9
dicembre

Non è l’Arena, parla il dentista col braccio in silicone: «Era una provocazione». Gaia Tortora bacchetta Giletti: «Legittimazione che non va bene»

Massimo Giletti, Guido Russo

L’informazione di La7 spaccata in due. Da una parte l’intransigenza di Enrico Mentana, intenzionato a non concedere spazi ai no-vax, dall’altra l’ostinazione in senso opposto di Massimo Giletti. Ieri sera, a Non è l’Arena, il conduttore ha ospitato in esclusiva Guido Russo, il dentista di Biella che si era presentato in un centro vaccinale con un braccio in silicone. Tutto compiaciuto, il giornalista gli ha dato voce e si è fatto raccontare in diretta quella che l’uomo ha definito “una provocazione“. 

Ho costruito una parte di gommapiuma rivestita in silicone e sono andato al centro vaccinale di Biella. Ho compilato tutti i moduli, mi sono messo in coda… Quando mi sono spogliato tirando giù la felpa e alzando le maniche corte della t-shirt l’operatrice l’ha guardato in maniera strana. Poi l’ha toccato, non so se con curiosità o con ribrezzo e ha capito subito

ha dichiarato Russo, che ha poi giustificato la propria “performance” come un atto di protesta. “Non volevo vaccinarmi“, ha ammesso il dottore, contestando anche l’obbligo vaccinale per gli operatori sanitari.

Volevo che si creasse una situazione di scompiglio, che si creasse un po’ di audience per lanciare la mia piccola protesta. Era una provocazione per una protesta personale, perché gli italiani ora hanno la scelta di fare il vaccino. Alcune categorie sono obbligate, non è più una libera scelta

ha argomentato il dentista, trattenuto a lungo da Giletti. A un tratto, peraltro, quest’ultimo ha pure sfoderato il colpo di teatro, dicendo di essere venuto a conoscenza del fatto che in realtà il suo ospite si fosse poi vaccinato. “Sì, l’ho fatto il giorno dopo a quello del braccio finto“, ha ammesso Russo, affermando di essersi “piegato al sistema“.

Ora: era davvero necessario dare spazio e visibilità all’uomo del braccio in silicone? Quale apporto poteva aggiungere la sua testimonianza al dibattito sui vaccini? Sicuramente, visto il clamore suscitato dalla performance del dentista, la “notiziabilità” c’era. Tuttavia, questo non significa che l’ospitata abbia poi contribuito a fare informazione sui temi pandemici.

Riteniamo sia giusto nei limiti dare voce alla pluralità delle posizioni, purché non lo si faccia solo per ottenere il facile scontro o per suscitare clamore. Sull’argomento, Giletti ha ricevuto pure una dura – e condivisibile – critica da parte di Gaia Tortora, vicedirettrice del La7. Ospite a Non è l’Arena, la giornalista e anchorwoman di La7, non ha fatto sconti al padrone di casa e anzi lo ha bacchettato:

Portare i no-vax a confronto con la scienza in maniera così ossessiva non serve, non paga. Secondo me è una legittimazione che non va bene. Così si alimenta la paura di chi ha paura“.

Poi l’ulteriore strigliata a Giletti, che riaffermava la sua volontà di far dialogare le posizioni opposte:

Cosa vuoi dialogare con uno che si mette il braccio finto? Legittimiamo… Chissà quali grandi idee ci dirà!“.

Condivi questo articolo:
  • Facebook
  • Twitter
  • Digg
  • Wikio IT
  • del.icio.us
  • Google Bookmarks
  • Netvibes

, ,



Articoli che potrebbero interessarti


sallusti-giletti
«Che succede? Oddio Massimo, Aiutate Massimo». Panico a Non è L’Arena per Giletti in diretta da Mosca. Poco prima Sallusti lasciava il collegamento- Video


Giletti
Giletti difende la scelta di andare in onda da Mosca: «Se vai in Ucraina va bene, se vai in Russia non va bene?»


Maria Zakharova
Non è l’Arena in onda dal centro di Mosca. Giletti intervista Maria Zakharova, la portavoce di Lavrov – Tutti gli ospiti


Massimo Giletti
Massimo Giletti va in Ucraina per condurre Non è L’Arena. «Ho fatto una scelta rischiosa»

2 Commenti dei lettori »

1. Paolo ha scritto:

9 dicembre 2021 alle 13:18

Giletti è indegno per la televisione. Va emarginato.



2. graziella ha scritto:

9 dicembre 2021 alle 15:22

grande e coraggioso massimo,,,,,,ti prego accendi un faro sui MINORI tolti ingiustamente alle loro mamme((((vedi bibbiano)))



RSS feed per i commenti di questo post

Lascia un commento


Se sei registrato fai il login oppure Connetti con Facebook

Per commentare non è necessaria la registrazione, tuttavia per riservare il tuo nickname e per non inserire i dati per ciascun commento è possibile registrarsi o identificarsi con il proprio account di Facebook.