leonardo



9
novembre

LT MULTIMEDIA: CONCORDATO PREVENTIVO PER “SODDISFARE I CREDITORI”. NEL 2014, 25MLN DI DEBITI

Lt Multimedia

Si avvia al termine l’avventura di Lt Multimedia. La società di Valter La Tona ha deciso di chiedere il concordato preventivo come risoluzione alla crisi economica del gruppo, che gestisce canali tv tematici come Alice, Leonardo, Marcopolo, Nuvolari (quest’ultimo ceduto lo scorso luglio e curato solo come concessionaria pubblicitaria) oltre che riviste e piattaforme web.




17
febbraio

DM LIVE24: 17 FEBBRAIO 2015. LEONARDO SI DA’ ALLE TELEVENDITE, SPLIT TV TERMINA LE TRASMISSIONI E FA SPAZIO A GAZZETTA TV, PINTUS VS PAPI

Angelo Pintus

Angelo Pintus

Leonardo si dà alle televendite

RG87 ha scritto alle 14:06

Leonardo dalle 10 alle 13 da inizio mese trasmette televendite.

Split tv termina le trasmissioni e fa spazio a Gazzetta TV

RG87 ha scritto alle 14:06

Da oggi Split Tv ha terminato le proprie trasmissioni, presente ora il promo di Gazzetta Tv.

Pintus VS Papi

Ieri pomeriggio Angelo Pintus è stato ospite del programma “Lo Zoo di 105” condotto da Marco Mazzoli  in onda su Radio 105.

Partiamo dal fatto che non è che abbia fatto il pezzo della vita, bisogna ammetterlo. Sono arrivato lì, ho sentito una luce che si spegneva. Tu hai delle cose in mente e arrivi lì e cambia tutto e dici “O minchia!”.  In un istante si è cancellato tutto quello che avevo, non riuscivo a leggere il gobbo e pensavo solo una cosa: “Sono nella merda!”. “Avevo l’ansia del giorno prima di Siani e dicevo ‘Ti prego, non farmi fare battute sbagliate’, ‘Fa’ che non ci siano bambini in prima fila’. Il pezzo non era il massimo, l’ho fatto anche male. Ho tentato anche una chiusa romantica, ma non ne ha parlato nessuno perché non gliene importa niente a nessuno della fratellanza in questo mondo”. “Comunque è sempre meglio fare qualcosa ed essere criticati che passare la vita a criticare chi lo fa. Ce l’ho pronta dalle superiori questa frase”. “Molti di quelli che criticano, poi vai a vedere nei loro profili di facebook e hanno o un microfono in mano, o una chitarra, è tutta gente che non ce l’ha fatta”.


13
marzo

DM LIVE24: 13 MARZO 2014. BELEN NERVOSA AL PARCO – TUTTI I CANALI LT SUL DIGITALE TERRESTRE – LA COPPIA CHE ODIAVA I BAMBINI SU C+I

Belen nervosa al parco

Belen nervosa al parco

Il DM Live 24 è un post pubblicato ogni giorno (a mezzanotte circa) nel quale, tramite i commenti, vengono raccolte in tempo reale le segnalazioni degli utenti su qualunque programma in onda e, più in generale, in relazione a qualsivoglia notizia televisivamente rilevante. I più interessanti verranno pubblicati nel DM Live 24 del giorno successivo.

Belen nervosa al parco

tinina ha scritto alle 14:52

MILANO – Una Belen Rodriguez quantomeno tesa quella fotografata in un parco a Milano. La showgirl argentina è stata sorpresa da “Diva e donna” mentre, durante una tranquilla passeggiata all’aria aperta col figlio Santiago, perde la pazienza con un paparazzo appostato. Forse un po’ di nervosismo per via del nuovo progetto imprenditoriale di hair stylist o il debutto in tv con un programma tutto suo su Italia Uno… (Fonte Leggo)

Tutti i canali LT Televisioni sul digitale terrestre

Con l’arrivo di NUVOLARI si completa l’offerta LT TELEVISIONI sul DTT. Tutti i canali sono visibili in chiaro su satellite ed in live streaming gratuito (previa registrazione) su pc, tablet e smartphone sulla piattaforma ITALIA SMART all’indirizzo www.italiasmart.tv, con copertura worldwide, o tramite app disponibili gratuitamente su Google-play, Samsung-Apps e App Store. Si ricorda che i canali sono anche visibili sulla piattaforma satellitare Tivusat: Alice al 41, Leonardo al 42, Marcopolo al 43 e Nuvolari al 44.

