15
aprile

THE UNDATEABLES: AMORE E DISABILITA’ SENZA RETORICA

The Undateables

The Undateables

E’ in onda dallo scorso 23 Marzo su Real Time ogni domenica alle 23.05 The Undateables, docu-reality made in UK targato Channel 4. Al centro della trasmissione, dal titolo provocatorio (The Undateables significa letteralmente “gli inaccoppiabili”), l’educazione sentimentale di ragazzi e ragazze diversamente abili alle prese con le ansie, le difficoltà e le speranze legate alla ricerca dell’anima gemella. In Italia si stanno trasmettendo le prime tre serie, ciascuna costituita da quattro puntate, mentre la quarta serie è in preparazione e andrà in onda su Channel 4 nel 2015.

La trasmissione è realizzata in collaborazione con due agenzie di appuntamenti specializzate nell’organizzare incontri fra persone disabili, la Searchmate e la Stars in the Sky. In ogni puntata vengono seguite le vicende di tre ragazzi/e, affetti da diverse patologie: paralisi e afasie di vario genere, autismo, sindrome di Down, Asperger, Tourette… insomma persone per le quali una vita sentimentale “normale” sembrerebbe un’utopia se non addirittura un tabù, in Italia e non solo.

Non è facile trattare la disabilità nelle trasmissioni televisive e nelle fiction, il rischio di scadere nel pietismo è sempre dietro l’angolo così come l’errore opposto: per non trasformare i disabili in “casi umani” si tende ad ignorare le loro difficoltà o a farli diventare fenomeni da guinness dei primati. The Undateables invece riesce a trattare la disabilità in maniera semplice e immediata, senza lacrime nè retorica, riuscendo a dare il “giusto peso” alle oggettive difficoltà di ciascuno dei protagonisti senza trasformarle in limiti, rendendo “vere” e coinvolgenti persino le relazioni “fredde” offerte dagli appuntamenti combinati.

Siamo tutti un po’ undateables…

Vediamo il 21 enne Brent, che durante il suo primo appuntamento con Lizzie cerca, con successo, di controllare i tic provocati dalla sua sindrome di Tourette e non è difficile immedesimarsi: ognuno di noi in fondo ha piccole o grandi difficoltà che in vista di un appuntamento galante cerca di tenere a bada! La 22enne Sarah, affetta da afasia in seguito ad un ictus, si esercita a parlare assieme alle amiche, preparando accuratamente domande e battute da fare in vista del suo primo appuntamento con un ragazzo conosciuto tramite agenzia! Chi di noi non l’ha fatto almeno una volta?

Questo programma, così come Hotel 6 Stelle di Raitre, ci insegna che i desideri, le speranze e i problemi degli undateables sono in fondo quelli di ognuno di noi: tutti siamo alla ricerca dell’amore vero e trovarlo non è mai facile; tutti siamo goffi, impacciati e “strani” quando si tratta di amore e corteggiamento, solo che loro hanno forse l’obbligo (ma anche coraggio) di ammetterlo e dare un nome alle loro difficoltà!

Condivi questo articolo:
  • Facebook
  • Twitter
  • Digg
  • Wikio IT
  • del.icio.us
  • Google Bookmarks
  • Netvibes

, ,



Articoli che potrebbero interessarti


piccoli giganti
Piccoli Giganti: il format si fa più agile, ma perde di leggerezza e imprevedibilità


Primo Appuntamento - Real Time
Primo Appuntamento: su Real Time un dating show romantico e vecchia maniera che non riesce a sfondare


L'altro volto della bellezza
L’ALTRO VOLTO DELLA BELLEZZA: SU REAL TIME UN PROGRAMMA SPINOSO CHE METTE A CONFRONTO OSSESSIONI E MALFORMAZIONI


Molto Bene
MOLTO BENE: A REAL TIME LA PARODI E’ GIA’ DI CASA

Lascia un commento


Se sei registrato fai il login oppure Connetti con Facebook

Per commentare non è necessaria la registrazione, tuttavia per riservare il tuo nickname e per non inserire i dati per ciascun commento è possibile registrarsi o identificarsi con il proprio account di Facebook.