sanremo abbia rappresentato la mercificazione del corpo della donna. In quel momento ha fatto apparire la donna come un oggetto”. Con queste parole Nina Zilli commenta, sulle pagine del settimanale “Chi”, il gesto di Belen Rodriguez che, sul palco dell’Ariston, ha aperto lo spacco del vestito per mostrare un tatuaggio a forma di farfalla. “E’ agghiacciante che lo abbia fatto consapevolmente – prosegue la cantante -. Peggio per lei. La vita vera è fatta di madri che fanno la spesa, cucinano, studiano, lavorano. Credo che siano state loro ad arrabbiarsi per quel gesto. Perché certe cose devono farti rabbia”.

  • Attacchi di panico per Noemi

tania ha scritto alle 17:50

«Di colpo, ho sentito come fermarsi il battito, sotto il seno. Mi mancava il respiro. Ho iniziato a vedere appannato, i rumori intorno sono scomparsi. Un sudore freddo. La paura di morire». Noemi, terza al festival di Sanremo, racconta così a Vanity Fair – che le dedica la copertina del numero in edicola domani – gli attacchi di panico di cui ha cominciato improvvisamente a soffrire due giorni dall’inizio di Sanremo. Che cosa le è successo? «Troppo stress, devo avere avuto un crollo – risponde l’ex concorrente di X Factor – . Colpa forse di questo senso della passione che ho, per cui chiedo al mio corpo, e alla testa, di non staccare mai, di seguire tutto. Ci rido, ma è stato devastante».

  • BBC vince ricorso contro Mediaset

pippo ha scritto alle 19:22

La BBC vince il ricorso contro Mediaset e Endemol sul caso «Baila!». Il Tribunale di Roma – secondo quanto appreso da Radiocor – ha dato ragione alla tv britannica, assistita dai legali di Dla Piper, nel ricorso presentato dall’emittente contro il format messicano «Bailando per un sueno» sulla base del quale è stato realizzato da Endemol e Rti (Mediaset) il programma «Baila», trasmesso da Canale 5. Bbc è proprietaria del format «Strictly come dancing» da cui ha tratto ispirazione un’altra trasmissione diffusa sulla tv italiana (sulla Rai), cioè «Ballando con le stelle». Con il provvedimento, il Tribunale ha ritenuto il format della Bbc «proteggibile» nei confronti del format messicano e ha ordinato a Rti e Endemol di cessare ogni utilizzo del format messicano ed è stata fissata una penale di 500mila Euro per ogni violazione ulteriore. (fonte “Leggo”)

  • Miss Italia… vestita!

AnTo ha scritto alle 19:3




20
ottobre

E’ MORTO GHEDDAFI. AL JAZEERA LO MOSTRA SENZA VITA: UCCISO IN UNA SPARATORIA

Al Jazeera, Gheddafi morto

In Libia è di nuovo primavera. Araba. E’ di queste ora la notizia della morte di Muammar Gheddafi, il dittatore che per quarant’anni ha tenuto il Paese sotto il gioco del suo regime. Il Colonnello coi baffoni sarebbe deceduto in ambulanza, a seguito delle ferite riportate durante lo scontro a fuoco che ha preceduto la sua cattura. Questa la ricostruzione divulgata per prima dall’emittente Al Jazeera e confermata poi dal Cnt, il governo transitorio libico. Secondo Libya Tv, Gheddafi sarebbe stato ucciso con un colpo alla testa e assieme a lui sarebbero stati catturati il figlio Mutassim e l’ex capo dei servizi segreti. Una cosa è certa: il Raìs è crepato

La morte di Gheddafi ha immediatamente trovato massimo risalto sulle tv mediorientali e in queste ore anche l’Occidente segue l’evolversi della situazione con un occhio al piccolo schermo. Cnn e Bbc, in particolare, stanno trasmettendo edizioni straordinare e aggiornamenti in diretta (anche sul web). Finistre aperte sulla Libia anche per le emittenti italiane SkyTg24 e Rainews24. Le generaliste, invece, tratteranno la notizia nelle edizioni pomeridiane dei loro tv e negli approfondimenti serali. Gli argomenti di discussione non mancheranno, a cominciare dai futuri equilibri geopolitici del Medio Oriente dopo la morte del Colonnello e le rivolte popolari degli scorsi mesi.

