5
giugno

COME UN DELFINO TERMINA SENZA AVER PRESO IL LARGO. LA TERZA STAGIONE RIMANE A RIVA?

Raoul Bova e Giulia Bevilacqua

Raoul Bova ce l’ha messa proprio tutta a far funzionare Come un delfino – La serie. Ha dato l’anima producendolo, interpretandolo e dirigendolo, e ha donato anche il corpo: le sue capacità da atleta e soprattutto il suo fisico scultoreo l’hanno fatta da padrone nelle quattro puntate andate in onda a partire dal 15 maggio su Canale 5. Tanti sforzi però non sono serviti (o quasi).

Gli ascolti – al netto della puntata finale attualmente in onda -, per quanto siano costantemente saliti, partendo dal 14.9% dell’esordio, arrivando al 17% nella terza (passando per il 15.82% della seconda), sono da considerare al di sotto delle (elevate) attese. La prima stagione, composta da sole due serate, in prima tv raggiunse il 27.09%. Tutta un’altra storia, dunque, e se il trend è questo un ipotetico (e improbabile) terzo capitolo rischierebbe di fallire.

E dire che comunque di aspetti positivi il progetto ne ha da vendere. Uno su tutti il cast: Raoul Bova e Ricky Memphis in primis ma anche Giulia Bevilacqua, Maurizio Mattioli, Paolo Conticini, Tony Sperando e i giovani Gianluca Di Gennaro, Gianluca Petrazzi, Federico Costantini e Tommaso Ramenghi. Da sottolineare anche l’attenzione per il nuoto e il coinvolgimento della FIN nella produzione che ha permesso alla troupe di girare allo Stadio del Nuoto del Foro Italico (location principale era invece il Parco della Mistica a Roma). E ancora le musiche di Ennio Morricone a fare da cornice ad una storia di forza e di riscatto che mischia agonismo e lavoro di squadra.

In definitiva gli ingredienti per colpire al cuore il grande pubblico c’erano ma il ritardo della messa in onda - che l’ha portata alle soglie dell’estate – e il raddoppio delle puntate – che ha “diluito” le storie – rispetto alla prima stagione non hanno aiutato in alcun modo. Con il rischio di far rimanere a riva una terza stagione.

Condivi questo articolo:
  • Facebook
  • Twitter
  • Digg
  • Wikio IT
  • del.icio.us
  • Google Bookmarks
  • Netvibes

,



Articoli che potrebbero interessarti


Come un Delfino - La serie 8
COME UN DELFINO – LA SERIE: ULTIMO APPUNTAMENTO IL 5 GIUGNO


Wind Summer Festival 2017 - Ultima puntata
Wind Summer Festival 2017: la scaletta dell’ultima puntata


Tutto può Succedere 2
Tutto può Succedere 2: anticipazioni ultima puntata di giovedì 29 giugno 2017


Solo per Amore 2 - Antonia Liskova
Solo per Amore 2: anticipazioni ultima puntata di mercoledì 28 giugno 2017

10 Commenti dei lettori »

1. alex100 ha scritto:

5 giugno 2013 alle 23:48

Sempre a pensare agli ascolti..che palle…
Ma vi rendete conto della qualita,dei valori dello sport e dell amicizia che ha trasmedso questa serie?!..
Vi dovreste solo augurare ci sia la terza serie…e se non la fanno sono degli idioti



2. Valy ha scritto:

5 giugno 2013 alle 23:53

Mi é piaciuto un sacco questo film mi ha fatto piangere , ridere mi ha dato emozioni forti .. Quello che non mi danno gli altri film

Forza raul Bova
Forza ragazzi
Siete grandiii



3. StefySh ha scritto:

6 giugno 2013 alle 00:15

Bella, bella,bella sta fiction!!!!!! Bravissimi tutti e spero vivamente in una terza serie.
Quoto sia alex100 sia Valy :-)



4. miky ha scritto:

6 giugno 2013 alle 00:21

fiction grandiosa vorrei la terza serie grande Raul Bova



5. io88 ha scritto:

6 giugno 2013 alle 00:24

A me sinceramente in alcuni momenti la serie stancava , forse con dei miglioramenti potrebbe uscire una buona 3 serie che però dovrà andare in onda bel periodo della prima anche se sono contento che mediaset esperimenti fiction in estate ma vomu un delfino visto il precedente successo doveva andare in onda qualche mese fa.



6. giò ha scritto:

6 giugno 2013 alle 00:32

Bova è imprigionato nel ruolo dell’eroe buono che se sorretto da una buona sceneggiatura e trama interessante come Ultimo può dare risultati in termini di ascolti, ma se non c’è una trama interessante e una sceneggiatura valida si trasforma in un melenso polpettone che si fatica a reggere per più di 5 minuti



7. lca ha scritto:

6 giugno 2013 alle 09:31

Io onestamente ho trovato la fiction ben girata e ben recitata con un intento nobile. Lo sport in tv è associato solo ed esclusivamente al calcio e vedere una serie tv che tratta di nuoto è davvero bello. Posso però dire che in alcuni tratti ho trovato la sceneggiatura debole e poco realistica (uno che ad una staffetta nuoto di dorso si tuffa e vince nuotando delfino è da squalificare mica da premiare). In una gara normale appena si scopre doping si annulla la gara, non si va a premiare il quarto classificato al suo posto. Ho trovato queste incongruenze riguardanti soprattutto il mondo del nuoto. Ma per il resto ripeto, buona fiction ed anche belle le location e le colonne sonore. Mi auguro anche io che ci sia una terza serie, ma mi auguro anche che alcuni aspetti della sceneggiatura possano venir curati con maggiore attenzione.



8. Griser ha scritto:

6 giugno 2013 alle 09:33

A me non era piaciuto ne il film ne la serie e la trovo assurda e non reale. Bova dovrebbe diventare cattivo cosi cambierà quella faccia da triglia nel fare l’eroe



9. sofias ha scritto:

6 giugno 2013 alle 10:46

a me è piaciuta un saccooooo e spero davvero ke ci sia una terza seriee bravo raul e bravi i ragazziiiiii, qua in italia purtroppo stiamo ancora a guardare grande fratello e amici ke penaaaa!!!!



10. alanduchini ha scritto:

7 giugno 2013 alle 12:02

Terza stagione assolutamente da fare con qualche aggiustamento. Le storie dei ragazzi mi sembrano interessanti e penso che si possa lavorare per migliorarle. Non abbandonerai un prodotto di buona qualità.



RSS feed per i commenti di questo post

Lascia un commento


Se sei registrato fai il login oppure Connetti con Facebook

Per commentare non è necessaria la registrazione, tuttavia per riservare il tuo nickname e per non inserire i dati per ciascun commento è possibile registrarsi o identificarsi con il proprio account di Facebook.