20
marzo

Leonardo è accusato di omicidio nella serie evento di Rai1. 30 milioni di budget, alte aspettative e un cast internazionale (c’è anche Matilda De Angelis ma è doppiata)

Leonardo - Matilda De Angelis, Aidan Turner e Freddie Highmore

Leonardo - Matilda De Angelis, Aidan Turner e Freddie Highmore

Più che la storia dell’artista, del genio, in Leonardo si racconterà quella dell’uomo, del bambino abbandonato da tutti che, una volta adulto, dovrà convivere con i propri demoni, incapace di legarsi fino in fondo a qualcuno ma capace di amare profondamente, anche se non se stesso. La serie evento partirà martedì 23 marzo ed è il primo progetto a guida italiana dell’alleanza tra broadcaster europei (stavolta non è coinvolta la tedesca ZDF), un progetto internazionale che vanta nel cast Aidan Turner come protagonista principale e diversi interpreti italiani, che hanno commentato l’esperienza nel corso della conferenza stampa di presentazione.

Leonardo: la produzione

Prodotti da Lux Vide con Rai Fiction, Big Light Productions in associazione con France Télévisions, RTVE e Alfresco Pictures, co-prodotti e distribuiti nel mondo da Sony Pictures Television, gli otto episodi occuperanno quattro prime serate di Rai 1. La regia è affidata a Dan Percival e Alexis Sweet (solo per gli episodi 5 e 6) mentre i creatori sono Frank Spotnitz e Steve Thompson: la storia, benchè basata su dati biografici reali di Da Vinci, vuole intrattenere il pubblico con l’introduzione di alcuni elementi inventati e così, prendendo spunto dal legame con una donna misteriosa che l’artista frequentò, parte da un’accusa di omicidio che spezza la vita di Leonardo e lo spinge a ricordare il passato in un lungo flashback.

Leonardo: gli interpreti

Aidan Turner, indimenticato volto di Poldark, per interpretare un personaggio così importante si è preparato confrontandosi con gli autori, leggendo biografie ed è entrato in sintonia con Leonardo attraverso un’esperienza “epifanica“: “C’è stata una mostra retrospettiva al Louvre due settimane prima che iniziassero le riprese e ho avuto la fortuna di visitare il museo e vedere i dipinti di Leonardo da solo, ho creato un dialogo con queste opere, ho potuto vedere tutti i dettagli“.

A portare avanti l’indagine nei confronti del protagonista è Stefano Giraldi, un uomo ambizioso che ha a cuore la verità e che ha il volto del Good Doctor Freddie Highmore, qui anche nelle vesti di produttore esecutivo. La donna assassinata è la modella Caterina da Cremona, un amore platonico mai consumato da un Leonardo, del quale nella serie viene raccontata senza indugio l’omosessualità; ad interpretarla Matilda De Angelis, che nella versione nostrana avrà la voce di Miriam Catania, perchè durante il doppiaggio era impegnata nelle riprese di un film come ha spiegato (aggiungendo ancora considerazioni sulle difficoltà di esser donna).

“Non volevo rovinare tutto con il doppiaggio italiano fatto in fretta e furia. [...] Io ho lavorato molto duramente sull’accento e sulla lingua perchè volevo essere all’altezza del lavoro che mi era stato affidato [...] ho la sensazione che anche in quanto donna devo lavorare molto più duramente per dimostrare il punto e quindi veramente mi sono fatta il culo solo per dare torto a tutti quanti. Per me la lingua inglese è liberatoria, come se dicessi ogni parola per la prima volta”.

La pensa diversamente Giancarlo Giannini (Andrea del Verrocchio, primo maestro di Leonardo), che è cosciente di recitare in inglese senza la fluidità della lingua madre: per lui ha anche poca importanza l’ancoraggio alla realtà dei fatti narrati perchè “noi lavoriamo nella finzione, raccontiamo favole“. E gli fa eco il produttore Luca Bernabei, perchè “noi facciamo serie televisive che devono piacere ad un pubblico molto vasto, non documentari“.

Alessandro Sperduti – che è già stato Piero ne I Medici e qui è Tommaso Masini, collega di Leonardo – e Govanni Scifoni (Fra Pacioli) hanno espresso la grandissima emozione per aver preso parte alla serie: il primo si è sentito privilegiato e fortunato per aver preso parte “ad un progetto così bello, con personaggi così belli in un momento così difficile” mentre Scifoni si è quasi commosso nel ringraziare la produzione e nel ricordare la forza del Rinascimento, “un periodo in cui l’uomo pensava di farcela, di essere artefice del suo futuro“, mentre oggi sentiamo di non farcela contro il Covid (che l’attore ha da poco superato). Le quote italiane comprendono anche Flavio Parenti, Pierpaolo Spollon, Miriam Dalmazio, Antonio De Matteo e Lidia Vitale.

Leonardo e la pandemia

Ogni episodio ruoterà attorno alla realizzazione di un’opera di Leonardo, ma il contesto rinascimentale è relativo perchè, secondo Spotnitz, “serie così sono come macchine del tempo che ci fanno sembrare questi personaggi del passato come qualcuno che potrebbe vivere oggi stesso, ripensiamo ai demoni che hanno dovuto affrontare, sono come i demoni che affrontiamo noi“.

Un serie dalla quale la Rai, come ammesso da Maria Pia Ammirati, “si aspetta molto“. Con un budget da trenta milioni di euro e metà delle scene già girate prima dello scoppio dell’emergenza sanitaria, è stata la prima in Europa a tornare sul set con i protocolli Covid, riorganizzando la ricostruzione degli ambienti in studio per ragioni di sicurezza; un lavoro di cui va fiero Bernabei, che considera Leonardo “patrimonio dell’umanità” e vede in lui un messaggio di speranza proprio rispetto al dramma della pandemia:

“Viviamo in un tempo che ci mette alla prova in continuazione, il virus ci divide, ci spaventa, ci fa sentire soli, chiude il nostro orizzonte. Leonardo con la sua curiosità ci spinge a guardare oltre. [...] Raccontare la sua storia è per noi un’esortazione a credere nel genere umano e nel futuro [...] Il genio da solo non ce la fa, l’unico modo di compiere davvero un’opera è farla insieme. La perfezione non è di questo mondo, tanto è vero che la Gioconda non è mai stata finita, è un bellissimo messaggio: noi non siamo perfetti, il mondo è imperfetto, la passione e il coraggio invece sono di questo mondo e insieme usciremo fuori da tutto questo”.



Articoli che potrebbero interessarti


Aidan-Turner con la fidanzata Caitlin Fitzgerald
Leonardo: chi è Aidan Turner


Leonardo - Aidan Turner e Matilda De Angelis
Nel cuore e nella mente di Leonardo


Leonardo - Aidan Turner
Leonardo: il trailer della nuova serie Rai


Leonardo - Freddie Highmore e Aidan Turner
Il finale di Leonardo: dalla fantasia alla fantascienza!

Lascia un commento


Se sei registrato fai il login oppure Connetti con Facebook

Per commentare non è necessaria la registrazione, tuttavia per riservare il tuo nickname e per non inserire i dati per ciascun commento è possibile registrarsi o identificarsi con il proprio account di Facebook.