22
ottobre

PATRIZIA MIRIGLIANI: MEDIASET VOLEVA CAMBIARE IDENTITA’ E NOME A MISS ITALIA

Miss Italia 2013 Patrizia Mirigliani

Giusy Buscemi e Patrizia Mirigliani (© Daniele la Malfa)

Alla fine Miss Italia ce l’ha fatta. Dopo la burrascosa dipartita dalla tv di Stato, che ha ospitato il concorso per ben 25 anni, la kermesse di Patrizia Mirigliani riparte da una nuova, e per certi versi anomala, casa mediatica: La7. E la patron Patrizia Mirigliani esordisce, questa mattina in conferenza stampa, proprio con i ringraziamenti all’emittente terzopolista, che ha aperto le porte a Miss Italia dopo i maltrattamenti subiti, alla città di Jesolo che ospiterà la manifestazione per i prossimi 4 anni, e ai conduttori Massimo Ghini, Cesare Bocci (assente perchè di ritorno “da una Mission” molto importante) e Francesca Chillemi che hanno accettato la ’sfida’.

Miss Italia 2013, i “sassolini” di Patrizia Mirigliani

Patrizia passa poi a levarsi alcuni sassolini dalla scarpa, e ne ha per tutti: comincia il suo comprensibile sfogo parlando del trattamento ricevuto dal concorso in questi ultimi mesi.

Miss Italia dimostra che il merito in Italia è un reato. Dopo 74 anni senza pettegolezzi e scandali pensavo che, non dico io, ma mio padre meritasse una medaglia. (…) Sono stata ferita e per certi versi umiliata e mi dispiace che sia stato proprio il mondo femminile a non sostenermi.”

Si intuisce un riferimento anche a Laura Boldrini, la Presidente della Camera alla quale Patrizia ha chiesto un incontro per ben tre volte ottenendo solo una risposta ad una sua lettera privata. Pare che nella missiva – il cui contenuto deve rimanere top secret per una precisa richiesta dell’ufficio stampa dell’alta carica dello Stato – la Boldrini mostrasse stima per la storia del concorso. Patrizia si augura che la donna, verso la quale non nutre nessun attrito, possa partecipare a Miss Italia perchè la sua presenza sarebbe un arricchimento per la ragazze.

Patrizia Mirigliani: in Rai mi hanno attaccata per accaparrarsi il marchio

La questione si sposta, poi, sul piano televisivo. Patrizia Mirigliani dice ancora di non comprendere gli attacchi ricevuti da più parti e in particolare dalla Rai. Parla di un tentativo di destabilizzarla e di un’ipotetica intenzione di Viale Mazzini di indebolirla allo scopo di accapararsi il marchio.

“Ho subito quello che ho subito e credo sia stato un attacco al marchio, un indebolire me per potersi accaparrare il marchio”

A chi le chiedeva, invece, il motivo per cui la Rai non abbia provveduto a svecchiare e rivoluzionare il concorso – così come sta facendo La7 – la patron spiega che la responsabilità del format è sempre stata della Rai. Miren non si è mai, infatti, occupata dalla produzione.

Miss Italia 2013 e la proposta di Mediaset

La Mirigliani, che quest’anno festeggia i 10 anni da patron, si mostra amareggiata per le notizie circolate su una Miss Italia “non voluta da nessuno“. “Non abbiamo fatto il giro delle sette Chiese. Ma che scherziamo?” tuona la donna, rivelando alcuni interessanti retroscena sulla trattativa non andata in porto con Mediaset. A quanto pare a tirarsi indietro sarebbe stata proprio la sua organizzazione:

Per entrare a Mediaset avrebbe dovuto avere un’altra identità. Si sarebbe dovuta chiamare in un altro modo

Ebbene sì, su Canale 5 Miss Italia sarebbe diventata Ragazza Italiana, con la rete che avrebbe rispolverato un vecchio progetto (tutte le info qui) clone della kermesse ex Rai. In questo caso però il programma avrebbe potuto contare sulla garanzia e la credibilità della Mirigliani. La conduzione sarebbe stata di Gerry Scotti e la regia di Roberto Cenci.

Le Miss lavorano. Giusy Buscemi a Don Matteo 9

La “mamma” di Miss Italia non ci sta nemmeno a sentire che le sue ragazze non trovano lavoro nel mondo dello spettacolo. Spiega che la Miss in carica, Giusy Buscemi, prenderà parte a ben tre fiction Lux Vide (compreso Don Matteo 9, in cui interpreterà la figlia di Nino Frassica) mentre Stefania Bivone (Miss Italia 2011) è coinvolta nella comunicazione di 3.

Enrico Mentana, Milly Carlucci e Miss Italia 2013

Impossibile poi non parlare di Enrico Mentana che, tra le altre cose, aveva lamentato il rischio che Miss Italia potesse ledere all’identità de La7.

Se con una puntata riuscissi a cambiare le identità di rete farei la ruota del pavone. Con Mentana non mi sono incontrata, ma durante ‘La Zanzara’ l’ho invitato a venire a Miss Italia. Mi farebbe un grande onore

Patrizia rivela anche che avrebbe gradito i consigli del direttore del Tg La7 per capire meglio lo spirito della rete. Consigli che, invece, Patrizia ha ricevuto da Milly Carlucci. La generalessa di Rai1, solidale con il concorso, ha sostenuto Patrizia supportandola nella scelta degli autori (tra cui la sorella Anna).