Intanto, in diretta su Al Jazeera, vediamo che da Tripoli a Sirte (luogo dell’uccisione di Gheddafi) la Libia sta festeggiando il definitivo tramonto di un’intera epoca caratterizzata dalla dittarura. I ‘ribelli’ hanno invaso le strade e le piazze, sventolano bandiere e si sentono spari in aria in segno di vittoria. Le tv, nel frattempo, mandano a tutto schemo una foto in cui si vede il corpo del colonnello Muammar Gheddafi con il volto insanguinato e con la bocca aperta, riverso a terra su un telo bianco. L’ultima istantanea di 40 anni di storia.


23
settembre

FERMI TUTTI! IL GIUDICE STOPPA BAILA

Barbara D'Urso

[Da Oggi.it] Prima Milly Carlucci, poi addirittura la BBC. La nuova trasmissione di Barbara D’Urso Baila! aveva subito accuse di plagio. Ora, arriva la sentenza del giudice. Stando alle indiscrezioni che trapelano, il tribunale civile di Roma ha inibito la trasmissione della prima puntata dello show, prevista per lunedì 26 settembre su Canale5, in prima serata.

LA SENTENZA – La sentenza è stata depositata oggi pomeriggio. Ma verrà diffusa solo lunedì. Però, da viale Mazzini e anche da Cologno Monzese trapelano le prime indiscrezioni. Gli autori e gli alti dirigenti sono al lavoro per studiare alternative e strategie. In particolare, a Mediaset si preparano al peggio. E proprio in queste ore pare che stiano decidendo che cosa programmare al posto del nuovo show della D’Urso, che doveva andare in onda già lunedì sera.

LA D’URSO ERA IN DIRETTA – L’indiscrezione ha scosso i corridoi di Cologno Monzese mentre la stessa Barbara d’Urso era in diretta Tv con Pomeriggio Cinque. E la notizia le è stata comunicata solo alla fine della puntata di venerdì pomeriggio.

IL COMMENTO DELLA CARLUCCI – Raggiunta al telefono, Milly Carlucci non conferma né smentisce l’indiscrezione: «Siamo tutti in fibrillazione in attesa di conoscere i reali contenuti della sentenza», dice Milly. «Solo lunedì, però, ci sarà chiarezza su questa vicenda».





20
settembre

BAILA: ANCHE LA BBC FA CAUSA A MEDIASET

Barbara d'Urso

Nuovo capitolo della guerra Ballando vs Baila. Se qualcuno riteneva insussistenti i presupposti per agire nei confronti del nuovo programma della Bislacca di Cologno, adesso a dar manforte a Milly Carlucci e alla Rai arriva nientemeno che la BBC, detentrice del marchio Strictly Come Dancing. Il broadcaster inglese, infatti, dovrebbe unirsi alla causa intentata contro Mediaset ed Endemol. A darne notizie la stampa inglese, per la quale:

Bbc Worldwide tiene molto seriamente alla protezione del suo copyright e sta intraprendendo un’azione legale in Italia per proteggere il suo format Ballando con le stelle.” (The Indipendent)

Non vorremmo essere, dunque, nei panni di Roberto Cenci e Barbara d’Urso che stanno già lavorando al programma da settimane, con tanto di sala prove per i neo ballerini.

La notizia della “discesa in pista” della BBC, peraltro, va ad aggiungersi ad un’altra circostanza che potrebbe essere letale per lo show danzante di Canale 5: si scopre infatti che gli ‘amanti del ballo’ (Jessica Intravaia, Daniele Beraldi, Valentina Tocci, Rossella Canuti e Carlo Valerio Aloia, Giancarlo Salvati), che prenderanno (rectius, dovrebbero prendere) parte al programma, sono iscritti della World Dance Sport Federation, la Federazione Sportiva Danza.


6
agosto

DM LIVE24: 6 AGOSTO 2011. BEAUTIFUL RADDOPPIA, CODACONS VS ESERCIZI COMMERCIALI, STRICTLY COME DANCING IN 3D, LADY GAGA SARA’ AMY WINEHOUSE

Diario della Televisione Italiana del 6 Agosto 2011

>>> Dal Diario di ieri…

  • Beautiful raddoppia

luro ha scritto alle 11:42

CentoVetrine, come di consueto, va in vacanza! Al suo posto, da lunedì, un’altra puntata di Beautiful.

