18
dicembre

Agcom apre un’istruttoria su televoto GFVip 5

dayane mello

Dayane Mello (Us Endemol Shine)

Ennesima grana da risolvere per il Grande Fratello Vip 5, ma stavolta i concorrenti non hanno alcuna “colpa diretta”. Nella giornata in cui Alfonso Signorini dovrà risolvere il controverso “casus Filippo Nardi, la produzione del reality è entrata infatti nella lente d’ingrandimento dell’AGCOM che, a fronte di diverse segnalazioni da parte degli utenti del web, ha deciso di avviare un’istruttoria per verificare la regolarità delle preferenze espresse dal pubblico da casa, nelle varie nomination, attraverso il televoto. Ad insospettire gli utenti le votazioni per Dayane Mello e Rosalinda Cannavò, che godrebbero del favore (e dei voti) del pubblico brasiliano. Ma, verosimilmente, quando si parla di account multipli fake la questione riguarda qualsiasi inquilino, con particolare riferimento a coloro i quali hanno nutrite fanbase.

In una nota rilasciata questa mattina da AGCOM, l’Autorità per le Garanzie nelle comunicazioni, si legge infatti:

L’Autorità, in considerazione delle numerose segnalazioni ricevute e alle diffuse notizie di stampa in ordine a presunte irregolarità concernenti il televoto nell’ambito della edizione autunno 2020 della trasmissione Grande Fratello VIP, ha avviato una istruttoria per verificare con quali strumenti la produzione assicuri la corretta applicazione di quanto stabilito dall’art.5, comma 1-bis, del Regolamento approvato con delibera n.38/11/CONS, con riferimento all’identificazione dell’utente votante e la tracciabilità dei voti a garanzia del rispetto del massimo di voti previsto al comma 2 del medesimo articolo, nonché sulla possibilità di esprimere voti anche dall’estero e come questa eventuale possibilità si concili con la riserva, espressa nel Regolamento del televoto, ai soli utenti residenti in Italia della facoltà di esprimere preferenze“.

I primi dubbi sulla regolarità sono sorti quando Adua ha avuto la meglio, per una sola manciata di voti, su Franceska Pepe nella puntata in onda il 5 ottobre. Noi per primi, occupandoci del caso, avevamo dunque segnalato quanto, in realtà, le votazioni extra-Italia fossero irregolari soltanto tramite gli SMS, mentre nulla vietava, come scritto sul sito ufficiale del programma, di ricorrere all’App Mediaset Play per esprimere la propria preferenza dall’estero. In ogni caso, i telespettatori hanno continuato ad esprimere il loro dissenso, che è esploso ulteriormente quando, nel corso del 23esimo e del 24esimo appuntamento del reality, Dayane e Rosalinda sono risultate le più votate ed hanno ottenuto l’immunità dalle nomination, battendo gli apparentemente più supportati Tommaso Zorzi e Stefania Orlando.

AGCOM, una volta ascoltate le richieste degli utenti, che hanno postato sui social vari screen nei quali il pubblico brasiliano si organizzava per salvare le Rosmello, ha dunque aperto l’istruttoria per capire se GFVIP sta verificando l’identità di chi vota, che dovrebbe essere maggiorenne, e da dove proviene ciascuna preferenza, anche per rispettare il massimo dei voti ad personam previsto dal regolamento. A rigore di logica, se è vietato votare all’estero tramite SMS sarebbe dovuto essere lo stesso anche per le altre modalità indicate dalla produzione.

Condivi questo articolo:
  • Facebook
  • Twitter
  • Digg
  • Wikio IT
  • del.icio.us
  • Google Bookmarks
  • Netvibes

, , ,



Articoli che potrebbero interessarti


Grande Fratello Vip 5 (US Endemol Shine)
Grande Fratello Vip: l’inutile polemica sul televoto dalla Spagna


Sergio Mattarella, Mario Draghi (foto - Quirinale)
I politici più presenti nei TG: Draghi e Mattarella primeggiano. Salvini supera di molto Berlusconi anche a Mediaset, exploit di Zan da Mentana – La classifica


Agcom
Agcom, riforma delle rilevazioni audience: nei dati TV anche quelli delle piattaforme online


Maneskin
Maneskin, ma quanto rosicano i francesi? Damiano li zittirà con un test antidroga volontario

Lascia un commento


Se sei registrato fai il login oppure Connetti con Facebook

Per commentare non è necessaria la registrazione, tuttavia per riservare il tuo nickname e per non inserire i dati per ciascun commento è possibile registrarsi o identificarsi con il proprio account di Facebook.