4
maggio

Pagelle TV della Settimana (26/04-2/05/2021). Promossi Felicissima Sera e Zalone. Bocciati Zero e Rai

Pio e Amedeo

Pio e Amedeo

Promossi

9 a Felicissima Sera. Non è stato il varietà perfetto ma di sicuro un buon inizio. Due volti non canonici, grandi ospiti, un programma che irrompe in un palinsesto accartocciato sugli stessi linguaggi  (spesso improntato al low cost). La capacità di Pio e Amedeo di parlare al (e scimmiottare il) Paese si è evoluta e non snaturata con il passaggio su Canale 5 in prima serata. Qualche dubbio sul fatto che siano politicamente scorretti, piuttosto non sono politicamente corretti; la differenza è sottile.

8 a La Vacinada, nuovo singolo di Checco Zalone. Per la sua ultima fatica comico-musicale, il mattatore pugliese è riuscito a coinvolgere niente meno che il premio Oscar Helen Mirren, da anni residente in una masseria salentina. Zalone ha scelto ancora una volta l’attualità per far sorridere e riesce, contestualmente, a fare un’indiretta ma efficacissima campagna pro-vaccini.

7 a Love Victor. La serie Star racconta i turbamenti adolescenziali di un ragazzino che si scopre omosessuale mostrando in maniera semplice una realtà ancora oggi complessa. Un teen drama soft (d’altronde siamo sotto l’ombrello di Disney) e un po’ buonista, che si serve di un approccio a tratti didascalico che lo rende un ottimo strumento di comprensione sia per i figli che per i genitori. Sarebbe da trasmettere su una rete Rai.

6 a Vera Gemma. La figlia del compianto Giuliano è stata una delle poche note di risalto in questa Isola dei Famosi da dimenticare. Ha tirato fuori gli artigli e ha mostrato un carattere tutt’altro che docile perdendo però ogni televoto. Troppo protagonista, troppo vittima, troppo accentratrice, troppo pompata dallo studio e dagli autori. E il pubblico, si sa, non ama nè gli eccessi nè le imposizioni.

Bocciati

5 a Zero. Sembrava dovesse abbattere ogni muro e, invece, l’ultima produzione originale italiana in casa Netflix è una fiction più che conformista che va ad aggiungersi alla nutrita schiera di titoli ‘camomilla per giovani‘ della piattaforma streaming. Da un lato il moto di originalità che ha portato alla scelta di un cast composto quasi interamente da persone di colore, dall’altra schemi narrativi rassicuranti (qui la recensione completa).

4 a Diletta Leotta. Nei giorni in cui si insinua di un suo nuovo amore che scaccerebbe Can Yaman dalla sua vita, su Instagram la conduttrice tuona contro il gossip e il giornalismo spazzatura. Se alcune argomentazioni in linea teorica sono anche corrette, nella pratica il gossip è stato ciò che alimentato la sua carriera e del can can mediatico si è servita più volte.

3 a Il Filo Rosso. I precedenti in quella fascia rendevano arduo il compito di Paola Perego ma dopo mesi di messa in onda era lecito attendersi miglioramenti più sostanziosi. Se vuoi farti notare in mezzo al nulla, non puoi affidarti ad una formula già vista, per alcuni versi datata e, per questo, poco accattivante.

2 alla gestione Rai del caso Fedez. Viale Mazzini fa un autogol su contenuti tutto sommato innocui e non nuovi facendosi prendere in contropiede dal cantante, abilissimo nel portare avanti le sue battaglie sociali e mediatiche.

1 all’impegno della Rai di abolire la ‘blackface’ in programmi come Tale e Quale Show.  Siamo in Italia, non in America, abbiamo una storia diversa dalla loro e la trasmissione di Conti non fa caricature, che se fossero razziste sarebbero tali anche senza blackface.



Articoli che potrebbero interessarti


gf vip zenga
Pagelle TV della Settimana (25-31/01/2021). Promossi Maurizio De Giovanni e Baby Alieno. Bocciati Walter Zenga e il ‘Festival di Assago’


DAGRANDE_2PUNTATA
Pagelle TV della Settimana (27/09-3/10-2021). Promossi la nuova domenica di Canale 5 e Arena 60-70-80. Bocciati Cattelan e la trattazione del razzismo al GF VIP


Fedez
Rai-Fedez, finisce a tarallucci e vino: la tv pubblica non farà causa


Fedez
Concertone, Rai querela Fedez. Lui si infuria: «Lo rifarei mille volte. Vigliaccheria di Stato, denuncerò Di Mare»

3 Commenti dei lettori »

1. emy ha scritto:

4 maggio 2021 alle 14:30

Concordo su Pio e Amedeo perchè hanno riportato un varietà nuovo sulla generalista e non si vedeva da tempo.
Farei un pensierino comunque sulla giuria di Amici, che secondo me all’occhio di tutti sta facendo fin troppi scivoloni dalla prima puntata con giudizi ampiamente discutibili (per quanto l’edizione in ascolti sia andata strabene e ci sono dei talenti degni di nota come nel ballo).



2. Lorenzo78 ha scritto:

5 maggio 2021 alle 14:25

Che tristezza vedere assegnare un 9 a questi due tristissimi personaggi…



3. Meke ha scritto:

6 maggio 2021 alle 14:57

Io avrei dato 0 agli spot sull’Italia che riapre. Questo fine settimana diverse regioni torneranno ad avere dati da zona arancione, nonostante tutto. E non è colpa dello scudetto……



RSS feed per i commenti di questo post

Lascia un commento


Se sei registrato fai il login oppure Connetti con Facebook

Per commentare non è necessaria la registrazione, tuttavia per riservare il tuo nickname e per non inserire i dati per ciascun commento è possibile registrarsi o identificarsi con il proprio account di Facebook.