13
aprile

UN MEDICO IN FAMIGLIA: ALBANO GUEST STAR DELL’OTTAVA STAGIONE

Albano Carrisi

In comune hanno una nutrita prole, matrimoni e convivenze naufragate, e soprattutto i mille e più problemi quotidiani che una famiglia allargata può portare con sè. Parliamo di Lele Martini (Giulio Scarpati) e Albano Carrisi, le cui vite sono destinate a incontrarsi nei nuovi episodi di Un Medico in Famiglia. La serie Publispei, la cui ottava stagione è attualmente sul set, vedrà, infatti, il cantante di Cellino San Marco, tornare al vecchio mestiere di attore.

L’infaticabile Albano, come molti colleghi della sua generazione, ha al suo attivo una decina di pellicole cinematografiche, perlopiù appartenenti al genere dei “musicarelli”, tanto in voga tra gli anni 60 e 70. Film di poche pretese, di natura prettamente commerciale, nati per supportare il cantante di turno e promuoverne il lavoro discografico, ma che nel caso di Albano rappresentarono un’esperienza di vita certamente importante.  E’ proprio sul set di Nel sole, film del 1967, che il cantante conosce Romina Power, con la quale oltre ad un matrimonio trentennale, perennemente sotto i riflettori, ha condiviso buona parte della sua lunga carriera artistica.

Non sappiamo ancora se Albano, che interpreterà il ruolo di se stesso, prenderà parte ad uno o più episodi. Ciò che è certo è che il “leone delle Puglie” dovrà fare i conti con un altro pugliese doc, ovvero Lino Banfi, di ritorno nel cast nei panni dell’amatissimo nonno Libero.

Non è comunque la prima volta che la famiglia Martini ha a che fare con personaggi del mondo dello spettacolo. Nel corso delle numerose stagioni, sono state tante le guest star coinvolte nelle movimentate avventure di Poggio Fiorito. Nella prima serie, Gigi Marzullo intervistò zia Alice (Claudia Pandolfi), diventata star radiofonica, mentre un’Alessia Merz dolorante si recò al poliambulatorio di Lele Martini, scatenando la curiosità di Ciccio (Miki Cadeddu) e Alberto (Manuele Labate). Orietta Berti fece invece una sorpresa a nonno Libero, esibendosi in un concerto per il dopolavoro ferroviario.

Tra le guest star anche Max Pezzali, uno dei cantanti preferiti da Maria (Margot Sikabonyi), Tiberio Timperi, coinvolto in una presunta e poi smentita relazione con zia Alice, ed ancora Fabrizio Frizzi, Giancarlo Magalli, Licia Colò, Daniela Vergara e la “desaparecida” Wendy Windham.

Condivi questo articolo:
  • Facebook
  • Twitter
  • Digg
  • Wikio IT
  • del.icio.us
  • Google Bookmarks
  • Netvibes

,



Articoli che potrebbero interessarti


Albano Carrisi
Albano nella black list ucraina: «Minaccia la sicurezza nazionale»


Lino Banfi ed Albano Carrisi
Lino Banfi ed Albano Carrisi insieme per fiction


Lino Banfi
Lino Banfi a DM: «Un Medico in Famiglia chiude? Magari lo sapessi! La produttrice mi ha detto che si fa, ma solo la Rai può deciderlo»


Shivani Ghai in The Catch
SHIVANI GHAI DALLA STAGIONE INDIANA DI UN MEDICO IN FAMIGLIA AL SESSO LESBO IN THE CATCH

14 Commenti dei lettori »

1. WHITE-difensore-di-vieniviaconme ha scritto:

13 aprile 2012 alle 14:01

Il compenso per albano potevano usarlo per far partecipare Banfi ad un’altra puntata del medico.



2. Pippo76 ha scritto:

13 aprile 2012 alle 14:15

Ah bè, una partecipazione da non perdere -.-
Ancora un medico in Famiglia… idee nuove

white, a quanto mi risulta Banfi tornerà nel cast come nonno Libero. Non so se per tutte le puntate



3. realityfan ha scritto:

13 aprile 2012 alle 14:21

@white non credo che Albano abbia questo gran compenso!



4. F30d ha scritto:

13 aprile 2012 alle 14:34

Wow non vedo l’ora. Grande Albano… :):)



5. Master ha scritto:

13 aprile 2012 alle 14:38

Albano+Lino Banfi= scoppiano i meter tra gli over65 :)



6. Vincenzo ha scritto:

13 aprile 2012 alle 15:00

Un medico in famiglia è una delle poche fiction Rai che ho sempre visto, anche se le ultime erano abbastanza scadenti come qualità…



7. Gabriele90 ha scritto:

13 aprile 2012 alle 15:06

Eeeee vaaaaa il mio pensiero se ne vaaa….. Lo vedo bene a fare quattro canticchiate al policlinico di lele



8. Marcovaldos ha scritto:

13 aprile 2012 alle 15:37

Il Medico in Famiglia ormai è finito.Non basta nonno Libero,nè Albano come guest star.Andate in pace,amen.



