9
aprile

BENVENUTI A TAVOLA 2: AL VIA L’11 APRILE CON LE NEW ENTRY TROIANO E INCONTRADA

Benvenuti a tavola 2 - Nord vs sud

Da giovedì 11 aprile si riaccenderà su Canale5 la sfida gastronomica tra Nord e Sud. Fabrizio Bentivoglio e Giorgio Tirabassi sono pronti ad indossare nuovamente i panni di Carlo Conforti e Paolo Perrone in Benvenuti a Tavola 2 – Nord Vs Sud, secondo capitolo della serie Taodue incentrata sulla divertente guerra tra due ristoranti, localizzati uno di fronte all’altro nella stessa piazzetta di Milano.

Da una parte il milanesissimo ed altolocato ristorante gestito da Carlo, chef ambizioso e creativo, sposato con Elisabetta e tenuto sotto scacco dal suocero Leone, proprietario del locale; dall’altra la trattoria a conduzione familiare dei Perrone, composta dallo chef Paolo, la moglie Anna e i tre figli. Nella seconda stagione, che vede l’approdo alla regia di Lucio Pellegrini, la cucina e il cibo saranno ancora una volta al centro delle vicende delle due famiglie, costrette nel frattempo a fare i conti con la crisi economica che ha colpito il paese, con i problemi dei figli e con nuovi amori.

Nel cast diverse new entry, prima tra tutte Vanessa Incontrada nei panni di Irene, una cuoca spagnola che non entrerà, almeno in un primo momento, in sintonia con la cucina meridionale dei Perrone. Tra i nuovi ingressi anche un volto noto della Taodue, Fabio Troiano, che interpreterà il cugino di Paolo, aspirante attore sempre in cerca del provino che lo farà diventare una star, ed ancora  Marianna De Martino, modella bella e impossibile pronta a creare scompiglio, e Federico Costantini, nei panni di un giovane calciatore.

Dopo il salto i profili dei protagonisti vecchi e nuovi

CARLO CONFORTI (Fabrizio Bentivoglio)

Carlo Conforti entra in questa nuova stagione pieno di ottimismo e determinazione: sbaraglierà la concorrenza e vincerà la stella. Ma le cose per lui si mettono male sia in campo professionale sia in ambito privato. Vede svanire il suo sogno di chef premiato, stressato ha un cedimento fisico, tenta una rivincita su Paolo ma il destino lo beffa sul filo di lana, trova la forza di rialzarsi ma finisce dentro a un’inattesa crisi coniugale. Conforti si abbatte e alza bandiera bianca? Neanche per idea. L’uomo è a tratti infantile e autolesionista, ma ha dalla sua una carica vitale inesauribile che lo riporta sempre a galla anche nei momenti in cui sembra non esserci più speranza. Sa redimersi dall’egoismo con inattese aperture d’altruismo. E, senza sconfessare la propria natura competitiva, troverà il modo di vincere.. nella sconfitta.

PAOLO PERRONE (Giorgio Tirabassi)

A Paolo la serie riserva un’altalena mozzafiato di trionfi insperati e problemi destabilizzanti. Paolo è un gran cuoco e il mondo finalmente glielo riconosce, premiando il suo ristorante. Si tratta di una magnifica rivincita per un provinciale testardo come lui. Ma la gioia è minacciata da ombre vecchie e nuove; i tiri mancini di Carlo Conforti, nemico “inseparabile”, e quelli della sorte, che si presentano sotto forma di difficoltà economiche per il suo ristorante legate a una magagna del passato di cui lui è incolpevole. Povero Paolo, ora che è lo chef di un ristorante di successo rischia di perdere tutto. Ma Paolo ha tanti assi nella manica: la sua caparbietà, il suo istinto di sopravvivenza, la sua famiglia sempre unita, il suo estro creativo che assume forme inattese, come la stesura di un libro di cucina che saprà portargli bene.

