BBC



20
luglio

Bbc, pubblicati nomi e compensi delle star più pagate. Ecco quanto guadagnano

Chris Evans, Bbc

Il più pagato è il conduttore radiofonico, che non disdegna la tv, Chris Evans, che guadagna più di 2,2 milioni di sterline, seguito dal collega televisivo Gary Lineker. La Bbc è stata di parola: ha fatto i nomi e le cifre. Rispondendo ad una formale richiesta del governo di Londra, l’emittente del servizio pubblico britannico è stata costretta a rendere noto l’elenco dei suoi dipendenti che guadagnano più di 150mila sterline (circa 180mila euro) l’anno. Il provvedimento, analogo a quello che alcuni vorrebbero applicare alla Rai, ha riguardato 96 persone, tra cui alcuni nomi noti al pubblico.

Condivi questo articolo:
  • Facebook
  • Twitter
  • Digg
  • Wikio IT
  • del.icio.us
  • Google Bookmarks
  • Netvibes

, ,




10
luglio

Bbc come la Rai: polemiche sui compensi dei conduttori. E c’è chi pensa al «tetto stipendi»

Sir David Clementi, BBC

Gira e rigira, tutto il mondo è paese. Belpaese. E così si scopre che anche la Bbc (tanto citata dai manager del servizio pubblico nostrano) ha qualcosa in comune con la Rai. Mentre a Viale Mazzini non si placa la bufera per il contratto milionario di Fabio Fazio, i media britannici danno notizia di polemiche sorte contro la Bbc per l’ammontare dei compensi di circa cento personalità, tra cui giornalisti e commentatori politici. In due casi – si apprende – i guadagni supererebbero quelli del primo ministro Theresa May. 

Condivi questo articolo:
  • Facebook
  • Twitter
  • Digg
  • Wikio IT
  • del.icio.us
  • Google Bookmarks
  • Netvibes

, ,


23
marzo

Planet Earth II: il documentario BBC più visto di sempre in UK arriva su Rete4. Racconterà anche il Bosco Verticale di Milano

Planet Earth 2 - Bosco Verticale Milano

Planet Earth 2 - Bosco Verticale Milano

Un viaggio in altissima definizione alla scoperta del Pianeta e dei suoi habitat, dalle montagne più alte alle isole più remote, dalle giungle ai deserti e fino ai paesaggi urbani. Rete4 propone in prima serata e in esclusiva per l’Italia Planet Earth II, seconda serie del prestigioso documentario realizzato dal Natural History Unit della BBC, il più importante dipartimento del mondo di divulgazione naturalistica in tv. Gli appuntamenti in programma sono tre a partire da oggi, 23 marzo.





9
novembre

THE VOICE CAMBIA CANALE

I Coach di The Voice UK 2016

The Voice UK cambia broadcaster. E’ questa la clamorosa notizia che ha spiazzato la televisione britannica. Il talent più famoso e visto del mondo, che in UK ha radunato oltre 8,5 milioni di spettatori a puntata nell’ultima stagione, lascia la BBC. La quinta edizione, in onda a partire da gennaio 2016, sarà l’ultima trasmessa dalla tv pubblica inglese.

Condivi questo articolo:
  • Facebook
  • Twitter
  • Digg
  • Wikio IT
  • del.icio.us
  • Google Bookmarks
  • Netvibes

, , ,


23
luglio

EASTENDERS: NELLA SOAP INGLESE DUE GAY SI DANNO DA FARE DAVANTI AD UN CADAVERE. E SCOPPIA LA POLEMICA

EastEnders

Burrasca sul mondo delle soap e sulla BBC, dopo la messa in onda di una scena davvero singolare che ha indignato e mobilitato l’opinione pubblica inglese. La soap in questione è EastEnders, programma di lungo corso che debuttò nel 1985, e la scena incriminata è andata in onda venerdì 17 luglio 2015.

EastEnders: l’incontro tra Ben e Paul davanti ad un cadavere

Tale scena ha a che fare con un audace incontro omosessuale. Nulla di impensabile per gli appassionati della soap, che videro il primo bacio gay nel lontano 1989 ad opera dei personaggi di Colin e Guido; quello che piuttosto ha turbato la sensibilità di molti è stato il fatto che Ben Mitchell (interpretato da Harry Reid) e Paul Coker (cui presta il volto Jonny Labey) si siano dati da fare davanti ad una bara aperta, con dentro la cara estinta.

EastEnders: venerdì scorso la scena gay che ha smosso l’Ofcom

Diverse ed immediate le segnalazioni ricevute dall’Ofcom – organo regolatore inglese per quanto concerne le comunicazioni – che sta valutando se procedere o meno con un’indagine. La questione rischia di prendere una brutta piega, qualora venisse interpretata come una forma di discriminazione sessuale nei confronti dei gay. E, del resto, il primo bacio tra i due personaggi, risalente a circa un mese fa, ha scatenato diversi commenti omofobi sui social.

