4
marzo

Sanremo 2021, conferenza stampa della terza serata. Amadeus: «Orgoglioso di questo Festival. Situazione anomala, temevo ascolti più penalizzanti»

sala stampa Sanremo

Festival di Sanremo 2021, terza tappa. La 71esima edizione della kermesse entra nel vivo ed è quasi al giro di boa. Dopo le prime due tappe, per la manifestazione canora è già il tempo di un primo bilancio: a stilarlo saranno in primis Amadeus e il direttore di Rai1 Stefano Coletta nella conferenza stampa che anche oggi seguiremo in diretta. L’incontro con i giornalisti si aprirà con l’immancabile commento sui dati d’ascolto della seconda serata. Appuntamento a partire dalle ore 12.

12.05 – Apre la conferenza stampa l’Assessore al Turismo del Comune di Sanremo.

12.07 – Elena Capparelli (Rai Play) per l’analisi dei dati digital e social: aumento del 22% sulla fruizione live di Sanremo, Lauro ed Annalisa le clip più viste. Bugo ed Elodie i momenti più commentati. “E’ il Festival più social di sempre”.

Sanremo 2021, commento degli ascolti della seconda serata

12.11 – Stefano Coletta, direttore di Rai1 sugli ascolti: “Ho gradito ancor di più la serata di ieri rispetto al debutto. Dico chapeau ad Amadeus e Fiorello, è stata una serata variegata e appropriata per i tempi che viviamo. Voi mi aspettate al varco sullo share ma voglio premettere che davvero questa edizione del Festival è incomparabile e non è una tecnica comunicativa di difesa. La Rai ha compiuto un’impresa eroica, ha fatto nascere un fiore nel deserto. Penso che quello di ieri fosse un racconto da apprezzare per quello che stiamo vivendo, la premessa forte siamo riusciti a fare questo show, dopo che per mesi l’azienda ha dovuto occuparsi di protocolli.

La prima parte del Festival 42,22% di share, la seconda 45,70%. Tradizionalmente nella seconda serata c’è un declivio, quest’anno dopo tanti anni il calcio ha coinciso con la settimana sanremese. Ieri sera il declino di 4 punti e mezzo corrisponde perfettamente con le 6 partite andate in onda su Sky. Si è spostata solo la parte del calcio, che dal 2014 non impattava su Sanremo.

Ho trovato Amadeus ancora più bravo dell’anno scorso: rassicurante, intrattenitore…”. E cita Freud: “Il ’sentimento del perturbante’ capita quando hai un rapporto con una cosa famigliare ma che vedi in una forma diversa. L’idea di una narrazione senza la terza parete umana del pubblico è un elemento, soprattutto per le fasce più anziane, di specchio alle proprie ferite. Tant’è che il Festival dimostra grande successo nelle fasce giovani. Tra i talenti che ho visto nel ventaglio delle performance ce ne sono alcuni di cui sentiremo parlare. Faccio un plauso ad Elodie, che pure era un talento quasi non conosciuto della tv. E’ stata la vera co-padrona di casa. Il picco di share (quasi 51%) è suo con Fiore, il picco delle teste è quando con Amadeus presentano Bugo”.

Sanremo 2021, Amadeus: “Orgoglioso di questo Festival”

12.22 – Tocca ad Amadeus: “Ringrazio la Rai. Le prime telefonate sono state dell’AD, del Direttore Generale. Sono molto orgoglioso di questo Festival. Quello che noi tutti stiamo facendo è unico e straordinario che mi auguro non accada più. Sarebbe stato più facile rinunciare. Quando dicevo che serviva il pubblico passavo per capriccioso ma non è così. La differenza tra Sanremo e un programma televisivo è che il Festival è il più grande evento italiano; quest’anno non è un Sanremo come lo abbiamo sempre vissuto. Noi cerchiamo di fare il meglio, ecco perché i dati che leggo mi sorprendono in positivo. Perché siamo un mese dopo, perché giocava la Juve che è molto seguita in Italia, stasera c’è l’Inter. E ci sono persone che non sanno se la sera riescono a mettere il piatto a tavola, c’è gente disperata, oggi ci si chiede ‘dove mangiamo’. Questa è una situazione anomala, non lo dobbiamo dimenticare, l’anno scorso eravamo in una situazione di massimo evento. Ecco perché dico che questi dati sono clamorosi. Dicevano: la gente guarderà Sanremo. Ma non è scontato perché tanti sono arrabbiati in questo momento. Questo è il Sanremo televisivo più forte che ci possa essere, perché questo non è l’evento del Festival ma è un programma televisivo perché il resto ci è stato tolto. E’ una gioia maggiore fare oggi il 42% perché il 52% dell’anno scorso era una cosa bella ma in un momento diverso”.