ANNA (Lorenza Indovina)

Anna è una donna dagli affetti granitici, il vero centro attorno a cui ruota la famiglia Perrone. Se c’è un problema è a lei che si guarda per risolverlo. Se c’è una contesa da appianare è a lei che ci si volta fiduciosi. In questa seconda stagione le occasioni di intervento non mancano. Anna deve tenere la barra famigliare diritta mentre Paolo sbanda tra gioie estreme ed estremi problemi, soprattutto di natura economica. Ci sono i figli che crescono e sono chiamati a nuove sfide. C’è Alessia che si trasferisce all’estero e torna con un fidanzato che non ti aspetteresti. C’è Giovanna alle prese con le proprie insicurezze e un problematico primo amore, c’è Filippo in crisi di crescita. Anna conforta, rassicura, sprona, tutti la stanno ascoltare. Insieme a Elisabetta Conforti, fa da paciere tra i due galli da combattimento della serie, Carlo e Paolo. E poi ci sono i piccoli mostri interiori da tenere a bada. Come la gelosia verso Irene, la bella spagnola che arriva nella serie in sostituzione di Lucia, trasferitasi in Spagna. Paolo ricadrà in tentazione come nella prima stagione? Anna vigila, Anna prevale.

ELISABETTA CONFORTI (Debora Villa)

Elisabetta Conforti attraversa una di quelle fasi della vita in cui una donna si guarda allo specchio e si chiede: sono felice? Ho quello che voglio? Mi sono sacrificata come figlia, come moglie e come madre, ne è valsa la pena? La risposta è un secco no. Soprattutto rispetto agli uomini che più ama e che nei nuovi episodi le provocano non pochi grattacapi: l’amatissimo figlio se ne parte per un anno sabbatico, il padre affonda nei debiti, il marito pensa solo a se stesso in un modo non più accettabile. Così capita quello che non ti saresti mai aspettato: la comprensiva e paziente Elisabetta per una volta vuole essere soddisfatta e appagata. E quando il destino le offre l’occasione di rincontrare una vecchia conoscenza, Elisabetta è presa dalla tentazione. Andrà sino in fondo? Si limiterà a una sbandata passeggera? Chissà.

RENATO (Antonio Catania)

“Burlador”, come lo definisce affettuosamente Carlo Conforti, Renato ha sempre fatto ruotare la propria vita attorno alle donne. Nella seconda stagione di Benvenuti a tavola, questo centro si fa ancora più scivoloso e sfuggente per il simpatico aiuto chef del Meneghino. La salace Lucia, lavapiatti dei Perrone, si dilegua dopo che il nostro uomo l’ha corteggiata per mesi. Al suo posto appare Irene, una conturbante spagnola ma anche in questo caso l’opera di conquista si risolve in una spassosissima via crucis. Al netto delle donne, resta accanto a Renato una presenza che non ti aspetteresti, quella di Fuffy, un simpatico cagnolino ricevuto da Ada, una ricchissima cliente del Meneghino. Sarà Fuffy la chiave per risolvergli la vita? La verità è che l’unica coppia stabile a cui Renato possa partecipare è quella con Carlo Conforti, suo amico di sempre.

EMILIO (Fabio Troiano)

Cugino di Paolo, aspirante attore, Emilio è a Milano per sostenere dei provini che, ne è convinto, lo proietteranno in tempi brevissimi nell’empireo delle grandi star. Nell’attesa scrocca vitto e alloggio dai Perrone e aiuta al ristorante combinando continui pasticci, sotto lo sguardo perplesso e divertito di Anna e Paolo. Emilio è il classico Peter Pan che non vuole crescere. Si balocca con sogni irrealizzabili e fatica a fare i conti con la realtà. E’ un guascone simpatico e bugiardo, che non si abbatte di fronte a niente e ha un debole per le donne con le quali combina ancora più pasticci che in cucina. La sua vicenda sentimentale si consuma all’interno di un triangolo femminile ingarbugliatissimo: c’è Maddy, la bella cameriera del Meneghino che corteggia spietatamente; c’è Irene, la spagnola che lavora al Terrone, sua confidente; e c’è una misteriosa donna del passato, che lo osserva a distanza senza farsi vedere, ma poi viene allo scoperto mettendo a soqquadro la sua vita. Emilio è un gatto dalle nove vite, lo dai per morto e lui risorge, ma che fatica!