La coppia che odiava i bambini su Crime+Investigation

La minigonna, i Beatles, i Rolling Stones, la Swinging London: questa era l’Inghilterra negli anni ’60. Ma, nello stesso periodo, la vita degli inglesi veniva sconvolta da una serie di crimini orrendi: atroci delitti a sfondo sessuale perpetuati contro dei minorenni. I colpevoli? Una coppia di fidanzati, Ian Brady e Myra Hindley: dal 1963 al 1965 uccisero cinque ragazzi tra i 10 e i 17 anni nei dintorni di Manchester. La loro storia viene raccontata nella miniserie in tre episodi La coppia che odiava i bambini, in onda da domenica 16 marzo alle 21.55 su Crime + Investigation (canale 117 di Sky).





13
dicembre

ALICE SBARCA FREE SUL DTT CON MARCOPOLO E LEONARDO. NASCE ALICE CUCINA

Casa Alice - Alice

Casa Alice - Alice

Ed è rivoluzione per LT Multimedia. Come recitano i promo in rotazione sui 5 canali del gruppo, dopo la “cacciata” di Sky dalla propria piattaforma e “finalmente libera dai vincoli imposti” dal gruppo che fa capo a Rupert Murdoch, come recita il comunicato, l’intero bouquet di canali di Valter La Tona trasloca finalmente sul digitale terrestre, come da DM auspicato. Finalmente sì, perché fino ad oggi gli spettatori hanno avuto solo un assaggio delle proposte di LT Multimedia, ex Sitcom, tramite Arturo, utilizzato come contenitore di repliche passate.

Dal 1 gennaio 2014 invece si cambia musica. Arturo cesserà di esistere e al suo posto arriva direttamente dal satellite Alice, il primo e unico – nonché storico – canale dedicato esclusivamente alla cucina (da cui peraltro pure Antonella Clerici ha attinto). Gli affezionati non dovranno quindi preoccuparsi: tutti i volti noti semplicemente cambieranno frequenza, e sbarcheranno sul canale 221 del digitale terrestre (40 di TivuSat). Certo, la numerazione non è a favore, ma va detto che con una buona campagna pubblicitaria e vista la qualità della programmazione, molto popolare, il canale potrebbe spiccare il volo.

Non solo, ad Alice – che sarà centrale nella nuova strategia del gruppo italiano – verrà affiancato il canale Alice Cucina, dedicato interamente alle scuole di cucina, che da metà 2014 – assicurano – sarà trasmesso in alta definizione. La new entry però è in esclusiva sul canale 41 della piattaforma Tivusat, mentre su SES ASTRA 19,2° verrà trasmesso, sempre free to air, Alice Kochen, la versione in lingua tedesca di Alice, destinata perlopiù a Germania, Austria e Svizzera. A far compagnia agli spettatori tedeschi saranno ancora i volti storici del canale madre, che si cimenteranno in alcune produzioni del tutto originali. Destino simile per Leonardo, canale 222 del DTT, dedicato interamente alla casa e al design, che farà compagnia ad Alice e sarà in onda 24/7, anche su Tivusat al canale 42 (alcune delle produzioni inoltre verranno proposte su Alice Kochen).


6
dicembre

ALICE, LEONARDO E MARCOPOLO FUORI DA SKY. E LA TONA LANCIA LA CAMPAGNA #CHEFAIMICACCI? (MA NON HA LE FREQUENZE DI SPORTITALIA SUL DTT?)