Sanremo 2021, ospiti terza serata

12.29 – Scaletta terza serata da Claudio Fasulo. Apriranno la serata i Negramaro. Ibra avrà due ospiti: Mihajlovic e Donato Grande. Poi Valeria Fabrizi, Antonella Ferrari, Vittoria Ceretti co-conduttrice.

Sanremo 2021, caso Maneskin: “Non è plagio”

Sui Maneskin abbiamo consultato i nostri consulenti musicali e riporto alcune valutazioni che portano alla conclusione che non si tratta di plagio. Melodia ed incipit sono diversi, c’è solo la ripetizione di “Fuori di testa”. La conclusione dei consulenti è che non c’è plagio, la questione quindi viene archiviata.

12.35 – ‘Ora o mai più’ si farà ancora? Coletta: “E’ un format su cui ragioniamo spesso, non escludo possa tornare”.

12.37 – Amadeus, riferendosi all’attenzione che hanno avuto l’ingresso di Bugo e, il giorno prima, Diodato: “Abbiamo una memoria legata a un momento piacevole della nostra vita, è un dato psicologico che c’è”.

12.41 – “Irama è regolarmente in gara. Può vincere, se dovesse vincere mostreremo il video e ci metteremo in collegamento con lui. E’ un Sanremo anomalo anche per questo”.

12.43 – Amadeus sulle giurie: “La demoscopica ha un’identità diversa dalle altre. E’ abbastanza lontana dalle innovazioni ma anche dalla forti tradizioni. Sono curioso di vedere cosa accadrà in queste serate con le tre componenti demoscopica-sala stampa-televoto. Stasera vota l’orchestra”.

12.47 – Coletta torna a rivendicare la propria posizione sull’andamento del Festival. “Speriamo che dal prossimo anno torni tutto come sempre. Uscendo dall’Ariston anche noi ci spaesiamo ogni giorno. Questo è un tema macro per tutta la tv, siamo seduti sul fatto che dobbiamo presentare per anni e anni gli stessi volti, ma da un punto di vista artistico penso sia premiante aver scoperto talenti che faranno la storia”.

Sanremo 2021, Amadeus: “Stasera un Ibra diverso”

12.49 – Amadeus: “Ibra stasera ci sarà in una voce diversa. Vedremo un Ibra con un grande legame con Mihajlovic, ci racconteranno la loro amicizia nata in maniera particolare. E poi avremo questo altro campione in sedia a rotelle, quella delle barriere architettoniche è una battaglia non meno importante delle altre. E’ anche un modo per sensibilizzare il Paese su questo tema”.

12.53 – Fasulo anticipa: “Lauro stasera canterà Penelope, ma non anticipiamo il suo look”.

12.56 – Amadeus riprende la parola: “Se la serata di ieri fosse andata in onda pari pari l’anno scorso, avrebbe ottenuto l’esito dell’anno scorso. Ma la situazione è diversa, la gente è arrabbiata. L’Ansa parla di picco di povertà (…) La scelta musicale? Già l’anno scorso era in questa direzione, si va in una strada nuova, ho pensato ad allargare il bacino ad un pubblico che si riteneva lontano da Sanremo. Tornassi indietro lo rifarei. Spiace che alcuni ospiti per ragioni di Covid non sono potuti venire. Sommate tutto questo e il dato si spiega”.