IRENE (Vanessa Incontrada)

Un bel giorno al Terrone si presenta Irene, una bella spagnola con una valigia da cui spuntano due succulenti prosciutti Patanegra: originaria di Barcellona, è venuta a sostituire Lucia, la lavapiatti dei Perrone che ha deciso di trasferirsi in Spagna. Anna e Paolo cascano dalle nuvole, tutto è stato deciso alle loro spalle. Con questo ingresso bomba, per Irene non è facile farsi accettare dalla piccola ma coesa comunità dei Perrone ma lei non è donna da abbattersi. E’ una grande lavoratrice, aperta, spiritosa, umana. Paolo accetta di inserire tocchi spagnoli nel suo menù scrupolosamente cilentano. Emilio la elegge a suo confidente d’amore finendo per apprezzarla al di là del dovuto. Renato la punta come sua prossima conquista. Col suo equilibrio e i suoi modi diretti Irene riesce a destreggiarsi e superare anche l’iniziale diffidenza di Anna, gelosa di Paolo e assillata da una domanda: com’è possibile che una bella donna come Irene non abbia un ragazzo? La risposta si trova nel passato della spagnola che a un certo punto irrompe in piazzetta portando scompiglio. Per Irene la porta dell’amore è ancora aperta elei la varcherà con chi non te l’aspetti.

LEONE (Umberto Orsini)

Nel corso della seconda serie, Leone si trova a fronteggiare un avversario ben più ostico del solito Carlo, il genero dai gusti culinari diversi dal suo: parliamo della crisi economica che attanaglia il paese. I costi salgono, gli incassi diminuiscono, come far quadrare i conti? Pur di metterci una pezza, Leone accetta clienti facoltosi e rozzi come il costruttore romano Spaziani, che un tempo non avrebbe esitato un attimo a mettere alla porta. Leone è un gran signore orgoglioso. Si convince di farcela da solo a tirarsi fuori dai guai e invece ci finisce sempre più impelagato chiedendo aiuto a chi non dovrebbe, gente losca che minaccia di distruggerlo. Leone però lo è di nome e di fatto. Quando sta per soccombere trova la zampata salvifica, anche se non indolore. Lunga vita al Meneghino e al suo fondatore!

MADDY (Marianna De Martino)

Maddy entra nella serie come cliente del Terrone e la percorre come cameriera del Meneghino. Questo passaggio si compie nel segno della sua conoscenza con Emilio, il cugino di Paolo Perrone, che nell’arco dei nostri episodi se ne invaghisce e la sottopone a una corte serratissima. Come dargli torto? Maddy è bella, allegra, solare, sa scherzare e sa imporsi con la forza dei suoi anni, riuscendo a conquistare la numerosa tribù che bazzica nella piazzetta milanese di Benvenuti a tavola. Compresa Elisabetta Conforti, che all’inizio guarda con diffidenza il suo fisico mozzafiato, temendo che suo marito lo possa un po’ troppo apprezzare. Ma Maddy si fa gli affari suoi, non le piace pescare nel torbido. Negli altri apprezza la chiarezza e la sincerità che pratica in prima persona. Doti opposte a quelle del suo simpatico spasimante Emilio. Come finirà?