Alice Leonardo e Marcopolo fuori da Sky

Alice Leonardo e Marcopolo fuori da Sky

Non c’è pace per i canali di LT Multimedia. Dopo i problemi riscontrati tempo fa con la rilevazione dei dati Auditel, adesso arriva lo stop di Sky. La piattaforma satellitare ha deciso di escludere a partire dal 1° gennaio 2014 dalla propria offerta Alice, Leonardo, Marcopolo e Nuvolari che, conseguentemente, saranno visibili sul satellite sulla piattaforma gratuita TIVUSAT e sull’innovativa piattaforma ITALIA SMART per pc, smartphone e tablet.

L’editore Valter La Tona, dalla mezzanotte di oggi, lancia la campagna di saluto dei canali Alice, Leonardo, e Marcopolo agli abbonati Sky, dal titolo “Che fai, mi cacci?”, affidata ai volti di Franca Rizzi e Daniele Persegani, conduttori storici del programma Casa Alice in onda dal 2003 sull’omonimo canale.

Con questa decisione Sky Italia ha deciso unilateralmente di cancellare quasi 20 anni di attività e di investimenti. Si vanifica così un avviamento professionale ed industriale, oltre che un enorme lavoro fatto da un piccolo Gruppo indipendente italiano (LT MULTIMEDIA) e svolto sia a vantaggio esclusivo del pubblico e degli abbonati, sia a favore della valorizzazione di un sistema italiano di contenuti di qualità, espressi da migliaia di piccole e medie realtà tipiche del tessuto economico italiano, all’insegna della tradizione e della grande capacità di innovazione e creatività“, commenta La Tona.





15
marzo

LEONARDO-BILLO’: MI VUOI SPOSARE? (VIDEO) L’AMORE AI TEMPI DELLA CHAMPIONS

Leonardo e Anna Billò

La Juventus nei quarti di finale di Champions League incontrerà il Bayern Monaco. Il Paris Saint Germain il Barcellona. Leonardo incontrerà Anna Billò. Il Real Madrid invece il Galatasaray. Di queste situazioni solo una  prevede l’incontro davanti a un altare o a un banchetto del Comune. Giochiamo a scoprire qual è l’intrusa? E, sebbene la squadra di Mourinho con il Galatasaray ci vada a nozze, no. Non c’entra il Real. Parliamo naturalmente della proposta di matrimonio che Leonardo (sotto il video), direttore sportivo del Paris Saint Germain, ha fatto alla giornalista Anna Billò, sua fidanzata da quattro anni, durante il collegamento tra Sky e la città di Nyon dove sono appunto avvenuti i sorteggi Champions.

La giornalista nello studio Sky insieme a Massimo Mauro e Alessandro Costacurta ha accolto la proposta, elaborata con tempi televisivi precisi come uno schema di Mourinho, con un imbarazzato “ma per carità. Poi, come non comprenderla, le è presa a ridere. Alla fine, tra un timido “…queste cose a casa” e un professionale “andiamo avanti“, sollecitata anche dai suoi colleghi che continuavano a ripetere “mamma mia è bellissimo” e “grande Leo” , finalmente ha sussurrato “va bene. va bene, si“. E, educatamente, ci ha aggiunto pure un “grazie .”Secondo me è impazzito“, il commento fuori onda della giornalista evidentemente emozionata. Intanto, il marketing di Sky stappava lo champagne pensando alle visualizzazioni su YouTube dell’accaduto e alla conseguente pubblicità indiretta, che quando è inaspettata è bello, ma quando è pure gratuita è meglio.

Il siparietto romantico ci insegna due cose. La prima è che dire subito di “sì” agli uomini è sempre una fregatura. Questa era la terza volta che Leonardo faceva alla giornalista la fatidica proposta. La seconda è che gli uomini latini sono meno disadattati degli altri e non hanno paura di lasciarsi trasportare dalle emozioni. Ve lo ricordate il bacio appassionato e commosso tra Iker Casillas e Sara Carbonero subito dopo che la Spagna aveva vinto il mondiale? Ecco, appunto.


