24
luglio

LE TRE ROSE DI EVA 2 ANTICIPAZIONI: UN RAPIMENTO E UNO SPARO NELLA PRIMA PUNTATA

Le Tre Rose di Eva 2 - Euridice Axen e Roberto Farnesi

Nella prima puntata de Le Tre Rose di Eva 2 succedono così tante cose che, a parità di tempo in Beautiful Ridge Brooke non avrebbero fatto in tempo a dirsi di sì, in uno qualsiasi dei loro matrimoni. Insomma, nella prima puntata -in onda in autunno – dell’amatissima fiction di Canale 5, la partita tra thriller e melò la vince il thriller, ma il melò è molto agguerrito e si intuisce che è lì, nell’angolo, pronto a recuperare lo svantaggio accumulato. La domanda è cosa metterà alla prova stavolta l’amore tra Aurora e Alessandro? Edoardo lo avrà capito una volta per tutte che lei ama il fratello o avrà bisogno di altre 14 puntate per capirlo? O forse, magari, capirà qualcosa lei?

Non c’è posto più sicuro di Primaluce, è una delle prime battute, pronunciata da Aurora, Anna Safroncik, ad Alessandro, Roberto Farnesi, per confermare la decisione di partorire la loro primogenita in casa. Le ultime parole famose. Questa è la battuta che pronunciamo noi. Nel giro di tre scene, la neonata Eva sparisce misteriosamente dalla culla per ben due volte. La prima per pochi attimi, la seconda, invece, a tempo indeterminato. Che una mandata di chiave la potrebbero pure dare alla porta. Vengono accusate della sparizione la stessa Aurora, che secondo la docile suocera potrebbe avere la depressione post partum, Elena, la sorella matta di Alessandro, quella che tenta pure l’avvicinamento passionale con Don Lorenzo, interpretato da Simon Grechi e Amedeo Torre (Mario Cordova). Noi che guardiamo sospettiamo anche di Veronica, Euridice Axen, sua moglie.

A questo punto vi starete chiedendo chi sono questi due. Dunque Amedeo è un uomo misterioso che anni prima è stato allontanato con tanto di fucile spianato in mano da Eva (Barbara De Rossi) che, morta nella prima stagione, torna in flashback per spiegare un po’ di impicci del passato. Il dubbio che Amedeo sia la parte maschile dell’unione che ha portato alla nascita de Le Tre Rose di Eva ci sta tutto. Su sua moglie sappiamo poco, se non che è cattiva. Vivono nella macabra tenuta di Pietrarossa, in cui sono custoditi gran parte dei misteri della seconda stagione. E indovinate chi ne gestirà la vigna? Alessandro, ovviamente. Ci state seguendo? Pensate che in una puntata di Beautiful, a questo punto, staremmo ancora al secondo passo di Brooke verso l’altare. Il secondo perché il primo lo aveva fatto nella puntata precedente. Andiamo avanti.

Torniamo alla creatura. Si accerta che è rapimento, bisogna capire chi è il colpevole. Aurora è convinta di aver visto Viola, che però, come giustamente le ricorda Alessandro, è morta in un incidente. Quanto sono ingenui certe volte gli uomini. Comunque, l’importante è pagare il riscatto. E il direttore di banca, connivente con i due fratelli Monforte, li aiuta ad aggirare l’ostacolo del sequestro dei beni. Peccato sia connivente anche con il rapitore e tenti di uccidere Alessandro. Breve parentesi, tanto per concentrarci anche sugli altri personaggi. Laura Sommariva è senza casa e senza soldi. Tessa, sorella di Aurora, vuole aiutarla e le consiglia di diventare sua collega di palo nel locale di lap dance di Roma dove lavora. Le amiche ai tempi del bunga bunga. Laura però gli unici pali che conosce sono quelli della luce. Quindi torna a Villalba, dove accetta di andare a vivere con l’avvocato Scilla, ambiguo ma gentile. Nella stessa casa arriverà poi anche Matteo, figlio dell’avvocato e fratellastro di Alessandro. Padre vecchio e strano e figlio aitante e vigoroso. Fate voi.

Alla fine è Riccardo (Fabrizio Bucci) a svelare ad Aurora dove si trova la bambina e insieme vanno a riprenderla. Chi è Riccardo? E’ un uomo legato al passato di Aurora nonchè figlio di Cesare Sommariva e Sonia, l’ostetrica che, per questioni di soldi, ha aiutato il rapitore. Parte l’operazione di salvataggio. Aurora recupera Eva, la tiene stretta a sé, fino a quando non ha un incontro ravvicinato con una pistola. Quella che impugna Viola, che non è per niente morta. Ve lo avevamo detto che gli uomini sono ingenui. Sotto la minaccia dell’arma, Aurora consegna la bambina a Viola e poi, in un attimo da Braveheart, le si avventa contro. Pistola colpisce cuore impavido. Ci vediamo alla seconda puntata. A Beautiful sono partiti i titoli di coda. A Brooke mancava solo un passo per raggiungere Ridge all’altare.

[LE TRE ROSE DI EVA 2 - LA CONFERENZA STAMPA DI PRESENTAZIONE]

Condivi questo articolo:
  • Facebook
  • Twitter
  • Digg
  • Wikio IT
  • del.icio.us
  • Google Bookmarks
  • Netvibes

, ,



Articoli che potrebbero interessarti


Le Tre Rose di Eva 2 ANNA SAFRONCIK E ROBERTO FARNESI
LE TRE ROSE DI EVA 2: LE TAVIANI E I MONFORTE TORNANO QUESTA SERA SU CANALE 5


Leonardo Manetti - Il Contadino Cerca Moglie 3
Il Contadino torna a cercare moglie (e non più marito). Al via su FoxLife la terza stagione


Domenica In
Domenica In al via su Rai 1. Con le Parodi anche Lippi, Panatta, Fiaschi, Lillo e Greg. Tra gli ospiti Fracci e De Sica


Prima puntata Selfie 2
Selfie 2: anticipazioni prima puntata. I mentori sempre più in sfida, per Belen c’è il laboratorio. Tina e Platinette tastano il sedere di De Martino – Foto

4 Commenti dei lettori »

1. Matteeee ha scritto:

24 luglio 2013 alle 18:58

Cioè Viola sparerebbe ad Aurora??
Cmq molto interessante la seconda stagione delle tre rose di eva :)



2. Peppe93 ha scritto:

24 luglio 2013 alle 20:15

Vabbè.. lo detto 100 volte e lo ripeto, buonissima trama.



3. Peppe93 ha scritto:

24 luglio 2013 alle 20:18

*l’ho detto. Scusate l’errore Mi ha rimbecillito la lettura della trama :-)



4. dumurin ha scritto:

27 luglio 2013 alle 00:16

si preannuncia una grande stagione questa seconda serie delle Tre Rose di Eva!

Chissà se Amedeo sarà davvero il papà delle Tre Rose.
Comunque nell’articolo c’è un errore, Fabrizio Bucci interpreta Filippo Sommariva non Riccardo. Riccardo era interpretato nella prima stagione da Kaspar Capparoni ed era il fratello di Alessandro, era il sacerdote che poi venne ucciso dal maresciallo Corti.



RSS feed per i commenti di questo post

Lascia un commento


Se sei registrato fai il login oppure Connetti con Facebook

Per commentare non è necessaria la registrazione, tuttavia per riservare il tuo nickname e per non inserire i dati per ciascun commento è possibile registrarsi o identificarsi con il proprio account di Facebook.