FEDERICO CONFORTI (Francesco Sferrazza Papa)

Federico non è il più il ragazzino vanitoso e incerto della prima serie. Ora che ha terminato gli studi riflette sul proprio futuro e si rende conto di non voler seguire le orme del padre e del nonno nelle cucina del Meneghino. Ha scoperto la passione per la fotografia e la vuole percorrere viaggiando un anno per il mondo. Non è facile però staccarsi dal proprio ambiente, da genitori affettuosi e un po’ ansiosi, da una fidanzata, Alessia, per la quale si è battuto a lungo. Il prezzo da pagare è alto ma Federico sa che esitare significa precludersi la possibilità di crescere. Compirà il doloroso distacco? E se sì, sarà una scelta definitiva o a tempo ?

ALESSIA PERRONE (Alessia Mancarella)

Se nella prima serie Alessia ha lottato per costruire una coppia solida con Federico Conforti, gettando un ponte tra le due famiglie in lotta, in questa seconda stagione quel rapporto è rimesso fortemente in discussione: Federico decide infatti di prendersi un anno sabbatico in giro per il mondo allontanandosi da lei. Alessia potrebbe disperarsi, abbattersi e invece reagisce facendo leva sulla forza di carattere della madre e sul talento culinario del padre. Si inscrive a un corso di cucina all’estero mostrando coraggio e senso della sfida. E’ una scelta che deciderà il suo destino, schiudendole le porte di un nuovo amore esotico, un giovane orientale. Anna e Paolo avevano storto il naso di fronte a Federico e le perplessità restano di fronte al nuovo venuto. Lì le differenze erano sociali, qui culturali; Alessia non riesce proprio a trovare soluzioni più semplici? No. Però, malgrado contrasti e difficoltà, sa andare sino in fondo.

GIOVANNA PERRONE (Elena Starace)

Giovanna la ribelle, la tosta, la peperina. Queste caratteristiche, che abbiamo imparato ad apprezzare nella prima serie, nella seconda restano ma devono convivere con stati d’animo nuovi e contrastanti, portati in campo da un sentimento rimasto sinora fuori della sua vita: l’amore. Giovanna è una ragazza da battaglia, un maschiaccio a suo agio con le occupazioni studentesche e con la frequentazione dei centri sociali. E di chi si va a innamorare? Di un tipo di ragazzo lontanissimo dal suo mondo: Ivan, un calciatore della Primavera del Milan, bello e muscoloso, circondato da ragazzine adoranti. Vittima del più classico dei colpi di fulmine, Giovanna perde le sue certezze. Lei che non aveva paura di niente si sente improvvisamente brutta e inadeguata rispetto a Ivan, invano rassicurata dalla madre e dalla sorella. E’ una battaglia durissima ma Giovanna la vuole vincere. Solo così potrà essere felice e crescere, cambiando senza snaturarsi. Ivan è avvertito.

FILIPPO PERRONE (Achille Sabatino)

Filippo continua a essere il piccolo genio calcistico che abbiamo conosciuto nella prima serie. L’allenatore punta su di lui, i compagni gli chiedono di guidarli alla vittoria, per gli avversari è uno spauracchio. Tutto bene? Non del tutto. In questa seconda stagione Filippo impara sulla propria pelle come troppa pressione comporti un prezzo: il timore improvviso di non essere all’altezza, la paura di fallire e di deludere chi ha creduto ciecamente in te. E’ una sindrome tipica di quest’epoca, che crea, esalta e distrugge a getto continuo i propri miti. Ed è una fase di passaggio inevitabile nel percorso di cresciuta di un bambino sveglio, disincantato e tenero come il nostro talentuoso numero 10. Al fondo del tunnel però c’è la luce e Filippo, come tutti i Perrone, è un tipo tosto.

IVAN (Federico Costantini)

Ivan è un giovane calciatore della Primavera del Milan, un numero 9 scatenato che coltiva la passione calcistica a suon di goal. Ma è anche un bel ragazzo sicuro di sé, circondato dall’adorazione di ragazzine che lui cambia a getto continuo. Il suo contatto iniziale con la famiglia Perrone è rappresentato dal piccolo Filippo, che gioca nei pulcini del Milan e che Ivan, amico del suo allenatore, conosce e stima molto. Ma subito l’interesse di Ivan vira su Giovanna, la sorella più grande di Filippo. Ivan ne resta colpito e coi suoi modi diretti e insistenti si mette a corteggiarla. La cosa risulta spiazzante non solo per Giovanna, assalita da mille dubbi sulla propria reale capacità di piacere, ma su Ivan stesso. Giovanna è molto diversa dalle ragazze disponibili e adoranti con cui è abituato a uscire. Ha carattere e orgoglio e non è disposta a farsi mettere sotto nemmeno dal ragazzo di cui è pazzamente innamorata. Povero Ivan, saranno scintille.

