15
giugno

Cartabianca, Massimo Giletti: «In Rai mi sento a casa. Vivo sotto scorta, da Gruber, Formigli e Floris mi sarei aspettato un messaggio»

Massimo Giletti, Cartabianca

Massimo Giletti è tornato in Rai. Intanto, solo per una sera. E poi, in futuro, chissà… Ieri il giornalista piemontese è stato ospite a Cartabianca, a pochi giorni dal suo congedo da La7 e da Non è L’Arena. Incalzato da Bianca Berlinguer proprio il merito al suo futuro professionale, il conduttore ha però nicchiato, tornando a fare – come d’abitudine ad ogni finale di stagione – il misterioso. Un atteggiamento facilmente decifrabile (pur nella sua imperscrutabilità di facciata) che conferma i sentori: il riccioluto Massimo sta cercando di accasarsi altrove. 

A dimostrazione che i suoi rapporti con i colleghi di La7 non siano del tutto idilliaci, Giletti ha rifilato una frecciata cogliendo al balzo la richiesta di Bianca Berlinguer di parlare del suo essere sotto scorta.

Sono amareggiato perché ogni tanto ti aspetteresti qualche segnale, soprattutto all’inizio, dai colleghi che hai più vicini. Almeno un messaggio, sai di quelli banali, da Lilli Gruber, da Formigli, da Floris… Gli unici sono Myrta Merlino e Mentana che mi hanno sostenuto con messaggi affettuosi. Gli altri non si sono fatti vivi, se non lo sentono, fanno bene a non farlo però è un segnale della solitudine in cui tu vivi…

ha affermato il conduttore. Poi, la sorniona supercazzola in merito alle voci di un suo possibile approdo al servizio pubblico dopo i saluti rivolti al pubblico nell’ultima puntata di Non è L’Arena.

Qui in Rai – ha detto il giornalista – entro e mi sembra casa mia. Quattro anni (a La7, ndDM) è un ciclo importante, io l’ho detto l’altra sera: non so cosa farò domani. Io sono a fine contratto, ma non è questione di contratto. Io Cairo lo guardo e gli stringo la mano, non è questione di contratti. Ho bisogno di starmene sereno e tranquillo, uno deve riflettere su quello che vuole fare…“.

A quel punto, Bianca Berlinguer ha chiesto al conduttore se – concretamente – stia prendendo in considerazione un ritorno in Rai. Anche in questo caso, la risposta arrivata è stata evasiva ma abbastanza eloquente da far capire che il conduttore brizzolato si sia messo sul mercato. E pure in bella mostra.

Cairo mi ha dato una libertà pazzesca, io faccio una televisione dritta, non facciamo sconti. Devi avere un grande editore dietro. Io non so se certe battaglie (…) tu riesci sempre a farle in ogni posto. Ma sono contento di essere qua“.

Condivi questo articolo:
  • Facebook
  • Twitter
  • Digg
  • Wikio IT
  • del.icio.us
  • Google Bookmarks
  • Netvibes

, ,



Articoli che potrebbero interessarti


Sigfrido Ranucci, diMartedì
Sigfrido Ranucci replica a Bianca Berlinguer: «Mia presenza su La7 autorizzata. Lo era anche la sua?»


Mauro Corona
Mauro Corona torna a Cartabianca


Bianca Berlinguer conduce da casa - Cartabianca
Covid, Bianca Berlinguer conduce Cartabianca da casa – Video


Bianca Berlinguer - Cartabianca
Cartabianca, Berlinguer contro i rumorosi dietro le quinte: «Fateli star zitti, se vogliono chiacchierare da un’altra parte ci fanno un piacere». Poi viene rimproverata da Galli

6 Commenti dei lettori »

1. Patrick ha scritto:

16 giugno 2021 alle 03:28

La solita patetica pantomima per fingere che qualcuno si interessi a lui, e poi rimarrà dov’è, perché la realtà è che in Rai di lui non sanno proprio più che farsene. Ma per piacere, che uomo patetico. Vive della fama che ormai non ha più da anni. Lo sta logorando questa cosa.



2. Lorenzo78 ha scritto:

16 giugno 2021 alle 08:30

Ma questo a parte lamentarsi cosa sa fare?



3. john2207 ha scritto:

16 giugno 2021 alle 09:24

Fa il martire in maniera patetica, in linea con il suo essere un piacione parac… Cerca la scusa per tagliare la corda, inscenando questa carenza di affetto da parte dei personaggi della rete che lo ha mandato in onda. E’ come Santoro che è stato a la7 ma voleva da sempre essere in rai che non lo voleva, non facendone mistero e con una certa ingratitudine verso editore che lo pagava e lo emetteva in onda. Ora i tempi sono maturi e favorevole per tornare in rai in quota Destra che è molto avanti nei sondaggi e se ci saranno le elezioni vincerà a mani basse e che lui ha da sempre trattato con i guanti. Meloni e Salvini, oltre a Rete4 megafono ufficiale, si fanno volentieri ospitare da Giletti che ricambia facendo loro le fusa



4. Luigi_FI ha scritto:

16 giugno 2021 alle 09:56

Ma questo veramente si sente un giornalista d’assalto… uno di quelli che fa programmi seri ??
ma ci crede davvero ??



5. Marco ha scritto:

16 giugno 2021 alle 09:58

Al di là che si sia trovato bene a La7, al di là degli ottimi rapporti che ha detto avere con il Sig. Cairo, viste le critiche ai volti cardini di La7 (Floris, Gruber, Formigli) non dovrebbe per nessun motivo restare a La7.

A questo punto gli conviene o tornare in Rai (potrebbe davvero rivitalizzare la prima serata di Raidue, o ancora meglio fare qualcosa su Raitre e magari andare ospite spesso e volentieri anche a Domenica In da Mara) o lavorare a progetto.



6. Takazzu ha scritto:

16 giugno 2021 alle 10:39

Giletti è una Barbara d’Urso che non ci ha creduto abbastanza.



RSS feed per i commenti di questo post

Lascia un commento


Se sei registrato fai il login oppure Connetti con Facebook

Per commentare non è necessaria la registrazione, tuttavia per riservare il tuo nickname e per non inserire i dati per ciascun commento è possibile registrarsi o identificarsi con il proprio account di Facebook.