  • Codacons vs esercizi commerciali

Iuro ha scritto alle 11:46

Il Codacons avvia una battaglia legale contro l’evasione del Canone Rai da parte degli esercizi commerciali italiani che, stando ai suoi studi, per il 96% eludono la tassa governativa sul possesso di un apparecchio di ricezione radiotv. Solo nella giornata di giovedì 4 agosto, l’associazione presieduta da Carlo Rienzi ha presentato un esposto a ben 104 Procure della Repubblica e alle procure regionali della Corte dei Conti. L”attacco’ nasce come forma di ribellione per l’accanimento mostrato dall’Agenzia delle Entrate verso un pensionato settantenne, invalido e malato, a fronte di milioni di euro evasi dalle attività commerciali. (Televisionando)

  • Trasferimento per i corrispondenti RAI dagli USA

lauretta ha scritto alle 19:19

Da gennaio i corrispondenti dagli Usa della Rai si trasferiranno negli studi dell’Ap, lasciando gli studi che li hanno ospitati, quelli di Rai Corporation, una struttura per la quale si prevedevano le forche caudine: Lorenza Lei è seriamente intenzionata al taglio degli sprechi. (Italia Oggi)

  • Lady Gaga sarà Amy Winehouse?

lauretta ha scritto alle 20:43

Lady Gaga è in trattativa con i produttori di Hollywood per recitare nel ruolo di Amy Winehouse in un film che racconterà la vita della cantante inglese ritrovata senza vita nel suo appartamento di Londra il 23 luglio. (TMNews)





1
agosto

ASCOLTI TV DAL MONDO: MONEY DROP FUNZIONA IN SPAGNA, LADY GAGA NON SBANCA, ASCOLTI TIEPIDI PER MONTALBANO IN FRANCIA

Lady Gaga a So you think you can dance

Money Drop, A minute to win it, Odd one in e Masterchef arriveranno in autunno sull’italico piccolo schermo, ma negli altri Paesi come sono stati accolti dal pubblico? DM gira per voi nelle tv di tutto il mondo a caccia di nuovi e vecchi format per capire come cambiano i gusti dei telespettatori. Eccovi il meglio della settimana dal 24 al 30 Luglio, dalle tv di Spagna, Regno Unito, Stati Uniti, Francia e Australia. 

SPAGNA – Settimana d’oro per Telecinco, l’ammiraglia spagnola del gruppo Mediaset: domenica scorsa l’ultima puntata della fiction La que se avecina ha registrato 2.796.000 telespettatori con il 20%, tenendo testa al GP di Motociclismo seguito su La1 da 2.970.000 individui con il 20.3%. Per la serie prodotta da Mediaset Espana, giunta alla sua quinta stagione, si tratta del miglior risultato dall’agosto 2009. Telecinco si è imposta anche giovedì sera con la finale di Supervivientes 2011 che ha registrato il suo record storico: 4.473.000 telespettatori con il 38.8%. Il reality show ha toccato un picco di 5.870.000 telespettatori  con il 40.1% alle 23.47. Nella stessa serata gli ultimi episodi della quarta stagione dei Tudors sono stati seguiti su La1 da 1.832.000 individui con il 14.3% e da 1.731.000 con l’11.5%. 

La prima serata di martedì ha visto un ottimo risultato per il quiz show ¡Ahora caigo!, adattamento del format israeliano Standing Still, trasmesso da Antena 3 (media Luglio 2011: 10.7%) e seguito da 2.185.000 telespettatori con il 14.5%. La stessa rete ha proposto anche Atrapa un millon, la versione spagnola di The Million Pound Drop che Gerry Scotti porterà in autunno su Canale 5, e che venerdì ha radunato ben 1.880.000 telespettatori con il 15.4%. Il quiz – in onda anche nel preserale con buoni risultati -si è scontrato con la puntata di Salvame Deluxe dedicata all’Isola dei Famosi, che su Telecinco ha ottenuto 2.198.000 con 23.5%, circa 6 punti in più rispetto alla settimana precedente. Da segnalare domenica il GP di Formula 1 di Germania che ha attirato su La1 3.773.000 telespettatori con il 36.2%. 