13.05 – Coletta rimarca: “Nelle intenzioni del direttore artistico e nella scelta di alcuna discografia ci sia stato un dovere culturale di dare una possibilità a persone meno conosciute ma molto interessanti. Questa volta è tutto meno razionale e tecnico rispetto alle tradizionali letture del dato televisivo. Colgo però che c’è un’esplosione di giovani davanti a Rai1 (…) Fiorello seduto tra i palloncini in sala forse per le fasce più anziane non era rassicurante“.

13.12 – Fasulo ironico corregge un collega: “In mia presenza non si parla di ‘messa cantata’ ma di ‘preghiera laica‘” (riferimento al tormentone cucitogli addosso da Striscia la Notizia).

Sanremo 2021, Amadeus: “Pensavo ad ascolti più penalizzanti”

13.13 – Amadeus: “Non mi sono mai pentito. Pensavo che gli ascolti pensavo potessero essere ancor più penalizzanti. Ho detto: ‘Se pensiamo agli ascolti quest’anno sbagliamo’. 10 milioni di persone che seguono Sanremo è una gioia indescrivibile”.

13.15 – Ancora Amadeus: “Mi hanno detto che ero capriccioso perché volevo il Festival a tutti i costi. Io non voglio dire oggi se è giusto o sbagliato avere il pubblico, ma dico che se avessimo avuto in platea dei medici sarebbe stato un gesto bellissimo. Ma non è una gara a chi sta meglio; io sono dispiaciuto di quello che accade nel settore dello spettacolo. Ma questo settore è importante come tutto lo è. Io ho fatto in modo di riaprire il mondo dello spettacolo: continuo a pensare che avere 500 medici in sala sarebbe stato meraviglioso“.

13.18 – “E’ difficile pensare a un Sanremo così anche per gli artisti. Anche per Celentano e Benigni si parte dall’idea e bisogna poterla realizzare in tranquillità. Questo è stato difficile con il Covid. Ci sono persone che hanno paura ad uscire in questa situazione o che non possono esibirsi come vorrebbero. Ognuno degli artisti che ho chiamato vorrebbe lasciare un segno, creare un evento, e se questo evento non riusciamo a realizzarlo, questi artisti non vengono. Ma io ho rispetto dei no, anche degli amici che rimangono tali. C’è la tristezza di vedere Sanremo così”.

13.23 – Interviene il Covid manager Marco Nuzzo: “Abbiamo avuto un caso di positività all’antigenico di un collega della TgR che non frequenta la sala stampa, è stato messo in isolamento. Provvederemo alla sanificazione degli ambienti frequentati”.

13.26 – Amadeus sul palloncino dalla forma ambigua in platea: “Non li ho controllati ad uno ad uno, erano dei semplici palloncini…”.

13.30 – Amadeus parla delle presenze femminili, cita Simona Ventura, Giovanna Botteri e Serena Rossi in arrivo sabato. “Ci sono storie e situazioni interessanti da ascoltare”.

13.32 – Termina la conferenza stampa.



Articoli che potrebbero interessarti


Amadeus, conferenza stampa Sanremo 2021
Sanremo 2021, conferenza stampa conclusiva in diretta. Salini: «Spero che Ama e Fiore facciano il triplete»


Sanremo 2021, Sala stampa
Sanremo 2021, conferenza stampa della serata finale. Amadeus: «Non farò il terzo Festival»


Casadilego
Sanremo 2021, i look della terza serata: c’è chi troppo e chi niente


Sanremo 2021, sala stampa
Sanremo 2021, conferenza stampa della quarta serata. Amadeus sbotta per le domande sulla durata: «Amore mio, non posso dare il vincitore all’1 quando ho 26 artisti. Chi verrà dopo di me farà diversamente»

Lascia un commento


Se sei registrato fai il login oppure Connetti con Facebook

Per commentare non è necessaria la registrazione, tuttavia per riservare il tuo nickname e per non inserire i dati per ciascun commento è possibile registrarsi o identificarsi con il proprio account di Facebook.