17
novembre

CHE TEMPO CHE FA: FABIO FAZIO OSPITA I MUSE IN ESCLUSIVA

I Muse

I Muse

Questa sì che si può definire una vera esclusiva. Nella puntata di domenica 18 novembre di Che tempo che fa sbarcheranno infatti i Muse, il famoso gruppo rock inglese, ora in promozione con il sesto album (‘l’album dell’Olimpiade di Londra 2012′) uscito lo scorso ottobre a distanza di ben 4 anni da The Resistance, che ha fatto incetta di premi e ha letteralmente sfondato nel mercato musicale. The 2nd Law, questo il titolo del nuovo album, è già ai vertici delle classifiche di tutto il mondo e in Italia è in top10 da ben 6 settimane.

Nel salotto radical chic di Fabio Fazio, che sta scaldando i motori in vista del prossimo Festival di Sanremo, i Muse proporranno il secondo singolo Madness, uscito lo scorso agosto e definito da Chris Martin dei Coldplay come “la canzone più bella che abbiano scritto in tutta la loro carriera”, e il terzo, molto più energico, Follow me, che invece arriverà in radio dal prossimo 10 dicembre.

Il gruppo tra l’altro è in Italia per i concerti di Bologna (in scena ieri, 16 novembre), tutto esaurito ovviamente, e di Pesaro (oggi 17 novembre), e torneranno nel Belpaese la prossima estate allo Stadio Olimpico di Torino e allo Stadio Olimpico di Roma, dove si augurano di replicare il successo del concerto di San Siro di due anni fa. Ma nonostante i numeri da capogiro (16 milioni di dischi venduti), non amano essere accostati ai big con la puzza sotto al naso.

Pensate un po’, dalla diretta di Deejay Chiama Italia con Linus, Marisa Passera e Matteo Curti abbiamo appreso che il bassista Chris Wolstenholme il 14 novembre scorso ha organizzato – per il giorno dopo – su Twitter una partita di calcio presso un piccolo centro sportivo a Riale di Zola Predosa presso Bologna, dove evidentemente il gruppo stava alloggiando in vista dei due concerti, chiamando a raccolta tutte le persone in zona interessate a fare un paio di tiri e palleggi con la “Muse Crew”. “Players needed” recitava il messaggio. Hai capito…

Condivi questo articolo:
  • Facebook
  • Twitter
  • Digg
  • Wikio IT
  • del.icio.us
  • Google Bookmarks
  • Netvibes

, , ,



Articoli che potrebbero interessarti


Fabio Fazio
FABIO FAZIO DELUSO DA UNA RAI “MOLTO PRECARIA”, INVITA SERENA DANDINI A CHE TEMPO CHE FA


Maurizio Milani
MAURIZIO MILANI SPARA A ZERO: IN TV SOLO COMICI DI SINISTRA. DA SANTORO ALLA DANDINI FANNO TUTTI LE VITTIME


Fabio Fazio e Roberto Saviano
FAZIO E SAVIANO ANCORA INSIEME: VIENI VIA CON ME… A LA7


habemus papam
CHE TEMPO CHE FA: NANNI MORETTI OSPITE DOMANI PER PROMUOVERE “HABEMUS PAPAM”

7 Commenti dei lettori »

1. Matto ha scritto:

17 novembre 2012 alle 14:51

Bel colpo per Fabio…speravo potessero andare anche a X factor per vedere l’incontro con la Ventura :P



2. Giuseppe ha scritto:

17 novembre 2012 alle 15:10

Beh, finalmente qualcosa di interessante nel dormitorio di Fazio, che io critico ma seguo sempre. Forse sono masochista.



3. johli8 ha scritto:

17 novembre 2012 alle 15:11

DOMANI SERA SARO DAVANTI ALLA tv e il 6 luglio saro a roma a godermeliii!!!!cmq bel colpaccio x fabio…secondo me qst anno a sanremo potremmo vedere veramente degli ospiti eccezionali e non la pellegrino che balla i gotta a feeling con il nonno canterino!!!



4. amazing1972 ha scritto:

17 novembre 2012 alle 16:35

credo che fazio non dovrebbe fare confusione tra cantante e batterista!



5. Valerio ha scritto:

17 novembre 2012 alle 19:22

. Giuseppe ha scritto:

17 novembre 2012 alle 15:10

«Beh, finalmente qualcosa di interessante nel dormitorio di Fazio, che io critico ma seguo sempre. Forse sono masochista»

Chi disprezza compra!

Se Fazio è «radical chic» allora lo sono anche i Muse che infatti non li vedo né poveri, né conservatori. Fanno anche un rock raffinato, ma pensate un po’. Questi «radical chic»…



6. Daniele Pasquini ha scritto:

17 novembre 2012 alle 19:41

Fanno una musica raffinata, visto che i loro album sono un eccellente mix di generi. Radical chic mi pare un termine non appropriato per i Muse, non capisco il senso di associarlo a poveri e conservatori



7. Andrea ha scritto:

18 novembre 2012 alle 00:51

Valerio, nell’articolo nessuno definisce i Muse radical chic. La tua deduzione che chi va da Fazio debba essere come lui oltretutto è completamente campata per aria…

Cmq gran colpo per Fazio, ma non mi sembra la persona adatta ad intervistarli.



RSS feed per i commenti di questo post

Lascia un commento


Se sei registrato fai il login oppure Connetti con Facebook

Per commentare non è necessaria la registrazione, tuttavia per riservare il tuo nickname e per non inserire i dati per ciascun commento è possibile registrarsi o identificarsi con il proprio account di Facebook.