ROCCO SPAZIANI (Paolo Calabresi)

Nel decor classico e nobile del Meneghino un giorno compare un cliente completamente fuori luogo: Rocco Spaziani. Il Meneghino è un ristorante tipicamente milanese? Rocco è romano verace, del Fleming. Il Meneghino è il tempio dello stile e della sobrietà? Rocco è un uomo spiccio e diretto in maniera talvolta imbarazzante. Al Meneghino si coltiva il culto di una cucina unica e raffinata? Rocco ama mangiare basico, sapori forti in quantità industriali. Insomma, il ristorante di Conforti è quanto di più lontano esista dai suoi gusti e dalla sua mentalità, eppure Rocco vi si reca ogni giorno, con svizzera perseveranza. Ricco industriale del cemento, a Milano per lavoro,di soldi ne ha a palate e vuole trattarsi bene. Carlo e Renato lo detestano, le cameriere temono la sua mano lunga, Leone invece gli è grato per i lauti conti che paga tanto da diventare ai suoi occhi un possibile salvatore della patria. Se non fosse che.

GIULIA E ALBERTO (Denise Faro e Davide Silvestri)

Nella cucina del Meneghino, resa elettrica dalla fretta, dai problemi economici e dalle tensioni, continua a restare vivo l’amore tra i due giovani assistenti di Carlo Conforti; Gilia e Alberto. I due ragazzi sono una ventata di freschezza tra i fumi delle pentole che bollono sui fornelli. Corrono di qua e là, si danno un gran da fare e appena possono si ritagliano qualche secondo di pace per scambiarsi un bacio e una risata. Certo non è facile mantenersi sempre di buon umore. La bella Giulia, con la passione del canto, deve rimettere a posto Rocco Spaziani, cliente coatto che le ha messo gli occhi addosso. Alberto è il capro espiatorio sul quale Carlo e Renato si sfogano, prendendolo in mezzo in situazioni dolorose per lui ma esilaranti per gli altri. Ma la giovinezza ha dalla sua un’energia inesauribile, in grado di ricaricarsi dopo ogni crisi. Giulia e Alberto sono lì a dimostrarcelo.



Articoli che potrebbero interessarti


Squadra Antimafia 4 - 7
SQUADRA ANTIMAFIA 4: TUTTI I PERSONAGGI


Scomparsa
Scomparsa: tutti i personaggi


Rosy Abate - La serie - 1
Rosy Abate – La Serie: tutti i personaggi


Le Tre Rose di Eva 4 - Giulia Baccini (Eva)
Le Tre Rose di Eva 4: tutti i personaggi

2 Commenti dei lettori »

1. Michael ha scritto:

9 aprile 2013 alle 17:00

Non vedo l’ora, speriamo sia divertente come la prima serie, troppo bella me la sono rivista sia quest’estate alle 20 su mediaset extra sia su canale 5 la domenica mattina tempo fa… troppo bella



2. Peppe93 ha scritto:

9 aprile 2013 alle 19:53

La prima serie non ha fatto super ascolti hanno avuto coraggio a produrla… staremo a vedere.



RSS feed per i commenti di questo post

Lascia un commento


Se sei registrato fai il login oppure Connetti con Facebook

Per commentare non è necessaria la registrazione, tuttavia per riservare il tuo nickname e per non inserire i dati per ciascun commento è possibile registrarsi o identificarsi con il proprio account di Facebook.