7
agosto

LE PAGELLE DELLA SETTIMANA TV (29/07-04/08/2013). PROMOSSI DMAX E PREMIUM, BOCCIATI IL RADDOPPIO DI BEAUTIFUL E L’AUTOREVOLEZZA DI STOP&GOL

Chef Rubio

Chef Rubio, volto di DMAX

9 a Dmax. Il canale 52 è riuscito nell’impresa di emulare il successo della ’sorellina’ Real Time, affermandosi come un cult e conquistando un target molto meno avvezzo al mezzo televisivo rispetto a quello femminile. Merito di una programmazione mirata che si muove tra vari filoni e con il “buon gusto per il trash”.

8 a Chi ti credi di essere?, in onda su La Effe. Il programma d’importazione (Who do you think you are è il titolo originale) ci conduce ad un’affascinante scoperta dell’albero genealogico della star di turno. Sarebbe da consigliare a Giancarlo Leone perchè se proprio Rai1 deve “lasciare lo studio” tale format almeno ha una sua originalità. Ps. Peccato che sul sito de La Effe la descrizione del programma contenga degli errori. Una rete neonata non può trascurare il web.

7 a Mediaset Premium che, dopo Fox Sports, si aggiudica Eurosport. Non smuoveranno orde di abbonati ma di certo i nuovi canali allargano e arricchiscono l’offerta di Premium “giustificando” altresì agli occhi del “tesserato” eventuali ritocchi al listino. Voto 2, invece, alle “ultime parole famose” di Piersilvio Berlusconi. Durante la presentazione dei palinsesti il Vicepresidente Mediaset ha dichiarato: “Fox? Ma Fox in realtà ha rubato a Sky, non ha rubato a noi. Quindi la cosa non è che ci riguarda [...] Si fan concorrenza tra di loro. Nulla è cambiato: Sky li aveva (i campionati di calcio estero, ndDM), adesso invece di Sky si chiama Fox. Non sono diritti che noi abbiamo mai avuto e trattato. Quindi non penso onestamente portino nemmeno un abbonato in più“).

6 al ritorno della moviola e del processo del lunedì sui canali Rai (per maggiori info clicca qui). Una decisione, quella di Mauro Mazza, che non dispiace ma sarebbe anche ora di guardare avanti anzichè indietro.

5 alla previsione di Rai Pubblicità sugli ascolti del concerto di Jovanotti. La concessionaria di Viale Mazzini stima per l’evento del cantante toscano un 26% di share, cifra monstre che, a primo acchitto, per i best moments di un tour appare tutto fuorché probabile.

4 al progetto di Rai Teatro (per maggiori info clicca qui). Giusto dare spazio al teatro in tv ma il fascino del palcoscenico è dato proprio dal contesto che è ben diverso da quello televisivo. Un canale dedicato, oltre ad essere economicamente poco appetibile, dunque, avrebbe pochi motivi di esistere.

3 al persistere del doppio appuntamento con Beautiful. Giancarlo Scheri ha deciso di non mollare la presa nell’unica fascia oraria vincente di Canale5 accelerando le vicende dei Forrester, mai così cruciali come in quest’estate. Con buona pace dei fan andati in vacanza.

2 a – vedi voto 7.

1 alla presentazione di Stop & Gol. Sul comunicato che annuncia la nascita del contenitore sportivo di Cielo (a proposito ma perchè non è stato riproposto Cielo che Gol che era stato spacciato come un successo?!) si legge: “(…) nuovo programma per veri appassionati di calcio, che unisce all’anteprima assoluta in chiaro di tutti i gol e gli highlight della Serie A il dibattito più autorevole della tv in chiaro italiana.”. Dunque il programma non è ancora iniziato ed è già diventato il più autorevole… Beh va beh.



Articoli che potrebbero interessarti


Paola Perego
Le Pagelle della Settimana TV (13-19/03/2017). Promossi i 30 anni di Beautiful e Daniele Liotti, bocciati Parliamone Sabato e la sua cancellazione


masterchef, erica e cannavacciuolo
LE PAGELLE DELLA SETTIMANA TV (29-02/06-03/2016). PROMOSSI MONTALBANO E CANNAVACCIUOLO, BOCCIATI L’EPIC FAIL DI SKY E LA CHIUSURA DEI CANALI DOC DI PREMIUM


Squadra Antimafia Marco Bocci pazzo
LE PAGELLE DELLA SETTIMANA TV (9-15/11/2015). PROMOSSI SKY TG24 ED E’ ARRIVATA LA FELICITA’, BOCCIATI BELEN E L’INFORMAZIONE SU PARIGI DI CANALE 5


beautiful 7000
LE PAGELLE DELLA SETTIMANA TV (4-10/05/2015). PROMOSSI BEVILACQUA E BEAUTIFUL, BOCCIATI FABIO E MINGO E LE “CONFESSIONI SHOCK” DEI VIP

12 Commenti dei lettori »

1. giò ha scritto:

7 agosto 2013 alle 16:35

concordo su dmax, guardo sempre top gear, l’altro giorno mi son fatto un sacco di risate guardando come hanno trasformato 3 auto in limousine



2. lca ha scritto:

7 agosto 2013 alle 17:20

Al voto 7 c’è scritto che date 3 alle parole di Persilvio Berlusconi… poi al voto 2 scrivete “guarda voto 7″…. emmh…. :D



3. lele ha scritto:

7 agosto 2013 alle 18:30

rai teatro, qualora qualche pazzo decidesse di creare questo canale, sarebbe chiaramente un canale di servizio pubblico quindi non necessariamente dovrebbe produrre guadagni.



