16
marzo

Pagelle TV della Settimana (8-14/03/2021). Promossi Berti e Ti Spedisco in Convento. Bocciati La Caserma e la De Angelis

orietta berti

Orietta Berti

Promossi

9 a Il Commissario Montalbano. La novità è che, se prima mettevano d’accordo tutti, le gesta del personaggio di Luca Zingaretti stavolta hanno fatto discutere. Sotto accusa il colpo di scena che ha visto Montalbano lasciare la fidanzata per un’altra. Meglio così, una scossa dopo tanti anni che rende un seguito ancora più doveroso. Lunga vita.

8 a Orietta Berti. A Sanremo finito, l’Usignolo di Cavriago ne raccoglie ancora la scia mediatica. Coccolata da Fazio, trattata come star a Verissimo, ha più che raddoppiato i follower su Instagram e centuplicato gli ascolti su Spotify. La barca va alla grande.

7 a Ti Spedisco in Convento. Il nuovo arrivato su Discovery+ non è un Collegio rimaneggiato e questa è già una buona notizia. Il docureality si stacca da quel modello mettendo al centro le storie e il confronto che non appare nè forzato nè artificioso. A differenza di quello che ci si poteva aspettare, manca un po’ di impatto e non c’è una marcata linea comedy. D’altro canto c’è un prezzo da pagare per l’autenticità del racconto che coinvolge vere suore e un vero convento, non microcosmi ricreati a fini televisivi.

6 all’intervista di Oprah Winfrey a Harry e Meghan. La conduttrice fa sfoggio di tutta la sua abilità scenica e retorica, sa dove vuole andare a parare, guida il discorso e plasma la storia della Duchessa nel verso più opportuno. Allo stesso tempo ha l’aria di essere un racconto smaccatamente di parte che sembra andare a fondo solo per avvalorare le tesi della coppia autoesiliata.

Bocciati

5 a Belen Rodriguez a C’è Posta Per Te. Non siamo bacchettoni ma in uno show così seguito, il mix mise sexy, movenze hot e battute esplicite sul sesso risulta nel complesso inopportuno.

4 a La Caserma. Partito bene sulla scia del successo de Il Collegio, il docureality di Rai2 crolla puntata dopo puntata. Pur di accodarsi al ‘gemello’ di palinsesto, il programma si è reso indefinito e non sono bastati gli addominali dei protagonisti come valore aggiunto. Le atmosfere sono cupe e si è rivelata infelice la scelta di realizzare ben 6 puntate da oltre 2 ore.

3 al monologo di Matilda De Angelis a Propaganda Live. Per una volta che abbiamo promosso una valletta sanremese, dobbiamo sorbirci le sue lamentele per essere stata criticata sugli abiti a differenza di quanto sarebbe accaduto, a suo dire, con gli uomini (maggiori info qui).

2 a Pietro Dalle Piane. Il fidanzato di Antonella Elia si è trovato nel mezzo di una faccenda più grande di lui, ma – chiarito questo aspetto – è da quando il pubblico televisivo ha imparato a conoscerlo che si rende protagonista di atteggiamenti sgradevoli e usa parole fuori posto.

1 a Daniela Martani all’Isola dei Famosi. La scelta di Mediaset ha del vergognoso e fa specie che ci si diverta tanto in puntata ad insistere sull’essere vegana della concorrente. Peraltro non è la prima vegana o vegetariana a partecipare al programma.



Articoli che potrebbero interessarti


Squadra Antimafia Marco Bocci pazzo
LE PAGELLE DELLA SETTIMANA TV (9-15/11/2015). PROMOSSI SKY TG24 ED E’ ARRIVATA LA FELICITA’, BOCCIATI BELEN E L’INFORMAZIONE SU PARIGI DI CANALE 5


pausinisanremo2021-5
Sanremo 2021: le pagelle della Seconda Serata


achille lauro
Sanremo 2021, le pagelle della prima serata


il collegio
Il Collegio ha fatto scuola: arrivano la Caserma e il Convento

2 Commenti dei lettori »

1. Maria Cristina Giongo ha scritto:

17 marzo 2021 alle 13:31

Sono d’accordo e neppure io sono bacchettona ma Belen era veramente esagerata! Più ridicola che sexy nel modo di vestire, parlare, mettere in mostra il seno; dove è finita la bella e semplice ragazza di una volta?



2. Viola ha scritto:

17 marzo 2021 alle 14:44

Ma ancora ci meravigliamo degli abiti della Rodriguez?Sempre stata una donna da 4 soldi volgare e mi fermo che e’meglio.Ci siamo capiti.



RSS feed per i commenti di questo post

Lascia un commento


Se sei registrato fai il login oppure Connetti con Facebook

Per commentare non è necessaria la registrazione, tuttavia per riservare il tuo nickname e per non inserire i dati per ciascun commento è possibile registrarsi o identificarsi con il proprio account di Facebook.