REGNO UNITO – Un’altra settimana difficile per ITV1: lo scorso martedì uno speciale sui 50 migliori momenti della saga di Harry Potter è stato seguito da appena 2.9 milioni di telespettatori con il 13.3%. A rialzare il morale della rete ci pensano le soap: lunedì Emmerdale ha registrato 6.57 milioni (35.1%), Coronation Street alle 19.30 ha toccato 8.19 milioni (39.1%) mentre l’episodio delle 20.30 è arrivato a 8.63 milioni (37.7%). La BBC1 ha risposto nella stessa serata con la sua storica EastEnders trasmessa alle 20.00 e seguita da 7.96 milioni (36%). Dalle 21.00 è tornata ad imporsi  BCC1 con il legal drama New Tricks che ha conquistato 8.28 milioni (35.2%). Un’altra delusione per ITV1 arriva da Odd One In che sabato ha registrato appena 2.89 milioni (15.2%). Di questo format, Endemol sta preparando la versione italiana, Colpo d’occhio, per l’access di Rai1 (per maggiori info clicca qui). 


15
luglio

LO SPETTACOLO DELLA NATURA: I DOCUMENTARI TARGATI BBC TORNANO DA QUESTA SERA SU RETE 4

Tessa Gelisio

Dopo il buon riscontro di pubblico e critica ottenuto lo scorso anno con Life (1.500.000 spettatori, 9% circa di share), Rete4 torna a proporre in prima serata il meglio della documentaristica targata Bbc. Prende infatti  il via questa sera alle 21.10, Lo spettacolo della natura, un nuovo ciclo di sei appuntamenti composto di tre serie differenti di documentari.

Si parte con Madagascar, per poi proseguire con il meglio della serie Planet Earth e con alcuni inediti del ricchissimo Life. Ad accompagnare il pubblico tra un documentario e l’altro, il volto rassicurante di Tessa Gelisio, già padrona di casa di Life, nonché volto storico della rubrica Pianeta mare.

Lo spettacolo della natura si presenta come un lungo racconto per immagini, nel quale sarà possibile scoprire tutti i segreti degli ecosistemi (deserti, foreste, savane), ammirare scenari mozzafiato e conoscere da vicino animali e piante incredibili. Il tutto valorizzato come di consueto da riprese in altissima definizione, in grado di catturare proprio grazie alle più recenti tecnologie digitali ogni più piccolo dettaglio.


16
giugno

DM LIVE24: 16 GIUGNO 2011. LA BBC IN CRISI, REAL TIME SBAGLIA, LA RAI CONTESTATA, SGARBI NON PRENDE UNA LIRA

Diario della Televisione Italiana del 16 Giugno 2011

>>> Dal Diario di ieri…

  • BBC in crisi

lele ha scritto alle 09:46

Anche la BBC è in crisi. Infatti, a causa dei tagli del governo, sarà costretta a vendere lo storico cptv di Londra (White City, comunemente chiamato “ciambella” per la sua forma). All’interno vi lavorano circa 5mila persone che si occupano della produzione di programmi come Top of the pops, Doctor Who e Ballando con le stelle. Il complesso sarà venduto a circa 300mln di sterline. Entro il 2015 l’edificio sarà svuotato.

  • Real Time sbaglia

tinina ha scritto alle 12:40

A Real Time è tutta la mattina che sbagliano i promo: annunciano in continuazione “Paint Your Life” e va regolarmente in onda un’altra cosa.

  • Rai contestata
lauretta ha scritto alle 19:05

L’antitrust ha avviato un’istruttoria contestando alla Rai “informazioni inesistenti o ingannevoli sulla copertura del segnale televisivo sia analogico che digitale”. In seguito a una segnalazione di Federconsumatori e ai primi accertamenti di alcune zone d’Italia in particolare in Toscana, i canali Rai non si vedono bene e il gestore pubblico avrebbe indotto ad acquistare antenne o decoder per avere una ricezione ottimale. (fonte Tgcom)

  • Sgarbi non pagato

lauretta ha scritto alle 21:10