Condivi questo articolo:
  • Facebook
  • Twitter
  • Digg
  • Wikio IT
  • del.icio.us
  • Google Bookmarks
  • Netvibes

, , ,





16
ottobre

DM LIVE24: 16 OTTOBRE 2014. LA CINA CENSURA IL SITO DELLA BBC – STORIE DI RAGAZZI (RAI GULP) IN LIBRERIA

BBC

BBC

La Cina censura il sito della BBC

(TMNews)  Il sito della Bbc è stato bloccato in Cina, qualche ora dopo la pubblicazione di un video di alcuni poliziotti di Hong Kong che malmenavano un manifestante filodemocratico. Tutto questo mentre Pechino inasprisce ulteriormente il suo controllo sui media e su internet.

E’ la prima volta che il sito della tv pubblica britannica è completamente bloccato in Cina da dicembre 2010, quando era stato reso inaccessibile per vari giorni in seguito al conferimento del premio Nobel per la pace al dissidente cinese in carcere Liu Xiaobo.

La versione in cinese del sito della Bbc, dal canto suo, è totalmente inaccessibile dal suo lancio nel 1999, a parte una breve parentesi di qualche mese in occasione dei Giochi Olimpici di Pechino nel 2008. “Subiamo un inasprimento della censura oggi in Cina”, ha commentato su Twitter il direttore dell’Ufficio Asia della Bbc, Jo Floto, che vive a Pechino. Le autorità cinesi, ha ricordato, avevano già l’abitudine di oscurare BBC World mentre venivano diffusi i resoconti su Hong Kong. (TmNews, 15 ottobre 2014)

Le Storie di Ragazzi di Monica Setta arrivano in libreria

Storie di Ragazzi è la serie di Rai Gulp (andata in onda quest’anno tutti i giorni alle ore 13.45) che ha catturato l’interesse dei ragazzi italiani e che è stata premiata a giugno dal MOIGE per la stagione televisiva 2013/2014, con questa motivazione: “per l’affascinante viaggio-inchiesta nel quale emerge un universo giovanile composito, ma vivo e pulsante”.


1
settembre

DM LIVE24: 1 SETTEMBRE 2014. RONA FAIRHEAD VERSO LA PRESIDENZA DELLA BBC – ANDREA FAUSTINI DA TI LASCIO UNA CANZONE A X FACTOR UK

Rona Fairhead

Rona Fairhead

Andrea Faustini da Ti Lascio una Canzone a XFactor UK

Rona Fairhead verso la presidenza della BBC

Giuseppe ha scritto alle 21:00

Rona Fairhead, 53enne ex Ad del Financial Times, designata a guidare la Bbc, è la prima donna chiamata a rivestire l’incarico di presidente nella storia della prestigiosa emittente britannica. La Fairhead, che ha lavorato anche alla banca Hbsc e alla Pepsi, succede al 70enne Chris Patten. A volerla al timone della più grande emittente pubblica del mondo è stato il ministro della Cultura, Sajid Javid.


15
giugno

MONDIALI 2014: LA BBC VEDE UN GOL INGLESE CHE NON C’E’. E (SOLO) NEL REGNO UNITO INGHILTERRA-ITALIA E’ 1 A 0 DOPO 3 MINUTI

Inghilterra-Italia: Sterling ci prova ma la palla va fuori

Gli inglesi ci credevano. Troppo, forse. Al punto che persino un tiro che finisce fuori dalla porta fa sognare e cambiare grafica alla BBC senza neppure attendere quel mezzo secondo necessario per immortalare l’esultanza del giocatore, che infatti non avviene. Di cosa stiamo parlando? Ovviamente del curioso episodio avvenuto sulla tv inglese durante Inghilterra-Italia, partita che ha segnato ieri il debutto delle due squadre ai Mondiali 2014 in Brasile.

Mondiali 2014: Sterling beffa la BBC

Sono passati nemmeno 4 minuti di gioco quando l’Inghilterra sembra dominare un incontro che, da lì a breve, parlerà soprattutto azzurro. Ma in quei minuti “infuocati” c’è spazio anche per un bolide; quello scagliato dall’inglese Raheem Sterling, che con un tiro fin troppo velenoso ha “spettinato” il nostro Salvatore Sirigu, tra i pali a difendere la porta dell’Italia al posto del capitano infortunato Gigi Buffon. Il tiro, per nostra fortuna, accarezza il legno alla sinistra del portiere e finisce sull’esterno della rete.

La prima impressione è quella del gol, e la BBC, evidentemente ansiosa più degli undici inglesi scesi in campo, presa dall’entusiasmo ha pensato bene (!) di aggiornare all’istante la grafica. E la beffa è servita: nel Regno Unito, Inghilterra-Italia al minuto 3.28 del primo tempo è 1 a 0 a favore degli inglesi. Anche i grandi “inciampano”, dunque. D’altronde la Spagna (che gioca) ne è stata la prova.