18
aprile

PAOLO RUFFINI DIFENDE LA SUA LA7: ‘GLI ASCOLTI SONO AUMENTATI, NON CI SONO FLOP’ E NON SMENTISCE I CONTATTI CON SANTORO

Paolo Ruffini a The Show Must go off

Entusiasta, ottimista e combattivo. In un’intervista al Corriere della Sera di oggi Paolo Ruffini, direttore di La7 e artefice dell’approdo di volti come Serena Dandini e Sabina Guzzanti, ostenta sicurezza e respinge orgogliosamente le critiche degli addetti ai lavori che definiscono ’scarsi’ i risultati ottenuti dal canale nel corso della sua gestione. Ed invero, è opinione ricorrente quella secondo cui -a dispetto di un’ingente campagna acquisti- l’emittente non sia mai decollata e che il suo palinsesto, ricco di programmi dedicati all’approfondimento politico, abbia sofferto oltremodo della caduta di Silvio Berlusconi.

Il direttore non vuol sentire pronunciare la parola ‘flop’ e rivela la sua interpretazione degli ascolti:

Rispetto al primo trimestre del 2011 l’ascolto medio della giornata è aumentato del 2.6% e della prima serata del 5.6%. Il pubblico dimostra di apprezzare la nostra vocazione da servizio pubblico: nessuno come noi cambia con rapidità la programmazione per seguire il disastro del Giglio, la crisi della Lega o gli annunci di Monti sul lavoro… La raccolta pubblicitaria lorda del primo trimestre è a circa +26.5% mentre il mercato è a -6%“.

Complici di questa crescita, a giudizio di Ruffini, il contributo offerto dalle ‘primedonne’ del canale:

Serena (Dandini nDM) ci ha dato un punto in più rispetto al nostro sabato sera, Daria (Bignardi) ha chiuso in linea con l’anno scorso, cioè col migliore ascolto mai registrato dalla sua trasmissione. Il risultato di Sabina (Guzzanti) è del 3.6%, in linea con la rete. Insomma, non parlerei di flop“.

Allo stesso modo, pur valutando positivamente i risultati di Corrado Formigli e del suo Piazzapulita, il direttore non nasconde il ’sogno Santoro’ e non smentisce abboccamenti con l’ex conduttore di Annozero anche se sull’argomento si mostra molto cauto:

Non nego che ci siano stati dei contatti e che possano essercene in futuro ma parlare di ‘trattative’ è fuori luogo”.

A proposito del futuro del canale, Ruffini spiega i motivi che hanno portato all’ingaggio di Cristina Parodi:

Il pomeriggio soffriamo. Proponiamo film ma l’offerta digitale fa lo stesso. Per questo lavoriamo sul progetto con Cristina Parodi, un volto per noi nuovo, familiare”.

In realtà i risultati di Atlantide (intorno al 2.5%) e dei telefilm programmati in contemporanea ai contenitori in onda sulle ammiraglie non si allontanano poi così tanto dalla media di rete. Basterà un nuovo rotocalco per risollevare gli ascolti pomeridiani o anche Cristina precipiterà nel vortice del 3% di share intorno al quale navigano – a voler arrotondare per eccesso – la sorella Benedetta e Geppi Cucciari?

Chiusura dedicata ai (controversi) rapporti con l’AD di La7 Giovanni Stella con il quale sembra tornato a splendere il sole:

Liti? Ci si confronta tra professionisti con competenza, passione e lealtà. In realtà mi trovo benissimo a lavorare con lui e con il direttore generale Marco Ghigliani. Le discussioni avvengono solo tra persone vere e vitali“.

Condivi questo articolo:
  • Facebook
  • Twitter
  • Digg
  • Wikio IT
  • del.icio.us
  • Google Bookmarks
  • Netvibes

, ,



Articoli che potrebbero interessarti


Gianluigi Paragone
La Gabbia chiude, Gianluigi Paragone a DM: «Scelta del Direttore, non c’entrano gli ascolti. Nessuno fa i miei risultati con 90 mila euro a puntata»


Urbano Cairo
URBANO CAIRO: NON VENDO LA7, LA SVILUPPERO’ CON NUOVI CANALI. PIU’ SOLDI ALLA RAI PER PAGARE ASCENSORI E SPOSTAMENTI? (VIDEO)


