23
marzo

Giancarlo Magalli senza freni: «Mi piacerebbe sapere cosa farò l’anno prossimo. Dicono ’spazio ai giovani’, ma se penso a Cattelan…»

Giancarlo Magalli

indosserà presto i panni del vescovo in Don Matteo. Ma le assoluzioni non la concede facilmente, soprattutto quando si parla di tv. In attesa di debuttare nella popolare fiction Rai accanto al nuovo don Massimo, alias Raoul Bova, il conduttore ci anticipa che la sua presenza sarà probabilmente rinnovata anche nella successiva stagione della serie. Sul fronte della conduzione televisiva, invece, l’inossidabile presentatore non ha ancora altrettante certezze per il futuro. E non lo nasconde.

Mi piacerebbe sapere cosa farò l’anno prossimo… “, ci confida Giancarlo, aggiungendo qualche dettaglio rispetto alla propria volontà di continuare a intrattenere il pubblico.

I nuovi direttori trasversali, che poi sono nuovi fino a un certo punto, non si sono sentiti. Io sono uno che andrebbe avanti a lavorare a lungo, non vorrei sparire di colpo. Ad esempio, mi piacerebbe molto far parte di una giuria. Tale e Quale Carlo Conti me lo propose la prima edizione con Lippi e la Goggi, ma ero impegnato quell’anno… Da lì, non me l’ha più fatto fare. Ogni anno glielo chiedo e ogni anno ci sono Panariello, De Sica, quell’altro… Allora scherzando gli dico: ‘Quando ti devo chiamare per trovare posto?’. Anche Tu sì que vales mi piacerebbe molto. Per Ballando con le Stelle, forse sarei meno portato“.

Al contempo, Magalli ribadisce di avere pronta nel cassetto una seconda serata scritta anni fa con Boncompagni e rimasta ad oggi irrealizzata.

Sarebbe molto divertente. Vorrei farla con Andrea Delogu, sicuramente funzioneremmo. Ammesso che ci siano ancora le seconde serate. Forse oggi vanno più i branded. A volte ti chiedi: ‘Che cavolo di programma stanno facendo?’, e poi ti accorgi che è sponsorizzato. Ma è tutto a discapito della qualità, i prodotti non somigliano nemmeno a produzioni Rai. Poi ci può essere gente brava che ci lavora, come nel programmino della Delogu, che è brava e dà valore“,

osserva il popolare conduttore, che presto – ci anticipa – tornerà in tv in qualità di ospite.

Invece la riproposizione del quiz , sperimentato su Rai2, è congelata con grande rammarico del padrone di casa, che ancora oggi rivendica la bontà di quel progetto.

Mi hanno chiamato artisti come Abatantuono e anche Muccino, che prima non conoscevo, per farmi i complimenti per quel programma. Adesso il format ricomincia in America, sulla Cbs, lo fanno pure in Francia. Va bene ovunque, ma ha una collocazione come si deve. Noi lo abbiamo buttato nel pomeriggio di Rai 2“.

Sul futuro, Giancarlo non ha ancora certezze ma una convinzione sì: lasciare spazio ai cosiddetti volti nuovi non è sempre sinonimo di efficacia. Al riguardo, il conduttore commenta caustico:

Mi è arrivata qualche voce. Dicono: ‘Stanno cercando volti nuovi’. Per carità, io sono favorevole, al punto che me ne sono andato dai Fatti Vostri per lasciare spazio a Salvo Sottile. Però tra i volti nuovi penso a Cattelan, che poi non è nuovo ma lavora da più di 20 anni, e ogni cosa che fa funziona e non funziona. Per cui, prima di buttare i vecchi bisogna pensarci“.

Condivi questo articolo:
  • Facebook
  • Twitter
  • Digg
  • Wikio IT
  • del.icio.us
  • Google Bookmarks
  • Netvibes

,



Articoli che potrebbero interessarti


Adriana Volpe e Giancarlo Magalli
Adriana Volpe porta in tribunale Giancarlo Magalli: «Puoi sfregiare una donna anche con le parole. La Rai non ha mai voluto prendere posizione». E anticipa la chiusura di Mezzogiorno in famiglia


Adriana Volpe
Adriana Volpe a DM: «Sollevata per non dover condividere più il video con Magalli. Ossini bravo, giovane e bello»


Giancarlo Magalli - Mi gioco la Nonna
GIANCARLO MAGALLI A DM: MI GIOCO LA NONNA, PROGRAMMA SENZA VIP, SENZA GIURIA, SENZA UN CXXXO DI QUELLO CHE C’E’ IN TUTTI I PROGRAMMI. SPERO CHE LA GENTE SI SORPRENDA!


blocco 181 salmo tedeschi
Salmo e Alessandro Tedeschi al debutto con Blocco 181. Il cantante a DM: «Ho fatto la serie perchè non volevo fare TV. Il talent è una fregatura»

1 Commento dei lettori »

1. Domenico ha scritto:

23 marzo 2022 alle 17:10

E come dargli torto!!! 😔
Cmq diamo spazio ai giovani, diamo spazio… alla Volpe🦊 🤣🤣🤣



RSS feed per i commenti di questo post

Lascia un commento


Se sei registrato fai il login oppure Connetti con Facebook

Per commentare non è necessaria la registrazione, tuttavia per riservare il tuo nickname e per non inserire i dati per ciascun commento è possibile registrarsi o identificarsi con il proprio account di Facebook.