4. lele ha scritto:

7 agosto 2013 alle 18:32

sia chiaro, non voglio difendere il progetto rai teatro!



5. kalinda ha scritto:

7 agosto 2013 alle 18:46

Rai Teatro mi sembra obbligatorio per un servizio pubblico.



6. lele ha scritto:

7 agosto 2013 alle 18:54

@kalinda
un canale esclusivamente dedicato al teatro non avrebbe alcun senso. Sarebbe molto meglio creare appositi spazi sulle reti già esistenti



7. Marco89 ha scritto:

7 agosto 2013 alle 18:57

Io personalmente non credo che Rai teatro sia obbligatorio per il servizio pubblico, mi sembra eccessivo. In ogni caso se lo si vuol creare per un pubblico di nicchia, tolgano Rai 5 o Rai storia. O al massimo integrino Rai teatro a Rai 5, altrimenti tre canali così sono troppi, comunque la si pensi.



8. Sanfrank ha scritto:

7 agosto 2013 alle 19:09

Bravo Mattia.
Mi piace il fatto che hai specificato il ritocchino di Premium, visto il caos capitato qualche giorno fa sul fatto che qualche commentatore faceva finta di non capire quello che scrivevo in maniera chiara ed oggettivamente indiscutibile.
Sul fronte Rai Teatro, io non sarei così trachant. La Rai ha l’obbligo di fare servizio pubblico (come ribadito recentemente dal viceministro Antonio Catricalà), per cui proporre un canale dedicato al teatro, probabilmente non è redditizio per gli inserzionisti pubblicitari (io non sono tanto concorde con questo, visto che chi ama il teatro tanto avaro non è), ma credo non farebbe male numericamente parlando, avendo tanti estimatori in Italia. Inoltre sarebbe l’unico canale in chiaro a trasmettere spettacoli e rassegne teatrali che potrebbero interessare anche il grande pubblico.
Si inserirebbe, peraltro, tra i canali tematici puri (come Iris, Top Crime…) che tanto successo stanno ottenendo tra le nuove reti digitali native, avendo una ben definita fetta di pubblico che sa cosa e dove scegliere.
Il massimo sarebbe che un canale Rai avesse tra i suoi telespettatori Fedele Confalonieri, grande estimatore e sostenitore della trasposizione del teatro in tv.



9. Sanfrank ha scritto:

7 agosto 2013 alle 19:26

Non concordo sul doppio episodio di Beautiful.
Tolta questa settimana e la prossima di Ferragosto, il pubblico della fascia oraria è rimasto alto quest’anno; forse a causa della crisi economica o per la paura di perdere il posto di lavoro, tanta gente ha scelto di non andare in ferie, ma ha optato per le vacanze “mordi e fuggi”, magari organizzate a ridosso del Ferragosto.
Infatti, dati auditel alla mano, il pubblico delle soap (Beautiful e Il Segreto) è rimasto molto alto, attorno ai tre milioni di telespettatori.
Tuttavia spero che sospendano le puntate almeno nella prossima settimana e poi ripartano dal 19/08 con un riassunto di quanto trasmesso nelle ultime settimane, per non far perdere il filo ai tanti fan.
Peraltro, Scheri ha fatto benissimo, sia per non perdere l’unica fascia che ha “tirato il carretto” a Canale 5 quest’estate, ma anche per ridurre il divario con gli Stati Uniti. Spero ritardino l’inizio di Centovetrine a fine settembre, per farlo partire con una fascia ancora più numerosa, ma anche per far recuperare a Beautiful, ancora un po’ il divario.



10. colorcloe ha scritto:

8 agosto 2013 alle 00:13

Assolutamente non concorde sul voto a Beautiful. Il raddoppio in estate è d’obbligo. A causa di anni di schifoso GF siamo indietro di milioni di puntate quando un tempo la differenza di messa in onda era di 5/6 mesi.



11. lordchaotic ha scritto:

8 agosto 2013 alle 14:25

ma il teatro gia lo manda in onda rai5 x cui un canale apposito mi sembra esagerato



12. claudio ha scritto:

9 agosto 2013 alle 13:27

Rai Teatro è integrabilissimo con RAI 5. Addirittura, lì mandano già la Prima alla Scala, per cui mi sembra il contesto perfetto. :)



RSS feed per i commenti di questo post

Lascia un commento


Se sei registrato fai il login oppure Connetti con Facebook

Per commentare non è necessaria la registrazione, tuttavia per riservare il tuo nickname e per non inserire i dati per ciascun commento è possibile registrarsi o identificarsi con il proprio account di Facebook.