4
marzo

Ascolti Sanremo 2021: seconda serata del 3 marzo

Amadeus e Fiorello - Sanremo 2021

Amadeus e Fiorello - Sanremo 2021

Il Festival di Sanremo 2021 non tiene i già tiepidi ascolti dell’esordio e cala. La seconda serata – in diretta su Rai 1 dalle 21:31 alle 1:42 – è seguita da 7.586.000 spettatori, con uno share del 42.1% (ieri 8.363.000 – 46.6%). Nel dettaglio, la prima parte – dalle 21:31 alle 23:55 – raccoglie 10.113.000 spettatori (41.2%), mentre la seconda – dalle 00:00 alle 1:42 – segna 3.966.000 spettatori (45.7%). L’anteprima Sanremo Smart – dalle 20:52 alle 21:26 – dedicata alla gara tra le altre quattro Nuove Proposte conquista 9.792.000 spettatori, pari al 33.5% (ieri 11.592.000 – 38.7%). Nella fascia prime time (20:30/22:30) su Rai 1 si sono sintonizzati 10.202.000 spettatori con il 35.6% (ieri 11.488.000 – 39.6%). Il totale contatti nella prima parte del Festival è pari a 21.969.000, con una permanenza del 46.03% (ieri 22.825.000 – 48.96%), mentre nella seconda parte 8.846.000, con una permanenza del 44.83% (ieri 9.209.000 – 45.74%).

>>> I dati auditel completi di mercoledì 3 marzo 2021

Il confronto con la seconda serata dello scorso anno

Lo scorso anno la seconda serata di Sanremo, in onda mercoledì 5 febbraio 2020, non subì “scossoni” rispetto al debutto, incollando su Rai 1 9.693.000 spettatori, con uno share che toccò il 53.3%. Fu in valori percentuali – complice l’orario di chiusura alle 1:43 – il risultato più alto degli ultimi 25 anni per il mercoledì sanremese. L’anteprima Sanremo Smart, sempre dedicata alle Nuove Proposte, nel 2020 sfiorò i 12 milioni di spettatori (11.906.000), pari al 41.9%. La fascia di prima serata totalizzò 12.310.000 e il 44.1%.

Il mercoledì dell’Amadeus-Fiorello bis, rispetto a Sanremo 2020, registra in valori assoluti un calo di oltre 2 milioni e in valori percentuali un crollo dell’11.2%. Per trovare una seconda serata del Festival con un numero di spettatori inferiore occorre tornare al 2008, quando la kermesse guidata da Pippo Baudo (con Piero Chiambretti, Bianca Guaccero e Andrea Osvart) precipitò a 6,5 milioni di spettatori (32.3%). In quell’occasione, il Festival iniziò alle 21:08 e terminò alle 00:53. In share, invece, la serata di ieri è in linea con il 41.7% di Carlo Conti nel 2015, quando però Sanremo iniziava circa mezz’ora prima (21:17) e terminava intorno a mezzanotte e mezzo (00:39); gli spettatori, infatti, furono più di 10 milioni. Nel 2014 la seconda serata di Fabio Fazio non arrivò al 34%, con 7,7 milioni (non c’era ancora Sanremo Smart e l’orario di apertura/chiusura era 20:54/00:54).

Sulle altre reti, da segnalare ieri sera Daydreamer – Le Ali del Sogno su Canale 5, seguito da quasi 2 milioni di spettatori, pari all’8.9% di share. Lo scorso anno, contro la seconda serata del Festival, la rete ammiraglia Mediaset raccolse 1,6 milioni e il 6.9% con il film Matrimonio al Sud. Su Rai 3, invece, Chi l’ha Visto? ottiene 1.777.000 spettatori e il 7.3% (lo scorso anno 1,4 mln e il 5.8%). Ieri sera, inoltre, alle 20:45 si è giocato il turno infrasettimanale di Serie A (la rete più seguita in prime time è Sky Sport 251 con l’1.07%).

>>> I dati auditel delle seconde serate di Sanremo degli ultimi 20 anni

I picchi della seconda serata

La seconda serata registra un picco in valori assoluti alle 21:46, quando circa 12,5 milioni di spettatori (42.7%) seguono Elodie – appena scesa dalla scala per il suo primo ingresso – annunciare il secondo Big in gara, Bugo.

Gli ascolti del PrimaFestival

7.091.000 spettatori – 25.7% di share (ieri 7.841.000 – 27.8%; nel 2020 8.228.000 – 30.9%)



Articoli che potrebbero interessarti


Amadeus - Sanremo 2021
Ascolti Sanremo 2021: serata finale del 6 marzo


Amadeus, Amoroso, Emma - Sanremo 2021
Ascolti Sanremo 2021: quarta serata del 5 marzo


Vittoria Ceretti e Amadeus - Sanremo 2021
Ascolti Sanremo 2021: terza serata del 4 marzo


Amadeus - Sanremo 2021
Ascolti Sanremo: tutti i dati auditel delle seconde serate

5 Commenti dei lettori »

1. Eightball ha scritto:

4 marzo 2021 alle 11:27

Ma nel 2021 ha ancora senso parlare di ascolti TV?!? è ora che l’auditel vada in pensione insieme a tutti quelli che ci vanno dietro.
è possibile indicare anche tutte le interazioni social e streaming? Grazie!



2. Claudio ha scritto:

4 marzo 2021 alle 11:47

I miei genitori sono gli inici ad aver visto il festival al televisore. Io ero collegato tramite RayPlay ad apple TV. I miei amici in streaming ecxt. L’Auditel e’ una fesseria. Chi vi crede?



3. Sanremese ha scritto:

4 marzo 2021 alle 12:18

Anche basta con le giustificazioni patetiche. Hanno fatto “Er festival ar passo coi tempi de oggggi”, hanno riempito l’Ariston con rapper tamarri e tatuati, hanno chiamato l’aspirante filosofa creola “Elodie” al posto che un tempo veniva occupato da Anna Falchi/Valeria Mazza/Eva Herzigova/Laetitia Casta, per non parlare di quel fenomeno da baraccone di achille lauro.

Il risultato è che hanno perso 11 (undici) punti. E’ la waterloo dei partito dei “riformisti” di Sanremo, PUNTO.

@Eightball

Non avrebbe senso conteggiare quelle che tu chiami “interazioni social”.
La Rai incassa dagli spot pubblicitari che appaiono in televisione (o al limite su RaiPlay), non dai retweet. Parlare di una trasmissione senza guardarla non cambia di una virgola il conto economico dell’emittente.



4. Eightball ha scritto:

4 marzo 2021 alle 13:01

@sanremese non ho detto di conteggiare le itnerazioni social, ma di darne evidenza nei vari blog come questo. Sono cambiati i tempi e non si può parlare solo di auditel. Giustamente come dici tu gli incassi dipendono dagli sponsor le cui pubblicità passano in tv, è ora, quindi, che cambi anche il marketing commerciale.
Comunque sono del’idea che non bisogni dare delle giustificazione. Sanremo rimarrà sempre sanremo indipendentemente dagli ascolti. Il più grande evento musicale italiano.



5. Antonio ha scritto:

4 marzo 2021 alle 15:22

Ma grazie a dio ci sta Elodie al posto di Anna Falchi. Ma che problemi avete con il cambiamento? Tutto cambia e chi non lo fa si estingue



RSS feed per i commenti di questo post

Lascia un commento


Se sei registrato fai il login oppure Connetti con Facebook

Per commentare non è necessaria la registrazione, tuttavia per riservare il tuo nickname e per non inserire i dati per ciascun commento è possibile registrarsi o identificarsi con il proprio account di Facebook.