Eccezionale Veramente Ruffuni Abatantuono
ECCEZIONALE VERAMENTE: LA7 CI RIPROVA CON IL TALENT COMICO. IN GIURIA DIEGO ABATANTUONO E PAOLO RUFFINI


Paolo Ruffini
PAOLO RUFFINI A DM: SU TV2000 CONFERMATO DERRICK, NELLA SERIE NON C’E’ REVISIONISMO NAZISTA. IL MIO ADDIO A LA7 E’ STATO PACIFICO (VIDEO)

11 Commenti dei lettori »

1. Pippo76 ha scritto:

18 aprile 2012 alle 16:06

-Lo show della Dandini non è da sabato sera ed il format interviste+ Vergassola è usurato.
-La Guzzanti è flop
-Se prende Santoro, qualcuno tra Santoro+Formigli+Lerner è di troppo…
-Cristina Parodi al pomeriggio può essere una scelta intelligente ( invece di guardare la D’Urso..)
-L’allungamento di Geppi non ha avuto un senso logico.



2. Pippo76 ha scritto:

18 aprile 2012 alle 16:21

I menù di Benedetta al pomeriggio altra scelta sbagliata.
La replica della mattina fa più ascolti praticamente



3. lordchaotic ha scritto:

18 aprile 2012 alle 16:27

licenziare ruffini e assumere freccero grazie



4. MisterGrr ha scritto:

18 aprile 2012 alle 16:55

Ah, se lo dice lui.



5. marco ha scritto:

18 aprile 2012 alle 17:10

Quando mai atlantide al 2,5? non mi pare. Poi se la parodi arrivasse al 3-4 % per me è molto, non è flop.



6. alberto ha scritto:

18 aprile 2012 alle 17:20

Secondo me il problema è che i detrattori vorrebbero una tv ad immagine e somiglianza di rai1 e canale5. Ovvio che chi si aspetta al sabato sera un reality in stile Amici o Ballando, rimane spiazzato dal programma della Dandini. Evviva la varietà nell’offerta! Dobbiamo poter scegliere tra programmi diversi anzichè i soliti programmi fotocopia santo cielo!!!



7. Antonio S. ha scritto:

18 aprile 2012 alle 17:34

Mettete il telefilm Fisica o Chimica al pomeriggio di La7 e sicuramente almeno 2 punti in + di share li avranno!



8. same old story ha scritto:

18 aprile 2012 alle 18:31

mi dispiace ma Ruffini è scarso… la Dandini che al sabato fa l’1% in più di quanto faceva il nulla non mi pare un risultato di cui andare orgogliosi… e poi al di là dei nomi contano i programmi e le idee… se arrivasse Santoro vedrei bene Formigli in una striscia quotidiana da tardo pomeriggio, ma l’aquisto migliore per La7 come già suggerito sarebbe proprio Freccero



9. Gianluca Camilleri ha scritto:

18 aprile 2012 alle 19:22

@marco #5
Venerdi 13 aprile, ad esempio, ha fatto il 2.97%



10. liberopensiero ha scritto:

18 aprile 2012 alle 19:23

Ottima analisi,soprattutto quando dice che non ci sono stati flop,la7 ha tenuto benissimo!Basti pensare alla debacle di ascolti di c5,infatti il puntare troppo su unico programma come il Gf che è stato un fiasco colossale,sommato al fatto che su quel programma ri basava mezzo palinsesto è stata un’idiozia manageriale infatti è morto sansone con tutti i filistei..



11. zack71 ha scritto:

19 aprile 2012 alle 09:59

E’ passata la stagione dell’ antiberlusconismo se la7 vuole ascolti da televisione generalista faccia un palinsesto adeguato. Ha un ottima programmazione ma solo per pochi e pochi la vedono. Come diceva totò è più facile fare piangere che fare ridere, dovrebbero fare programmi più leggeri ma sempre di qualità e smetterla di trincerarsi dietro l’ intelletualismo dei programmi e dei conduttori.



RSS feed per i commenti di questo post

Lascia un commento


Se sei registrato fai il login oppure Connetti con Facebook

Per commentare non è necessaria la registrazione, tuttavia per riservare il tuo nickname e per non inserire i dati per ciascun commento è possibile registrarsi o identificarsi con il proprio account di Facebook.