9. MisterGrr ha scritto:

13 aprile 2012 alle 15:40

cosa canterà?

“Libero è amandaaaaaaaaaaaaaaaaaaa”?



10. La Zanzara ha scritto:

13 aprile 2012 alle 15:50

Albano è il numero uno!



11. marcko ha scritto:

13 aprile 2012 alle 17:24

albano sono anni ke è una presenza costante(fastidiosa) di rai1…



12. Robyx ha scritto:

13 aprile 2012 alle 17:36

Cioè.. dicono si a lui e non a Cristina D’Avena (che in termini di classifiche ufficiali ottiene anche posizioni e consensi più alti di lui)?????



13. La Zanzara ha scritto:

13 aprile 2012 alle 20:19

E’ uscita per Piemme la biografia di Al Bano Carrisi, Io ci credo. Perché con la fede non mi sono arreso mai.

Ho seguito a Verissimo uno spazio in cui lo presentava. Perchè non proponete agli utenti del blog un’intervista delle vostre?… non conoscevo questo aspetto di Albano e ne sono rimasta incuriosita.
Sarebbe un bel segnale perchè voi parlate ai giovani e magari certi artisti possono diventare un termine di paragone perchè esercitano un certo fascino! Ci conto: abbiamo bisogno di confrontarci per crescere!

Bruno Volpe sul sito “Pontifex Roma” ha firmato un’intervista molto interessante,
mi permetto di citarla integralmente :
Albano Carrisi, il noto cantante di Cellino San Marco in provincia di Brindisi, ha da poco pubblicato per la Piemme un bel libro dal titolo “Io ci credo”, ed è un suo sfogo, molto accorato, sul tema della fede. Forse per la prima volta, con lo zampino sapiente di un noto vaticanista, Albano si imbatte in una produzione che apertamente lo mette davanti al mistero di Dio. Albano, perché questo libro? “lo sentivo e lo volevo. Come ho scritto anche nell’introduzione, una sera a Roma, durante la veglia per la beatificazione di Giovanni Paolo II, il vaticanista de La Stampa, Tornielli mi ha domandato: perché non parli di te? E lo ho fatto, a modo mio. Spero bene”. Benissimo, ma perché Dio? “perché spesso ce ne dimentichiamo. O meglio, lo invochiamo quando le cose vanno male, ma nei momenti felici, se tutto gira come dovrebbe, resta in secondo piano. Non funziona così. Dio deve avere sempre il primo posto nella nostra esistenza”. Richiami, nel testo, la …

… necessità di riscoprire quella che si chiama la fede dei semplici:

“io credo in questo tipo di fede, senza fronzoli e senza tante manie di intellettualismo. Generazioni di fedeli sono cresciute credendo nella semplicità e nel rispetto della tradizione. Il Vangelo esalta i semplici e non ci chiede particolari esercizi di dottrina o intelligenza. Nella religione non è detto che si debba sempre capire tutto. Basta credere nel nostro Dio con fiducia e dedizione”.

Sempre nel testo parli di un angelo:

“io credo negli angeli. Sono creature celesti che ci mettono in contatto con Dio ed ognuno di noi ha il suo angelo custode. Il mio mi ha salvato tante volte da scelte impulsive o da vie sbagliate che non avevano senso. E’stato davvero il mio custode”.

Il Papa ha ultimamente invitato i giovani a domandarsi chi è Cristo per loro:

“ha fatto bene, molto bene. Poco alla volta, questa società sta cercando di allontanare Dio sostituendolo con idoli ingannevoli quali il potere, il successo, l’assenza di calore, i vizi. Siamo davanti ad un neo paganesimo. Ecco perché è urgente tornare a Dio nelle scelte di vita di ogni giorno”.

Bruno Volpe



14. liquirizia ha scritto:

15 aprile 2012 alle 00:55

A me non piace Albano e non sono contenta che partecipi a Un medico in famiglia che invece mi piace molto



RSS feed per i commenti di questo post

Lascia un commento


Se sei registrato fai il login oppure Connetti con Facebook

Per commentare non è necessaria la registrazione, tuttavia per riservare il tuo nickname e per non inserire i dati per ciascun commento è possibile registrarsi o identificarsi con il proprio account di Facebook.