30
aprile

STUDIOMANIA: RAI CPTV TORINO E IL MUSEO DELLA RADIO E DELLA TELEVISIONE

StudioMania - CPTV Rai Torino

Dopo aver passato in rassegna i centri di produzione dei principali poli televisivi italiani (qui tutti i post), quest’oggi lasciamo Lazio e Lombardia per spostarci in Piemonte e parlare di un Centro di Produzione tanto particolare quanto storico: quello torinese della Rai

L’obiettivo del Centro di Produzione Rai di Torino è quello di sviluppare e realizzare progetti televisivi, mettendo a disposizione 3.000 mq di studi adattabili a qualsiasi tipo di esigenza, 1 virtual set, 20 postazioni di post-produzione, 9 laboratori, un settore di scenografia, uno di falegnameria, oltre a spazi per le redazioni, aree guardaroba, trucco e costumi, camerini completamente attrezzati e aree magazzini, con una vasta quantità di arredi e oggettistica riprodotta e originale per l’allestimento dei diversi ambienti.

I servizi offerti alle reti coprono tutte le esigenze produttive: dallo studio alla scenografia, con progettazione e realizzazione di allestimenti scenografici attraverso opere in legno, metallo, polistirolo, plastica e plexiglass; fondali pittorici, stampi, sculture e lavorazioni in termoformatura; decorazioni per qualsiasi tipo di allestimento; realizzazione di impianti luminosi. Ma anche progettazione e realizzazione di costumi e trucco; montaggio; postproduzione audio e video (ogni anno circa 42.000 ore di lavoro di montaggio per i programmi e per il telegiornale regionale); grafica in 2D e 3D; lavorazioni audio e video. Inoltre, per le riprese esterne, vengono utilizzati pullman regia e troupe leggere, mentre il Centro garantisce anche la messa in onda tecnica delle trasmissioni televisive regionali e nazionali, anche sul satellite.


2
ottobre

NON SOLO ISOLE E TALPE, VELINE E CARRAMBE, FLOP E BOOM

Rubriche TGR - Raitre @ Davide Maggio .it

La tv che c’è… e non si dice… (o si dice sottovoce) 

Lo so, non ne parliamo mai. O quasi mai. Ma mi accorgo che nell’universo della tv generalista ci sfuggono a volte programmi che passano sotto silenzio, pur con ascolti che farebbero gola a molti – e più celebrati, o discussi – compagni d’etere. Programmi difficili? Forse. O forse no.

Parliamo di programmi di informazione, ma senza intendere i grandi Tg Nazionali. Pensavo, per una volta, a quel “piccolo” territorio (ma, sugli ascolti, mica tanto piccolo) che sono i Tg Regionali della Rai, ma soprattutto le loro rubriche. Ciascuna con il proprio tema e il proprio linguaggio. Può piacere o non piacere, ma registro che esistono. E stanno anche per riprendere.

Così, in attesa di vedere che cosa saranno, dal 20 ottobre, queste nuove Morning News regionali su Raitre, segnalo rapidamente che da lunedì prossimo torna “Leonardo”, in diretta da Torino alle 14.50 sulla terza rete: dieci minuti di scienza declinata dalla medicina alla fisica (a proposito, nella prima puntata si parlerà anche del grande flop del Cern di Ginevra. Avete presente l’acceleratore di particelle che si è rotto?). Un programma che – zitto zitto – va avanti da 17 anni. A seguire, alle 15.00, tocca a “Neapolis” (anno nono), titolo che ammicca alla sede dove viene realizzato, Napoli, e alla “città nuova” del web e delle nuove tecnologie. Vale la pena di tenerlo d’occhio. Così come, per gli appassionati di montagna e alpinismo, riprende il 10 ottobre, la più “giovane” di queste rubriche “Montagne”.