6
giugno

PREMIO BAROCCO: AL VIA TRA LE POLEMICHE LA 42^ EDIZIONE

Premio Barocco, Fabrizio Frizzi

Arriva l’estate e puntuale come ogni anno Rai1, orfana da tempo immemore di varietà e show estivi, cerca di dare una parvenza di decenza al suo desolante palinsesto, proponendo una serie infinita di eventi. Tra Miss Italia nel mondo e l’ennesimo omaggio alla canzone partenopea di Napoli prima e dopo, a dare il via al nutrito numero di serate patrocinate da province, regioni e comuni, sarà ancora una volta il Premio Barocco.

Questa sera alle 21.10, spetterà per il secondo anno consecutivo a Fabrizio Frizzi premiare le cosiddette eccellenze italiane. Nel corso della serata, condotta con la partecipazione straordinaria di Anna Falchi, il buon Frizzi accoglierà sul palco numerose personalità e nomi prestigiosi, legati al mondo dell’arte e della cultura. A ricevere l’ambitissima Galatea Salentina, opera bronzea firmata dallo scultore Egidio Ambrosetti, saranno: Renzo Arbore, l’immancabile Al Bano, Giorgio Forattini, Giordano Bruno Guerri, Paolo Belli, Giorgio Albertazzi e Max Biaggi. Regina assoluta della serata, Sophia Loren, pronta a ritirare l’ennesimo premio alla carriera.

Il Premio Barocco, giunto alla sua quarantaduesima edizione, in onda dall’Antico Porto di Gallipoli,  arriva sugli schermi di Rai1 dopo accese polemiche e un millantato annullamento della serata. Tutto sembrerebbe nascere per via di un mancato  finanziamento di 70.000 euro promesso dal Comune, ma mai arrivato alle casse degli organizzatori. Un comportamento, quello dell’amministrazione comunale, in grado di portare il produttore del premio Nello Marti ad un minaccioso ultimatum: o trovate i soldi o il Premio non si fa.

Un bel guaio, non solo per l’immagine di Gallipoli, che alla vetrina della prima serata di Rai 1 sembra tenerci parecchio, ma anche per la Rai, già al lavoro da settimane per allestire l’imponente scenografia e organizzare la serata. A risolvere in extremis il problema ci ha pensato l’ex sindaco di Gallipoli, oggi parlamentare del Pdl, Vincenzo Barba, pronto a mettere mano al portafogli e tirar fuori i 70.000 euro mancanti. Il generoso Barba, non ha risparmiato naturalmente una frecciatina al suo successore, precisando:

il mio intervento è finalizzato ad evitare una figuraccia alla città, mettendo le toppe ad un guaio combinato da un’amministrazione che promette anche quando non è in condizione di farlo”.

Non si è fatta attendere la risposta dell’attuale sindaco Giuseppe Venneri. Il primo cittadino in carica, ha replicato al parlamentare con una conferenza stampa in cui ha precisato che la sua giunta, venerdì scorso, ha approvato la delibera con cui il Comune finanzia il Premio per 70.000 euro, dichiarando inoltre che “in realtà si tratta di un atto che sancisce solo la “volontà politico-amministrativa” di sostenere la manifestazione, dal momento che il Bilancio dell’ente è ingessato dalle novità del Mille proroghe e per elargire il finanziamento ad hoc occorre il via libera della Corte dei Conti. Di certo, ha spiegato il sindaco, il Comune non ha mai pensato di sottrarsi alle sue responsabilità, né agli impegni assunti con gli organizzatori della manifestazione.”

Polemiche e frecciate di chiaro stampo politico. E’ infatti lecito domandarsi come una serata come quella del Premio Barocco, che ricordiamo ha un costo complessivo di 1 milione e 200 mila euro, possa essere annullata per un ammanco di appena 70.000 euro. Una diatriba tra amministratori e politici locali, pronti a promuovere l’immagine del Salento, ma ancor prima, a quanto pare, la propria.



Articoli che potrebbero interessarti


150
CENTOCINQUANTA: PIPPO BAUDO E BRUNO VESPA FESTEGGIANO L’UNITA’ D’ITALIA CON UNA PRIMA PUNTATA EVENTO


Frizzi Cucinotta
TELETHON 2010: FABRIZIO FRIZZI ALLA GUIDA DELLA MARATONA BENEFICA RAI. PER L’OCCASIONE SOLITI IGNOTI RITORNA IN PRIMA SERATA CON IL CAST DEL CINEPANETTONE.


Premio Barocco 2010, Alessandra Amoroso
FRIZZI AL TIMONE DELLA 41ESIMA EDIZIONE DEL PREMIO BAROCCO, STASERA SU RAIUNO


Gran Galà del Made in Italy
GRAN GALA’ DEL MADE IN ITALY

1 Commento dei lettori »

1. tinina ha scritto:

6 giugno 2011 alle 16:10

Mamma mia, la Falchi e Al Bano! Altro che frutta, questi sono all’ammazza caffé!



RSS feed per i commenti di questo post

Lascia un commento


Se sei registrato fai il login oppure Connetti con Facebook

Per commentare non è necessaria la registrazione, tuttavia per riservare il tuo nickname e per non inserire i dati per ciascun commento è possibile registrarsi o identificarsi con il proprio account di Facebook.