Miss Italia 2013: Foto Miss, Regolamento e Giuria



Articoli che potrebbero interessarti


Enrico Mentana giurato a Miss Italia 1996
ENRICO MENTANA: MISS ITALIA SU LA7? ANCHE NO, GRAZIE. (MA L’EDITORE E’ CAIRO O MENTANA?)


Patrizia Mirigliani
PATRIZIA MIRIGLIANI A DM: E’ VERO, PER MISS ITALIA 2013 TRATTIAMO CON LA7 E JESOLO. IN ALTERNATIVA CI SONO LE TV LOCALI


Enrico Mentana vendita La7
ENRICO MENTANA: SE MEDIASET ACQUISTASSE LA7 MI DIMETTEREI (VIDEO)


Luigi di maio
Di Maio annulla il confronto TV con Renzi

13 Commenti dei lettori »

1. simplemay ha scritto:

22 ottobre 2013 alle 17:01

Considerando le numerosissime voci levatesi sia in tv che in rete a difesa del concorso e della sig.ra Mirigliani, e considerando le contestuali critiche piovute addosso alla Presidente della Camera Boldrini per avere espresso una sua opinione personale… beh, immagino che miss italia farà il 40/50 per cento di share, no?
Ps. credo che l’autore dell’articolo debba rivedere il passaggio riguardo alla miss uscente che «interpreterà la figlia di Nino Frassica» nella 9a serie di Don Matteo, perché una notizia del genere non risulta da nessuna parte.



2. Mattia Buonocore ha scritto:

22 ottobre 2013 alle 17:12

@simplemay il fatto che non risulta da nessuna parte significa che sia falso? E’ stata Giusy Buscemi a dichiararlo.



3. Stefania Stefanelli ha scritto:

22 ottobre 2013 alle 18:06



4. aleimpe ha scritto:

22 ottobre 2013 alle 18:08

Mediaset lo voleva distruggerlo ?



5. Silvia ha scritto:

22 ottobre 2013 alle 18:09

non credo che la Buscemi si sia inventata la partecipazione a Don Matteo visto che diversi blog parlano di questo



6. Markos ha scritto:

22 ottobre 2013 alle 18:21

Tutto questo polverone che si è alzato intorno a Miss Italia mi ha spinto a seguire la finale domenica su La7.



7. simplemay ha scritto:

22 ottobre 2013 alle 18:31

@Mattia Buonocore, quindi ci stai dicendo che una fra Giada Arena e Pamela Saino è stata cacciata dalla fiction per essere sostituita da Giusy Buscemi? Questa sarebbe una notizia di cui obiettivamente finora non si è avuta traccia. Anche nella sigla e nelle immagini che la Rai ha pubblicato compaiono le new entry Nadir Caselli, Giorgia Surina e Andres Gil, ma non si intravede la Buscemi. Non ho detto che sia falso, ma senz’altro da approfondire.



8. Nina ha scritto:

22 ottobre 2013 alle 19:00

simplemay: non credo che esprimere un’opinione significhi dover vedere il concorso. La Boldrini pontifica troppo su tutto, è convinta di incarnare e di essere la portavoce delle donne. E’ bene che sappia che non è così.



9. kalinda ha scritto:

22 ottobre 2013 alle 20:21

W Miss Italia, una sagra a cui non si può rinunciare.



10. simplemay ha scritto:

22 ottobre 2013 alle 21:52

@Nina, lunedì mattina sapremo quante donne avranno visto miss italia decretandone ancora l’attualità nel 2013! Evidentemente tutte le altre, volenti o nolenti, si ritrovano nell’opinione della Presidente Boldrini secondo cui la Rai, in quanto azienda pubblica, ha fatto bene a sbarazzarsene. Le tue impressioni politiche non contano, qui si parla di televisione. ;-)



11. Nina ha scritto:

22 ottobre 2013 alle 23:38

Mi pare troppo semplicistico questo ragionamento. Io non credo che lo guarderò, come non l’ho mai guardato, di sicuro non mi trovo d’accordo con la Boldrini. Volente.



12. raffa ha scritto:

23 ottobre 2013 alle 14:24

anche io ho visto in internet un’intervista in cui la buscemi dichiara che sarà assuntina in don matteo 9



13. ciro ha scritto:

24 ottobre 2013 alle 03:53

Beh…a Mediaset “Miss Italia” sarebbe diventato DAVVERO un puttanaio………….. e probabilmente il nome del programma sarebbe stato “Miss forza Italia” e con le selezioni ad Arcore …e non aggiungo altro che è meglio



RSS feed per i commenti di questo post

Lascia un commento


Se sei registrato fai il login oppure Connetti con Facebook

Per commentare non è necessaria la registrazione, tuttavia per riservare il tuo nickname e per non inserire i dati per ciascun commento è possibile registrarsi o identificarsi con il proprio account di Facebook.